COSA DESIDERA DIO?

Dio è buono
Buono Significa Bene
Dio è ancora buono
Che dire dell'Antico Testamento
Dio è il vasaio
Un buon dio e peccato I
Un buon Dio e il peccato II
Cosa vuole Dio?

1. È così importante che tu capisca i tuoi problemi, i tuoi test, le tue prove, non provieni da Dio, non sia "permesso da Dio" per qualche scopo sovrano. Dio non è in alcun modo dietro i tuoi problemi.
un. Dio è un Dio buono e il bene significa bene.
b. Test, prove, difficoltà sono qui. Fanno parte della vita in una terra maledetta dal peccato.
2. Molti cristiani lottano nei loro rapporti con Dio perché pensano erroneamente che sia in qualche modo dietro i problemi che affrontano.
un. Non puoi fidarti completamente di qualcuno che pensi abbia o ti farà del male. Sal 9:10
b. L'accurata conoscenza del carattere di Dio è essenziale per avere una fede forte. Eb 11:11
3. Abbiamo trattato tre aspetti correlati del carattere di Dio: Dio è buono e buono significa buono. Dio è un Padre che è migliore del miglior padre terreno. Dio è fedele - attua sempre la sua parola.
un. Nelle lezioni precedenti abbiamo sottolineato il fatto che Dio è buono e buono significa buono. E, così facendo, abbiamo risposto a molte delle domande "Sì, ma per quanto riguarda ..." che sorgono.
b. In questa lezione vogliamo iniziare a concentrarci più specificamente sul fatto che Dio è un Padre.

1. Facciamo dichiarazioni come queste: poiché Dio è sovrano, può fare qualunque cosa voglia fare.
Perché è sovrano, può darti il ​​cancro o rifiutare di guarirti o prendere la persona amata o bruciare la tua casa.
2. Pensiamo erroneamente che il fatto che Dio sia sovrano significhi che può fare del male alle persone se lo desidera perché è Dio e conosce meglio.
un. Il fatto che Dio sia sovrano significa che è tutto potente e in completo controllo.
b. Non significa che possa fare tutto ciò che vuole, anche se è male perché è Dio sovrano.
1. Dio non può contraddire la sua parola. Non può mentire e non può agire in modo contrario alla sua natura. Eb 6:18; Tito 1: 2; II Tim 2:13
2. Dio non vuole fare del male alle persone. Vuole fare del bene. Isa 64: 4; Ger 29:11; Sal 31:19
3. Sal 35:27 - Dio si compiace della prosperità del suo popolo. La prosperità è SHALOM in ebraico che significa sicuro, bene, felice. Può essere tradotto salute, benessere, prosperità, pace.
c. Mentre studiamo la Bibbia, vediamo che Dio usa la Sua sovranità, non per danneggiare le persone, ma per benedire le persone ed essere gentili con le persone che non lo meritano. Rom 9:15
3. Possiamo chiarire molti di questi equivoci semplicemente rispondendo alla domanda: che cosa vuole Dio? Se Dio è sovrano e può fare quello che vuole, cosa vuole fare?
un. Dio vuole una famiglia. Il piano di Dio, il desiderio di Dio, lo scopo di Dio da prima che formasse la terra è stato quello di avere una famiglia di figli e figlie conformi all'immagine di Gesù.
b. Isa 45:18; Ef 1: 4,5; Rom 8: 29 – Dio ha creato l'uomo per relazione, amicizia, filiazione. Vediamo in questi versi un desiderio di relazione con l'uomo.
c. Dio è un Padre che sta costruendo una famiglia per se stesso, e poiché è sovrano (tutti potenti e in completo controllo), può far sì che ogni cosa serva quel piano, quello scopo. Ef 1:11

1. Gen 1: 26,27; Gen 2: 7 – Quando guardiamo alla creazione dell'uomo, vediamo che Dio ha formato personalmente Adamo a Sua immagine in modo che quella relazione fosse possibile. Luca 3:38 chiama Adamo il Figlio di Dio.
un. Dio mise Adamo nel giardino con bellissimi alberi e buoni frutti da mangiare. Gen 2: 9
b. Il primo posto in cui la parola buono appare nella Bibbia è in relazione alla creazione di Dio (Gen 1: 4). La parola buono è usata sette volte in Gen 1.
c. Dio diede ad Adamo il lavoro da fare, gli animali da godere e un aiuto, Eva, per la compagnia. Non conoscevano paura, desiderio, inferiorità o morte. Gen 2:15; 18-22
2. Gen 3: 6-8 – Ma Adamo ed Eva peccarono disubbidendo a Dio e il loro peccato li separò da Dio. Notate cosa ha fatto Dio. È venuto a cercarli. Non si è avvicinato a loro con ira o rabbia.
un. Gen 3: 9-11 - Li ha interrogati (Dove sei? Chi te l'ha detto? Hai mangiato?). Dio conosceva già tutte le risposte a quelle domande. Le domande erano opportunità per loro di venire da Lui per il perdono.
b. Gen 3: 14-19 - Dio ha dichiarato le conseguenze di ciò che avevano fatto. La maledizione è una conseguenza del peccato.
Dio non li ha maledetti.
c. Gen 3:21 - Dio ha fatto mantelli di pelle, una copertura di sangue, per il loro peccato. Questa è la misericordia sovrana di Dio. 1. Questa copertura con sangue innocente ha dato loro un accesso continuo a Dio.
2. Anche dopo che hanno lasciato il giardino, i sacrifici di sangue degli animali hanno continuato a dare a loro e ai loro figli l'accesso a Dio. Gen 4: 4
d. Infine, Adamo ed Eva furono cacciati dal giardino, non a causa dell'ira di Dio, ma per il loro bene. Gen 3:22
1. La frase "l'uomo è diventato" in ebraico è letteralmente "ha" e significa che era, non è. Ciò cambia l'intero significato.
2. Il commento di Adam Clarke fornisce questa parafrasi: “E il Signore Dio disse, l'uomo che era come uno di noi in purezza e saggezza, è ora caduto e privato della sua eccellenza; ha aggiunto alla conoscenza del bene, con la sua trasgressione, la conoscenza del male; e ora, per timore che egli stenda la mano e prenda anche dell'albero della vita, mangi e viva per sempre in questo stato miserabile ... "
3. È così che Dio ha iniziato la sua relazione con l'uomo. Ora, diamo un'occhiata al piano di Dio per noi dopo che tutti gli effetti del peccato sono stati rimossi dalla terra.
un. Ap 21: 1-7 – Vediamo relazione, filiazione, amicizia, benedizione.
b. Isaia 25: 6-8 – Isaia descrive questa volta e vediamo che Dio sta lavorando per un picnic con i Suoi figli. Possiamo vedere in tutto questo il desiderio di Dio di una famiglia.
4. Mentre leggiamo l'AT, vediamo allettanti allusioni del desiderio di Dio per una relazione con l'uomo.
un. Gen 5: 21-24; Eb 11: 5 – Enoc camminò con Dio in un modo così piacevole che Dio lo portò in paradiso senza che lui vedesse la morte fisica.
b. Gen 18:17 – Dio scese da Abrahamo per camminare e parlare con lui di Sodoma e Gomorra. Abramo è chiamato l'amico di Dio in Giacomo 2:23, II Cron 20: 7 e Isa 41: 8
c. Es 33:11 - Dio parlò a Mosè come un uomo parla al suo amico.
d. II Sam 12: 24,25 – Allora Davide confortò Betsabea; e quando andò a letto con lei, lei concepì e diede alla luce un figlio e lo chiamò Salomone. E il Signore amava il bambino e inviava congratulazioni e benedizioni tramite Nathan il profeta. Davide ha soprannominato il bambino Jedidiah (che significa amato da Geova) a causa dell'interesse del Signore. (Vita)

1. Era il Padre di Israele nel suo insieme come il loro Creatore, Liberatore e Creatore dell'alleanza. I Chron 29:10; Mal 2:10
un. Ma non esisteva il concetto di relazione individuale tra padre, figlio o figlia. Non si riferivano a Dio come a loro padre. Chiamarono Abramo, Isacco e Giacobbe padre.
b. E non erano figli di Dio nel senso che siamo. Siamo nati da Dio. Abbiamo la sua vita, il suo spirito, la sua natura in noi. Giovanni 1:12; 5 Giovanni 1,11,12: 1; II animale domestico 4: XNUMX
2. Gesù venne sulla terra, in parte, per mostrarci Dio, per mostrarci Dio Padre.
un. Alla fine del Suo ministero terrestre, la notte prima di essere crocifisso, Gesù pregò una preghiera al Padre in Giovanni 17 e vediamo chiaramente l'intenzione di Gesù nel Suo ministero terreno.
1. Giovanni 17: 6 - ho manifestato il tuo nome - ho rivelato il tuo vero sé, il tuo vero sé - alle persone che mi hai dato dal mondo. Erano tuoi e me li hai dati, ed essi hanno ubbidito e osservato la tua parola. (Amp)
2. Giovanni 17:26 - Ho fatto conoscere loro il tuo nome e ho rivelato il tuo carattere e il tuo stesso Sé, e continuerò a farti conoscere, affinché l'amore che mi hai concesso possa essere in loro - sentito in i loro cuori - e che io [me stesso] possa essere in loro. (Amp)
b. La Bibbia rende molto chiaro che Gesù è la manifestazione visibile di Dio. Giovanni 1:18; 12:45; 14: 9; II Cor 4: 4; Col 1:15; Eb 1: 1-3
1. Gesù ha ripetutamente affermato di aver pronunciato le parole di Suo Padre mediante il potere del Padre in Lui. Giovanni 4:34; 5: 19,20,36; 7:16; 8: 28,29; 9: 4; 10:32; 14:10; 17: 4; II Cor 5:19
2. Se hai visto Gesù, hai visto Dio perché Gesù è Dio.
c. Il Padre vuole fare per noi il genere di cose che Gesù ha fatto per le persone sulla terra. Gesù ci mostra il Padre. Il padre è Dio Gesù è Dio
1. Nota cosa fece Gesù. Gesù ha guarito le persone. Ha insegnato alla gente la parola di Dio. Ha scacciato i diavoli. Ha risuscitato persone morte. Ha dato da mangiare alle persone. Ha incontrato le esigenze delle persone. Ha incoraggiato e confortato le persone. Aveva compassione delle persone. Ha smesso di infuriare tempeste.
2. Nota cosa non fece Gesù. Non ha fatto ammalare nessuno, né si è rifiutato di curare chiunque venisse da Lui. Non ha creato circostanze per vedere cosa farebbe la gente o per disciplinarle. Ha insegnato alle persone con la sua parola, non inviando cattive circostanze. Ha disciplinato le persone con la sua parola non in cattive circostanze. Non ha inviato tempeste per dare una lezione alle persone. Non ha causato incidenti con il carrello degli asini.
d. Queste sono le opere di Gesù, ma sono anche le opere del Padre perché Gesù ci mostra il Padre. Gesù ci mostra come Dio tratta le persone perché Gesù è Dio.
1. Se vuoi sapere com'è Dio, devi guardare Gesù. Gesù è la rivelazione completa di Dio.
2. Matteo 11:27 - Non puoi conoscere pienamente il Padre senza Gesù. E, poiché conosci Gesù, puoi conoscere il Padre - che è buono e buono significa buono.
3. Isa 9: 6 – Gesù ci mostra un Padre eterno. Dio ha un cuore di Padre. Lo ha sempre fatto e lo farà sempre.
un. Gesù ci dice che nostro Padre è migliore del miglior padre terreno. Gesù ci mostra come agisce il Padre, come il Padre tratta il Suo popolo. Matteo 7: 7-11
b. Ricorda, quando guardiamo a Dio prima dell'inizio del tempo e alla fine del tempo, vediamo un Padre, un Padre Eterno.
4. Sì, ma che dire di tutte le presunte contraddizioni nella mia vita? nella vita di altre persone? nell'OT?
un. Non otteniamo le nostre informazioni su Dio dall'esperienza delle persone, né nostra né di chiunque altro. Lo prendiamo dalla Bibbia.
b. Gesù ci mostra il Padre ed è il punto di partenza per conoscere il tuo Padre celeste.
c. Se vedi un'apparente contraddizione nella tua vita o nella Bibbia, significa che non hai ancora piena comprensione della contraddizione.
d. La tua esperienza è soggetta a modifiche. Dio, d'altra parte, non può cambiare.
5. Se osserviamo attentamente l'OT, possiamo vedere Dio Padre che lavora per prendersi cura del Suo popolo, proprio come Gesù ci mostra nel NT.
un. La maggior parte dell'AT (da Gen 12 a Malachia 4) registra i rapporti di Dio con Israele.
1. Gen 12-50 – Dio stipulò un'alleanza con Abramo, il padre d'Israele, e promise di fare di lui e dei suoi discendenti una grande nazione. Promise a lui e alla sua discendenza il paese di Canaan e disse che per mezzo di lui tutte le nazioni della terra sarebbero state benedette.
2. Attraverso una lunga serie di eventi, i discendenti di Abramo finirono in schiavitù in Egitto. Ma Dio suscitò Mosè per condurre Israele fuori dalla schiavitù in Egitto e verso la terra promessa.
b. Mentre studiamo, scopriamo che il motivo di Dio dietro tutto questo - la Sua scelta di loro, la Sua liberazione da loro - era l'amore. Deut 4:37; 7: 6-8
l 1. Dio si riferì a Israele come al suo primogenito. Ex 4:22
2. Nel deserto, sulla via per la terra promessa, Dio si prese cura di loro come un padre si prende cura di un figlio, anche dopo che si rifiutarono di entrare nella terra promessa. Deut 1:31; 2: 7; 32: 10,11; Es 19: 4; Atti 13:18
3. Dopo che Dio li ha portati nella terra promessa, il suo cuore era ancora verso di loro anche dopo averlo abbandonato per adorare falsi dei. Isa 46: 3,4; Isa 63: 7-9; Osea 11: 1-4
c. Molto di ciò che vediamo nell'AT che ci disturba è un giudizio contro la ribellione, in particolare l'adorazione di falsi dei.
1. Quando Dio portò Israele nella terra, li avvertì che se avessero adorato falsi dei, avrebbe permesso ai loro nemici di sopraffarli. Deut 4: 25-31
2. Il culto dell'idolo era un rifiuto di Dio. Israele ha effettivamente chiamato pietre il loro padre. Ger 2: 26,27

1. Adamo ed Eva hanno immerso l'intera razza umana nel peccato e nella morte. Gen 2:17; 3: 8; Rom 5:12
un. Il peccato separava la razza umana da Dio, ma Dio aveva in mente un piano per riportarci a Se stesso attraverso Gesù. Apoc 13: 8
1. Proprio come con Adamo ed Eva, Dio istituì sacrifici di sangue per Israele per coprire i loro peccati in modo che la relazione fosse possibile finché Gesù non potesse venire e pagare il prezzo per il peccato. Rom 3:25
2. Gesù pagò i nostri peccati e li rimosse in modo che, una volta che se ne fossero andati, Dio potesse rimuovere legalmente i nostri peccati e poi mettere la sua vita in noi rendendoci letteralmente figli e figlie di Dio per nascita.
c. Attraverso Gesù Dio ottenne la sua famiglia. Gal 4: 4-6
2. Quando rendiamo Gesù Signore e Salvatore della nostra vita, siamo riportati al punto di partenza.
un. Siamo riportati alla filiazione, alla relazione con Dio e da lì andiamo. Ef 2: 4-7
b. Dio, come un Padre, desidera, desidera ardentemente una relazione con noi, desidera ardentemente dimostrare il suo amore per noi e per noi come Suoi figli. Questo è ciò che vuole Dio che è sovrano, che è un Padre. 2 Cor 9: XNUMX