POTENZIATO DALLO SPIRITO

Scarica PDF
DIO NEGLI STATI UNITI
NATA DALLO SPIRITO
BATTUTO NELLO SPIRITO
RESTAURATO DALLO SPIRITO
COSTRUITO DALLO SPIRITO
POTENZIATO DALLO SPIRITO
DIO INTERNO MENTITO
CONFORMATO A CRISTO DALLO SPIRITO
LA PIENITÀ DI DIO
GUIDATO DALLO SPIRITO SANTO
LA PAROLA DI DIO È SUA VOLONTÀ
UN TESTIMONE INTERNO
MENTE LO SPIRITO NON LA CARNE
GUIDATO ALLA VERITÀ
SOGNI, VISIONI E VOCI
GUIDATO A COSA
1. Lo Spirito Santo è venuto per realizzare ciò che Gesù ha fornito attraverso la Croce. Lo Spirito Santo è
l'esecutore della Divinità, Colui che ci dà l'esperienza di ciò che è stato fornito da Dio
attraverso la redenzione. Ger 1:12; Luca 1: 35.45; eccetera.
un. Lo Spirito Santo è stato inviato per produrre una trasformazione in noi che si traduce in restaurazione nel nostro
scopo creato.
1. Il piano di Dio è sempre stato di vivere con e negli uomini e quindi esprimersi attraverso di noi.
2. Gen 1: 26 – Dio creò uomini e donne a Sua immagine o per essere i Suoi immaginatori. Questa è l'idea in
la lingua ebraica originale. Lo mostriamo al mondo che ci circonda.
b. La liberazione di Dio della nazione di Israele dalla schiavitù egiziana si chiama redenzione (Ex 6: 6; Ex
15). È stato un evento storico, un vero evento accaduto a persone reali. Ma anche foto
ciò che Dio vuole fare e ha fatto attraverso la redenzione.
1. Eso 29: 45,46 – Dio liberò Israele in modo che potesse dimorare in mezzo a loro  tabernacolo in mezzo a loro
(YLT); faccio la mia abitazione in mezzo a loro (Rotherham).
2. Dio li istruì a costruire un Tabernacolo (in seguito un Tempio) secondo le specifiche esatte
dove poteva dimorare e manifestarsi in mezzo a loro.
c. La notte prima che Gesù fosse crocifisso, disse ai Suoi discepoli che, dopo averli lasciati per tornare
Cielo, suo Padre avrebbe mandato lo Spirito Santo. Giovanni 14: 16,17
1. Gesù disse loro che lo Spirito Santo era stato con loro (non un nuovo concetto per gli uomini familiari)
il tabernacolo e il tempio). Ma Gesù andò oltre. Ha detto che lo Spirito Santo sarà in te.
2. Diventerai il Tempio di Dio. Il tempio deriva da una parola greca che significa abitare.
2. Paolo voleva che i cristiani conoscessero, credessero e vivessero con la coscienza o consapevolezza che siamo
abitato da Dio Onnipotente stesso (I Cor 3:17; I Cor 6:19; II Cor 6:16). Ci stiamo lavorando
accrescere la nostra consapevolezza del potere che è in noi e diventare "mentalmente dentro di Dio".
1. I discepoli originali di Gesù nacquero dallo Spirito il giorno della risurrezione (Giovanni 20:22). Anche se loro
nacquero dallo Spirito, poco prima che Gesù li lasciasse per tornare in Paradiso, disse ai Suoi discepoli di aspettare
Gerusalemme per la promessa del Padre, lo Spirito Santo, prima che uscissero per predicare il Vangelo.
un. Luca 24:49; Atti 1: 8 – Gesù disse che avrebbero ricevuto potenza quando lo Spirito Santo fosse sceso su di loro.
1. Potenza è la parola greca dunami che significa miracolosa, potenza esplosiva. Abbiamo capito
dinamite da esso. Questa parola è usata per le opere di Gesù e i miracoli. Matt 11:20; atti
2:22; 19:11; 10:38; eccetera.
2. Gesù disse inoltre: Sarai testimone di Me. Un testimone è colui che può testimoniare la verità
di ciò che ha visto, sentito, sa. Nel Libro degli Atti vediamo che i discepoli di Gesù hanno dato
testimone della risurrezione di Gesù con grande potenza (dunami). Atti 4:33
b. Le immagini usate per descrivere questa seconda esperienza con lo Spirito Santo includono: battezzare (Atti
1: 5, che significa immergere o immergere), sopportato (Luca 24:49, che significa essere vestito di potere), riempito
(Atti 2: 4, che significa quanto si può sostenere). Lo Spirito Santo vuole e alla fine lo farà
saturare ogni parte del nostro essere e trasformarci e riportarci al nostro scopo creato.
2. Il giorno seguente Gesù andò sulla croce per pagare il prezzo del peccato. Il suo sacrificio alla Croce soddisfaceva il
pretese di giustizia contro di noi per il nostro peccato, rendendo possibile la remissione dei nostri peccati (cancellati)
quando riconosciamo Gesù come Salvatore e Signore.
TCC – 985
2
un. Questo era un mezzo per raggiungere un fine. Dio non può trascurare il peccato o dimorare un peccatore (Es 23: 7). Dobbiamo
essere giustificato o fatto come se non avessimo mai peccato per consentirci di dimorarci.
1. Poiché Gesù ha pagato il prezzo per il peccato sulla Croce, uomini e donne possono essere purificati dal peccato quando
si inchinano a Lui come Salvatore e Signore.
2. Una volta che siamo purificati, Dio può abitarci e portare a termine il processo di trasformazione
ci trasforma da peccatori a figli e figlie sante e giuste che gli sono pienamente gradite.
b. Rom 8: 29,30 – Il nostro destino deve essere ripristinato al nostro scopo creato hip filiazione e conformità a
l'immagine di Cristo. Gesù, nella sua umanità, è il modello per la famiglia di figli e figlie di Dio.
1. Rom 8: 29,30 – Dio ci chiama, ci giustifica (ci fa come se non avessimo mai peccato) e ci glorifica.
La glorificazione è il lavoro progressivo attraverso il quale siamo pienamente conformi all'immagine di
Cristo per la potenza di Dio (lezioni per un altro giorno).
2. Considera questi pensieri in relazione alla nostra discussione sull'essere consapevoli del potere in noi.
A. La consapevolezza del fatto che Dio lo Spirito Santo è ora in te mostra quanto sia efficace
il potere di purificazione interiore della nuova nascita è. Sei una dimora adatta.
B. La consapevolezza del fatto che Dio Spirito Santo è in te dà la certezza che un processo di
la trasformazione è in corso e sarà completata. Questa è una fonte di grande speranza.
C. La consapevolezza del fatto che Dio Spirito Santo è in te dovrebbe dare un senso
responsabilità che influenza il modo in cui vivi: io sono il tempio di Dio. È adatto?
comportamento?
3. Ecco il punto della nostra discussione attuale. Lo Spirito Santo è in noi per renderci simili a Cristo nel personaggio
e potere, santità e amore. Questo potere, lo stesso potere che ha risuscitato Cristo dai morti, il Santo
Spirito, è in te lavorare in te per trasformarti e, attraverso te, mostrare Cristo al mondo.
un. Giovanni 13: 34,35 – La notte prima che Gesù fosse crocifisso comandò ai Suoi seguaci di amare ciascuno
altri con lo stesso amore con cui li amava. Lo ha detto attraverso il modo in cui lo esprimono
l'amore (o il modo in cui si trattano) le persone sapranno che loro (noi) siamo seguaci di Gesù.
1. Rom 5: 5 – Paolo scrisse a uomini e donne nati e battezzati nello Spirito che “l'amore di Dio
è stato effuso nei nostri cuori attraverso lo Spirito Santo che ci è stato dato ”(Amp)
2. La parola greca tradotta (versata nel KJV) significa versare o elargire. Questo
la stessa parola viene usata per effondere lo Spirito Santo su persone battezzate nello Spirito. atti
2:33; Atti 2: 17,18; Atti 10:45
b. L'amore per cui amiamo gli altri non è un sentimento o un'emozione. Non è naturale amore umano.
Gli umani non sono in grado di amare come Gesù ha amato. Diede la vita per i suoi nemici. Questo amore lo è
soprannaturale. È potere di Dio trattare le persone nel modo in cui Gesù trattava e tratta le persone  anche
quelli che non ti piacciono (lezioni per un altro giorno).
4. In Fil 2: 12,13 Paolo ammonì i cristiani a lavorare per la loro salvezza con la consapevolezza che Dio è
lavorando in loro. Questi versetti meritano un'intera lezione. Ma per ora, considera questi punti.
un. Elaborare la tua salvezza non significa: lavorare per guadagnare o meritare la salvezza. Siamo salvati da
La grazia di Dio e non i nostri sforzi. La parola greca tradotto lavoro significa lavorare completamente o
realizzare. Implicitamente significa finire o modellare. L'obiettivo finale della salvezza è di pienamente
conformarci all'immagine di Cristo.
1. Dobbiamo vivere con quella consapevolezza e fare tutto il possibile per lavorare verso quell'obiettivo. Ma dobbiamo
fallo con la consapevolezza che Dio sta lavorando in noi per produrre trasformazione nella nostra mente,
emozioni e corpo. La parola tradotta funziona in v13 significa essere attivo (energeo).
2. v12,13 – Allenati  coltiva, porta avanti fino alla meta e completa completamente ... [non nel tuo
forza] perché è Dio che è sempre al lavoro efficace in te  energizzante e
creando in te il potere e il desiderio  sia della volontà che del lavoro per il suo piacere e piacere
soddisfazione e gioia (Amp).
b. Dio opera in noi ciò che Gli piace. L'affermazione successiva è: v14,15-Fai tutto
senza lamentarti e litigare in modo da poter essere luci (testimoni) della realtà di Gesù.
TCC – 985
3
5. Per molti di noi, questa è la nostra immagine del rapporto con Dio: è fuori e molto lontano. Devo pregare
Lui viene vicino a me o diventa abbastanza buono perché Lui si avvicini.
un. Il Nuovo Testamento non parla di Dio che è all'esterno di noi e che lavora su di noi. Parla
di Lui essere in noi, lavorare in e attraverso di noi. Nota questo breve sondaggio:
1. Fil 1: 6 – Dio iniziò in te un'opera che completerà.
2. Gal 4:19 – Paolo lavorò in preghiera affinché Cristo fosse formato in queste persone.
3. Efesini 3:16 – Paolo pregava che i credenti fossero rafforzati dallo Spirito di Dio in loro.
4. Ef 3:20 - Dio opera secondo il Suo potere in noi.
5. Fil 2:13 – Dio opera in noi sia per volere che per fare del Suo piacere.
6. Eb 13:21: Dio opera in noi ciò che Gli è gradito.
b. In Ef 1:19 Paolo pregava che i cristiani conoscessero la grandezza della potenza di Dio “dentro e per noi
che credono ”(Amp). La parola potere è dunami in greco. Questa stessa parola è usata in Eph
3:16, tradotto tradotto, e di nuovo in Ef 3:20, tradotto potere.
1. Paolo pregò in Ef 3:16 che i cristiani sarebbero stati rafforzati con forza (potere) da Dio
Spirito in loro. Rafforzato (krataioo) significa potenziare o essere rafforzato
2. C'è qualcosa (qualcuno) in noi al di sopra del naturale o del soprannaturale. Invece di implorare Dio
per darci ciò che già abbiamo, dobbiamo imparare a ringraziarlo per ciò che ha fatto e cosa
Vuole essere e fare in noi. Grazie Signore, sei in me con il tuo Spirito per rafforzarmi.
6. Alla fine degli Efesini Paolo scrisse: Sii forte nel Signore e il potere della Sua potenza. Ef 6:10
un. Forte è l'endunnamis in greco. È composto da due parole: en o in e dunamoo (Puoi
vedere la parola radice è dunami o potere o forza esplosiva).
1. Insieme, queste due parole descrivono il rafforzamento o il potenziamento interiore del potere soprannaturale
di Dio.
2. Cerchiamo lo spettacolare e ci manca il soprannaturale. Chiediamo a Dio di risolvere il problema
lontano e trascurare il fatto che Egli è in noi per potenziare e rafforzare noi per affrontare il
situazione come farebbe Gesù.
b. Sii forte nel Signore e nella potenza della sua potenza. Potenza è la parola greca Kratos. È un
potere dimostrativo. Potrebbe essere ischuos che significa avere forza, abilità o forza, entrambi
corpo e mente. Trasmette l'immagine di una persona molto forte.
1. Dio ha risuscitato Gesù con Kratos. La seconda volta che si usa il potere in Ef 1:19 la parola greca è
kratos. Potente è la parola greca ischus. Il greco per potente potere in 1:19 è letteralmente
"Il potere della sua potenza", la stessa frase usata in Ef 6:10.
2. Abbiamo in noi lo stesso potere che ha risuscitato Cristo dai morti, il potere che ha conquistato
morte, inferno e tomba. Dobbiamo conoscerlo e vivere con una coscienza di Who e
cosa c'è in noi

1. Dobbiamo conoscere la grandezza o la grandezza del potere che è in noi. È il potere che ha risuscitato Cristo
dai morti. E dobbiamo diventare Dio nella mente. I Giovanni 4: 4 - Vivi con la consapevolezza
che il Grande  Colui Che è più grande di tutti  è in te?
un. Gesù visse con la consapevolezza che il Padre dimorava in Lui per autorizzarlo a fare il
opere di suo padre. Giovanni 14:10
1. Doeth significa fare o fare, esprimendo l'azione come completata o continuata. Gesù, nel suo
l'umanità, è stata rafforzata da suo padre.
2. Atti 10:38 – Forse ricorderai che all'inizio del Suo ministero pubblico Gesù fu unto da
Suo Padre con lo Spirito Santo e il potere (dunami) per consentirgli di compiere miracoli.
b. Pietro e Giovanni vivevano con la consapevolezza che Dio era in loro per operare attraverso di loro. quando
si imbatterono in un uomo zoppo che chiedeva soldi La risposta di Peter fu: non ho argento o oro.
TCC – 985
4
1. Ma ti darò quello che ho. Quindi ha guarito l'uomo con il potere di Dio. Atti 3: 6
2. Mentre Gesù era con loro, li autorizzò a guarire i malati e scacciare i diavoli come a
anticipazione di ciò che doveva venire quando lo Spirito Santo era in loro. Disse loro: Liberamente
hai ricevuto, dai gratuitamente. Matt 10: 1,8
c. Paolo, nel contesto della proclamazione del Vangelo secondo le istruzioni di Gesù, disse che era stato nominato ministro
attraverso la grazia di Dio operando la sua potenza (dunami). Ef 3: 7
1. Col 1: 29 – Ha inoltre affermato che ha lavorato secondo Dio operando potentemente in lui.
Potentemente è composto da due parole di cui abbiamo discusso in precedenza (en dunamis). Insieme questi due
le parole descrivono il rafforzamento o il potenziamento interiore, il potere soprannaturale di Dio.
2. Paul è l'uomo che si è dichiarato più che un conquistatore, qualunque cosa accada
le circostanze si sono fatte strada. Rom 8:37
2. Dobbiamo diventare lettori regolari e sistematici della Bibbia. La Parola di Dio è identificata come
strumento specifico che lo Spirito Santo usa per produrre trasformazione in noi. Ef 6:17
un. La Parola di Dio è soprannaturale e lavora in noi come cibo. Non dobbiamo capire come il nostro corpo
estrae il ferro dagli spinaci, dobbiamo semplicemente mangiarlo. Matt 4: 4; I Tess 2:13; I Pet 2: 2; eccetera.
1. II Cor 3:18 – E tutti noi, come con volti svelati [perché] continuiamo a vedere [nel
Parola di Dio] come in uno specchio la gloria del Signore, vengono costantemente trasfigurati nel Suo
immagine personale in splendore sempre crescente e da un grado di gloria ad un altro; [per questo
viene] dal Signore [Chi è] lo Spirito. (Amp)
2. Giovanni 6:63 - Tutte le parole attraverso le quali mi sono offerto a te devono essere canali
dello spirito e della vita per te, poiché nel credere a quelle parole verrai portato
contatto con la vita in me. (Parafrasi di Riggs)
b. La Parola di Dio funziona come uno specchio. Ci mostra ciò che siamo e ciò che stiamo diventando. Ci dà
sia correzione che speranza. Dobbiamo sforzarci di fare ciò che dice di fare. II Tim 3: 16,17
3. Dobbiamo imparare a pregare in accordo con lo Spirito Santo. Ciò significa diverse cose.
un. Uno, è l'autore delle Scritture. Pertanto, dobbiamo imparare a pregare in linea con la Parola
di Dio. Come abbiamo sottolineato prima, invece di chiedere a Dio di darci ciò che ha già
purché, dobbiamo pregare le preghiere di ringraziamento per ciò che già abbiamo. Ef 3:16; Col 1:11
b. Dobbiamo pregare in altre lingue. Lo Spirito Santo ci aiuta a pregare per le questioni in noi stessi
non vedere o non sapere come affrontare problemi che ci impediscono di agire come Gesù. Rom 8:26