L'ira feroce di Dio

Scarica PDF
QUEL GIORNO
UNA GIORNATA DI RICONOSCIMENTO
IL GIUDICE DI TUTTA LA TERRA
GESÙ VIENE IN IRA
IL GIORNO DELLA SUA IRA
IL GIORNO DELLA SUA SENTENZA
L'INFERNO, IL LAGO DI FUOCO E LA SECONDA MORTE
RICONOSCERE I TEMPI
GUARDA LA FOTO GRANDE
INCORAGGIATO DALLA GRANDE IMMAGINE
SALVEZZA COMPLETA
INCORAGGIATO DALLA RIVELAZIONE
SPERANZA DALLA RIVELAZIONE
ECCITATO PER IL RITORNO DEL SIGNORE
CONSEGNATO DALL'IRA
L'ORA DEL SUO GIUDIZIO
PERCHÉ E COSA
L'IRA DEL VECCHIO TESTAMENTO
LE AZIONI DI DIO NEL VECCHIO TESTAMENTO
IL DIO DEL VECCHIO E DEI NUOVI TESTAMENTI
SCOPI RISPETTIVI NEL VECCHIO TESTAMENTO
L'INONDAZIONE E LA CONQUISTA
L'ira feroce di Dio
CRUDELE, FERIA, IRA
STA ARRIVANDO UNA SCOSSA
UN REGNO INCREDIBILE
IL FUOCO DI DIO RIMUOVE LA MALEDIZIONE
Le previsioni di Dio avverranno
È QUESTO IL TEMPO?
VIENI SIGNORE GESÙ
1. La Bibbia rivela che gli anni che precedono il ritorno del Signore saranno pericolosi, con un periodo di tribolazione
diverso da qualsiasi cosa il mondo abbia mai visto. II Timoteo 3: 1; Matteo 24: 21-22
un. Molti credono che questo pericolo imminente sarà opera di un Dio arrabbiato che finalmente ne ha avuto abbastanza
di peccaminosa umanità e fa esplodere il mondo con la sua ira e il suo giudizio.
b. Abbiamo sottolineato in lezioni precedenti che la calamità di questi ultimi anni di storia umana
non viene da Dio. Sarà il risultato della scelta umana e le conseguenze di quelle scelte.
1. Il mondo abbraccerà un falso Cristo (Anticristo) e le sue azioni e le reazioni dell'umanità
a lui produrrà la tribolazione questi ultimi anni della storia umana. (Vedi le lezioni precedenti per
maggiori dettagli su questo)
2. Questo riguarda te e me perché stiamo iniziando a vedere un crescente tumulto sulla terra come il
circostanze che produrranno questa tribolazione finale impostata. (Vedi lezioni precedenti)
2. L'idea che la calamità e il caos di questi ultimi anni di storia umana in questa epoca attuale non lo saranno
le espressioni dell'ira di Dio sollevano una domanda.
un. Che dire delle azioni di Dio nell'Antico Testamento, dove sembra arrabbiato, arbitrario e vendicativo e
sembra che invii dure punizioni alle persone? Abbiamo affrontato questo problema nelle ultime cinque lezioni.
b. Abbiamo esaminato come i primi lettori hanno compreso i racconti dell'Antico Testamento che ci preoccupano e
scoperto che non c'è contraddizione tra il Dio dell'Antico e del Nuovo Testamento.
3. In questa lezione costruiremo su ciò che abbiamo imparato sull'Antico Testamento e ritorneremo a
parlando del ritorno di Gesù, insieme a come possiamo prepararci per i guai che ci attendono.
1. Vediamo prima il contesto storico. Ricorda, l'Antico Testamento è principalmente la storia di Israele (il
Ebrei), il gruppo di persone attraverso il quale Gesù è venuto al mondo.
un. Dopo essere stato liberato dalla schiavitù in Egitto sotto Mosè (1490 a.C.), Israele alla fine entrò
Canaan sotto la guida di Giosuè. Per i successivi quasi 400 anni hanno funzionato principalmente come
una società tribale. Ma nel 1050 a.C. Saul fu unto come primo re d'Israele, seguito da Davide (1003
A.C.) e poi Salomone (971 a.C.).
b. Quando Salomone morì (931 a.C.) la nazione sperimentò la guerra civile e si divise in due. I dieci del nord
le tribù divennero note come Israele e le due tribù meridionali erano conosciute come Giuda. Durante questo
il culto degli idoli del periodo era un problema sempre crescente sia nel nord che nel sud.
1. Ricorderai che proprio prima che Israele entrasse in Canaan per stabilirsi, Dio li avvertì che se lo facevano
adoravano gli dei delle persone nel paese, i loro nemici li avrebbero sopraffatti e rimossi
loro dalla terra. Deut 4: 25-28
2. Per diverse centinaia di anni, Dio mandò molti profeti al Suo popolo per richiamarli a Lui
e per avvertire della distruzione imminente se non si pentivano. Nel 722 a.C. il regno settentrionale
fu invasa dall'impero assiro e nel 586 a.C. Babilonia conquistò il regno meridionale.
R. Isaia era uno dei profeti che Dio aveva mandato al Suo popolo ribelle. Ha profetizzato a Giuda
negli ultimi anni prima che Israele (il regno settentrionale) fosse invaso dall'Assiria.
B. Isaia disse a Giuda che se non si fossero rivolti a Dio, il Signore avrebbe portato il giudizio
loro, prima attraverso l'Assiria e poi attraverso Babilonia. Isaia si riferiva all'Assiria come al
verga dell'ira di Dio (Isa 10: 5). Ricorda, Dio si è connesso ad eventi che non ha fatto
iniziato per aiutare gli uomini a vedere che la calamità è venuta perché lo hanno abbandonato per falsi dei.

TCC - 1101
2
2. Isa 13: 1-5 — Come molti profeti, Isaia pronunciò profezie predittive sia a breve che a lungo termine. In
questo passaggio iniziò affermando che Babilonia alla fine sarà rovesciata. (Questa profezia è arrivata a
passare quando la Persia conquistò Babilonia quasi duecento anni dopo, nel 539 a.C.).
un. Si noti che il profeta ha chiamato la Persia le armi dell'ira del Signore, portate da Dio per distruggere
Babylon (v5). Ricorda, nella lingua ebraica si dice che Dio fa ciò che solo permette.
1. Come spesso accade nei profeti, le predizioni a breve termine di Isaia confluirono poi in quelle a lungo termine
profezia quando ha fatto riferimento al giorno del Signore. Il giorno del Signore è un termine usato
da almeno otto profeti per fare riferimento a quella che chiamiamo la seconda venuta di Gesù. v6; v9
2. Il giorno del Signore è un argomento vasto, ma generalmente si riferisce alla venuta del Signore come
legittimo Re della terra, per prendere il controllo e portare giudizio e benedizione.
b. Non discuteremo l'intero passaggio stasera (ne parleremo la prossima settimana), ma noteremo diversi punti
prima di fare il punto principale per stasera.
1. Isaia 13:10 — Secondo Isaia, nel giorno del Signore, le stelle non daranno luce e il sole
e la luna sarà oscurata. Sia Gesù che Pietro collegarono questo evento al secondo del Signore
venuta (Matteo 24:29; Atti 2: 19-20). E Giovanni lo ha fatto riferimento in Apocalisse (Apocalisse 6:12).
2. Isaia 13: 8 — Isaia riferì che la paura attanaglierà le persone con un dolore terribile come una donna che sta per farlo
partorire. Gesù ha usato questa stessa metafora (i dolori del parto) per rispondere al suo discepolo
quando gli hanno chiesto quali segni indicheranno che il suo ritorno è vicino (Matteo 21: 6-8).
c. Secondo Isaia, nel giorno del Signore, Dio verrà con ira e rabbia feroce per distruggere il
terra e tutti i peccatori in essa. Questo è un riferimento al duello.
1. Isaia 13: 9 — Israele e Giuda saranno rimossi con la forza dall'Assiria, da Babilonia e dal loro paese
lasciati desolati a causa della loro impenitente adorazione di idoli: renderà la terra una desolazione e
spazzare via i peccatori (ABPS); estirpare i peccatori da esso (Bibbia di Gerusalemme).
2. Isaia 13:11 - Ma nel tempo in cui il sole e la luna saranno oscurati, il mondo intero lo sarà
colpiti. La parola ebraica tradotta come punire significa visitare e cercare. Si riferisce a
qualcuno che presta attenzione a una persona, per farle del bene o per punirla.
3. Mondo significa più che le persone sulla terra nel momento in cui il sole e la luna sono oscurati. It
si riferisce a tutta l'umanità, risalendo ad Adamo ed Eva. (di più su questo in un momento)
3. Questo passaggio sembra una completa contraddizione. Il Nuovo Testamento dice che Gesù venne a cercare e
salva il perduto (Luca 19:10). È venuto per chiamare i peccatori al pentimento (Matteo 9:13). È morto così che i peccatori
non sarebbe morto ma avrebbe avuto la vita (Giovanni 3:16). Come lo riconciliamo? Dobbiamo guardare al quadro generale.
un. Dio Onnipotente creò uomini e donne perché diventassero Suoi figli e figlie mediante la fede in Cristo
e ha fatto la terra per essere una casa per se stesso e la sua famiglia. Ef 1: 4-5; Isa 45:18; eccetera.
1. Sia la famiglia che la casa familiare sono state danneggiate dal peccato, a cominciare dal peccato di Adamo in
il giardino. Gen 2:17; Gen 3: 17-19; Rom 5:12; Rom 5:19; Rom 8:20; eccetera.
2. La redenzione (salvezza) è il piano di Dio per liberare sia la sua famiglia che la casa familiare dal peccato,
corruzione e morte per mezzo di Gesù. Ef 1: 7; Eb 9:12; I Pet 1: 18-19; eccetera.
b. Gesù è venuto sulla terra la prima volta per pagare il peccato sulla Croce in modo che tutti coloro che ripongono fede in Lui possano esserlo
trasformati da peccatori in figli e figlie di Dio.
1. Verrà di nuovo per purificare la terra da ogni corruzione e morte e ripristinarla per sempre
casa per Dio e la sua famiglia. Giovanni 1: 12-13; Apocalisse 21: 1-5; eccetera.
2. Dio non verrà sulla terra per distruggere l'ultimo gruppo di umanità per la loro malvagità. egli è
venire a reclamare e restaurare la terra per Sé e per la Sua famiglia. Parte di questo processo
implica separare per sempre i malvagi da Se stesso e dalla Sua famiglia.
4. I primi lettori dell'Antico Testamento (gli uomini e le donne che divennero i primi seguaci di Gesù) lo sapevano
che ci sono due gruppi di persone nel mondo: quelli che sono di Dio e quelli che non lo sono. Essi
capito che coloro che non sono la volontà di Dio alla fine saranno rimossi.

TCC - 1101
3
un. Il Salmo 104 è un salmo sulla grandezza di Dio espressa attraverso la Sua creazione. Finisce con: Let
tutti i peccatori scompaiono dalla faccia della terra. Lascia che i malvagi scompaiano per sempre. Quanto a me, lo farò
lode al Signore (v35, NLT).
b. Il Salmo 37 è un salmo che esorta i credenti a confidare in Dio e fare ciò che è giusto perché sta arrivando a
giorno in cui i malvagi saranno rimossi per sempre dal contatto con la famiglia di Dio e la casa familiare.
Nota come va a finire: guarda quelli che sono onesti e bravi per un futuro meraviglioso prima di quelli
che amano la pace. Ma i malvagi saranno distrutti. Non hanno futuro. Il Signore salva il
devoto; è la loro fortezza in tempi di difficoltà (v37-39, NLT).
5. Gesù ha riaffermato questa idea quando era sulla terra: Così sarà alla fine del mondo. Io, il figlio dell'uomo,
manderò i miei angeli, e rimuoveranno dal mio regno tutto ciò che causa peccato e tutti coloro che lo fanno
male ... Allora i devoti risplenderanno come il figlio nel Regno del Padre (Matteo 13: 40-43, NLT).
un. L'apostolo Paolo (un ex fariseo istruito nell'Antico Testamento e istruito da Gesù) dichiarò: (Gesù)
verrà con i suoi potenti angeli, nel fuoco fiammeggiante, portando giudizio su coloro che non conoscono Dio
e su coloro che rifiutano di ubbidire alla Buona Novella del nostro Signore Gesù. Saranno puniti con
distruzione eterna, separata per sempre dal Signore e dal suo potere glorioso quando lui
viene a ricevere gloria e lode dal suo popolo santo (II Thess 1: 7-10, NLT).
1. Giudizio viene da una parola che significa eseguire la giustizia o eseguire il giusto e giusto
punizione per un crimine. La giusta punizione per aver rifiutato Dio Onnipotente è la separazione eterna
da Lui, prima all'Inferno e poi alla seconda morte e al lago di fuoco. Ap 20:15
2. Tutti coloro che rifiutano la rivelazione di Gesù Cristo data alla loro generazione saranno puniti con
distruzione eterna o separazione eterna da Dio. La parola greca traduceva distruzione
(II Tessalonicesi 1: 9) significa uccidere, distruggere, rovinare. C'è una distruzione che è maggiore (peggiore) di
morte fisica: morte eterna o separazione eterna da Dio che è vita.
b. Atti 17:31 - Paolo predica che Dio ha fissato un giorno (periodo di tempo) in cui giudicherà il mondo
(tutta l'umanità) in rettitudine (secondo ciò che è giusto) da Gesù (l'uomo che ha risuscitato dal
morto). Gesù è lo standard in base al quale tutti gli uomini saranno giudicati, come hanno risposto al
rivelazione di Gesù che è stata data loro durante la loro vita. (molte lezioni per un altro giorno)
1. Questo giudizio avverrà in connessione con la seconda venuta. Coinvolgerà tutti quelli che
mai vissuto, non solo l'unico gruppo vivo alla fine. Questo giudizio non serve a determinare se
sei salvato o no. Questo è deciso in questa vita in base alla tua risposta a Gesù.
2. In questo giudizio finale, il Signore tratterà tutti coloro che nel corso della storia umana hanno rigettato
La sua offerta di salvezza. Saranno portati fuori dall'inferno per stare davanti al giudice e lo sarà
mostrato perché è giusto e giusto separarli per sempre da Se stesso. Apocalisse 20: 11-15
3. Coloro che nel corso della storia umana hanno creduto nel Signore saranno ricompensati se torneranno a
questa terra dopo essere stata rinnovata per vivere con Dio loro Padre per sempre nella casa che ha creato per noi.
Rev 11:18; Apocalisse 21: 1-5
c. Uno degli scopi del giorno del Signore (la seconda venuta) è rimuovere per sempre tutti i peccatori
La creazione di Dio in modo che la vita sulla terra sia ciò che Dio ha sempre voluto che fosse. Il profeta Daniele
scrisse questo in connessione con il prossimo giorno del Signore: (il popolo di Dio) risplenderà luminoso come il
cielo, e coloro che rivolgono molti alla giustizia brilleranno per sempre come stelle (Dan 12: 3, NLT).

1. Il piano di redenzione di Dio non riguarda la distruzione dei peccatori, ma la loro trasformazione. Ricorda il grande
immagine: Dio vuole figli e figlie. Non appena Adamo ed Eva peccarono, Dio iniziò a svelare il Suo

TCC - 1101
4
piano per liberare uomini e donne dal peccato attraverso Gesù e poi trasformarli in figli.
un. Il Signore ha versato il sangue di un animale innocente e ha coperto Adamo ed Eva (Gn 3:21). Quando lui
liberato Israele dalla schiavitù egiziana furono salvati dalla distruzione attraverso il sangue di a
sostituto, un agnello senza macchia (Es 13: 21-23). Ha dato loro un sistema di sacrificio animale da coprire
il loro peccato e dai loro accesso a Lui come ha rappresentato il Redentore in arrivo (Levitico 16).
b. Quando Giovanni Battista iniziò il suo ministero e riconobbe Gesù, si riferì a Lui come l'Agnello che
toglie il peccato del mondo (Giovanni 1:29), colui che libera dall'ira a venire (Matteo 3: 7).
Questa è un'immagine familiare a coloro che hanno familiarità con l'Antico Testamento. Ecco come hanno sentito cosa
Dio stava per fare con i peccatori. Dio fornirà una via d'uscita dal peccato.
2. L'ira di Dio non è un'esplosione emotiva per il peccato (sebbene Egli ne sia profondamente dispiaciuto). L'ira è sua
risposta giudiziaria. Per essere fedele alla Sua santa natura, Dio deve eseguire la giustizia e punire il peccato.
un. Dio, motivato dall'amore, ha ideato un piano per essere fedele alla Sua rettitudine e giustizia. Avrebbe preso
ira dovuta a noi per il nostro peccato su di lui. La punizione che ci è dovuta per il nostro peccato è andata a Gesù sulla Croce.
Per tutti coloro che riconoscono Gesù, non c'è più ira dovuta a noi. I Thess 1:10; I Tessalonicesi 5: 9
b. Rom 5: 8-9: Dio ha dimostrato o dato prova del suo amore per noi in quanto mentre eravamo ancora peccatori,
Gesù è morto per noi. In tal modo, ci ha liberati dall'ira a venire.
1. Coloro che credono in Gesù non solo sono liberati dall'ira a venire, ma ricevono Dio
vita e Spirito e diventano letteralmente figli e figlie di Dio quando Lo riconoscono.
2. Giovanni 1: 12-13 — Ma a tutti coloro che gli credettero e lo accettarono (Gesù) diede il diritto
diventare figli (figli) di Dio. Sono rinati! Questa non è una nascita fisica derivante da
passione umana o piano: questa rinascita viene da Dio (NLT).
3. Questa nuova nascita è l'inizio di un processo che alla fine trasformerà ogni parte del nostro
essere e renderci simili a Cristo in ogni pensiero, motivo e azione (conformaci al
immagine di Cristo, Rm 8:29). (Molte lezioni per un altro giorno)
4. Rom 5:10 - Perché se mentre eravamo nemici fossimo riconciliati con Dio tramite la sua morte
figlio, è molto più [certo], ora che siamo riconciliati, che saremo salvati [ogni giorno
liberato dal dominio del peccato] attraverso la Sua [risurrezione] vita (Amp).
c. Ci sono due modi per rimuovere i peccatori o porre fine al peccato sulla terra: rimuoverli o trasformarli
da peccatori a figli.
1. I Timoteo 1: 12-16 — Paolo si citava come un modello o un esempio di ciò per cui Dio vuole fare
peccatori: Cristo Gesù è venuto nel mondo per salvare i peccatori, e io ero il peggiore di tutti loro.
Ma questo è il motivo per cui Dio ha avuto pietà di me, in modo che Cristo Gesù potesse usarmi come primo esempio di
la sua grande pazienza anche con i peggiori peccatori (v15-16, NLT).
2. Paolo era a conoscenza delle spaventose cose dell'Antico Testamento. Non lo spaventava perché lo capiva
in termini di quadro generale. Vide gli scopi redentori di Dio nell'Antico Testamento: Dio
spiegando il Suo piano per redimere tutti coloro che scelgono di venire a Lui tramite la fede in Cristo.

  1. Nota che ci sono due gruppi: quelli che appartengono a Dio e quelli che non lo fanno. Coloro che appartengono a
    Dio attraverso la fede in Cristo affronterà questo periodo di tempo a venire come figli e figlie di Dio.
  2. Perché siamo nati da Dio: possiamo avere fiducia per il giorno del giudizio, con certezza e
    audacia nell'affrontarLo, perché come Egli è, così siamo noi in questo mondo (I Giovanni 4:17, Amp).
  3. Mentre il caos aumenta nel nostro mondo ei tempi si fanno più oscuri, la pace e la speranza derivano dal sapere che il
    i guai non vengono da Dio, che attraverso la fede in Cristo tu sei Suo figlio o figlia e Gli appartieni, e
    che ti farà passare finché non ti farà uscire.