AMI IL TUO VICINO: PARTE VI DEVI GIRARE L'ALTRO CHEEK?

Ama il modo in cui Dio ama
Io sono egoista
Pensa di non reagire
Pazienza con le persone
Trasforma l'altra guancia
Trattare con rabbia
Rabbia E Ferita
Raca, Tu Matto
A giudicare
Maggiori informazioni sul giudizio
1. Questo amore rinuncia al suo diritto di essere pari o vendicarsi; perdona tutto per tutto; tratta le persone non come meritano, ma come vogliamo essere trattate e come Dio ci ha trattati.
un. Questo amore non è un sentimento. È un'azione basata su una decisione che prendi su come tratterai qualcuno.
b. Come rami della vite, come nuove creature, il potenziale è lì per te per amare in questo modo. Rom 5: 5; Giovanni 15: 5; Gal 5:22
2. Questo amore "pensa" piuttosto che "sente" o "reagisce".
un. Quando interagisci con le persone, devi essere consapevole, pensa a:
1. Perché dici / fai quello che stai facendo - il tuo bene o il loro? 2. Come vorresti essere trattato in quella situazione?
3. La loro percezione della situazione e dei loro problemi è tanto reale e valida per loro quanto la tua lo è per te - giusta o sbagliata.
b. Quindi devi decidere di trattarli come Dio ti dice di trattarli.
3. Possiamo imparare dalla Bibbia i principi generali che lo Spirito Santo applicherà in modo specifico.
4. Potremmo dire che la Bibbia ci dà un grande positivo e un grande negativo per quanto riguarda il modo in cui trattare le persone.
un. Positivo = Tratta le persone nel modo in cui desideri essere trattata. Matt 7:12
b. Negativo = Non restituire male per male. Rom 12:17; I Tess 5:15
5. In questa lezione vogliamo trattare alcune cose che Gesù disse sull'amore nel Sermone sul Monte che solleva domande per i cristiani. Matt 5: 38-48
un. Devo essere un tappetino? Dovrei lasciare che qualcuno mi picchi?
b. È sbagliato avere polizia, soldati o combattere per il tuo paese?
c. Se qualcuno mi chiede $ 5.00 dovrei dargli $ 10.00?
d. Se qualcuno mi fa causa per $ 10,000, dovrei dargli $ 20,000?
e. Se qualcuno chiede tutti i miei soldi dovrei darglieli? Anche se so che useranno male ciò che do loro?
1. Una delle cose principali che Gesù sta facendo nel discorso della montagna è dire al popolo che la sua giustizia deve superare quella dei farisei. Matt 5:20
2. Quindi, le sue osservazioni devono essere lette in quella luce: i farisei e ciò che hanno fatto e detto sono in contrasto con ciò che Dio vuole veramente da noi.
3. Gesù non sta stabilendo un elenco di strane regole da seguire per i cristiani, né una nuova legge o un codice etico.
un. Non è un elenco di cose da fare e da fare, ma piuttosto è un'illustrazione dello spirito dietro la Legge. Matt 5:18
b. I farisei avevano stabilito regole e regolamenti e avevano mancato tutto il punto della Legge. Matteo 23: 23-28
4. Una delle cose che Gesù ha fatto fino a questo punto è illustrare come i Farisei avevano interpretato male e pervertito la Legge.
un. Hai sentito dire = dicono i farisei. v21,27,33,38,43
b. Ogni volta che Gesù correggeva la loro errata interpretazione della Legge di Mosè illustrando lo spirito dietro la Legge = ciò che Dio vuole veramente.
5. Lo scopo principale di Dio era ed è quello di portare l'uomo dalla concentrazione su se stesso a Dio.
un. Il problema dell'uomo è che è concentrato su se stesso e Gesù è venuto per cambiarlo. Isa 53: 6; II Cor 5:15; 6 Cor 19,20: XNUMX
b. L'attenzione per se stessi era responsabile della caduta della razza umana.
c. satana ha attaccato il carattere di Dio, ma ha anche attirato Adamo e Persino: sei stato trattato ingiustamente. Gen 3: 4,5
d. I seguaci di Cristo devono negare se stessi, non vivere più per se stessi. Matteo 16:24
6. Nel v39-42 Gesù ha a che fare con gli atteggiamenti verso se stessi.
1. La dichiarazione di occhio per occhio fu data nella Legge di Mosè per controllare l'eccesso. Es 21:24; Lev 24:20; Deut 19:21
un. Tendenza umana = mi fai male, ti ammazzo. La Legge aveva lo scopo di frenare questo impulso nelle persone. La punizione deve adattarsi al crimine.
b. Non devi avere occhio per tutti gli occhi, ma non superarlo.
c. L'istruzione era destinata ai giudici, non agli individui. Ma i farisei lo usavano come un'applicazione personale = Devo dare un'occhiata per occhio.
d. Gesù non sta parlando della pena capitale, ma del modo in cui le persone si trattano a vicenda.
2. v39 – Gesù poi spiega come Dio vuole che il Suo popolo reagisca quando ferito o ferito. Porgere l'altra guancia significa darci la voglia di vendetta.
un. "Non respingere uno sdegno per l'altro." Adam Clarke
b. Gesù non sta stabilendo una nuova regola = sii uno zerbino; lascia che la gente ti picchi. Sta illustrando lo spirito dietro la legge. Non vendicarti.
c. I Cor 13: 5 – It (amore) non è presuntuoso - arrogante e gonfiato con orgoglio; non è scortese (scortesemente) e non si comporta in modo sconveniente. L'amore [l'amore di Dio in noi] non insiste sui propri diritti o sul proprio modo, perché non è egoista; non è permaloso o irritabile o risentito; non tiene conto del male che gli è stato fatto - non presta attenzione a un torto subito. (Amp)
d. Sì, ma chi vedrà che viene fatta giustizia se non punisco questo torto? Dio lo farà, per amore perfetto, giustizia e fatti. Rom 12: 19-21
3. v40 – Gesù non sta stabilendo una regola se qualcuno chiede vestiti che dai tutto quello che hai.
un. Secondo la legge ebraica, un uomo non poteva essere citato in giudizio per il suo cappotto esterno, ma poteva per uno interno. Ma Gesù disse che se un uomo ne vuole uno, dai entrambi.
b. Gesù non sta stabilendo una regola, sta illustrando un principio. Come lo sappiamo? Una regola del genere sarebbe ridicola. Se la nostra interpretazione della Bibbia è ridicola, non è giusta. Dio non è ridicolo.
c. Abbiamo la tendenza a insistere sui nostri diritti = non puoi farmi questo. Ciò mette a fuoco il sé.
d. Gesù dice di distogliere l'attenzione da te e dai tuoi diritti lasciandolo andare.
e. I Corinzi 6: 7 – Avere cause del genere è una vera sconfitta per voi cristiani. Perché non accettare semplicemente i maltrattamenti e lasciar perdere? Sarebbe molto più onorato per il Signore lasciarsi ingannare. (Vita)
f. Chi difenderà i miei diritti e si prenderà cura di me se sarò ingannato? La volontà di Dio di Giacobbe. Labano imbrogliava Giacobbe (tentò di), ma Dio proteggeva Giacobbe e gli restituì ciò che aveva perso. Gen 31: 4-13; 41,42
4. v41 – Gesù non sta stabilendo una regola secondo cui devi fare il doppio di quanto ti viene chiesto di fare. Sta illustrando un principio, lo spirito dietro l'esempio.
un. Nel mondo antico, il governo aveva il diritto di comandare le persone. b. Dicendoci di percorrere il secondo miglio, Gesù ci sta dicendo che il suo popolo deve fare il proprio dovere allegramente, di cuore, senza lamentarsi.
c. Col 3:23 - Lavora sodo e allegramente in tutto ciò che fai, proprio come se stessi lavorando per il Signore e non solo per i tuoi padroni. (Vita)
d. Dobbiamo avere il cuore di un servitore, proprio come Gesù. Matt 20:28; Fil 2: 5-7
e. Gal 5: 13– Perché, cari fratelli, vi è stata data la libertà: non la libertà di fare il male, ma la libertà di amarvi e servirvi l'un l'altro. (Vita)
f. Fil 2: 3,4 – Non essere egoista; non vivere per fare una buona impressione sugli altri. Sii umile, pensa agli altri come migliori di te stesso. Non pensare solo ai tuoi affari, ma sii interessato anche agli altri e a quello che stanno facendo. (Vita)
5. v42 – Gesù non sta stabilendo una regola per cui devi dare tutto a chiunque lo chieda.
un. Ha a che fare con coloro che sono egoisti e vogliono aggrapparsi ai propri
1. I farisei (i “giusti”) erano concentrati su se stessi. Marco 12: 38-44 2. Nella parabola del buon Samaritano, erano le persone religiose "giuste" che si rifiutavano di aiutare l'uomo bisognoso. Luca 10: 31,32
b. La tendenza umana è quella di mettere il sé al primo posto e non aiutare coloro che hanno veramente bisogno e che possiamo veramente aiutare. Un cristiano dà se può. 3 Giovanni 16,17: XNUMX
c. L'amore di Dio dà per il bene di chi ha bisogno.
6. Il punto o il tema di questi passaggi è: dov'è il tuo focus, qual è la tua risposta quando viene fatta una domanda su se stessi? Qual è il tuo atteggiamento verso se stesso?
un. È per proteggere se stessi, salvarsi, vendicarsi?
b. O è amare (obbedire) a Dio e amare il prossimo come te stesso?
c. Gesù ci sta allontanando da noi stessi verso gli altri.
7. I più grandi comandamenti sono l'amore di Dio e l'amore del tuo prossimo. La Legge e i profeti sono riassunti in questi due punti. Matt 22: 37-40
un. Si è sempre trattato dell'amore - questo è lo spirito (significato) dietro i comandamenti e le regole. Deut 6: 5; Lev 19:18
b. Nel NT, Dio non fornisce un elenco di regole e regolamenti, mette il Suo amore in noi e ci dice di amare Dio e gli altri e quindi adempiere la Legge = lo spirito della Legge. Rom 13: 8-10; Gal 5:14
c. Questa nuova legge, la legge dell'amore, soddisfa tutta la vecchia legge, la legge reale. 2 Giovanni 7: 2; Giacomo 8: XNUMX
1. Per i farisei, vicino significava solo un ebreo.
un. Insegnarono che era un diritto, quasi un dovere, odiare i non ebrei.
b. Gesù ci dice che dobbiamo amare i nostri nemici e poi ci dice come. v44
2. v45 – Agirete come veri figli del vostro Padre celeste. (Vita)
un. Gesù non ha stabilito una lista di regole impossibili - ci sta dicendo come agire come Dio, come dimostrare il nostro Padre.
b. Questo è il punto!! Siamo stati creati e ricreati per essere figli di Dio conformi all'immagine di Cristo. Ef 1: 4,5; Rom 8:29; Giovanni 14: 9
c. Matteo 5:16 - Lascia che tu risplenda così tanto davanti agli uomini che possano vedere la tua eccellenza morale e le tue lodevoli, nobili e buone azioni, e riconoscere, onorare, lodare e glorificare tuo Padre che è nei cieli. (Amp)
3. v45 – Gesù poi spiega che Dio Padre agisce nel modo in cui Gesù ha appena detto ai Suoi seguaci di agire. Dio dà pioggia e sole al male e al bene.
un. In altre parole, non li tratta in base a chi sono, cosa meritano o cosa gli hanno fatto.
b. La sua natura amorosa lo spinge ad essere gentile e misericordioso con tutti. Luca 6: 35,36
1. Tipo = avere la volontà di fare il bene e portare felicità agli altri.
2. Misericordioso = mostra misericordia = gentilezza e compassione che trattengono la punizione quando è dovuta.
c. Dobbiamo amare le persone come Dio ha amato noi.
1. Dio ci tratta sulla base di chi è e di ciò che ha fatto, non sulla base di noi e di ciò che abbiamo fatto.
2. La preoccupazione di Dio non è ciò che gli uomini Gli hanno fatto, ma ciò che può fare per loro.
4. Il modo in cui trattiamo le persone è uno dei modi in cui mostriamo Dio agli altri.
un. v46,47 – Se ami solo chi ti ama, a che serve? Anche i mascalzoni fanno così tanto. Se sei amichevole solo con i tuoi amici, in che modo sei diverso dagli altri? (Vita)
b. v47 – Se saluti i tuoi amici, cosa c'è di speciale in questo? (Moffatt)
c. C'è qualcosa in te e nel modo in cui tratti le persone che non troveremmo nei migliori non credenti?
5. Quindi Gesù riassume ciò che ha detto su come trattare gli altri.
un. v48 – Tu, quindi, devi essere perfetto come è perfetto il tuo Padre celeste [cioè, crescere nella completa maturità di devozione nella mente e nel carattere, avendo raggiunto la giusta altezza di virtù e integrità]. (Amp)
b. Assomigli a tuo Padre nel modo in cui tratti le persone?
1. Dio non ci dice queste cose sull'amare gli altri per farci del male, farci del male, limitarci o renderci difficile. Ci dice queste cose perché vuole che realizziamo il nostro scopo creato, il nostro destino.
2. Dio vuole che tu distolga l'attenzione da te e la metta su di Lui - la fonte di ogni gioia, pace e significato. Da lì, vuole che guardi gli altri.
3. Chiedigli di mostrarti le aree in cui sei auto-focalizzato in modo da poterle correggere.
4. Diventa consapevole di come e perché tratti le persone come fai e inizia a mettere in pratica ciò che stiamo imparando.
un. Non vendicarti, non tornare indietro o vendicarti.
b. Pensa in termini di come puoi essere una benedizione per le persone: cosa ti aiuterebbe di più, cosa vorresti nella loro situazione.
c. Non trattare le persone in base al tuo umore (come ti senti), trattale come Dio tratta le persone.
5. Lascia che questo sia il tuo obiettivo: sii perfetto proprio come tuo Padre celeste.