LA VERA INTERPRETAZIONE DELLA LEGGE

Scarica PDF
BEATI I PACEI
I BEATITUDINE
LA VERA INTERPRETAZIONE DELLA LEGGE
MOTIVI GIUSTI
IL NOSTRO PADRE NEL CIELO
NON GIUDICARE
IL MODO VICINO
RICORDA IL CONTESTO
LE PECORE E LE CAPRE
GESÙ È IL MODO

1. Gesù venne sulla terra 2,000 anni fa per morire in sacrificio per il peccato, così che tutti coloro che riponevano fede in Lui potevano essere trasformati da peccatori in santi figli e figlie di Dio giusti. Verrà di nuovo per purificare la terra da ogni corruzione e morte e riportarla in una casa per sempre per sé e la sua famiglia.
Rom 8: 29-30; Ap 21-22 (lezioni per un altro giorno)
un. Gesù ha avvertito che gli anni prima del suo ritorno saranno contrassegnati dall'inganno religioso (falsi cristi e falsi profeti), mentre il diavolo lavora per aggrapparsi a questo mondo. Matt 24: 4-5; 24:11; 23: 23-24
1. Satana offrirà al mondo la sua contraffazione del legittimo re, un uomo comunemente noto come anticristo. Proverà a disegnare il mondo intero per adorarlo. Apoc 13: 1-18; II Tess 2: 3-4
2. Il mondo si sta attualmente muovendo nella direzione di un marchio universale di religione che accoglierà questo sovrano mondiale finale. E la Bibbia avverte che alla fine ci sarà una caduta dal vero cristianesimo. I Tim 4: 1; II Tess 2: 9-10
b. Quindi, ci prendiamo del tempo per guardare Gesù mentre viene rivelato nella Bibbia: chi è, perché è venuto e quale messaggio ha predicato. Il nostro obiettivo è quello di acquisire tanta familiarità con il vero Gesù (Gesù della Bibbia) da non essere ingannati da falsi cristi, falsi profeti o falsi vangeli.
2. I cristiani sono vulnerabili all'inganno perché questo marchio di religione universale in via di sviluppo utilizza un linguaggio "cristiano". In superficie, può sembrare giusto, ma le sue dottrine fondamentali sono contrarie alla Bibbia. un. Un vangelo sociale si sta sviluppando. Usando versetti biblici fuori contesto, proclama che il vero cristianesimo consiste nel rendere questo mondo un posto migliore aiutando i poveri e gli oppressi. Secondo questo vangelo, non importa in cosa credi o come vivi finché sei sincero.
b. Ma secondo il vero vangelo di Gesù Cristo (un vangelo soprannaturale), devi riconoscerlo come Salvatore e Signore. Quando lo fai, lo Spirito di Dio ti trasforma interiormente. Diventi un figlio o una figlia di Dio attraverso una nuova o una seconda nascita e inizi a vivere in un modo che è glorificante per Dio, tuo Padre. Giovanni 1: 12-13; 5 Giovanni 1: XNUMX; eccetera.
3. Per interpretare correttamente un versetto della Bibbia, dobbiamo considerarlo nel contesto. Ciò significa che dobbiamo considerare chi l'ha scritto, a chi hanno scritto e perché hanno scritto. Un passaggio non può significare qualcosa per noi che non avrebbe significato per gli scrittori e gli oratori, i lettori e gli ascoltatori originali.
un. Con questo pensiero in mente abbiamo osservato il contesto storico in cui Gesù è nato per darci un quadro attraverso il quale valutare ciò che ascoltiamo.
b. La settimana scorsa abbiamo iniziato a guardare il discorso della montagna. È uno dei passaggi più conosciuti delle Scritture, ma è anche la fonte di versi erroneamente citati e male interpretati spesso citati da coloro che seguono un vangelo sociale. Continuiamo con il Sermone sul Monte nella lezione di stasera.

1. Basandosi sugli scritti dei profeti dell'Antico Testamento, gli uomini e le donne del I secolo si aspettavano che il profetizzato Messia stabilisse il regno visibile e fisico di Dio sulla terra. Sapevano anche dai profeti che solo i giusti possono entrare nel regno di Dio. Dan 1:2; Dan 44:7; Sal 27: 24-3; Sal 4: 15-1
un. Ai profeti non fu mostrato chiaramente che ci sarebbero state due venute separate del Messia separate da 2,000 anni (Isa 9: 6-7). Né hanno visto chiaramente che il regno prenderà due forme e che il regno visibile sarebbe preceduto dal regno o regno di Dio nei cuori degli uomini attraverso la nuova nascita (Luca 17: 20-21). Quindi, Gesù ha dovuto ampliare la loro comprensione del regno.
b. Anche il pubblico di Gesù aveva un concetto distorto di giustizia che veniva dai suoi capi religiosi. 1. Mentre gli ebrei erano in cattività a Babilonia (400 anni prima della nascita di Gesù), persero la loro lingua ebraica. Fu sostituito dall'aramaico, una lingua acquisita a Babilonia.
A. Di conseguenza, poiché l'Antico Testamento è stato scritto in ebraico, il popolo ha dovuto fare affidamento sui propri capi religiosi istruiti per interpretare le Scritture: i farisei (osservatori severi della Legge di Mosè) e gli scribi (studiosi professionisti ed esperti di Legge ).
B. Questi leader avevano accumulato tradizioni orali (discussioni, decisioni, interpretazioni e detti) fornite dai primi rabbini e scribi sui primi cinque libri della Bibbia (la Torah).
C. Queste tradizioni sono state tramandate oralmente per generazioni fino a quando non sono state scritte nella Mishnah, un commento sulla Torah e la Gemara, ulteriori commenti sulla Mishnah. Nel I secolo queste opere erano considerate alla pari con le Scritture.
2. Nel corso del suo ministero terrestre di tre anni, Gesù chiarì che gli scribi e i farisei predicavano e praticavano una falsa giustizia e che, per entrare nel regno, la giustizia del suo pubblico doveva superare quella degli scribi e dei farisei. Matt 5:20
2. La maggior parte del Sermone sul Monte era diretta a svelare la falsa giustizia predicata e praticata dai farisei e dagli scribi mentre Gesù allargava la comprensione del regno da parte del suo pubblico e li preparava a ricevere la giustizia interiore che avrebbe fornito attraverso la Croce.
un. Matteo 5: 3-12 — Gesù aprì il suo sermone con una descrizione del tipo di persone che entreranno nel regno. Questi versetti sono spesso indicati come beatitudini. Beatitudine deriva da una parola latina (beatifica) che significa benedetto o felice. La parola greca benedetto significa felice, fortunato, benestante.
1. Tutte le beatitudini si riferiscono a condizioni e atteggiamenti spirituali. Gesù stava descrivendo persone che riconoscono il loro peccato, sono addolorate per questo e sono pronte a sottomettersi a Dio.
2. Riceveranno la giustizia. E man mano che cresceranno, impareranno a mostrare misericordia agli altri, a vivere vite sante in comunione con Dio e a diffondere il vangelo della pace tra Dio e l'uomo.
b. Gesù non stava pronunciando un sermone per i cristiani. (Non ci sono ancora cristiani.) Non stava insegnando sulla nuova nascita o su come essere salvato. Stava parlando con gli ebrei dell'Antica Alleanza e li stava gradualmente preparando per i grandi cambiamenti che avvenivano attraverso la sua morte e risurrezione.
3. Matt 5: 17-20 — Durante tutto il suo ministero Gesù contraddiceva le tradizioni dei capi religiosi mangiando con i peccatori e guarendo di sabato. E hanno continuamente messo in discussione il suo comportamento, accusandolo di violare la Legge.
un. In questo sermone, Gesù chiarì che venne per adempiere alla Legge (morale, giudiziaria, cerimoniale) e ai profeti (libri profetici). Soddisfare significa compiere nel senso di obbedire completamente.
1. Gesù adempì tutte le profezie riguardanti la sua nascita, vita, crocifissione e risurrezione, insieme ai tipi e alle ombre. Obbedì e adempì la Legge fino all'ultimo dettaglio. La Legge decretò la punizione per il peccato (morte) e fu punito (morto al posto nostro) per il nostro peccato.
2. Jot è la più piccola lettera dell'alfabeto greco. Tittle si riferisce alle piccole linee tra le lettere ebraiche che le distinguevano l'una dall'altra e veniva usato in senso figurato per piccole sciocchezze.
b. Una volta che Gesù assicurò al pubblico il suo impegno per la Legge, Gesù fece la sua scioccante dichiarazione sulla giustizia necessaria per entrare nel regno. Gli scribi e i farisei apparivano santi e virtuosi, al di sopra di ciò che la persona media poteva fare.
1. Comunque, la loro era una giustizia esterna, non una religione del cuore (Matteo 23: 23-28). Erano più interessati ai dettagli che ai principi e alle azioni piuttosto che ai motivi.
2. I farisei avevano stabilito regole e regolamenti, ma non avevano rispettato l'intero punto della Legge. Gesù trascorrerà gran parte del resto del sermone esponendo la loro giustizia.

1. Gesù non stava dando un elenco di regole ma piuttosto illustrazioni di principi contenuti nella Legge. Gli esempi che ha dato sono in realtà secondari ai principi che stava illustrando.
un. Gesù non stava insegnando su omicidio, adulterio, divorzio, giuramento, ritorsione e amore per se stesso. Stava illustrando lo spirito dietro la Legge per esporre la loro interpretazione errata. I farisei conservavano la lettera della Legge ma mancavano lo spirito dietro di essa.
b. Troviamo alcune delle dichiarazioni più strane e incomprese fatte da Gesù in questa sezione.
2. Matt 5: 21-26— I farisei insegnarono che se non avessi commesso l'atto di omicidio fisico (uccidere in greco) avresti adempiuto la Legge. Avevano aggiunto al sesto dei Dieci Comandamenti (Eso 20:13) l'idea che chiunque assassini fosse in pericolo di giudizio.
un. Il giudizio significava una punizione per mano del tribunale locale, un consiglio di ventitré uomini. Hanno giudicato casi di omicidio e hanno potuto infliggere una punizione per strangolamento o decapitazione.
b. I farisei avevano ridotto l'omicidio a una questione legale, senza menzionare il fatto che si tratta di un'offesa contro Dio (Gen 9: 6). Hanno perso lo spirito dietro la Legge.
c. Secondo Gesù, la rabbia senza causa è un omicidio nel cuore. La rabbia e la cattiva volontà nei confronti di un fratello meritano la stessa punizione o il giudizio di uccidere l'uomo. Gesù mise attacchi verbali che rivelano il disprezzo nel cuore a un livello più grave dell'atto di omicidio da quando l'omicidio inizia nel cuore. 1. Raca significa compagno senza valore davanti a Dio. Era una dichiarazione di grande disprezzo o disprezzo. Il consiglio si riferisce al sinedrio che potrebbe infliggere la punizione della lapidazione.
2. Il pazzo era un termine ancora più offensivo. Significava ribellarsi a Dio e aveva l'idea dell'odio e della cattiva volontà. Raca disprezza la mente di un uomo. Il folle disprezza il suo cuore e il suo carattere.
A. Il fuoco infernale è gehenna in greco e si riferisce a una valle vicino a Gerusalemme dove gli ebrei un tempo bruciavano i loro bambini al dio Molec. I corpi venivano gettati lì e bruciati. Ogni uomo ritenuto colpevole di ribellione contro Dio fu bruciato vivo in questa valle.
B. Con le sue dichiarazioni, Gesù non stava insegnando che se chiami qualcuno uno sciocco andrai all'inferno. Stava illustrando la serietà della cattiva volontà nel tuo cuore verso un altro.
d. v23-24 — Il comandamento include anche l'adozione di misure per renderlo giusto con tuo fratello. I farisei fecero sacrifici cerimoniali per coprire il fallimento morale invece di cercare di riconciliarsi.
e. v25-26: Gesù ha sottolineato l'importanza di fare la pace. Risolvilo prima di andare in tribunale. L'avversario è un accusatore o querelante. Il giudice intende un magistrato civile.
3. Matt 5: 27-32 — I farisei ridussero il comandamento “Non commettere adulterio” (Eso 20:14) al semplice atto fisico. Ma la Legge diceva: "Non desiderare la moglie del tuo vicino" (Eso 20:17).
un. Gesù disse che desiderare una donna o desiderarla è un adulterio nel cuore. Anche l'adulterio viene dal cuore. Gesù ha sottolineato l'importanza di affrontare tutti i peccati, verso l'esterno e verso l'interno. A quel tempo la gente credeva che la mano destra e l'occhio fossero più importanti della sinistra. Quindi, Gesù disse ai Suoi ascoltatori, non importa quanto sia prezioso per te, se ti fa peccare, liberartene.
b. Immediatamente dopo, e in relazione ai commenti di Gesù sulla lussuria, ha affrontato le interpretazioni errate dei farisei sulla legge di Mosè in materia di divorzio. Deut 24: 1-4
1. La legge non istituiva il divorzio, la legge regolava il divorzio. La Legge è stata progettata per proteggere la donna, rendere formale il divorzio e sottolinearne la serietà. Ecco perché il marito che ha divorziato dalla moglie non è riuscito a risposarla.
2. La legge ha limitato il divorzio in alcuni casi. Un uomo ha dovuto stabilire una causa di divorzio con il titolo di impurità (comportamento indecente o improprio) dimostrato alla vista di due testimoni. La Legge non menzionava il divorzio per adulterio perché sotto la Legge la pena era la lapidazione.
c. I farisei insegnarono che la Legge comandava e sollecitava gli uomini a divorziare a certe condizioni.
1. Se a un uomo non piaceva sua moglie per qualsiasi motivo (come preparava il cibo) era impurità e poteva divorziare da lei. Il rabbino Akiba disse: "Se un uomo vedesse una donna più bella della propria moglie, potrebbe mettere via sua moglie perché la Legge diceva 'se non trovasse favore nei suoi occhi'". Lo storico ebreo Giuseppe Flavio divorziato dalla moglie "non essendo soddisfatto delle sue maniere".
2. Nota Gesù ha discusso del divorzio subito dopo aver parlato di lussuria. Gli uomini sposati desidererebbero un'altra donna e divorziare dalle loro mogli per avere la donna per cui desideravano. Secondo i farisei, avevano il pieno consenso della Legge se la moglie le avesse dato una proposta di divorzio.
3. Gesù non stava dando regole per il divorzio. Aveva a che fare con l'interpretazione errata dei farisei secondo cui era lecito divorziare per qualsiasi motivo. Lo spirito dietro la Legge è una moglie per la vita.
4. Matt 5: 33-37 — Gli ebrei del I secolo giurarono per ogni sorta di cose (testa e capelli, il Tempio, il Cielo).
un. I farisei ridussero il giuramento, non commettono spergiuro (forswear) e dissero che alcuni giuramenti erano vincolanti e altri no. Si potrebbe imprecare con le sue labbra e cancellarlo immediatamente nel suo cuore.
b. Gesù non ha detto che non puoi prestare giuramento in tribunale. Ha rivelato l'errata interpretazione dei farisei presentando lo spirito dietro la Legge: basta dire la verità e mantenere i giuramenti che fai.
5. Matt 5: 38-42 — La Legge diceva occhio per occhio (Eso 21:24; Lev 24:20), ma fu data ai giudici responsabili del rispetto della legge e dell'ordine. Significava che la punizione doveva adattarsi al crimine.
un. I farisei usarono la legge per questioni personali e ne fecero una giustificazione per la vendetta privata. Gesù ha dato la vera interpretazione o spirito dietro la lettera. Accendere l'altra guancia significa sbarazzarsi dello spirito di ritorsione, del desiderio di vendetta. Non respingere un oltraggio con un altro (Clarke).
b. Nel v40-42, usando esempi familiari, Gesù illustrò l'intento della Legge. Rinuncia alla tendenza a ripagare gli insulti personali, insistere sui propri diritti e attenersi ai propri.
1. Secondo la legge ebraica un uomo non poteva essere citato in giudizio per la sua giacca esterna, ma poteva per una giacca interna. Gesù disse che se un uomo ne vuole uno, dagli entrambi. È lo spirito dietro di esso.
2. Nel mondo antico, specialmente nei paesi conquistati, il governo aveva il diritto di impadronire un uomo per trasportare il bagaglio fino a un miglio. Gesù disse: "Dagli due!"
3. Se qualcuno ti chiede qualcosa, daglielo. Questa non è una regola. È un'illustrazione di un principio su cui Gesù alla fine elaborerà. I figli di Dio non sono auto-focalizzati.
6. Matt 5: 43-48 — La Legge non diceva di odiare il tuo nemico, diceva di amare il tuo vicino (Lev 19:18). I farisei insegnavano che era un diritto, quasi un dovere, odiare i non ebrei, e pensavano di onorare Dio facendolo.
un. Gesù disse loro di amare i loro nemici: benedirli, fare del bene a loro, pregare per loro. Il tuo trattamento delle persone dovrebbe riflettere tuo Padre celeste. Dà pioggia e sole al bene e al male.
1. Chiunque può amare le persone che le amano e che sono gentili con loro. I pubblicani fanno altrettanto. Il
i pubblicani erano ebrei che riscuotevano le tasse per il governo romano e ne erano disprezzati.
2. Tuo Padre nei cieli non tratta le persone in base a chi sono, cosa meritano o cosa gli hanno fatto. Nemmeno tu dovresti.
b. Oltre ad ampliare la comprensione del regno del pubblico e della giustizia necessaria per entrare nel regno, Gesù stava anche introducendo loro il concetto di Dio come loro Padre. Ricorda, ecco perché andò sulla Croce, per rendere possibile che i peccatori diventassero figli.

1. Può sembrare che questa lezione sia fuori punto dal nostro argomento di dotarci di riconoscere falsi cristi e falsi vangeli. Ma non lo è, poiché parte dell'interpretazione corretta delle Scritture deriva dalla comprensione del contesto storico e culturale dell'epoca in cui sono state scritte.
2. Per interpretare giustamente qualsiasi versetto dobbiamo considerare chi sta parlando o scrivendo, con chi sta parlando o scrivendo e di cosa sta scrivendo. Come abbiamo già sottolineato, i vangeli contraffatti usano versi presi fuori dal contesto. Quanto più apprendiamo sulla storia e sulla cultura, tanto più accurato sarà il nostro quadro di riferimento quando determineremo se i versi sono usati o meno nel contesto.
3. Puoi arrivare al punto in cui, anche se potresti non essere in grado di confutare in modo specifico ciò che qualcuno insegna, sarai in grado di determinare con precisione: che l'insegnamento non sembra adattarsi al contesto storico e culturale del mondo del Nuovo Testamento e i primi cristiani. Molto di più la prossima settimana!