I BEATITUDINE

Scarica PDF
BEATI I PACEI
I BEATITUDINE
LA VERA INTERPRETAZIONE DELLA LEGGE
MOTIVI GIUSTI
IL NOSTRO PADRE NEL CIELO
NON GIUDICARE
IL MODO VICINO
RICORDA IL CONTESTO
LE PECORE E LE CAPRE
GESÙ È IL MODO

1. La Bibbia rivela che quando Gesù tornerà ci sarà un sistema mondiale in atto che è presieduto dal falso Cristo supremo, un uomo noto come Anticristo. Dan 8: 23-25; Apoc 13: 1-18; II Tess 2: 3-4; eccetera.
un. Questo sistema globale non uscirà dal nulla. Il mondo sta attualmente andando in quella direzione mentre vediamo un crescente movimento verso un governo e un'economia globali.
b. Stiamo anche assistendo allo sviluppo di un marchio universale di religione che utilizza un linguaggio "cristiano", ma le sue credenze fondamentali sono contrarie alla Bibbia. Ecco alcuni esempi:
1. Ci sono molti percorsi verso Dio. Non importa cosa credi o come vivi finché sei sincero e fintanto che sei una brava persona.
2. Dio è un essere o potere amorevole e non giudicante che non permetterebbe mai a qualcuno di andare all'inferno. Siamo tutti figli di Dio. Se Gesù fosse qui, direbbe a tutti noi di amarci.
2. I cristiani sono particolarmente vulnerabili a questi inganni perché a volte i passaggi della Bibbia sono citati in questa nuova religione e la lettura e lo studio della Bibbia sono sempre bassi in molti ambienti.
un. Di recente ho sentito una figura politica candidarsi al presidente per parafrasare all'incirca qualcosa di Gesù. Questa persona presentava programmi sociali che promettono di attuare se eletti. Matt 25: 35-36
1. Questa persona ha detto che il Pastore (o potere superiore, o energia, o essenza, o chi o qualunque cosa Dio sia per te) un giorno loderà le pecore e rimprovererà le capre. Le pecore saranno lodate perché hanno dato da mangiare ai poveri e aiutato gli oppressi, ed è quello che farà il mio programma.
2. Questa figura politica lo ha chiuso dicendo che dobbiamo prenderci cura dei poveri e degli emarginati perché Dio è in loro e perché Dio è in tutti noi.
b. Questo è un esempio di inganno, una bugia che si mescola con un po 'di verità per renderlo più appetibile. Non sto accusando quel politico in particolare di aver tentato di ingannare la gente. Molto probabilmente credono a quello che hanno detto. Tuttavia, essi stessi sono male informati e ignorano ciò che la Bibbia dice in realtà.
1. Naturalmente i cristiani dovrebbero prendersi cura dei poveri e degli emarginati. Ma non perché Dio è in tutti noi, perché non lo è, secondo ciò che dice la Bibbia (comprese le stesse parole di Gesù). Giovanni 8:44; 3 Giovanni 10:2; Ef 3: 2; Giovanni 24: 25-15; Matt 19:XNUMX; eccetera.
2. Sei in grado di riconoscere una bugia anche quando è avvolta in qualche verità? Non puoi farlo se non sei un lettore della Bibbia. Se mai c'è stato un tempo per conoscere Gesù mentre viene rivelato nelle Scritture, ora è — chi è Gesù e perché è venuto sulla terra, così come quale messaggio ha predicato.
3. La settimana scorsa abbiamo esaminato un'affermazione fatta da Gesù che viene spesso utilizzata in modo improprio (come quella a cui fa riferimento il politico): Beati gli operatori di pace (Matteo 5: 9). Questo versetto è citato per sostenere l'idea che Gesù è venuto per portare la pace in questo mondo e quella parte della nostra responsabilità di cristiani è di lavorare per la pace.
un. Tuttavia, Gesù non è venuto per portare la pace tra le nazioni. È venuto per portare la pace tra Dio e l'uomo. È morto per riportarci al rapporto con Dio pagando per il nostro peccato. Rom 5: 1; Rom 5:10
b. Il vangelo che Gesù predicava e poi mandava i suoi apostoli a predicare, è soprannaturale, non sociale.
1. Un vangelo sociale mira a sistemare la società lavorando per porre fine alla povertà, aiutare gli emarginati e sradicare l'ingiustizia attraverso programmi religiosi e governativi.
2. Un vangelo soprannaturale mira a una trasformazione interiore in base alla quale uomini e donne sono cambiati da peccatori per natura in santi e giusti figli e figlie di Dio dal potere di Dio attraverso la fede in Gesù Cristo e la Sua opera sulla Croce.
c. Per interpretare correttamente un versetto della Bibbia, dobbiamo considerarlo nel contesto. Ciò significa che dobbiamo considerare chi l'ha scritto, a chi hanno scritto e perché hanno scritto. Un passaggio non può significare qualcosa per noi che non avrebbe significato per gli scrittori e gli oratori, i lettori e gli ascoltatori originali.
1. Non possiamo imporre sulla Bibbia idee sociali, politiche o religiose del 21 ° secolo. Gesù nacque in un mondo e una cultura molto diversi dai nostri: gli ebrei del I secolo che si aspettavano il Messia.
R. Sapevano dagli scritti dei loro profeti (Antico Testamento) che il Messia stabilirà il regno di Dio sulla terra e sapevano che solo i giusti possono entrare nel regno di Dio. Dan 2:44; Dan 7:27; Sal 24: 3-4; Sal 15: 1-5
B. Quando Gesù è venuto sulla scena, ha avuto la loro attenzione perché ha proclamato che il regno è a portata di mano, e avevano bisogno di pentirsi e credere alla buona notizia. Marco 1: 14-15
2. In questa lezione continueremo a esaminare il contesto storico in cui Gesù è venuto per aiutarci a interpretare correttamente la Scrittura ed essere in grado di identificare interpretazioni imprecise.

1. Il ministero della terra di tre anni di Gesù fu un momento di transizione mentre preparava gradualmente uomini e donne dell'Antica Alleanza (Antico Testamento) per i cambiamenti che stava per introdurre: una nuova relazione tra Dio e l'uomo, resa possibile dalla sua morte , sepoltura e risurrezione.
un. Nei suoi insegnamenti, Gesù non ha immediatamente spiegato tutto perché, non solo stava gradualmente preparando le persone a questa nuova relazione tra Dio e l'uomo (quella di Padre e figlio), ma perché la sua missione principale era di renderlo possibile morendo per i peccati degli uomini.
b. E deve ampliare la loro comprensione del regno. Basandosi sugli scritti dei profeti dell'Antico Testamento, gli ebrei del I secolo si aspettavano che fosse istituito un regno letterale e visibile. Quando Gesù ha predicato che il regno è vicino, questo è ciò che la gente ha sentito.
1. Ai profeti non furono dati tutti i dettagli su ciò che Gesù avrebbe fatto. Non vedevano chiaramente che ci sarebbero state due venute separate del Messia separate da 2,000 anni. Gesù è venuto per primo a morire per il peccato e ha permesso agli uomini di diventare figli di Dio. Verrà di nuovo per stabilire il regno visibile di Dio sulla terra. Isa 9: 6-7
2. Anche i profeti non videro che il regno di Dio avrebbe preso due forme. Il regno visibile sulla terra sarebbe preceduto dal regno o regno di Dio nei cuori degli uomini attraverso la nuova nascita. Luca 17: 20-21
c. Gesù dovette anche ampliare la comprensione del suo pubblico sulla giustizia necessaria per entrare nel regno. Tutto ciò che la gente sapeva della giustizia veniva dagli scribi e dai farisei.
1. All'inizio del Sermone sul Monte Gesù disse ai Suoi ascoltatori: A meno che la tua giustizia non superi quella degli scribi e dei Farisei non entrerai nel regno. Matt 5:20
2. La maggior parte del Sermone sul Monte è diretta ad esporre la falsa giustizia predicata e praticata dai Farisei mentre Gesù preparava il popolo a ricevere la giustizia interiore che avrebbe fornito attraverso la Croce.
2. Matt 5: 3-12 — Gesù aprì il suo sermone con una descrizione del tipo di persone che entreranno nel regno. Questi versetti sono spesso indicati come beatitudini (una parola non presente nelle Scritture).
un. Beatitudine deriva da una parola latina (beatifica) che significa benedetto o felice. La parola benedetta in greco significa felice, fortunato, benestante. Gesù usa la parola benedetta nove volte mentre descriveva le caratteristiche delle persone del regno.
1. Le beatitudini sono state la base di molti sermoni sulle caratteristiche che i cristiani devono mostrare: mansuetudine, misericordia, pacificazione, ecc. Ma Gesù non parlava o parlava di cristiani. Non ci sono ancora cristiani perché non è stato sulla croce.
2. Per interpretare correttamente questo passaggio, dobbiamo ricordare con chi Gesù sta parlando e perché - ebrei del I secolo che cercavano un regno e un re. Cosa stava cercando di trasmettere Gesù?
3. Gesù stava preparando i Suoi ascoltatori a ricevere il regno spirituale (trasformazione interiore nei loro cuori con la nuova nascita) piuttosto che un regno fisico e materiale. Tutte le beatitudini fanno riferimento a una condizione e un atteggiamento spirituale. Nessuno di loro sono tratti naturali. Povero non significa povertà naturale e materiale. Il lutto non fa riferimento al dolore per la perdita di qualcosa o di qualcuno.
b. v3-5 — Gesù aprì il suo insegnamento con l'affermazione che il regno dei cieli appartiene ai poveri in spirito o a coloro che percepiscono la loro povertà spirituale (Berkeley); sentire il loro bisogno spirituale (Goodspeed).
1. Il pubblico di Gesù sapeva che il loro peccato doveva essere affrontato se stavano per entrare nel regno. Avrebbero avuto familiarità con le dichiarazioni dei profeti su Dio che abita con coloro che sono contriti e umili nello spirito. Isa 57:15; Isa 66: 2.
2. Il cattivo spirito è l'atteggiamento di un uomo verso se stesso. Riconosce la sua povertà spirituale davanti a Dio. Il lutto o il dolore segue il riconoscimento della nostra completa mancanza davanti a Dio.
A. Ricorda, Gesù ha aperto il suo ministero con la parola pentirsi. La parola è usata per allontanarsi dal peccato e implica un sentimento di dolore e rimpianto.
B. Coloro che riconoscono e piangono per il loro peccato saranno confortati o incoraggiati perché il Messia è arrivato a trattare il peccato pagandolo con il suo stesso sangue.
3. I mansueti erediteranno la terra. La parola greca tradotta mite non porta l'idea di debolezza come in inglese. Ha l'idea della scelta di un uomo forte di controllare le sue reazioni in sottomissione a Dio (Strong's Concordance).
R. In altre parole, questo è qualcuno che ha visto la sua povertà spirituale, pianto per il suo peccato ed è pronto a sottomettersi a Dio e ricevere la vera giustizia, il regno dentro (nuova nascita), e infine ricevere il regno sulla terra.
B. Il pubblico di Gesù avrebbe avuto familiarità con Sal 37:11 (i mansueti erediteranno la terra). Il tema del salmo è: non preoccuparti dei malvagi. Sta arrivando un giorno in cui i giusti saranno premiati. Erediteranno la terra e possederanno l'espressione fisica e visibile del regno. v9, 22, 29
c. v6-12: il pubblico di Gesù sapeva che dovevano avere la giustizia per entrare nel regno e dice loro che è raggiungibile. Coloro che hanno fame e sete della giustizia saranno saziati. Il misericordioso otterrà misericordia, i puri di cuore vedranno Dio e gli operatori di pace saranno chiamati figli di Dio. (molte lezioni per un altro giorno)
1. Sulla base di ciò che Gesù ha detto fino a questo punto, potrebbe quasi sembrare che i poveri, i mansueti e i misericordiosi guadagnino l'ingresso nel regno essendo poveri, mansueti e misericordiosi.
2. Ma Gesù sta ampliando il loro concetto di regno elencando le qualità spirituali di coloro la cui giustizia li qualifica per questo. Sta per svelare la falsa giustizia insegnata e vissuta dai farisei e dagli scribi. Avevano fatto azioni esterne corrette ma erano internamente in bancarotta (di più su questa settimana prossima). Matteo 23: 27-28
R. La giustizia richiesta per l'ingresso nel regno non può essere prodotta dallo sforzo umano. Deve essere ricevuto per fede in Cristo e nel Suo sacrificio. (Il pubblico non ne sa ancora nulla. Gesù li sta preparando per quello che verrà.)
B. Il pubblico avrebbe avuto familiarità con Sal 24: 3-4 — I puri di cuore vedranno Dio. L'uomo che piange per l'impurità del suo cuore può essere reso puro di cuore attraverso l'imminente nuova nascita resa possibile dalla Croce.
3. La giustizia che qualifica uno per il regno attirerà la persecuzione come ciò che i profeti dell'Antico Testamento sperimentarono per mano dei leader religiosi. Ma, Gesù disse ai Suoi ascoltatori, puoi rallegrarti perché la ricompensa che ti aspetta nel regno dei Cieli vale il costo.
d. v13-16 — Coloro che mostrano le qualità che Gesù ha appena elencato funzioneranno come sale e luce in questo mondo. Il sale è un conservante e la luce espone l'oscurità. Il mondo, a causa del peccato, tende alla corruzione e all'oscurità. La persona che vive una vita di vera giustizia funziona come sale nella sua sfera di influenza e mostra la via d'uscita dall'oscurità.
3. Ne discuteremo più approfonditamente nella prossima lezione, ma consideriamo ora questo pensiero. Nel suo sermone, Gesù non sta solo ampliando la loro comprensione del regno e della giustizia necessaria per entrare nel regno, ma si occuperà di scopi, motivi e priorità.
un. Gesù si riferirà agli uomini come figli di Dio (il nostro scopo creato). Ricorda, gli ebrei non avevano idea di una relazione padre-figlio individuale tra Dio e l'uomo.
b. Introdurrà l'idea che i figli di Dio dovrebbero vivere con la consapevolezza che abbiamo un Padre celeste che si prende cura dei Suoi figli e che dovremmo vivere in un modo che lo onori e che lo rappresenti accuratamente al mondo che ci circonda (motivi e priorità).

1. Sulla base di quanto discusso in passato in diverse lezioni, potrebbe sembrare che sto dicendo che i cristiani non dovrebbero aiutare i poveri, i senzatetto e le vittime dell'ingiustizia sociale. .
un. Non è affatto quello che sto dicendo. La Bibbia (Antico Testamento e Nuovo) pone l'accento sull'aiutare coloro che sono meno fortunati di noi stessi (lezioni per un altro giorno). Ma il dono è sempre connesso e nasce dal desiderio di glorificare Dio e vivere in un modo che Lo onora.
b. Gesù venne sulla terra e morì per il nostro peccato in modo che potessimo essere purificati e cambiati internamente dal potere di Dio. Questa trasformazione ci rende figli di Dio che sono poi incaricati di trattare le persone come le tratta il nostro Padre celeste. Giovanni 1:12; 5 Giovanni 1: 5; Matt 44: 45-5; Matt 48:XNUMX; eccetera.
2. Ricorda il nostro scopo in questa serie: essere in grado di riconoscere i falsi vangeli. C'è una crescente enfasi nella cultura (e persino in alcune parti della chiesa) per rendere il Vangelo sull'aiutare la società, non sul ricevere la remissione dei peccati attraverso la resa a Gesù Cristo come Salvatore e Signore. Il Vangelo è diventato sociale e non soprannaturale.
un. È possibile sostenere i poveri, gli emarginati e le vittime dell'ingiustizia sociale senza pensare di piacere a Dio o di vivere una vita santa. Un ateo può essere un donatore di beneficenza.
1. Le persone sono caritatevoli, le persone danno, per molte ragioni diverse dal desiderio di glorificare Dio. Alcuni danno una riduzione fiscale. Alcuni danno per impressionare le persone. Niente di tutto ciò è il dare cristiano.
2. Alcuni danno per cercare di guadagnare e meritare la benedizione di Dio. Alcuni danno perché li fa sentire bene o allevia il senso di colpa per avere così tanto quando gli altri hanno così poco. Niente di tutto ciò è carità cristiana.
b. Ricorda che una delle caratteristiche dei giorni precedenti al ritorno di Gesù è che le persone "agiranno come se fossero religiose, ma respingeranno il potere che potrebbe renderle divine" (II Tim 3: 5, NLT).
3. Dobbiamo imparare a leggere singoli versetti nel contesto in modo da poter riconoscere i falsi vangeli. Abbiamo molto altro da dire la prossima settimana!