IL PRAISE AIUTA LO STAND USA

Scarica PDF
GLORIFY DIO CON L'ELENCO
ILLUMINAZIONE E SITUAZIONI IMPOSSIBILI
IL PRAISE AIUTA IL FOCUS USA
NIENTE È IRREVERSIBILE
IL PRAISE AIUTA LO STAND USA
IL PRAISE ANCORA IL NEMICO
L'APPLICAZIONE PROTEGGE LA PAROLA
NON PRENDERE L'esca
Sii saggio alle tattiche di Satana
LA STORIA DEL DIAVOLO
PAOLO E IL DIAVOLO
SIA GRAZIE
1. Lodare Dio, nella sua forma più elementare, significa proclamare chi è e cosa fa. Non è basato
su come ci sentiamo o cosa succede nella nostra vita. Si basa su chi è Dio. È sempre appropriato
lodare il Signore per il suo carattere e le sue opere.
un. La lode glorifica Dio e apre la porta al Suo aiuto nelle nostre circostanze. La lode è un potente
arma che possiamo usare nelle battaglie della vita. Sal 50:23; Sal 8: 2; Matt 21:16
b. La lode continua a Dio viene dalla nostra visione della realtà. Quando sappiamo che non può succedere niente
contro di noi che è più grande di Dio significa che non esiste una situazione impossibile.
1. Indipendentemente da ciò che stiamo affrontando, c'è speranza perché, qualunque essa sia, non è più grande di Dio.
2. Nelle mani di Dio c'è una soluzione per ogni problema che affrontiamo. Quindi possiamo lodare
Lui prima di vedere il Suo aiuto perché sappiamo che lo vedremo.
2. Lodare Dio è difficile se non capisci i parametri della vita in un mondo caduto. Molti hanno il
idea che se facciamo tutto nel modo giusto non accadrà nulla di brutto e sarà confuso di fronte ai problemi.
un. Ma secondo Gesù: “Nel mondo avrai tribolazione, prove, angoscia e
frustrazione ”(Giovanni 16:33). Questo non significa che non ci sia alcuna disposizione o protezione per noi (lì
è). Tuttavia, in questo mondo danneggiato dal peccato non esiste una vita senza problemi e senza problemi.
b. Dobbiamo imparare a rispondere alle sfide della vita con lode a Dio. Questo è il nostro obiettivo in questa lezione.

1. Tentazioni significa prove. Cadere significa imbattersi, cadere in qualcosa che è tutto intorno: quando
mai sei coinvolto o incontri prove di qualsiasi tipo (Amp); circondato da (Weymouth).
un. In altre parole, le prove sono i tipi di difficoltà che incontriamo nella vita. Stavi pensando al tuo
affari tuoi, vivere la tua vita e, senza preavviso, ti sei trovato in mezzo a guai.
b. Quando incontriamo una prova dobbiamo contarla tutta gioia. Conteggio significa considerare, calcolare o ritenere.
La gioia deriva dalla parola greca CHAIRO (CHARA) che significa essere allegri o pieni di allegria.
1. Il tifo è uno stato mentale al contrario di un sentimento. Quando fai il tifo per qualcuno che incoraggi
con le ragioni per cui possono avere speranza o aspettarsi di diventare buoni.
2. Questo è ciò che fai quando lodi il Signore o parli di chi è e di ciò che ha fatto,
sta facendo e farà. Racconti i motivi per cui puoi essere fiducioso anche nelle prove facciali.
3. Paolo usò questa parola nel contesto delle molte prove che affrontò mentre predicava il Vangelo. lui
parlava di essere dispiaciuti ma di gioire (II Cor 6:10) e di gioire nella speranza (Rom 12:12).
c. Contare tutto ciò significa gioia: considera questa un'occasione per rallegrarti o rallegrarti parlando
sul carattere e le opere di Dio. È un altro modo di dire: rispondere a problemi con lode.
2. Il brano dice: conta tutta la gioia sapendo che il provare la tua fede fa pazienza. Prima di parlare
più per lodare Dio, dobbiamo affrontare brevemente una comune interpretazione errata di questa affermazione.
un. Le persone interpretano erroneamente questo versetto nel senso che Dio manda o permette alle prove nella nostra vita di mettere alla prova la nostra
fede e rendici pazienti. Ma le prove non vengono da Dio. Fanno parte della vita in un peccato maledetto,
mondo caduto. (Intere lezioni per un'altra volta.)
1. Le prove mettono alla prova la nostra fede nel senso che quando arrivano i problemi e sembra e si sente come Dio
ci ha dimenticato o non ci interessa, ciò che crediamo veramente viene messo in luce. È facile da credere
Parola di Dio quando tutto va bene. Continuerai a credere nonostante le cose non vadano bene.
2. Le prove non creano più pazienza quanto l'esercizio fisico crea muscoli. Se le prove ci rendessero pazienti
tutti sarebbero pazienti perché tutti abbiamo delle prove.
A. La pazienza è resistenza allegra o piena di speranza. La parola greca tradotta pazienza significa
rimanere sotto. Worketh significa lavorare pienamente, realizzare. v3– (prove) mettere in evidenza
TCC – 936
2
resistenza, fermezza e pazienza (Amp).
B. Le prove ci danno l'opportunità di esercitare la pazienza o il nostro "potere di resistenza" e quindi
rafforzare la nostra capacità di rimanere fedeli a Dio, qualunque cosa accada a noi.
3. Se rimani fedele a Dio (persevera) vedrai la liberazione di Dio. v4 – Lascia che la resistenza
avere il suo risultato perfetto, in modo che tu possa essere perfetto e completo, privo di nulla (NASB).
b. Nelle ultime lezioni abbiamo parlato molto dell'incidente in II Chron 20, dove Giosafat e
Giuda sconfisse una travolgente forza nemica lodando Dio. v15,17
1. Dio disse loro tramite il Suo profeta: questa battaglia non è tua; non devi combattere. Non puoi fare
esso. Farò quello che non puoi fare. Quindi disse loro cosa dovevano fare: mettersi, stare in piedi, vedere.
A. Impostare significa posizionare in modo da rimanere. Stand significa stare in piedi, fermi, veloci. Entrambe le parole trasmettono
la stessa idea di pazienza: non commuoverti.
B. Vedere significa vedere con gli occhi. Se starai fermo vedrai la liberazione di Dio.
2. Questo è ciò che dice Giacomo 1: 2-4. Prendi la decisione di non allontanarti da cosa
Dio dice a prescindere da ciò che vedi e senti  e vedrai la sua liberazione, la sua salvezza.
3. Conta tutta la gioia sapendo questo. Ci sono molte cose che dobbiamo sapere per aiutarci a rispondere alle prove della vita
con lode, a cominciare dal sapere com'è Dio e come lavora.
un. L'Antico Testamento è pieno di racconti di persone reali che hanno affrontato problemi reali - impossibili
circostanze (qualcosa che non hai il potere e le risorse per affrontare) e
circostanze irreversibili (eventi che cambiano la vita che non possono essere annullati).
b. Le loro storie sono state scritte per incoraggiarci e darci ragioni per sperare. Rom 15: 4 – Per tutti quelli
le parole scritte molto tempo fa sono pensate per insegnarci oggi; in modo che possiamo essere incoraggiati a
sopportare e continuare a sperare nel nostro tempo. (JB Phillips)

1. David ha affrontato situazioni sia impossibili che irreversibili che sono state girate nelle mani di Dio,
con il quale nulla è impossibile e nulla è irreversibile.
un. I Sam 17 - Il campione filisteo Golia ha sfidato l'esercito israeliano: invece del nostro intero
eserciti che si combattono l'un l'altro, manda un uomo fuori a combattermi. David si è offerto volontario per combattere.
1. Era una situazione impossibile. Golia era alto un metro e ottanta. Il suo cappotto di posta pesava 125 libbre.
La sua lancia era inclinata con una punta di ferro da 15 libbre. Il suo scudo era così grande che un uomo entrò
davanti a lui che lo porta. Uomini cresciuti, soldati induriti in battaglia, avevano paura di lui. v1-11
2. David era un adolescente senza addestramento o esperienza militare. Golia era stato nell'esercito
da quando era un ragazzo (v33). David non aveva mai indossato armature militari (v39).
b. David rispose lodando Dio. Ha raccontato l'aiuto passato di Dio in circostanze impossibili e
proclamato: Dio mi ha liberato da un leone e un orso, mi libererà da Golia (v34-37).
1. v47 – Davide sapeva che la battaglia era del Signore. Sapeva che Dio avrebbe fatto ciò che lui non poteva fare.
2. v51 - La spada portata sul campo per uccidere David è diventata l'arma che ha usato per tagliare
La testa di Golia Il male è stato trasformato in bene nelle mani del Dio dell'impossibile.
c. II Sam 12 – David aveva una relazione con Betsabea, la moglie di un altro uomo. È rimasta incinta e
diede alla luce un figlio che si ammalò gravemente. David cercò disperatamente Dio, ma il bambino morì.
Abbiamo bisogno di una breve nota di spiegazione prima di continuare. Questo passaggio non è la prova che Dio può
rifiutare di guarire te o la persona amata. Questa è una situazione unica.
1. Come re di Israele, David era responsabile della guida della nazione nella pietà e della carica
con mostrare il vero Dio alle nazioni intorno a Israele. David fallì miseramente nei suoi doveri
dalla sua palese disobbedienza alla Legge di Dio. Ha portato rimprovero in Israele e nel Signore. v14
2. Dio non ha fatto ammalare il ragazzo; Non è intervenuto quando il ragazzo si è ammalato. Era collegato
TCC – 936
3
alla disobbedienza di David per mezzo del profeta Nathan, in modo che tutte le nazioni sapessero: Io sono Dio
e mantengo la mia parola. Il compenso del peccato è la morte. Se David è morto a quel punto la linea attraverso
che Gesù verrà sarebbe stato spezzato perché Salomone non è ancora nato.
d. Nel suo dolore, David riconobbe Dio. “Si è lavato, messo su lozioni e ha cambiato la sua
Abiti. Quindi andò al Tabernacolo e adorò il Signore ”(v20, NLT).
1. Interrogato dai suoi servi sulle sue azioni, David rispose: non posso portare mio figlio
indietro, ma andrò da lui (v23). David sapeva che avrebbe rivisto il bambino.
2. Per coloro che conoscono Dio la perdita di una persona cara è una situazione temporanea, in definitiva reversibile.
Questa conoscenza non toglie il dolore della perdita ma dà speranza in mezzo a essa.
2. Giuseppe affrontò situazioni sia impossibili che irreversibili che si rivoltarono nelle mani di Dio
che nulla è impossibile e nulla è irreversibile.
un. I fratelli di Joseph, gelosi di lui, con l'intenzione di ucciderlo, cambiarono idea e lo vendettero
schiavitù. Joseph fu sopraffatto e sopraffatto. Questa era una situazione impossibile. Gen 37-50
1. Niente di tutto ciò stava facendo Dio. Era semplicemente la vita in una terra maledetta dal peccato. Uomini con nature peccaminose
motivato dall'invidia fece scelte di libero arbitrio che influenzarono in modo negativo Joseph e la sua vita.
A. Perché Dio non ha fermato tutto? Primo, Dio ha veramente dato agli uomini il libero arbitrio. Due, non lo sarebbe
hanno risolto il problema. I fratelli avevano ancora omicidio e invidia nei loro cuori. Tre,
Dio vide un modo per usare la loro scelta per produrre la massima gloria e il massimo bene.
B. La loro scelta fu l'inizio di una serie di eventi che alla fine portarono alla collocazione di Joseph
secondo al comando in Egitto, salvando una moltitudine di vite durante una carestia (compresa la sua
propria famiglia), riuniti con suo padre e i suoi fratelli (ora pentiti) e moltitudini
sentendo parlare di Geova il vero Dio. Ne conseguirono la massima gloria e il massimo bene.
2. Giuseppe fu in grado di proclamare ai suoi fratelli: intendevi questo per il male, ma Dio lo trasformò per
bene. Gen 50:20 è il Rom 8:28 dell'Antico Testamento.
b. Dio non abbandonò Joseph e lo fece persino prosperare nel mezzo della sua travagliamento. Mentre studiamo
nella sua storia troviamo che Joseph riconobbe Dio in modo dimostrabile. Gen 39: 2-4; 21-23.
1. Riconoscere Dio significa lodarlo parlando di chi è e di ciò che ha fatto,
sta facendo e farà. Chiaramente Giuseppe lodò Dio alla presenza di Potifar e del carceriere.
2. Prosper (Gen 39: 3,23) significa avanzare. È la stessa parola usata in II Chron 20:20 quando
Giosafat istruì il suo popolo: credi a ciò che Dio ci ha detto e prospereremo o avremo successo.
3. La lode è la voce della fede. Dio aveva promesso a Giuseppe grandezza (Gen 37: 5-11) e una casa a
la terra di Canaan (Gen 28:13). Joseph sapeva che Dio avrebbe mantenuto la sua parola per lui.
c. La grandezza fu raggiunta durante la sua vita, ma Joseph non tornò mai più a Canaan. È morto in Egitto.
(irreversibile). Sul letto di morte fece promettere alla sua famiglia di portare con sé le ossa quando loro
tornò a Canaan come Dio aveva promesso che avrebbero fatto. Gen 50: 24-26; Gen 15:14; Es: 13: 19; Gios 24:33
1. Eb 11: 13-16 – Sebbene questi santi dell'Antico Testamento vedessero la potenza di Dio dimostrata nel loro
vite, avevano la consapevolezza che stavano attraversando questa vita e il meglio era avanti
per loro. Questa prospettiva ha permesso loro di lodare Dio, non importa quale fosse la loro strada.
Che fosse impossibile o irreversibile, non era più grande di Dio.
2. Eb 11: 22– [Attuato] per fede Giuseppe, quando si avvicinava alla fine della sua vita, si riferì [al
promessa di Dio per] la partenza degli israeliti riguardo alla sepoltura delle sue stesse ossa.
(Amp); La fede ispirò Joseph quando moriva dalla voglia di raccontare la futura migrazione del
Israeliti (Goodspeed).
3. Eb 13:15 - La parola radice per lode significa raccontare la storia, il racconto o il racconto. Giuseppe è morto
proclamando la Parola di Dio: quando il mio corpo viene risuscitato dai morti e io mi ricongiungo con esso,
Starò di nuovo a Canaan. Dio invertirà questa circostanza temporaneamente irreversibile.
3. Giobbe affrontò situazioni sia impossibili che irreversibili che si ribaltarono nelle mani di Dio
che nulla è impossibile e nulla è irreversibile.
un. Abbiamo molte idee sbagliate sul libro di Giobbe. (Intere lezioni per un altro giorno). Tener conto di
TCC – 936
4
alcuni punti. Leggiamo Giobbe e chiediamo: perché è successo? Ma lo Spirito Santo, nel Nuovo
Testamento, ci dice di vedere come è finita la storia di Giobbe. Giacomo 5:11; Giobbe 42:10
1. Il lavoro non è stato scritto per spiegare la sofferenza. È stato scritto per darci speranza. È una mini storia di
redenzione. Dio ha liberato un prigioniero dal tipo di calamità che ci colpisce in questo mondo.
2. Giobbe perse la salute, la ricchezza e tutti i suoi figli. Perché? Perché questa è la vita in una terra maledetta dal peccato.
Uomini con nature cadute rubarono a Giobbe. Catastrofi naturali (tempesta di vento e fulmini)
che sono presenti sulla terra a causa del peccato di Adamo) ha preso la sua famiglia. Il suo corpo era soggetto
alla malattia a causa del peccato di Adamo. Rom 5: 12,19; Gen 3: 17-19; eccetera.
b. Le circostanze di Job erano sia impossibili che irreversibili. Non aveva il potere di guarire se stesso o
recuperare la sua ricchezza materiale. Non poteva riportare indietro i suoi figli. Ma Dio lo ha liberato e
gli ha restituito il doppio di ciò che ha perso. Giobbe 42:12; Giobbe 1: 2,3
1. Giobbe perse dieci figli, eppure ne ebbe solo altri dieci. Com'è quel doppio? Perché alcuni
il restauro arriva in questa vita e alcuni nella vita a venire. Giobbe ebbe altri dieci figli
oltre a quelli in cielo, temporaneamente andati da lui, ma non persi per sempre.
2. Giobbe è il primo libro della Bibbia. Non aveva tutta la luce che abbiamo. Ha sbagliato
pensava che Dio fosse dietro i suoi problemi. Ma aveva due cose giuste:
A. Giobbe 19: 25,26 – Sapeva che c'è vita oltre questa vita. Anche se il suo corpo sarebbe morto
e disintegrarsi nel terreno, sapeva che un giorno sarebbe di nuovo in piedi su questa terra nella sua
corpo con il suo Redentore. Giobbe e la sua famiglia stanno attualmente aspettando il loro ritorno sulla terra
con Gesù e per la riunione con i loro corpi fisici per vivere per sempre su questa terra una volta
è nuovo.
B. Giacomo 5: 10,11 – Secondo il Nuovo Testamento, il punto di partenza dalla storia di Giobbe è il
beneficio di rimanere fedele a Dio, non importa quello che devi affrontare. Giobbe è lodato per il suo
pazienza o resistenza. Il risultato: il lavoro è finito perfetto e intero, senza volere nulla.

1. La lode a Dio lo glorifica e ti rafforza costruendo la tua fiducia e fiducia in Dio.
un. Quando vedi problemi e senti che tutte le emozioni lo hanno generato, è facile dimenticare la presenza di Dio
e aiuto. Ma lodare Dio ti aiuta a ricordare Lui e il Suo potere.
b. Lodare Dio lo ingrandisce o lo rende più grande nei tuoi occhi e riduce il problema
dandoti la speranza che ci sia una soluzione.
c. La lode ti aiuta a concentrarti su Dio, rendendo più facile prepararti e stare in piedi (sopportare, esercitare
pazienza) finché non vedrai con i tuoi occhi la salvezza di Dio. Rom 12:12
2. Più la prossima settimana!