GUIDATO ALLA VERITÀ

Scarica PDF
DIO NEGLI STATI UNITI
NATA DALLO SPIRITO
BATTUTO NELLO SPIRITO
RESTAURATO DALLO SPIRITO
COSTRUITO DALLO SPIRITO
POTENZIATO DALLO SPIRITO
DIO INTERNO MENTITO
CONFORMATO A CRISTO DALLO SPIRITO
LA PIENITÀ DI DIO
GUIDATO DALLO SPIRITO SANTO
LA PAROLA DI DIO È SUA VOLONTÀ
UN TESTIMONE INTERNO
MENTE LO SPIRITO NON LA CARNE
GUIDATO ALLA VERITÀ
SOGNI, VISIONI E VOCI
GUIDATO A COSA
1. Stiamo lavorando per diventare orientati verso Dio. Come parte della nostra discussione, stiamo valutando il ruolo
dello Spirito Santo nella vita del credente. Per diverse settimane ci siamo concentrati sul fatto che lui
è in noi a guidarci e guidarci e vogliamo aggiungere alla discussione in questa lezione. Giovanni 16:13
un. Quando iniziamo a parlare della guida e della direzione di Dio (lo Spirito Santo), le persone iniziano a farlo
pensa in termini di Lui che ci dice che lavoro fare, dove vivere, chi sposare e quale macchina comprare.
Ma questo non è il punto di partenza per uno studio su come ricevere guida da Dio.
b. In effetti, se questo è tutto ciò che sai e di cui ti preoccupi per ottenere la direzione da Dio, tu più di
probabilmente non otterrai quello che stai cercando.
1. Gran parte del nostro desiderio di sapere cosa Dio vuole che facciamo è auto-focalizzato. Abbiamo paura che lo farà
punirci se facciamo una svolta sbagliata o saremo feriti in qualche modo se andiamo nella direzione sbagliata.
Il nostro desiderio di essere guidati da Dio è per il nostro bene piuttosto che per la sua gloria.
2. La sua gloria e il nostro bene non si escludono necessariamente a vicenda. Ma devi averlo nel
ordine corretto. Se desideri la sua gloria sopra ogni altra cosa, ciò si tradurrà in un bene per te, e lo farà
dirigi il tuo percorso. Matt 6: 10,11; 33; Prov 3: 6
2. La notte prima che Gesù andasse sulla croce, mentre preparava i suoi discepoli per il fatto che presto lo avrebbe fatto
ritorno in cielo, promise che lo Spirito Santo sarebbe venuto e li avrebbe abitati. Giovanni 14:16
un. Tre volte diverse quella notte, Gesù si riferì allo Spirito Santo come lo Spirito di Verità e lo disse
discepoli che lo Spirito Santo li avrebbe guidati in tutta la verità. Giovanni 14:17; 15:26; 16:13
1. Gesù disse che mi avrebbe glorificato ricevendo input da Me e mostrandoglielo. Lo farà
testimoniare di me. Giovanni 15:26 - Parlerà chiaramente di me. (Phillips)
2. Lo Spirito di Verità lavora con la Parola di Verità per rivelare la Verità. Ci conduce in linea con
la Parola scritta, la Bibbia, che rivela la Parola vivente, Gesù. Giovanni 17:17; Giovanni 14: 6
b. La prima cosa che vediamo fare lo Spirito Santo nella vita dei discepoli è dare loro comprensione
la Parola vivente (Gesù) e la Parola di Dio scritta (le Scritture).
1. Matteo 16:17 - Quando Gesù chiese ai suoi discepoli: "Chi dite che io sia" e Pietro rispose:
Tu sei il Cristo, il Figlio di Dio, gli disse Gesù: carne e sangue non lo hanno rivelato
a te, ma mio Padre celeste. Quella rivelazione venne attraverso lo Spirito Santo perché no
l'uomo può dire "Gesù è il Signore" ma per mezzo dello Spirito Santo. 12 Cor 3: XNUMX
2. Giovanni 14:26 – Durante l'Ultima Cena, Gesù disse ai Suoi discepoli che lo Spirito Santo avrebbe portato a
il loro ricordo di ciò che aveva detto loro negli ultimi tre anni. Per esempio:
A. Giovanni 12: 14-16 – In quella che chiamiamo Domenica delle Palme, Gesù entrò a Gerusalemme con un giovane
asino in adempimento di una profezia che lo riguarda (Zacc 9: 9). Dopo la sua risurrezione
ricordarono e capirono il significato di ciò che era accaduto.
B. Giovanni 2: 19-22 – Gesù predisse la Sua risurrezione, promettendo di risuscitare il Suo corpo in tre
giorni. Dopo la sua risurrezione i discepoli ricordarono e capirono quello che disse.
C. Luca 24: 43,44 – Il giorno della risurrezione Gesù condusse i suoi discepoli attraverso le profezie
riguardo a se stesso e aprendo la loro comprensione. Lo Spirito Santo rivela ciò che Lui
ascolta da Gesù.
c. Chiedi allo Spirito Santo di aiutarti a capire la Bibbia e a vedere Gesù più chiaramente. Questo è quello che
È venuto a fare. Ricorda da dove abbiamo iniziato tutta questa serie l'anno scorso con la preghiera di Paul per
credenti “(quel Dio) può concederti lo Spirito per dare saggezza e rivelazione che giungono
una crescente conoscenza di Lui, facendo illuminare gli occhi dei tuoi cuori, così che tu possa sapere
qual è la speranza a cui ti chiama, quanto gloriosamente ricca è la parte di Dio nel suo popolo, e
quanto è straordinariamente grande la sua potenza per noi che crediamo (Ef 1: 17-19, Williams).
1. Se non lo capisci e non Lo cerchi per questo tipo di guida, avrai un momento difficile
discernere la sua leadership negli affari della vita come quale macchina comprare o quale lavoro prendere.
un. Il numero uno in cui lo Spirito Santo ci guida in aree in cui non vi sono specifici passi biblici
orientarci è attraverso una testimonianza interiore o certezza nel nostro Spirito. Prov 20:27; Rom 8:16
b. Lo Spirito Santo è in noi per comunicare con noi, non attraverso parole udibili, ma attraverso il portamento
testimoniare o testimoniare con e con il nostro spirito. Potremmo chiamarlo un sospetto.
2. La settimana scorsa abbiamo appreso che i cristiani hanno difficoltà a discernere la testimonianza interiore o la guida del Santo
Spirito perché sono carnali.
un. Paolo scrisse ai credenti nella città greca di Corinto per affrontare una serie di problemi. Li avevamo
impegnarsi in comportamenti molto poco simili a quelli di Cristo. Vi furono conflitti, divisioni e immoralità sessuale.
Si stavano ingozzando e si ubriacavano alla comunione. Stavano abusando dei doni spirituali.
b. I Cor 2: 9-14; I Cor 3: 1-3 – Nella sua epistola (lettera) Paolo fece una distinzione tra uomini spirituali, o
quelli possono percepire le cose di Dio e quelli che non possono. Disse ai Corinzi che lui
voleva trattare con loro come persone spirituali, ma non poteva perché erano carnali.
1. Carnale, in greco, significa pertinente alla carne. Essere carnali significa vivere secondo
i dettami della tua carne. La tua carne si riferisce alle parti del tuo trucco che non erano direttamente
influenzato dalla nuova nascita: la tua mente, le emozioni e il corpo.
2. Essere carnali significa vivere secondo i dettami di queste parti immutate del tuo essere.
Questo può variare dal vero peccato (come dare ai desideri proibiti dalla Parola di Dio) a
basando ciò in cui credi su ciò che vedi e su come ti senti piuttosto che su ciò che dice la Bibbia.
c. I cristiani che si impegnano in attività intenzionali e peccaminose sono carnali e non possono percepire la guida del
Spirito Santo nel loro spirito. Anche i cristiani che fanno più scorta di ciò che vedono e sentono non possono
percepire la guida interiore dello Spirito Santo.
3. Prima di andare avanti, devo affrontare le questioni che potrebbero sorgere a questo punto sulla base di ciò che ho appena detto.
Forse stai pensando: se devi essere libero dal peccato per discernere la guida dello Spirito, allora nessuno
può seguire la Sua guida interiore perché tutti pecchiamo tutti i giorni. Oppure potresti pensare: fa questo
significa che dobbiamo fingere di non essere spaventati, tristi o pazzi? Dobbiamo negare i nostri sentimenti per
ascoltare dallo Spirito Santo?
un. L'idea che sia normale per i cristiani peccare ogni giorno non è biblica. Possiamo e dovremmo vedere
progresso nella vita santa perché abbiamo in noi lo stesso potere che ha risuscitato Cristo dai morti
aiutaci a controllare la nostra carne. Potremmo fare un'intera lezione su questo, ma prendere in considerazione diversi pensieri.
1. Le persone hanno questa idea sulla base di una dichiarazione fatta da Paolo in Romani 7:15 - Le cose che non voglio
lo faccio. Paolo si riferiva a se stesso prima di essere abitato da Dio.
R. Continua dicendo che Cristo lo ha liberato da questa condizione per poterlo mantenere
la giustizia della Legge di Dio mediante il potere dello Spirito Santo in lui. Rom 7: 24-8: 14
B. Il punto di Paolo in Romani 6,7,8 è: Prima di nascere da Dio, prima di diventare un tempio di
lo Spirito Santo con il suo potere interiore, non avevo il potere di controllare la mia carne. Ora faccio.
2. Le persone credono che pecciamo tutti i giorni perché si sentono in colpa. Se hai quella vaga sensazione di
senso di colpa che tutti noi sperimentiamo, ma non siamo in grado di identificare un'azione specifica che hai fatto che ha violato la Parola di Dio,
allora stai vivendo un falso senso di colpa. Non viviamo di sentimenti, viviamo di ciò che Dio dice.
R. Non sto dicendo che i cristiani non peccano mai. Facciamo tutti di tanto in tanto. Lo scopo di Dio è
rivelarti ciò che deve cambiare, non farti sentire continuamente in colpa.
B. Poiché la voce dei tuoi sentimenti supera la Parola di Dio, sei carnale e non discernere
lo Spirito Santo in te, a testimonianza della verità che sei un conquistatore attraverso Cristo, il
giustizia di Dio in Cristo, capace di camminare anche mentre camminava Gesù. Rom 8:37; II Cor 5:21
TCC – 993
3
b. Non neghiamo i nostri sentimenti. Se hai paura, hai paura. Qualcosa nella tua situazione ha
stimolato le tue emozioni. È normale e va bene. Non pretendiamo. Lo riconosciamo
i nostri sentimenti non hanno tutti i fatti e spesso ci forniscono informazioni errate.
1. Marco 5: 21-35 – Un uomo di nome Iairo chiese a Gesù di andare a guarire sua figlia che era vicina
a morte. Gesù andò con lui, ma fu interrotto quando una donna con un problema di sangue
toccò Gesù e fu guarito all'istante. Mentre Gesù trattava con la donna, arrivò un rapporto
dalla casa di Giairo che sua figlia era morta.
A. Marco 5: 36– (ascoltando) ma ignorando ciò che hanno detto, Gesù disse al governatore del
sinagoga, non lasciarti prendere dall'allarme e non aver paura, continua a credere. (Amp)
B. Gesù non stava fingendo né chiedendo a Giairo di fingere. Gesù sapeva che la morte della ragazza
non ha cambiato il fatto che ha potere sulla malattia e sulla morte ed era stato autorizzato da
Suo Padre nei cieli per liberare i prigionieri. Quindi non ha lasciato che la notizia lo dominasse.
C. Ha esortato Iairo: non lasciare che la paura che senti provochi e determini la tua
Azioni. Continua semplicemente a credere a quello che ti ho detto. Verrò e guarirò tua figlia.
2. Sal 56: 3,4 – Quando Davide era inseguito da uomini intenti a ucciderlo (una situazione che
paura stimolata), la sua posizione era: a che ora ho paura, mi fiderò di te. Ha scelto di concentrarsi
sulla Parola di Dio, la promessa di Dio a lui di farcela.
4. Rom 8: 5,6 – Nel contesto del poter fare la volontà di Dio mediante la potenza dello Spirito Santo in noi,
Paolo scrisse che coloro che sono spirituali vivono secondo i dettami del loro spirito che è abitato
dallo Spirito Santo e che si occupano delle cose dello spirito e non della carne.
un. Su questo punto potremmo fare un'intera serie, ma prendere in considerazione diversi pensieri. Il tuo spirito ricreato,
che è stato abitato dallo Spirito Santo, vuole sempre fare la volontà di Dio, vivere secondo
la Parola di Dio, e segui la guida dello Spirito Santo.
b. Il fattore determinante nel tuo successo o fallimento come cristiano è la tua mente (la tua visione della realtà)
e dove focalizzi la tua attenzione. Tutti noi siamo venuti nel regno di Dio con percezioni errate
sulla realtà. Le nostre menti sono oscurate perché siamo stati tagliati fuori dalla vita in Dio. Ef 4:18
1. Rom 12: 1,2 – Le cristiane sono istruite a dare i loro corpi a Dio e rinnovare le loro menti. UN
la mente rinnovata è una mente che vede le cose come sono realmente, secondo Dio. La nostra mente è
rinnovato attraverso la lettura e l'alimentazione della Parola di Dio, la Bibbia.
2. Coloro che si occupano della carne ottengono le loro informazioni sulla realtà dalle loro parti invariate
essere (la loro mente, emozioni e corpo). Coloro che si occupano dello spirito ottengono le loro informazioni
sulla realtà dalla Parola di Dio, la Bibbia. È vero. Giovanni 17:17
c. Se non impari a controllare la tua mente (i tuoi pensieri) e fai uno sforzo determinato per mantenere la tua
concentrati sul modo in cui le cose sono veramente secondo Dio, non discernerai la guida del Santo
Spirito, né camminerai nella vittoria come cristiano. Lo Spirito Santo non controllerà la tua mente o
focalizza la tua attenzione per te. Devi farlo. Devi concentrarti sulle cose sopra.
1. Col 3: 2 – Set e affetto sono la stessa parola greca. Significa esercitare la mente, a
intrattenere o avere un sentimento o un'opinione; essere mentalmente disposto in una certa direzione. v2–
E stabilisci le tue menti e mantienile su ciò che è sopra, le cose più alte, non sulle cose
che sono sulla terra (Amp); esercitati ad occupare le tue menti con (Williams); lascia che i tuoi pensieri
soffermarsi su quel regno superiore (NEB).
2. Devi diventare consapevole di ciò che stai pensando. Chiediti: mi sta facendo paura
Sarò distrutto o sicuro di poter sopravvivere? È quello che sento o è un fatto secondo il
Parola di Dio. Posso davvero fare qualcosa al riguardo? Mi sta costruendo o mi sta picchiando?
5. Se non sei attivamente impegnato nel controllo della tua mente (che influenza le tue emozioni) e nella concentrazione
la tua attenzione sulla realtà così com'è, non sarai in grado di discernere la guida dello Spirito Santo.
1. Il modo in cui molte persone descrivono la loro interazione con Dio sembra come se fosse seduto sul letto con loro
al mattino e dice loro quale paio di calzini indossare.
un. Le persone attribuiscono ogni pensiero che devono: mi ha detto il Signore. Tutti i tipi di persone parlano di Dio
dando loro sogni e visioni. L'ho già detto prima e lo ripeto: se Dio sta parlando
persone come lo descrivono molte persone, quindi Dio è pazzo.
1. Non riesco a contare il numero di volte che qualcuno mi ha detto: il Signore mi ha detto di farlo e
come. Lo fanno e si rivela un disastro, e vogliono sapere perché. Questo è facile.
2. Il Signore non ti ha mai detto di farlo. Non puoi dire la differenza tra il tuo spirito e il tuo
anima, e attribuisci i tuoi pensieri ed emozioni (l'output della tua anima) a Dio. Eb 4:12 b.
Se mi dici che il Signore ti parla e stai vivendo una vita carnale, non ti credo. non sono
dicendo che stai mentendo. Sto dicendo che ti sbagli. Pensi di avere notizie di Dio, ma non lo fai.
1. Dio è molto più preoccupato del comportamento e degli atteggiamenti simili a quelli di Cristo di quanto lo sia il calzino
tu indossi. Il suo messaggio per te è: vivi e cammina mentre Gesù camminava. 2 Giovanni 6: XNUMX
2. Sono stato un cristiano stabile e impegnato per oltre quarant'anni e ho ascoltato lo Spirito Santo
parlami nel mio spirito quattro volte.
R. Mi rendo conto che la mia esperienza non è lo standard per il comportamento cristiano. Ma dico questo a
incoraggia quelli di voi che si chiedono se c'è qualcosa che non va in te perché Dio
non ti parla come gli altri dicono che parla con loro.
B. D'altra parte, posso darti numerosi esempi di volte in cui ho seguito l'interno
testimone (quell'intuizione interiore) e accaddero cose straordinarie.
2. Quando leggiamo il Libro degli Atti e osserviamo come lo Spirito Santo ha interagito con i primi cristiani, noi
vedi che li ha guidati dal testimone interiore, parlando con loro e da interazioni più spettacolari
come sogni e visioni (volevo approfondire questo aspetto in dettaglio, ma dovrò aspettare fino alla prossima settimana).
Nota i seguenti fatti su questi primi cristiani.
un. Ricorda da dove abbiamo iniziato questa lezione: la prima cosa che vediamo fare lo Spirito Santo nella vita di
i discepoli devono dare loro la comprensione della Parola vivente (Gesù) e della Parola scritta di Dio
(le Scritture). Il modello è stato impostato per loro: abbiamo impostato la nostra mente sulle cose sopra.
b. Desideravano la gloria di Dio al di sopra del proprio bene. Quando furono incarcerati e picchiati per la predicazione
la risurrezione di Gesù a Gerusalemme e gli fu ordinato di non farlo più, la loro risposta fu:
Serviamo Dio, non l'uomo. È giusto per noi fare ciò che ci ha detto di fare. Atti 4: 18-20; Atti 5:29
c. Queste persone hanno lasciato tutto per seguirlo (Matteo 19:27). Quando gli insegnamenti di Gesù sono diventati più difficili per alcuni
per accettare e molti smisero di seguirlo, chiese ai suoi discepoli se anche loro se ne sarebbero andati. Pietro
la risposta è stata: se altro ci saremmo andati (Giovanni 6:68)? Paolo desiderava ardentemente conformarsi all'immagine di
Cristo (Fil 3, 13,14).
3. Il primo passo per essere guidati dallo Spirito è la fame di conoscere Dio attraverso la Sua Parola. Come si ottiene
conoscendo Lui, imparerai a riconoscere la Sua guida. Lo Spirito Santo è qui per rivelarci Gesù
e attraverso di noi mentre ci guida in tutta la verità. Più la prossima settimana