BUONO SIGNIFICA BUONO

Dio è buono
Buono Significa Bene
Dio è ancora buono
Che dire dell'Antico Testamento
Dio è il vasaio
Un buon dio e peccato I
Un buon Dio e il peccato II
Cosa vuole Dio?

1. L'accurata conoscenza del carattere di Dio è un formidabile costruttore di fede. Sl 9:10; Eb 11:11
2. Ci sono molti aspetti del carattere di Dio che meritano di essere studiati. Ci stiamo concentrando su tre di loro: Dio è buono. Dio è un padre. Dio è fedele.

1. I cristiani pensano erroneamente che i problemi vengano da Dio mentre ci insegna, purifica, perfeziona e ci castiga.
un. Ma quelle idee si basano sulla mancanza di conoscenza di ciò che la Bibbia ci dice su Dio. Queste idee si basano sul guardare le circostanze e cercare di capirle.
b. I problemi sono qui. Fanno parte della vita in una terra maledetta dal peccato, una terra colpita dal peccato.
Giovanni 16:33; Matteo 6:19
2. Tutte le difficoltà, prove, prove, ecc. Sono in definitiva direttamente o indirettamente riconducibili a Satana e al peccato.
un. Il peccato di Adamo ed Eva ha scatenato una maledizione sulla terra e la morte sulla razza umana. Gen 3: 17-19; Rom 5:12
1. Viviamo in una terra maledetta dal peccato. Ciò significa tempeste assassine, erbacce, ruggine, decadimento e morte.
2. Abbiamo corpi che sono ancora mortali. Sono soggetti a malattia, vecchiaia e morte.
3. Interagiamo con persone non salvate che sono dominate da Satana e con cristiani che sono carnali e hanno menti non rinnovate.
4. Abbiamo un nemico che sta cercando di distruggerci.
b. Gli uomini hanno davvero il libero arbitrio. Possono scegliere il bene o il male e tutte le conseguenze che ne derivano.
3. Gesù ha chiarito la questione della provenienza dei problemi quando era sulla terra. Ha detto che il diavolo viene a rubare, uccidere e distruggere. Ha detto che Dio viene per portare vita abbondante. Giovanni 10:10
un. Se qualcosa è nella tua vita ed è distruttivo, non viene da Dio.
b. Alcuni direbbero: "Sì, ma Dio lo ha permesso per qualche scopo". Dio l'ha permesso nel senso che permette alle persone di peccare e andare all'inferno. Non è per esso o dietro ad esso in alcun modo.
c. Alcuni direbbero: "Sì, ma Dio usa il diavolo per perfezionarci". Dio e il diavolo non stanno lavorando insieme. Dio non permette né usa il diavolo per affliggerti solo per voltarti e confortarti
(II Cor 1: 4) e liberati (Sal 34:19). Sarebbe una casa divisa contro se stessa. Dio ci perfeziona con doni di ministero mentre amministrano la parola. Ef 4:11
4. Dobbiamo ottenere le nostre informazioni su Dio dalla Bibbia e dobbiamo iniziare il nostro studio del carattere di Dio con Gesù. Gesù è la rivelazione completa del Dio invisibile. Giovanni 1:18; 12:45; 14: 9;
II Cor 4: 4; Col 1:15; Eb 1: 1-3
un. Se vuoi sapere com'è Dio, cosa fa, devi guardare a Gesù - non alle tue circostanze, alla tua esperienza, ai tuoi sentimenti, alla tua logica - oa quella di chiunque altro.
b. Gesù ripetutamente disse di aver pronunciato le parole di Suo Padre e di aver fatto le opere di Suo Padre con la potenza del Padre in Lui. Giovanni 4:34; 5: 19,20,36; 7:16; 8: 28,29; 9: 4; 10:32; 14:10; 17: 4
5. Gesù ci mostra Dio perché Gesù è Dio. Col 2: 9
un. In qualche modo, discutendo della Trinità, istintivamente rendiamo Gesù meno del Padre perché quando ha assunto una natura umana, ha preso un posto di sottomissione al Padre.
b. Ma Gesù non era il Figlio in cielo prima di prendere carne. Lui era Dio. Gesù è Dio
1. Uno dei motivi per cui Dio è diventato un uomo è stato per poterlo vedere. Col 1:15
2. Quando guardi Gesù, guardi Dio perché Gesù è Dio.
c. Se Gesù ha fatto qualcosa, il Padre lo fa. Se Gesù non l'ha fatto, il Padre non lo fa.
1. Gesù guarì le persone, liberò le persone dalla schiavitù, insegnò alle persone con la parola di Dio, scacciò i diavoli, allevò le persone dai morti, nutrì le persone, soddisfò i bisogni delle persone, ebbe compassione delle persone, fermò le tempeste.
2. Gesù non ha fatto ammalare nessuno o ha rifiutato di guarire chiunque venisse da Lui. Non ha creato circostanze per vedere cosa farebbe la gente. Ha insegnato alle persone con la sua parola nelle circostanze. Non ha inviato tempeste o ha causato incidenti con il carrello degli asini. Non ha dato benedizioni sotto mentite spoglie. Ha disciplinato le persone con la sua parola non con le circostanze.
d. Se vuoi sapere com'è Dio, se vuoi conoscere il Suo carattere, se vuoi sapere come Dio tratta le persone, devi guardare Gesù.

1. Gesù li ha testati con la sua parola. Questa circostanza di mancanza è stata un'opportunità per i discepoli di esprimere fede e fiducia in Dio.
2. La prova di Dio non era, non è la circostanza, ma piuttosto la Sua parola nella circostanza. Crederai alla sua parola nonostante quello che vedi o senti?
3. La prova di Dio ad Abrahamo fu la Sua parola. Eb 11: 17-19 (Provato è la stessa parola greca di provare in
Giovanni 6: 6); Gen 22: 1,2
un. Dio disse ad Abramo che tramite Isacco la sua promessa sarebbe stata mantenuta. Gen 21:12
b. Il test è stato questo: Abraham, la tua fiducia nelle mie disposizioni per te è ciò che vedi (Isaac) o è nella mia parola per te?
4. La prova che Dio fece a Giuseppe fu la Sua parola. Giuseppe avrebbe continuato a credere alla promessa che Dio Gli aveva fatto nonostante quello che poteva vedere? Sl 105: 17-19
5. La prova di Dio non è mai vaga o nebulosa. La prova di Dio è: crederai alla mia parola nonostante quello che vedi e senti?

1. Non puoi prendere questi versetti, applicarli a Joe Christian e dire che Dio lo sta purificando con una prova.
2. Per avere un quadro preciso del carattere di Dio devi capire come leggere la Bibbia. Devi imparare a leggere nel contesto. Tutto nella Bibbia è stato scritto da qualcuno a qualcuno riguardo a qualcosa.
un. Gesù venne prima dagli ebrei e offrì loro il regno promesso loro nell'OT.
1. La nazione di Israele attraverso i suoi capi, i farisei, respinse Gesù e la sua offerta.
2. Gran parte di ciò che Gesù disse mentre era sulla terra era diretto a tutta questa questione del regno offerta e respinta da Israele e dai suoi leader.
b. Gesù si definì la vera vite. Ciò è significativo perché nell'AT Israele era chiamato la vite di Dio. Sl 80: 8; Isa 5: 1-7; Ger 2:21; Os 10: 1
1. Gesù li stava preparando per il fatto che dovevano unirsi a lui, la vera vite.
2. Li stava anche preparando per il fatto che i rami di peso morto come i farisei sarebbero stati portati via se non si fossero pentiti. Matteo 15: 12-14; Matt 4: 7-10
3. Nella v3 Gesù parla ai suoi discepoli. Dice loro che sono puliti a causa della sua parola.
un. La parola purgeth (v2) e clean (v3) sono le stesse parole in greco.
b. Spurgare significa pulire. Dio purifica i suoi seguaci con la sua parola. Ef 5:26
4. Le prove possono esporre in noi tratti che devono essere affrontati. Questo è un modo in cui Dio porta il bene dal male.
un. Ma le prove non ci rendono automaticamente persone migliori. I processi distruggono molte persone. Matteo 7: 24-27
b. È credere e agire in base alla parola di Dio nella prova che porta cambiamento e vittoria. Giacomo 1:21

1. Circa sessant'anni dopo che Gesù lasciò la terra, apparve al discepolo Giovanni, esiliato sull'isola di Patmos. Le informazioni che Giovanni ricevette divennero il Libro dell'Apocalisse.
un. Nei capitoli 2 e 3 Gesù diede a Giovanni istruzioni specifiche per sette chiese situate in Asia Minore (Turchia) a quel tempo. Queste lettere contengono sia lodi che correzioni per quelle chiese. La loro correzione da parte di Gesù avvenne tramite le Sue parole.
b. Gesù concluse questa parte del messaggio a Giovanni e alle chiese con l'affermazione: quanti ne amo, rimprovero e castigo. Apocalisse 3:19
2. Sia il rimprovero che il castigo sono verbali. Entrambi sono realizzati attraverso le parole. Sal 94:12
un. Riacquistare significa confutare (sopraffare dall'argomentazione), confutare (dimostrare erroneamente da argomentazione o prova), rimproverare (amministrare un rimprovero, sgridare, esprimere disapprovazione) o condannare (per trovare o dimostrarsi colpevole).
b. Castigare significa allenarsi, istruire, correggere o disciplinare castigando (o mediante istruzioni). Guarda come la parola viene usata altrove nel NT. Atti 7:22 (è stato appreso); Ef 6: 4 (nutrimento);
II Tim 3:16 (istruzioni); Tito 2:12 (insegnamento)
c. Lo scopo di rimprovero e castigo è identificare ed esporre comportamenti inaccettabili in modo che possano essere corretti. Le parole devono essere coinvolte in modo che possano verificarsi istruzioni.
3. Le persone prendono il passaggio in Eb 12: 5-9 e impongono significati alle parole rimprovero e castigo che non sono consentiti dal testo - Questo incidente d'auto è il castigo di Dio nei miei confronti, ecc.
un. Ricorda, rimprovero e castigo sono verbali. Ci viene detto di non disprezzare il castigo, ma di sopportarlo. Disprezzare significa avere poco riguardo per. Sopportare significa restare sotto, rimanere.
b. Il castigo dal Signore è qualcosa che puoi respingere o uscire da sotto. Non puoi rifiutare un incidente d'auto o uscire da un cancro.
4. A volte le persone dicono che proprio come un genitore umano deve sculacciare un bambino disobbediente, così Dio ogni tanto ci sculaccia. C'è un'enorme differenza tra essere sculacciato sul fondo da bambino e ammalarsi di cancro o far bruciare la casa.
un. Eb 12: 9 collega il discepolo di Dio con i padri terreni. Gesù ci ha detto che il nostro Padre celeste è migliore del miglior padre terreno. Matteo 7: 9-11
b. Nessun padre terreno nella sua mente giusta punirebbe suo figlio con il cancro o un incidente d'auto per insegnargli.
5. La parola castigo viene usata una volta nel NT in relazione alla malattia. 11 Cor 29: 32-XNUMX
un. I Corinzi stavano prendendo la comunione irriverentemente (indegnamente). Si stavano ubriacando e rimpinzandosi. Non stavano riconoscendo il valore del sacrificio di Gesù.
b. Di conseguenza, molti erano deboli e malati e molti in realtà morirono. Questo si chiama giudizio o castigo del Signore. v31,32
1. Quando Dio giudica le persone sulla terra, permette loro di raccogliere le conseguenze del loro peccato.
2. Nota, i Corinzi avrebbero potuto fermare il giudizio o le conseguenze del loro peccato in qualsiasi momento giudicando se stessi - dicendo che è sbagliato e fermandolo.
6. Considera i farisei, gli ipocriti capi religiosi di Israele.
un. Gesù ripetutamente rimproverò e li castigò con le sue parole. Li ha ripetutamente avvertiti che se non si fossero pentiti e Lo avessero ricevuto, sarebbero stati giudicati. Matt 12: 39-45; 23: 1-39
b. Non l'hanno ascoltato. Disprezzavano il castigo del Signore.
1. Nel 70 d.C. l'esercito romano invase Gerusalemme, distrusse il tempio e disperse la nazione.
2. Lo storico ebreo Giuseppe Flavio, nei suoi scritti, descrisse l'orribile massacro che avvenne. 1,100,000 ebrei furono uccisi dai romani.
3. Ma non fu ucciso un solo ebreo cristiano. Hanno ascoltato Gesù. Mentre era ancora sulla terra, avvertì i Suoi seguaci di uscire da Gerusalemme prima della distruzione. Luca 21: 20-24

1. Quando si verificano problemi, devi sapere che il problema non è venuto da Dio. Deve essere un problema risolto se hai intenzione di affrontare la vita con fiducia. Dio è buono e buono significa buono.
2. Le domande della vita che tutti abbiamo possono, devono essere, filtrate attraverso il carattere di Dio. “Non so perché sia ​​successo. Ma una cosa so per certo, questa non è l'opera di Dio. Ma lui mi aiuterà a superare tutto questo con la vittoria. "
3. Non guardare alle tue circostanze per cercare di capire cosa sta succedendo, perché sta accadendo, cosa sta facendo Dio, ecc. Guarda Gesù. Gesù è Dio ed è buono e buono significa buono.