IL FUOCO DI DIO RIMUOVE LA MALEDIZIONE

Scarica PDF
QUEL GIORNO
UNA GIORNATA DI RICONOSCIMENTO
IL GIUDICE DI TUTTA LA TERRA
GESÙ VIENE IN IRA
IL GIORNO DELLA SUA IRA
IL GIORNO DELLA SUA SENTENZA
L'INFERNO, IL LAGO DI FUOCO E LA SECONDA MORTE
RICONOSCERE I TEMPI
GUARDA LA FOTO GRANDE
INCORAGGIATO DALLA GRANDE IMMAGINE
SALVEZZA COMPLETA
INCORAGGIATO DALLA RIVELAZIONE
SPERANZA DALLA RIVELAZIONE
ECCITATO PER IL RITORNO DEL SIGNORE
CONSEGNATO DALL'IRA
L'ORA DEL SUO GIUDIZIO
PERCHÉ E COSA
L'IRA DEL VECCHIO TESTAMENTO
LE AZIONI DI DIO NEL VECCHIO TESTAMENTO
IL DIO DEL VECCHIO E DEI NUOVI TESTAMENTI
SCOPI RISPETTIVI NEL VECCHIO TESTAMENTO
L'INONDAZIONE E LA CONQUISTA
L'ira feroce di Dio
CRUDELE, FERIA, IRA
STA ARRIVANDO UNA SCOSSA
UN REGNO INCREDIBILE
IL FUOCO DI DIO RIMUOVE LA MALEDIZIONE
Le previsioni di Dio avverranno
È QUESTO IL TEMPO?
VIENI SIGNORE GESÙ

1. Nelle ultime due settimane abbiamo discusso di un'ultima scossa che avverrà quando Gesù tornerà (Gioele
3: 15-16; Aggeo 2: 6-7; Matt 24:29; Eb 12: 26-29). Il termine scuotimento finale si riferisce principalmente ai cambiamenti
nella terra stessa in connessione con la seconda venuta di Gesù.
un. Ricorda, Dio Onnipotente creò uomini e donne per diventare Suoi figli e figlie attraverso la fede
in Cristo, e ha creato questo mondo per essere una casa per se stesso e la sua famiglia. Ef 1: 4-5; Isa 45:18
b. Sia la famiglia che la casa familiare sono state danneggiate dal peccato, a cominciare dal primo uomo
Il peccato di Adamo. Gen 3: 17-19; Rom 5:12; Rom 5:19; eccetera.
1. Gesù è venuto sulla terra la prima volta per pagare il peccato sulla Croce in modo che tutti quelli che credono in Lui possano farlo
essere trasformati da peccatori in figli e figlie di Dio. Giovanni 1: 12-13
2. Verrà di nuovo per restaurare la terra e riportarla in una dimora per sempre adatta per Sé e per i Suoi
famiglia. Atti 3:21; Matteo 19: 27-29; Isa 65:17
2. Seconda venuta è un termine ampio che copre molti eventi che si svolgono in un periodo di tempo. Persone
concentrati su eventi individuali e perdi il significato del ritorno di Gesù: completare il piano di Dio.
un. Ci stiamo concentrando sul risultato finale: il completamento di Dio per una famiglia di figli e figlie con
chi può vivere per sempre su questa terra. Da quel momento in poi, la vita nella casa di famiglia sarà finalmente cosa
era sempre stato pensato per essere: glorificare pienamente Dio e soddisfare pienamente la sua famiglia. Apocalisse 21: 1-7
b. Comprendere il risultato finale e vivere con la consapevolezza che c'è una buona fine davanti a loro
che conoscono il Signore, ci daranno pace mentale e speranza mentre affrontiamo tempi sempre più difficili.
3. Stiamo esaminando una dichiarazione che l'apostolo Paolo fece a un gruppo di cristiani che stavano vivendo
tempi difficili che stavano per peggiorare. Ha scritto per incoraggiarli a rimanere fedeli a Cristo,
nonostante le loro difficoltà, perché ciò che è avanti supera di gran lunga ogni difficoltà presente.
un. Nella sua esortazione di chiusura Paolo ha ricordato ai suoi lettori che apparteniamo a un regno incrollabile, il
regno di Dio. Questo regno sta venendo sulla terra quando Gesù ritornerà e l'arrivo del Suo
regno trasformerà e ripristinerà il mondo. Questa consapevolezza ti sosterrà ora.
b. Paolo lo scrisse quando Dio parlò dal Monte. Sinai La sua voce ha scosso la terra, e questo ha promesso
per scuotere ancora una volta terra e cieli. Allora rimarranno solo le cose eterne. Eb 12: 26-27
1. Questo mondo temporaneo e corruttibile un giorno sarà sostituito da ciò che è eterno: la terra
ripristinato a ciò che Dio ha sempre inteso che fosse prima che fosse danneggiato dal peccato.
2. Eb 12:29 - In questo contesto Paolo si riferì a Dio come a un fuoco divorante. Cosa significava questo
le persone che hanno letto per prime l'epistola di Paolo? Questo è il nostro argomento stasera.

1. La Bibbia usa numerose immagini di parole per descrivere l'Infinito, Dio Onnipotente che è in molti modi
oltre ogni descrizione per le nostre menti limitate. Una di quelle immagini di parole è il fuoco.
un. Dio è indicato come fuoco, non perché è fuoco, ma per aiutarci a capire alcune cose sul Suo
persona e lavoro. Nell'Antico Testamento il fuoco era un simbolo della presenza e del potere del Signore.
b. Il Signore apparve a Mosè in una fiamma di fuoco in un roveto ardente e poi sul monte Sinai. Dio ha guidato
Israele nel loro viaggio dall'Egitto a Canaan come una colonna di fuoco. Quando entrarono in Canaan, il Signore
è andato davanti a Israele come un fuoco divorante per distruggere i loro nemici. Es 3: 2; Eso 13: 21-22; Es 14: 19-20;
Dalle 14:24; Dalle 19:18; Deut 9: 3
1. Sebbene il fuoco possa essere distruttivo perché brucia, il fuoco di per sé non è male. È una benedizione.

TCC - 1105
2
Il fuoco dà calore e luce e cucina il cibo. È sia fantastico che bello da vedere.
2. Nota che non è il fuoco che determina se qualcosa brucia. È il trucco dell'oggetto
si. È combustibile (può essere bruciato) o non combustibile (non può essere bruciato)?
c. Israele vedeva Dio come un fuoco che bruciava e non consumava. Quando il Signore apparve
Mosè nel roveto ardente, il roveto non fu bruciato (Es 3: 2-3). Lo stesso era vero al Monte Sinai
quando Mosè salì nel fuoco divorante di Dio (la parola letteralmente significa mangiare), tuttavia non lo era
consumato (Eso 24: 17-18).
2. Ci sono anche esempi nell'Antico Testamento in cui si fa riferimento all'espressione dell'ira di Dio contro il peccato
come un fuoco divorante. Nadab e Abihu (figli di Aaronne, il primo sommo sacerdote) offrirono un fuoco strano
prima che il Signore e il fuoco del Signore li consumassero.
un. Dio diede a Israele istruzioni specifiche su come eseguire sacrifici al Signore che avrebbero coperto il peccato.
Quando i sacrifici iniziarono nel Tabernacolo completato, Dio mandò il Suo fuoco come emblema del Suo
presenza e mezzi per consumare sacrifici sull'altare. Lev 9: 23-24
1. Lev 6: 12-13 - Da quel momento in poi, questo fuoco continuò a bruciare continuamente come simbolo di Dio
presenza e mezzo per consumare i sacrifici. Il fuoco strano era il fuoco per cui veniva usato
propositi sacri, ma non provenivano da Dio.
2. Nadab e Abihu erano stati incaricati come sacerdoti di Dio e istruiti a fondo su come farlo
avvicinatevi al Signore e offrite sacrifici efficaci. Hanno immediatamente violato questo sacro
commissione offrendo uno strano fuoco. Lev 10: 1-3
3. Questo è un problema serio perché uno degli scopi di questi sacrifici specifici era quello di incorporare
coscienza umana il fatto che c'è solo una via per Dio. Altrimenti arriva la distruzione.
b. Lo stesso fuoco che divenne lo strumento della loro distruzione si sarebbe santificato e consumato
il loro dono fosse stato applicato correttamente. Nota che in Lev 9:24 il fuoco di Dio divampò e
consumò gli olocausti (sacrificio) sull'altare. Nadab e Abihu lo avevano visto accadere.
1. Il significato dei sacrifici è un argomento importante per un altro giorno, ma nota un punto che si riferisce a
come i primi cristiani avrebbero visto il fuoco di Dio. Lo vedevano come un agente di pulizia.
A. Isa 6: 5-7 — Il profeta Isaia fu santificato mediante un carbone ardente proveniente dall'altare di Dio.
B. Mal 3: 2-3 — La venuta del Signore è stata paragonata al fuoco di un raffinatore che purificherà Israele.
I metalli sono stati raffinati separando le scorie dal minerale. Il metallo è stato riscaldato per liquefarlo e
sono stati aggiunti solventi che si sono mescolati alle scorie rendendo più facile l'estrazione del minerale puro.
2. Il fuoco di Dio che consumò l'offerta non era un'immagine di distruzione e ira. Il
La parola ebraica tradotta bruciato significa far fumare. Un sacrificio consumato dal fuoco
Dio ascese a Lui come un dolce profumo, gradito a Lui. Lev 1: 9; Lev 4:31
3. In Deut 4:24 Dio è chiamato un fuoco divorante. Nota il contesto. Israele era al confine di Canaan,
sul punto di attraversare e stabilirsi. Il Signore li avvertì (tramite Mosè) che se adorassero gli dei
delle persone che vivevano intorno a loro, sarebbero stati spazzati via dalla terra dagli invasori (v23-28).
un. Ricorda che Dio ha collegato tali eventi a Sé nell'Antico Testamento per aiutare gli uomini a capirlo
la distruzione arriva quando sei fuori dal giusto rapporto con Me attraverso l'adorazione degli idoli.
b. Deut 4: 33-39 — Mosè ricordò loro come e perché il Signore si era mostrato loro in una simile
modo potente attraverso le piaghe (dimostrazioni di potere) in Egitto e come il fuoco, in modo che lo facessero
sappi che non c'è nessun altro dio. Il suo motivo era l'amore. I suoi scopi sono sempre redentori.
1. Prima di andare avanti, dobbiamo affrontare l'affermazione che Dio è un Dio geloso. La parola
geloso in relazione a Dio è sempre usato per descrivere il suo atteggiamento verso l'adorazione di
falsi dei. Es 20: 5; Es 34:14; Deut 6:15
2. Questa non è gelosia come la esprimono gli umani (paura o sospetto di un rivale o invidia di qualcuno di più
riuscito). La parola geloso deriva da un verbo che significa essere zelante. Dio era geloso
geloso o zelante per il bene di Israele. L'adorazione degli idoli porta distruzione a tutti coloro che la praticano.

TCC - 1105
3
4. I cristiani del I secolo (il tipo di persone a cui scrisse Paolo) sapevano dall'Antico Testamento che lì
sono due gruppi di persone nel mondo: quelli che sono di Dio e quelli che non lo sono.
un. Compresero inoltre che coloro che non sono la volontà di Dio alla fine saranno rimossi dal contatto con
Dio, la sua famiglia e la casa di famiglia. Sl 37: 37-39; Sl 104: 35; eccetera.
1. Giuda (fratellastro di Gesù) citò una profezia sulla venuta del Signore data a Enoc (che visse
negli ultimi anni della vita di Adamo) che il Signore verrà con coloro che sono Suoi e compiranno
giustizia su coloro che non sono suoi. (Giustizia significa rimozione dei malvagi). Giuda 14-15
2. Gesù ha anche affermato questo: Così sarà alla fine del mondo. Io, il Figlio dell'uomo, manderò il mio
angeli, e rimuoveranno dal mio regno tutto ciò che causa peccato e tutti coloro che fanno il male,
e li getteranno in una fornace e li bruceranno (Matt 13: 40-42, NLT).
3. A quel tempo, (Gesù) verrà con i suoi potenti angeli, nel fuoco ardente, portando il giudizio
coloro che non conoscono Dio e su coloro che rifiutano di ubbidire alla Buona Novella del nostro Signore Gesù
Cristo. Saranno puniti con la distruzione eterna, separati per sempre dal Signore
e dalla sua potenza gloriosa quando viene a ricevere gloria e lode dal suo popolo santo
(II Tessalonicesi 1: 7-10, NLT).
b. La separazione di coloro che sono di Dio e di coloro che non lo sono si applica non solo a coloro che sono in vita sulla terra
quando Gesù ritorna. Include tutti coloro che nel corso della storia hanno rifiutato l'offerta di salvezza di Dio
attraverso Gesù. Nessuno cessa di esistere alla morte e tutti saranno influenzati dalla Sua seconda venuta.
1. Quando ci separiamo dal nostro corpo alla morte, i nostri corpi tornano alla polvere, ma noi (l'immateriale
parte del nostro trucco) passano in un'altra dimensione, il paradiso o l'inferno, a seconda di come noi
ha risposto all'offerta di salvezza di Dio dal peccato attraverso Gesù che è stata data alla nostra generazione.
2. Il paradiso e l'inferno sono temporanei. In connessione con il ritorno di Gesù, tutti quelli che sono in cielo lo saranno
riuniti con i loro corpi sollevati dalla tomba, in modo che possano vivere sulla terra dopo che è stata restaurata.
Quelli all'Inferno saranno confinati per sempre in un luogo chiamato Lago di Fuoco e Seconda Morte.
Tutto questo fa parte del ripristino del mondo a ciò che Dio ha sempre voluto che fosse. Apocalisse 20: 11-15
5. Questo è il contesto in cui i cristiani ebrei ai quali Paolo scrisse avrebbero sentito l'affermazione che
Dio è un fuoco divorante. Il fuoco di Dio non distruggerà questo mondo, ma trasformerà la terra.

1. II Piet 3: 10-12 — L'apostolo Pietro ha fornito una descrizione abbastanza dettagliata della futura trasformazione della terra.
La lingua originale (greco) chiarisce che Pietro non stava descrivendo la distruzione della terra.
un. Passare è composto da due parole greche che significano andare o venire e portano l'idea di passare
da una condizione o stato a un altro. Le parole non significano mai cessare di esistere. Elements è un file
Parola greca che significa i componenti più basilari del mondo fisico (atomi, molecole).
b. Si scioglierà (v10) e dissolverà (v11-12) sono la stessa parola greca e significa sciogliere (Giovanni 11: 44-
scioglierlo e lasciarlo andare). Shall melt (v12) è la parola greca teko. Otteniamo la nostra parola inglese
disgelo da esso. L'inverno lascia la presa quando inizia il disgelo primaverile.
1. Il primo uomo, Adamo, non era solo il capo della razza umana, ma anche il primo amministratore della terra. Come
tale, il suo peccato ha avuto un effetto diretto sulla creazione materiale. Attraverso l'atto di disobbedienza di Adamo
la terra era infusa da una maledizione di corruzione e morte. Gen 3: 17-19
A. Rom 5:12 - Quando Adamo peccò, il peccato entrò nell'intera razza umana. Il suo peccato ha diffuso la morte
in tutto il mondo, così che tutto ha cominciato a invecchiare e morire (TLB).
B. Rom 8: 20-22 — Poiché la creazione era soggetta a frustrazione (corruzione e morte), non da
una sua scelta, ma per volontà di colui che lo ha sottoposto (Adamo), nella speranza che la creazione
stesso sarà (un giorno) liberato dalla sua schiavitù al decadimento ... Sappiamo che il tutto
la creazione ha gemito come nei dolori del parto fino ai giorni nostri (NIV).
2. In relazione al ritorno di Gesù, un giorno la corruzione e la morte allenteranno la loro presa

TCC - 1105
4
questo mondo e la terra saranno liberati dalla schiavitù di entrambi.
2. II Pietro 3:10 - Nelle prime copie manoscritte greche del Nuovo Testamento, bruciato proviene da un greco
parola che significa trovato o mostrato. L'idea non è la distruzione della terra, ma l'esposizione della corruzione per
lo scopo del rinnovamento: E la terra e ogni cosa in essa sarà messa a nudo (NIV).
un. II Piet 3: 5-7 - Il contesto della descrizione di Pietro del futuro della terra rende chiaro che egli sta descrivendo
la trasformazione della terra, non il suo annientamento. Aveva appena fatto riferimento al diluvio di Noè, affermando che il
il mondo è morto. La Terra non è stata distrutta dall'inondazione, è stata cambiata. Si è verificata una pulizia della superficie.
1. Il diluvio di Noè non risolse il problema alla radice dei cieli (atmosfera, cielo, spazio)
e la terra: la maledizione della corruzione e della morte che l'ha permeata quando Adamo peccò. Questo
problema sarà affrontato quando Gesù tornerà.
2. II Piet 3:13 — Nota che Pietro si riferisce alla terra modificata come ai nuovi cieli e alla nuova terra.
Nuovo (kainos) significa nuovo nella qualità o nella forma in contrasto con il nuovo nel tempo.
b. La purificazione dei cieli e della terra sarà compiuta dalla Parola di Dio. Il fuoco è
usato in senso figurato nelle Scritture per descrivere la Parola di Dio. Ger 5:14; Ger 23:29; Deut 33: 2
1. Il Signore eliminerà gli elementi materiali che compongono il mondo fisico con il suo fuoco
Parola. Proprio come parlò all'inizio e creò i cieli e la terra, parlerà
di nuovo e gli atomi saranno liberati dal loro attuale stato di corruzione.
2. Saranno ricomposti in nuovi cieli e in una nuova terra - l'intero universo da cui sarà liberato
prigionia alla decomposizione e alla morte. La casa di famiglia verrà ristrutturata. Ricorda, Peter è l'unico
che ha fatto riferimento alla restaurazione di tutte le cose al ritorno di Gesù. Atti 3:21
c. Sl 24: 1 - La terra appartiene al Signore. Non cederà un atomo della Sua materia
creazione al peccato, Satana, corruzione o morte.
1. Il piano di Dio per restaurare la famiglia e la casa familiare (il Suo piano di redenzione) si estende fino a
si trova la maledizione del peccato e della morte. Apocalisse 22: 3
2. Col 1: 18-20 — Egli (Gesù) era supremo all'inizio e — guidando la parata della risurrezione—
alla fine è supremo. Dall'inizio alla fine lui è lì, che sovrasta tutto,
tutti. È così spazioso, così spazioso che ogni cosa di Dio trova in lui il suo giusto posto
senza affollamento. Non solo quello, ma tutti i pezzi rotti e dislocati dell'universo ...
persone e cose, animali e atomi: si fissano adeguatamente e si incastrano in vibranti armonie,
tutto a causa della sua morte, del suo sangue versato dalla Croce (The Message Bible).

1. Hanno capito che tutti coloro che appartengono a Dio torneranno in questo mondo una volta che sarà ripristinato per vivere qui
per sempre. Considera due dichiarazioni tratte dal libro più antico della Bibbia, il Libro di Giobbe.
un. Giobbe 19: 25-26 — Giobbe sapeva che un giorno il suo corpo sarebbe andato nel suolo. Ma lo sapeva anche
a causa della venuta del Redentore, un giorno vivrà di nuovo su questa terra, nel suo corpo risuscitato da
la tomba. Giobbe è in paradiso proprio ora aspettando quel giorno, la seconda venuta di Gesù, perché Giobbe
sa che tornerà a casa sulla terra con Gesù.
b. Giobbe 38: 4-7 — Dio parlò a Giobbe da un turbine e gli chiese dov'era quando creò il
mondo. Il Signore ha rivelato che i figli di Dio (un termine dell'Antico Testamento per gli angeli) hanno assistito al
creazione e gridò di gioia alla vista.
c. Quando il mondo sarà ricreato, tutti i figli e le figlie redenti di Dio (inclusi te e me) lo faranno
assisti a questo glorioso evento, e anche noi grideremo di gioia alla vista !!
2. Nonostante quanto possano sembrare oscure le cose sulla terra in questo momento, è tutto temporaneo. E Dio ci farà passare
finché non ci tira fuori. Il nostro futuro è luminoso !! Molto altro la prossima settimana !!