CRUDELE, FERIA, IRA

Scarica PDF
QUEL GIORNO
UNA GIORNATA DI RICONOSCIMENTO
IL GIUDICE DI TUTTA LA TERRA
GESÙ VIENE IN IRA
IL GIORNO DELLA SUA IRA
IL GIORNO DELLA SUA SENTENZA
L'INFERNO, IL LAGO DI FUOCO E LA SECONDA MORTE
RICONOSCERE I TEMPI
GUARDA LA FOTO GRANDE
INCORAGGIATO DALLA GRANDE IMMAGINE
SALVEZZA COMPLETA
INCORAGGIATO DALLA RIVELAZIONE
SPERANZA DALLA RIVELAZIONE
ECCITATO PER IL RITORNO DEL SIGNORE
CONSEGNATO DALL'IRA
L'ORA DEL SUO GIUDIZIO
PERCHÉ E COSA
L'IRA DEL VECCHIO TESTAMENTO
LE AZIONI DI DIO NEL VECCHIO TESTAMENTO
IL DIO DEL VECCHIO E DEI NUOVI TESTAMENTI
SCOPI RISPETTIVI NEL VECCHIO TESTAMENTO
L'INONDAZIONE E LA CONQUISTA
L'ira feroce di Dio
CRUDELE, FERIA, IRA
STA ARRIVANDO UNA SCOSSA
UN REGNO INCREDIBILE
IL FUOCO DI DIO RIMUOVE LA MALEDIZIONE
Le previsioni di Dio avverranno
È QUESTO IL TEMPO?
VIENI SIGNORE GESÙ
1. Il nostro paese, insieme al resto del mondo, sta vivendo un crescente tumulto. Per un certo numero di
mesi abbiamo parlato di ciò che sta accadendo e perché secondo la Bibbia in modo che possiamo
saper affrontare i mesi e gli anni a venire.
un. Come parte della nostra discussione, abbiamo parlato dell'ira di Dio perché c'è un tempo di
ira e giudizio associati alla seconda venuta di Gesù, Ap 6: 16-17; Apocalisse 14: 7
b. Il nostro scopo è chiarire la disinformazione sull'ira e sul giudizio di Dio che spaventa le persone
che non hanno motivo di temere, così come di educare coloro che hanno bisogno di avere paura.
2. Abbiamo sottolineato che i disordini e le sfide degli ultimi anni della storia umana non lo faranno
provengono da un Dio arrabbiato che lancia fulmini su un mondo peccaminoso. Il risultato sarà il caos
della scelta umana e le conseguenze di tali scelte (vedere le lezioni precedenti per maggiori dettagli).
un. Come parte del nostro studio abbiamo discusso dell'ira di Dio nell'Antico Testamento, dove sembra che Egli
colpisce gli uomini con la catastrofe quando è arrabbiato.
b. La scorsa settimana abbiamo iniziato a guardare un passaggio dell'Antico Testamento che si riferisce all'ira di Dio come crudele e
feroce, e poi lo collega alla seconda venuta di Gesù. Rivediamo alcuni punti chiave. Isa 13: 6-13
1. Questo passaggio è stato originariamente scritto in Israele quando erano immersi nell'adorazione degli idoli e tutto il suo
attività malvagie correlate. Isaia fece previsioni a breve termine su ciò che sarebbe accaduto
alle persone (v1-5) che confluirono in previsioni a lungo termine sulla seconda venuta (v6-13).
2. Secondo Isaia, il Signore verrà con ira crudele e ira feroce a desolare il paese
e stermina i peccatori. La distruzione è la rimozione dalla terra. Questo è un riferimento al duello.
R. Il popolo d'Israele sarebbe stato rimosso con la forza dagli Assiri e dai
I babilonesi e la loro terra rimasero desolati. I peccatori sono adoratori di idoli.
B. Ma verrà un tempo in cui il mondo (tutta l'umanità che torna ad Adamo) sarà
puniti per il loro male e i cieli e la terra saranno scossi. Il Nuovo Testamento
collega chiaramente questo tempo alla seconda venuta di Gesù. Matt 24:29; Atti 2: 19-20; Apocalisse 6: 12-13
c. Molti di noi trovano preoccupanti i riferimenti dell'Antico Testamento all'ira feroce e crudele di Dio perché la ascoltiamo
come: Dio è cattivo, arbitrario e arrabbiato. Ma non è così che i primi lettori hanno sentito queste affermazioni.
1. La parola ebraica tradotta crudele significa terribile. Dio è chiamato terribile in un certo numero di
luoghi (Sl 68:35; Sl 99: 3). Terribile significa provocare terrore o stupore. L'idea non è che Dio lo sia
significare. L'idea è che ispira timore reverenziale e merita riverenza. Il contesto lo rende chiaro.
2. La parola ira significa un'esplosione di passione, rabbia traboccante. La parola rabbia letteralmente
significa naso o narice. Per intensificarne il significato, la parola rabbia è spesso associata alla parola
feroce che significa rabbia ardente. Il punto è che Dio è profondamente dispiaciuto.
3. Crudele e feroce non significa che Dio anneghi cuccioli e gattini. Significa che lo è
impressionante e potente. È il Dio Onnipotente. Esaminiamo questo più da vicino.

1. L'ira di Dio è la sua risposta al peccato. Anche se certamente prova estremo dispiacere per il peccato
poiché è completamente contrario alla sua natura santa e giusta, la sua ira non è una risposta emotiva,
di per sé. L'ira è la risposta giudiziaria di Dio al peccato.
un. Il termine ira nel Nuovo Testamento è usato (attraverso una figura retorica nota come metonimia) per
punizione o esecuzione della giustizia riguardo al peccato. Rom 13: 4-5; Rom 4:15

TCC - 1102
2
b. Per essere fedele alla Sua natura giusta, Dio deve punire il peccato. Alla Croce Dio ha operato la giustizia
contro il peccato dell'umanità. Sulla Croce, Gesù divenne il sostituto di ogni membro della razza di
Adamo ed è stato punito per il peccato. L'ira (o solo la punizione) dovuta a noi andò a Lui. Isa 53: 3-6
1. Per ricevere questo beneficio, una persona deve riconoscere Gesù come Salvatore e Signore. Quelli
le persone che non lo fanno dovranno affrontare l'ira di Dio quando muoiono. Giovanni 3:36
2. Saranno eternamente separati da Dio, prima in un luogo chiamato Inferno, e poi nel lago di
fuoco che è anche conosciuto come la seconda morte. Questa è l'ira di Dio. II Tess 1: 7-9
c. In connessione con la seconda venuta, tutti coloro che nel corso della storia umana hanno rifiutato di riconoscere
la rivelazione di Gesù data alla loro generazione sarà portata fuori dall'inferno per stare davanti al Signore.
1. Sarà quindi chiaramente mostrato perché è giusto e giusto consegnarli per sempre alla seconda morte
(separazione eterna da Dio), e saranno quindi inviati al lago di fuoco. Apocalisse 20: 11-15
2. Il termine ira di Dio non è mai usato in relazione ai cristiani perché lo siamo stati
liberato dall'ira a venire: l'eterna separazione da Dio (I Thess 1:10; I Thess 5: 9;
Rom 5: 9). Il termine ira di Dio è usato per il destino futuro di tutti coloro che rifiutano Gesù.
2. L'affermazione che "Gesù viene con ira" significa che viene per amministrare la giustizia a tutti
essere umano. Egli ricompenserà coloro che sono suoi con una casa con lui per sempre. Quelli che non lo fanno
appartenere a Lui sarà rimosso per sempre dalla Sua presenza. Rev 11:18
un. L'ira di Dio ha senso se la consideri in termini di quadro generale o di piano generale
Dio. Dio ha creato gli esseri umani per diventare Suoi figli e figlie attraverso la fede in Cristo e in Lui
ha reso la terra una casa per se stesso e la sua famiglia. Ef 1: 4-5; Isa 45:18
b. Sia la famiglia che la casa familiare sono state danneggiate dal peccato a partire dal peccato di Adamo.
La redenzione è il piano di Dio per liberare sia la famiglia che la casa familiare dal peccato tramite Gesù.
Gen 2:17; Gen 3: 17-19; Rom 5:12; Ef 1: 7; Avere 9:12; eccetera.
c. Gesù è venuto sulla terra la prima volta per pagare il peccato sulla Croce in modo che tutti coloro che ripongono fede in Lui possano esserlo
trasformati da peccatori in figli e figlie. Verrà di nuovo per purificare la terra e
riportalo a casa per sempre rimuovendo tutta la corruzione e la morte. Giovanni 1: 12-13; Apocalisse 21: 1-5
3. Dopo il peccato di Adamo, Dio iniziò a svelare il Suo piano per restaurare la famiglia e la casa familiare. Lui
ha promesso un Redentore che avrebbe riparato il danno, il Seme della donna (Gesù; Maria). Gen 3:15
un. Dio ha scelto un particolare gruppo di persone per essere quello attraverso il quale sarebbe entrato il Redentore
questo mondo: i discendenti di Abramo (Gn 12: 1-3). A loro e attraverso di loro Dio ha dato
aumentando la rivelazione del Suo piano e incaricandoli di preservare la documentazione scritta, ciò che noi
conosciuto come l'Antico Testamento (Rm 3: 1-2; Rm 9: 4).
1. Da quei primi giorni della storia umana dopo la discesa dell'umanità nel peccato, nella corruzione,
e morte, Dio ha chiarito che sta arrivando un tempo di restaurazione che includerà
la rimozione di ogni peccato e corruzione.
2. Insieme a questo, Dio ha piantato nella mente del Suo popolo che ci sono due gruppi: quelli che
sono Suoi e quelli che non lo sono, insieme all'idea che quelli che non sono Suoi alla fine lo saranno
rimosso dal contatto con Lui e la famiglia. Sperimenteranno l'ira di Dio.
b. Quando Gesù venne sulla terra per la prima volta, interagì con persone che avevano familiarità con l'Antico Testamento.
Nel discorso della montagna Gesù disse loro che i mansueti erediteranno la terra. Matteo 5: 5
1. Poiché Gesù stava citando Sal 37, conoscevano bene il suo punto. Questo salmo esorta i credenti
confidare in Dio perché verrà il giorno in cui i malvagi saranno rimossi per sempre
contatto con Dio e la sua famiglia, e non saranno più in grado di ferire o danneggiare nessuno.
2. Ma i miti [alla fine] erediteranno la terra (v11, Amp); Perché il Signore si compiace della giustizia e
non abbandona i suoi santi; sono preservati per sempre, ma la progenie dei malvagi [nel tempo] sarà sterminata. [Allora] i [coerentemente] giusti erediteranno la terra e vi dimoreranno
per sempre (v28-29, Amp).

TCC - 1102
3
c. Poco dopo il ritorno di Gesù in cielo, Pietro disse a un pubblico che il cielo: deve ricevere [e
trattenere] Gesù fino al tempo per la completa restaurazione di tutto ciò che Dio ha detto per bocca di tutti i Suoi
santi profeti nei secoli passati, dal tempo più antico nella memoria dell'uomo (Atti 3:21, Amp).
1. Nel nostro studio abbiamo sottolineato come i primi lettori dell'Antico Testamento (come il
le persone alle quali Gesù venne per la prima volta) avrebbero capito passaggi come quello di Isaia.
2. Hanno capito che parte della restaurazione che Gesù porterà quando tornerà include per sempre
rimuovendo coloro che non appartengono a Dio. E questa è una buona cosa.

1. Considera cosa accadde dopo che Israele attraversò il Mar Rosso. Tre mesi fuori dall'Egitto, Israele ha raggiunto
Il monte Sinai e Mosè salirono sulla montagna per apparire davanti a Dio. Il Signore gli ha dato un messaggio per
le persone: Se mi obbedisci e non adori nessun dio all'infuori di Me, sarai il Mio possesso personale. Eso 16: 1-6
un. Le persone hanno risposto: Lo faremo. Mosè riportò la loro risposta al Signore che poi l'aveva informata
che il terzo giorno sarebbe venuto in una nuvola e gli avrebbe parlato in modo che tutti potessero sentire. v7-8
1. Il Signore diede a Mosè istruzioni molto specifiche su come il popolo doveva prepararsi: Loro
dovevano purezza se stessi. Sono state stabilite linee di confine che non potevano essere attraversate o persone
verrebbe ucciso. Dovevano stare alla larga fino a quando non avessero sentito il suono del corno di un montone. Poi
dovevano radunarsi ai piedi della montagna. v9-15
2. Questo non è un Dio arrabbiato, permaloso, facilmente turbato. Dio stava dando istruzioni mirate
a costruire certi concetti nella coscienza di Israele per scopi redentori:
R. Senza la purificazione non puoi avvicinarti a Me. Se non vieni nel modo proscritto tu
morirà. C'è solo una via per Me, una via per la salvezza dal peccato.
B. Questo è lo stesso messaggio che Gesù porterà quando verrà sulla terra: Io sono la via, la
la verità e la vita. Nessun uomo viene al Padre se non da Me. Colui che non crede
Non vedrò la vita. Perirà. Giovanni 14: 6; Giovanni 3:18; Giovanni 3:36; eccetera.
b. Eso 19: 16-20 - Il terzo giorno ci furono tuoni e lampi e una fitta nuvola discese
la montagna. Una forte tromba suonò e tutti tremarono.
1. Il Signore scese sotto forma di fuoco e l'intera montagna fu scossa violentemente. La fine
Il risultato di questa visita è che il Signore ha dato a Mosè la Sua Legge (molte lezioni per un'altra volta).
2. Eb 12:21 — Il Nuovo Testamento definisce questo evento terribile. La parola greca significa spaventoso o
formidabile (o che ispira timore reverenziale) - Mosè stesso fu così spaventato alla vista che disse:
terrorizzato e tremante (NLT).
3. Questo è Gesù (prima che prendesse carne). Ricorda, Egli è andato con loro nel loro viaggio da
Dall'Egitto a Canaan, che appare come una colonna (colonna in piedi) di nuvole di giorno e di fuoco di notte
(vedi lezioni precedenti). I Cor 10: 1-4; Eso 13: 21-22; Es 14: 19-20; Eso 33: 9-11
2. Alcuni di noi trovano sconvolgente tutto questo fumo, fuoco, fulmini, tuoni e terra tremante. Ma questi poteri
le esposizioni erano redentive. Ricorda che uno degli scopi principali di Dio nell'Antico Testamento era quello di
mostra a Israele e a un mondo di adoratori di idoli che Egli è l'unico Dio e il potere supremo.
un. Quando Dio incontrò Israele sulla montagna, avevano appena lasciato l'Egitto, una terra di adoratori di idoli e
maghi. Molti israeliti rimasero invischiati nell'adorazione degli idoli in Egitto e non ebbero dubbi
stato intimorito dai maghi. Ez 20: 5-8; Es 7: 10-12
1. La religione dell'Egitto aveva un pantheon di dei. Gli egiziani credevano che ogni oggetto in natura e
ogni fenomeno naturale (fulmini, tuoni, incendi, terremoti) era opera degli spiriti.
2. Gli egiziani credevano che il dio Thot desse arti magiche ai suoi adoratori che potevano quindi usarle
questi poteri per lavorare o combattere per loro. Credevano che i maghi potessero inviare malattie e

TCC - 1102
4
incubi. I maghi usavano libri di magia per lanciare incantesimi per invocare gli dei per aiutarli.
b. Il potere di Dio e la Sua santità erano in mostra al Sinai per scopi redentori: per dimostrare a
tutto ciò che non c'è Dio all'infuori di Lui, Egli è il potere supremo e solo il santo può avvicinarsi a Lui.
c. Il Signore stava per dare a Israele la Sua Legge, insieme a un sistema di sacrificio di sangue che non solo lo farà
coprite il loro peccato, ma immaginate la purificazione e la trasformazione interiore dei peccatori che Gesù vorrà
provvedere attraverso il suo sangue versato. La Legge doveva essere un maestro di scuola per condurre gli uomini a Cristo. Gal 3:24

1. Questi primi credenti sapevano dai profeti dell'Antico Testamento, dalle stesse parole di Gesù e dagli apostoli
insegnamenti che un tempo di calamità e tumulto precederà la venuta del Signore.
un. Se ricordate, Isaia predisse uno scuotimento dei cieli e della terra al ritorno del Signore (Isa
13:13). Ne discuteremo più in dettaglio la prossima settimana, ma per ora consideriamo un punto.
b. Paolo scrisse anche che il Signore scuoterà i cieli e la terra (Eb 12:26). Nota che ha detto Paolo
nel contesto di quanto accaduto al Monte Sinai, evento di cui abbiamo appena parlato. (Eb 12: 18-25).
2. In che modo i primi cristiani avrebbero interpretato i rapporti di Dio con il Suo popolo nell'Antico Testamento
—Come un Dio arrabbiato e vendicativo che distrugge arbitrariamente le persone? No. Hanno capito quello che era
registrato non era solo un record storico, ma raffigurava ciò che Dio vuole fare per il suo popolo redento.
un. La liberazione di Israele dalla schiavitù egiziana e la sua protezione dalla distruzione mediante il sangue di
L'agnello pasquale è un esempio per coloro che ricevono la redenzione tramite Gesù.
b. Quello che è accaduto loro si chiama redenzione, e sono stati liberati dalla distruzione mediante il sangue
dell'agnello pasquale. Es 6: 6; Es 15:13; Eso 12: 21-23
1. La prima volta che la parola ira è usata nella Bibbia in relazione all'ira di Dio è in
conto della liberazione o redenzione di Israele. Una volta attraversato il Mar Rosso, si sono divertiti
celebrazione. Cantavano che l'ira di Dio aveva distrutto i loro nemici. Es 15: 7
2. Cantavano di un Dio amorevole che aiutava il Suo popolo quando ne aveva bisogno: Chi è come
Tu, o Signore, tra gli dei? Chi è come te, glorioso nella santità, tremendo nello splendore,
facendo miracoli ... Nella Tua misericordia e amorevole gentilezza hai guidato le persone che tu
hanno riscattato (v11-13, Amp).
c. Es 19: 1-6 - Quando Israele arrivò al monte Sinai, le prime parole di Dio per loro furono: avete visto come io
sconfitto i tuoi nemici e come ti ho portato a Me, portandoti sulle ali d'aquila.
1. Alcuni commentatori (Adam Clarke, per esempio) credono che questo sia un riferimento all'uccello comune in
area (chiamata rachama) che era nota per la sua disposizione gentile e misericordiosa nella cura dei suoi
giovani e portandoli sul dorso.
2. Il Signore disse inoltre: Se mi obbedirai e osserverai la mia alleanza (non adorerai altri dèi) tu
sarà il mio tesoro particolare o possesso personale, un regno di sacerdoti, una nazione santa [consacrata, riservata all'adorazione di Dio] (Amp).
3. Abbiamo altro da dire su questa prossima settimana, ma notate due commenti che Peter ha fatto. Ricorda che lui
è colui che ha predicato che Gesù verrà per restaurare tutte le cose (Atti 3:21). È anche uno dei
apostoli che udirono Gesù parlare della tribolazione che sarebbe venuta sulla terra prima del suo ritorno. Matteo 24
un. Pietro ha scritto che Gesù è morto per portarci a Dio (I Piet 3:18), e questo tramite il sacrificio di Gesù i credenti
sono diventati: la “generazione eletta” di Dio, il suo “sacerdozio regale”, la sua “nazione santa”, la sua “peculiare”
persone ”: tutti i vecchi titoli del popolo di Dio ora appartengono a te (I Pet 2: 9, Phillips). Nel contesto di
La seconda venuta di Gesù, Pietro dichiarò che ci manterrà con il suo potere fino a quando non verrà (I Piet 1: 5).
b. Peter ha visto il tumulto, l'ira e il giudizio negli ultimi anni della storia umana in termini di grandi dimensioni
immagine e gli ha dato pace e speranza. Farà lo stesso per noi. Molto altro la prossima settimana !!