RICORDA IL CONTESTO

Scarica PDF
BEATI I PACEI
I BEATITUDINE
LA VERA INTERPRETAZIONE DELLA LEGGE
MOTIVI GIUSTI
IL NOSTRO PADRE NEL CIELO
NON GIUDICARE
IL MODO VICINO
RICORDA IL CONTESTO
LE PECORE E LE CAPRE
GESÙ È IL MODO

1. La Bibbia rivela che quando Gesù tornerà ci sarà un sistema mondiale, presieduto dal falso Cristo supremo, un sovrano potenziato da Satana noto come Anticristo. Apoc 13: 1-18; II Tess 2: 3-10; eccetera.
un. Questo sovrano sarà la contraffazione di Satana di Gesù (anti mezzi contro o al posto di). Il mondo accoglierà quest'uomo e lo adorerà come il vero salvatore dell'umanità (molte lezioni per altri giorni).
b. Queste circostanze non verranno fuori dal vuoto. Si stanno insediando ora come le nazioni tradizionalmente cristiane abbandonano sempre più la morale e le credenze giudeo-cristiane e il mondo si sposta sempre più verso il globalismo.
1. Attualmente si sta sviluppando una religione anticristo universale che accoglierà il sovrano mondiale finale. Sebbene questa religione sia fondamentalmente contraria al cristianesimo ortodosso, sembra "cristiana" perché cita alcuni versetti della Bibbia.
2. Questa nuova forma di "cristianesimo" sembra molto più amorevole e non giudicante del cristianesimo ortodosso perché sostiene che ciò in cui credi e come vivi è meno importante del fatto che sei spirituale, sincero e che cerchi di essere un buon persona.
2. In questa serie stiamo guardando Gesù mentre viene rivelato nelle Scritture: chi è, perché è venuto e ciò che ha predicato. Il nostro obiettivo è quello di acquisire tanta familiarità con il vero Salvatore e il vero vangelo che possiamo riconoscere rapidamente le contraffazioni.
un. C'è un grande fraintendimento su chi sia Gesù, perché sia ​​venuto e quale messaggio abbia predicato, non solo tra i non credenti, ma tra quelli che professano di essere cristiani. Questa ignoranza rende le persone estremamente vulnerabili a falsi cristi, falsi profeti e falsi vangeli.
b. Sta diventando sempre più comune ascoltare questo tipo di affermazioni: Gesù era un uomo buono, un insegnante e un leader morale che è venuto per insegnarci ad amarci e ad andare d'accordo l'uno con l'altro mentre lavoriamo per rendere questo mondo un un posto migliore.
1. A coloro che non hanno familiarità con ciò che dice la Bibbia, queste affermazioni suonano bene. Ma si basano sulla mancanza di conoscenza insieme a versi presi fuori dal contesto, male interpretati e male applicati.
2. Se un presunto vangelo non riconosce il fatto che Gesù è nato da una vergine o che è Dio, allora non è il vero vangelo (Matteo 1:22). Ricorda cosa abbiamo detto nelle lezioni precedenti.
A. Dio è un solo Dio che si manifesta contemporaneamente come tre persone distinte: il Padre, il Figlio (o la Parola) e lo Spirito Santo. Sono distinti, non separati. Co-entrano o condividono una natura divina. Questo mistero della Divinità è oltre la nostra comprensione.
1. Duemila anni fa la Parola divenne pienamente uomo senza cessare di essere pienamente Dio. Gesù è il Figlio di Dio, non perché è nato a Betlemme, ma perché è Dio. Nei tempi biblici la frase figlio di era spesso usata per indicare uno che possiede le qualità di suo padre o dell'ordine di. I Re 20:35; II Re 2: 3; 5; 7; 15; eccetera.
2. Quando Gesù disse che era il Figlio di Dio, stava affermando di essere Dio. Ecco come lo capirono gli ebrei a cui Gesù parlò. Giovanni 5:25; Giovanni 9: 35-37; Giovanni 11: 4; Giovanni 5: 17-18; John10: 30-33
B. Duemila anni fa la Parola divenne pienamente uomo senza cessare di essere Dio. Era ed è la manifestazione visibile di Dio in forma umana. Eb 1: 3
3. Ne discuteremo più approfonditamente nel nuovo anno, ma la cosa migliore che puoi fare per la tua protezione contro l'inganno è diventare un lettore regolare del Nuovo Testamento: non solo versetti, ma tutto, dall'inizio alla fine . La Parola di Dio è la nostra protezione. Sal 91: 4; Ef 6:11; eccetera.
3. Per diverse settimane abbiamo parlato di come leggere i versetti della Bibbia nel contesto. Il contesto implica più che guardare i versi appena prima e dopo quello che stai prendendo in considerazione. C'è un contesto storico e culturale nella Bibbia.
un. Tutto nella Bibbia è stato scritto da qualcuno (sotto l'ispirazione dello Spirito Santo) a qualcuno su qualcosa. Le persone reali hanno scritto ad altre persone reali su problemi reali. Questi tre fattori determinano il contesto. I versetti della Bibbia non possono significare qualcosa per noi che non avrebbero mai significato per le persone per le quali sono stati scritti o pronunciati per la prima volta.
b. Comprendere il contesto è anche legato alla comprensione del quadro generale (il piano generale di Dio per l'uomo) insieme allo scopo della Bibbia. Quando hai familiarità con il piano di Dio e lo scopo della Bibbia, ti aiuta a riconoscere quando i versetti vengono portati fuori dal contesto e applicati male. Questo è ciò che vogliamo iniziare a trattare in questa lezione.

1. Dio onnipotente ha creato i cieli e la terra come casa per la sua famiglia (Gen 1-2). Ma il primo uomo Adamo disubbidì a Dio e introdusse il peccato, la corruzione e la morte nella razza umana residente in lui. Di conseguenza, una razza di peccatori nacque da lui e sua moglie. Gen 3: 17-19; Rom 5:12; Rom 5:19; eccetera.
un. Questa svolta degli eventi non ha sorpreso Dio. Aveva già in mente un piano per affrontare la caduta dell'umanità nel peccato e nella morte. Questo piano è noto come redenzione.
1. Dio stesso sarebbe venuto sulla terra, avrebbe assunto la carne e sarebbe morto per i peccati degli uomini e avrebbe reso possibile la trasformazione dei peccatori in figli e figlie santi e giusti quando avessero fede in Lui e nel Suo sacrificio. Eb 2: 9-15; 4 Giovanni 10:XNUMX; eccetera.
A. Il primo vangelo di Dio (o annuncio di buone notizie), la sua prima promessa all'umanità, fu la venuta di un Redentore (Gesù) che avrebbe annullato il danno fatto dal peccato e avrebbe aperto la strada a Dio Padre per avere la sua famiglia. Gen 3:15
B. Se non capisci le cattive notizie - il fatto che siamo nati in una razza caduta, tutti noi siamo colpevoli di peccato davanti a un Dio santo e impotenti a fare qualcosa al riguardo - allora non puoi apprezzare il bene notizia.
2. Questo è il contesto in cui i singoli versi devono essere interpretati. Un vangelo che non riconosce il peccato dell'uomo o la necessità di un Salvatore non è il vero vangelo. È una contraffazione.
b. La Bibbia è una raccolta di 66 libri ed epistole (lettere) che raccontano insieme la storia del desiderio di Dio per una famiglia e le lunghezze a cui è andato per ottenere la sua famiglia attraverso la Croce di Cristo. Ogni libro e lettera aggiunge o fa avanzare la storia in qualche modo.
1. La Bibbia non è una raccolta di versi indipendenti. Le divisioni capitolari e versi non facevano parte dei testi originali. Furono aggiunti nel Medioevo a scopo di riferimento. Ogni verso è coerente con il tema generale e tutti i versi si adattano l'un l'altro.
2. Se ti imbatti in un versetto che sembra contraddire ciò che un certo numero di altri versetti afferma chiaramente, non buttare via i dieci versetti chiari. Supponi che non hai ancora piena comprensione di quell'unico verso e "mettilo sullo scaffale" fino a quando non cresci in comprensione.
2. L'apostolo Paolo scrisse a Timoteo, suo figlio nella fede: "Ti sono state insegnate le sacre Scritture fin dall'infanzia e ti hanno dato la saggezza per ricevere la salvezza che deriva dalla fiducia in Cristo" (II Tim 3:15 , NLT).
un. La Bibbia ci rende saggi alla salvezza (come dice il KJV) perché rivela Gesù - chi è, perché è venuto e cosa ha compiuto attraverso la sua morte, sepoltura e resurrezione.
1. Parlando ai farisei, Gesù disse: “Cerca le Scritture perché credi che ti diano la vita eterna. Ma le Scritture mi indicano! Eppure rifiuti di venire da me in modo che io possa darti questa vita eterna ”(Giovanni 5: 39-40, NLT).
2. Nel giorno della risurrezione: "Gesù ha citato brani degli scritti di Mosè e di tutti i profeti (l'Antico Testamento), spiegando ciò che tutte le Scritture dicevano di se stesso" (Luca 24:27, NLT).
b. I quattro vangeli (Matteo, Marco, Luca e Giovanni) sono biografie: resoconti di testimoni oculari di Gesù, dall'inizio del suo ministero alla sua crocifissione e risurrezione. Sebbene coprano la stessa trama di base, ognuno è scritto a un pubblico diverso per scopi diversi.
1. Ad esempio, Matteo scrisse il suo vangelo a un pubblico ebraico per convincerli che Gesù è il Messia promesso. Si trova all'inizio del Nuovo Testamento - non perché è stato scritto per primo (quello di Marco) - ma perché è un ponte tra l'Antico e il Nuovo Testamento.
A. Matteo ha aperto con una genealogia che mostra che Gesù è un diretto discendente di Abramo e David come i profeti avevano predetto che sarebbe stato il Messia. Matt 1: 1-17
B. Citò di più e alludeva all'Antico Testamento più di ogni altro libro del Nuovo Testamento mentre dimostrava che Gesù soddisfaceva le qualifiche per il Messia. Il suo è l'unico vangelo che usa la frase "che ciò che è stato detto attraverso i profeti potrebbe essere adempiuto". La prima volta fu in riferimento alla nascita di Gesù. Matt 1:22
C. Matthew informò i suoi lettori che Gesù era nato in questo mondo e che la sua concezione era soprannaturale - l'opera dello Spirito Santo (Matteo 1:18). Matteo riferì che un angelo (Gabriele) ordinò sia a Giuseppe che a Maria di chiamarlo Gesù, che significa Salvatore, perché salverà il Suo popolo dai suoi peccati (Matteo 1:21).
1. Nota che questa era la comprensione di Matteo di chi è Gesù e del perché venne sulla terra. Ricorda che Matteo fu uno stretto collaboratore di tre anni e un testimone oculare di Gesù, dei suoi insegnamenti e delle sue opere.
2. Il suo libro e i suoi versi sono coerenti con lo scopo e il tema generali della Bibbia: rendere gli uomini saggi alla salvezza dal peccato che viene attraverso Gesù Cristo. Ogni versetto della Bibbia è qualcuno coerente con questo scopo e tema.
2. Nota questo punto del vangelo dell'apostolo Giovanni. Riferendosi al motivo per cui ha riportato gli eventi che è stato ispirato a registrare nel suo vangelo, ha detto: “Ma questi sono scritti in modo che tu possa credere che Gesù è il Messia, il Figlio di Dio, e che credendo in lui avrai vita "(Giovanni 20:31, NLT).
c. Molte persone hanno l'idea che la Bibbia sia una raccolta di saggi e arguti detti che possono aiutarci a risolvere i nostri problemi, essere felici e realizzare i nostri sogni. Non sto dicendo che non puoi ottenere informazioni su questi problemi dalla Bibbia, ma non è per questo che è stato scritto.
1. È stato scritto per rivelare Gesù e la salvezza che Egli ha fornito a tutti coloro che hanno confidato in Lui. La salvezza riguarda l'essere liberati dal peccato, la sua pena e il suo potere, e poi essere trasformati in un figlio o una figlia di Dio che vive una vita che sta glorificando il tuo Padre celeste.
2. Il cristianesimo del 21 ° secolo ha purtroppo assorbito molti dei valori della cultura empia che ci circonda. L'enfasi nel moderno mondo occidentale è auto-focalizzata. La vita è soddisfare i nostri sogni, raggiungere i nostri obiettivi e vivere la nostra vita migliore.
R. Ma, secondo il Nuovo Testamento, Gesù è morto per allontanarci dal vivere per noi stessi e per trasformarci nel vivere per Dio. Ciò significa che il nostro desiderio primario è quello di essere gradito a Lui, di fare la Sua volontà a modo suo. II Cor 5:15
B. La falsa chiesa in via di sviluppo menzionata in precedenza proclama un vangelo di aiutare i poveri e gli oppressi senza menzionare la trasformazione interiore o la vita santa. II Tim 3: 5 1. Qualsiasi vangelo che enfatizzi il bene dell'uomo sulla gloria di Dio non è il vero vangelo.
2. Il nostro servizio agli altri deve essere collegato e in primo luogo derivante dal nostro amore per Dio che si esprime osservando i Suoi comandi (ne parleremo più avanti).

1. Ricorda che Gesù venne prima dagli uomini e dalle donne dell'Antica Alleanza che si aspettavano che un Redentore (il Messia) venisse e stabilisse il regno di Dio sulla terra. Sapevano dai profeti che dovevano avere giustizia per entrare nel regno. Dan 2:44; Dan 7:27; Sal 24: 3-4; Sal 15: 1-5; eccetera.
un. Discutemmo del fatto che il ministero di tre anni e mezzo di Gesù era di transizione. Non stava parlando o con i cristiani. Stava preparando le persone dell'Antica Alleanza a ricevere la nuova relazione che avrebbe instaurato tra Dio e gli uomini attraverso la Croce, quella di Padre e figlio.
1. Abbiamo anche detto che Gesù ha dovuto ampliare la loro comprensione del regno di Dio. Per prima cosa sarebbe il regno interiore o il regno di Dio nei loro cuori attraverso la nuova nascita. Luca 17: 20-21
2. E ha dovuto ampliare la loro comprensione della giustizia, che era più che azioni esterne praticate dai farisei. La vera giustizia viene dal cuore. Giovanni 3: 3-6
b. Il suo pubblico non sapeva ancora quando parlò loro che stava per andare sulla croce, pagare per il peccato e aprire la strada agli uomini per diventare figli e figlie di Dio, ricevendo la vita e lo Spirito di Dio nel loro essere più intimo . Dio stesso sarebbe diventato la loro (nostra) giustizia.
1. Abbiamo inoltre sottolineato che nei suoi insegnamenti Gesù ha introdotto concetti che in seguito avrebbe elaborato ai Suoi apostoli dopo la sua risurrezione. Atti 1: 1-3
2. Alcuni degli apostoli furono ispirati a scrivere le epistole che spiegano ciò che Gesù compì attraverso la sua morte e risurrezione. Queste lettere spiegano cosa devono credere i cristiani e come dovremmo vivere e comportarci.
2. L'apostolo Paolo scrisse più epistole di chiunque altro (14 su 21). Non era uno dei dodici originali. Paolo si convertì circa tre anni dopo la risurrezione quando Gesù gli apparve mentre viaggiava nella città di Damasco, in Siria. Atti 9: 1-6
un. Gesù apparve a Paolo diverse volte dopo la sua conversione e insegnò personalmente a Paolo il vangelo che predicava. Atti 26:16; Gal 1: 11-12
1. Paolo nacque come un vecchio ebreo del Patto e cresciuto come fariseo, il sistema e il gruppo dirigente che Gesù affrontò ed espose nel discorso della montagna. Che tipo di fariseo era Paolo? Si dichiarò giusto secondo la Legge e divenne un ardente persecutore di cristiani. Fil 3: 4-6
2. Ma tutto ciò è cambiato quando Paolo ha incontrato Gesù. Fil 3: 7-9: voglio essere trovato in Lui, non avendo la mia giustizia, ma la giustizia che viene attraverso la fede in Cristo. b. Quando leggiamo le lettere di Paolo vediamo alcuni temi che si ripetono ancora e ancora. Ci danno una chiara comprensione di cosa significano il Vangelo e la salvezza per i primi seguaci di Gesù. La nostra interpretazione del Vangelo e della salvezza deve essere coerente con la loro comprensione.
1. Paolo disse che il vangelo di Cristo è il potere di Dio per la salvezza (Rm 1, 16). Quella salvezza è salvezza dal peccato. Gesù venne per salvare i peccatori (I Tim 1:15).
2. Paolo ha definito il Vangelo come la predicazione della Croce e il fatto che Gesù è morto per il nostro peccato secondo le Scritture (I Cor 1: 17-18; I Cor 15: 1-4).
3. Ha riferito che la giustizia è un dono che abbiamo ricevuto da Dio attraverso la fede in Cristo (Rm 5:17). Siamo salvati dal peccato e dalla sua pena, non dalle nostre opere di giustizia, ma dall'opera soprannaturale dello Spirito Santo (Tito 3: 5).
c. Potremmo fare una serie su questi concetti. Ecco il punto per la nostra presente discussione. Questo è il contesto del passaggio scritto nel Nuovo Testamento. Un vero vangelo deve essere coerente con questi temi generali. Quando leggi il Nuovo Testamento vedrai questi temi più e più volte.