GESÙ È DIO

Scarica PDF
GESÙ È DIO
L'UOMO-DIO
GESÙ, L'IMMAGINE DI DIO
GESÙ FA PIACERI DI PADRE
PROTEGGITI
SUPERNATURALE NON NATURALE
IL VERO VANGELO

1. Essere ingannati significa credere una bugia. La Bibbia è la nostra protezione contro l'inganno. Sal 91: 4
un. La Bibbia è la Verità perché è la Parola di Dio Onnipotente che non può mentire e perché rivela la Verità incarnata: il Signore Gesù Cristo. Giovanni 17:17; Giovanni 14: 6; Giovanni 5:39; Giovanni 20:31; eccetera.
b. Stiamo prendendo tempo per guardare Gesù mentre viene rivelato nella Bibbia — Chi è, perché è venuto, cosa ha predicato e cosa ha compiuto attraverso la sua morte, sepoltura e resurrezione — in modo da poter riconoscere falsi cristi e profeti che predicano falsi vangeli.
2. La persona e l'opera di Gesù sono sempre più minate, non solo nel mondo secolare, ma in molte parti della chiesa. Molto insegnamento errato si è insinuato nell'insegnamento popolare "cristiano".
un. La Bibbia chiarisce che al tempo della seconda venuta di Cristo il mondo sarà sotto il controllo di un governo mondiale, economia e religione presieduti dal falso Cristo supremo, un uomo comunemente noto come l'Anticristo. Apoc 13: 1-18; Dan 8:23; eccetera.
b. Le condizioni che fioriranno in questo sistema unico mondiale si stanno sviluppando anche adesso. Una chiesa apostata (falsa cristiana) è già ben avviata. Viene acclamato come più "tollerante", "inclusivo" e "meno giudicante"
1. I Tim 4: 1 — L'apostolo Paolo, al quale fu personalmente insegnato il vangelo che predicava da Gesù stesso (Gal 1: 11-12), scrisse che negli ultimi giorni (i giorni prima del ritorno di Gesù) gli uomini partiranno dalla fede, prestando attenzione a sedurre gli spiriti e le dottrine dei diavoli.
2. Dobbiamo essere in grado di distinguere il falso dal genuino in modo da poter riconoscere le dottrine dei demoni e resistere agli spiriti seducenti.
c. In questa lezione continueremo a esaminare il vero Gesù nell'unica rivelazione accurata e pienamente affidabile al 100% che abbiamo di Lui: la Parola scritta di Dio, la Bibbia.

1. La Bibbia è rivelazione progressiva. Dio si è gradualmente rivelato al genere umano attraverso le pagine delle Scritture. La Bibbia si apre con la creazione dei cieli e della terra e la creazione dell'uomo.
un. Passa rapidamente alla discesa dell'umanità nel peccato, nella corruzione e nella morte quando il primo uomo, Adamo, disubbidì a Dio. Il Signore promise rapidamente che un Redentore (il Signore Gesù Cristo) un giorno sarebbe venuto per liberare uomini e donne da questa deplorevole condizione. Gen 3:15
b. Il resto di ciò che chiamiamo Antico Testamento è principalmente la storia del gruppo di persone attraverso il quale Dio ha scelto di portare il Redentore, i discendenti di un uomo di nome Abramo (ebrei, israeliti o ebrei).
c. Uno dei modi principali in cui Dio si è rivelato agli uomini è attraverso i suoi vari nomi che trasmettono le sue diverse qualità e caratteristiche. Geova (Yahweh) è il nome di Dio più frequentemente usato nelle Scritture Ebraiche (Antico Testamento).
1. Geova significa l'Eterno, l'Esistente. Geova non è essenza o energia. Né è l'Universo. È un essere che ha creato l'universo.
2. L'idea alla radice del suo nome è quella dell'esistenza sottovalutata. È eterno, non ha né inizio né fine. Lo era, lo è e lo sarà sempre. Non c'è altro essere come Lui. È infinito (senza limiti di alcun tipo). Ger 23:24; II Chron 6:18; Sal 90: 2; Sal 102: 25-27
3. Geova a volte viene combinato con un'altra parola per descrivere il carattere del Signore in modo più dettagliato. È il Sé esistente che si rivela. Gen 22:14; Ex 17:15; eccetera.
d. Dio è sia trascendente che imminente. Trascendente significa separato dall'o al di là, che supera. Imminente significa vicino. C'è molto in Lui che è incomprensibile per le nostre menti, eppure è conoscibile. Ha scelto di rivelarci a noi stessi per poterlo conoscere.
e. Ger 9: 23-24— "Il saggio non si vanti della sua saggezza o il forte si vanti della sua forza o il ricco si vanti delle sue ricchezze, ma lascia che chi si vanta si vanti di questo: che capisca e mi conosca, che sono il Signore, che esercita gentilezza, giustizia e giustizia sulla terra, poiché in questi mi diletto ", dichiara il Signore (NIV).
2. La Bibbia rivela inoltre che Dio è un solo Dio (un Essere) che si manifesta contemporaneamente come tre Persone distinte: Padre, Figlio e Spirito Santo. (Potremmo fare un'intera serie su questo aspetto della natura di Dio, ma non lo sono. Faccio riferimento ad esso perché ha a che fare con la comprensione di Chi è Gesù.)
un. Questa verità è conosciuta come la dottrina della Trinità. Sebbene la parola trinità non si trovi nelle Scritture, la dottrina è. (La parola greca tradotta dottrina significa istruzione o insegnamento). La nostra parola trinità deriva da due parole latine - tri e unis - che significano tre e uno.
1. Queste tre persone - Padre, Figlio e Spirito Santo - sono distinte, ma non separate. Co-entrano o condividono una natura divina. Inhere significa appartenere alla natura.
2. Queste non sono tre persone separate (limitate e separate da un'altra). Sono persone nel senso di autocoscienza, consapevolezza e interazione reciproca.
3. Tutti e tre possiedono e dimostrano qualità, caratteristiche e capacità di Dio: eternità, onnipresenza, onniscienza, onnipotenza, santità. In altre parole, sono tutti e fanno ciò che solo Dio è e può fare: Il Padre (Ger 23: 23-24; Rom 11:33; I Pet 1: 5; Ap 15: 4); il Figlio (Matt 18:20; Matt 28:20; Matt 9: 4; Matt 28:18; Atti 3:14); lo Spirito Santo (Sal 139: 7; I Cor 2:10; Rom 15:19; Giovanni 16: 7-14).
b. Dio non è un solo Dio che manifesta tre vie, a volte come il Padre, a volte come il Figlio, e talvolta come lo Spirito Santo. Non puoi averne uno senza l'altro.
1. Dov'è il Padre, così è il Figlio e lo Spirito Santo. Il Figlio è l'incarnazione visibile di tutto ciò che il Padre è. Lo Spirito Santo è la presenza invisibile di tutto ciò che Gesù è.
2. Tutti gli sforzi per spiegare la Divinità non sono all'altezza. Le persone a volte cercano di descrivere la natura truna di Dio come un uovo (o tre parti in una). Questo non è corretto perché il tuorlo non è il guscio o l'albume, il guscio non è il tuorlo o il bianco e il bianco non è il guscio o il tuorlo,
3. Questo va oltre la nostra comprensione perché noi (esseri finiti con limiti definibili) stiamo parlando dell'Onnipotente (tutti i potenti) Onnipresente (presente ovunque in uno), Onnisciente (Dio onnisciente) Chi è invisibile. Possiamo solo accettare e rallegrarci della meraviglia di Dio Onnipotente.
c. Queste tre persone lavorano in collaborazione tra loro. Tutti hanno partecipato alla creazione e tutti hanno avuto un ruolo nella redenzione. La differenza nella funzione non significa differenza nella natura.
1. Considera alcuni versetti che rivelano i loro rispettivi ruoli: Il Padre (Gen 2: 7; Sal 102: 25; Eb 10: 5; Atti 2:32; Atti 13:30; Ef 1: 19-20); il Figlio (Giovanni 1: 3; Col 1:16; Eb 1: 2; Eb 2:14; Giovanni 2:19; Giovanni 10: 17-18); lo Spirito Santo (Gen 1: 2; Giobbe 33: 4; Sal 104: 30; Luca 1:35; Rom 1: 4; Rom 8:11).
2. Tutto viene da Dio Padre attraverso il Figlio mediante lo Spirito Santo. Il Padre ha pianificato la redenzione. Il Figlio lo acquistò attraverso la Croce. Lo Spirito Santo lo compie o rende ciò che il Padre fornisce attraverso il Figlio una realtà nella nostra esperienza.
3. Mi rendo conto che ciò sembra un'istruzione teologica per i ministri e argomenti non pertinenti per le persone reali. Ma queste informazioni sono fondamentali per capire chi è Gesù in modo da poter riconoscere le contraffazioni. un. Qui ci sono solo alcune idee popolari (ma false) su Gesù che stanno portando fuori strada molte persone. Gesù è un essere creato, un angelo. È inferiore al Padre. È un essere umano che ha raggiunto la vera coscienza di Cristo o ha scoperto Dio dentro di sé. È un maestro ascendente, un viaggiatore nel tempo o un essere spaziale. b. Se mai c'è stato un tempo per conoscere il vero Gesù - Colui che è rivelato nelle Scritture - è ora.
Gesù è Dio: Dio diventa uomo senza smettere di essere Dio. Mentre sulla terra non ha vissuto come Dio. Ha vissuto come un uomo in dipendenza da Dio come suo Padre.
1. Gesù era ed è l'adempimento di una profezia data a Isaia secondo cui una vergine avrebbe generato un bambino chiamato Emmanuele o Dio con noi. Isa 7:14; Matt 1:23
2. Emmanuel significa letteralmente il Dio-uomo. "Secondo l'interpretazione ortodossa il nome indica lo stesso di God-man (theanthropos) e fa riferimento all'unione personale della natura umana e del divino in Cristo" (Unger's Bible Dictionary).

1. Contrastando due parole greche per il verbo era, la Bibbia mostra chiaramente che Gesù non ha avuto inizio. È sempre esistito perché è Dio.
un. Un verbo greco è en. Il tempo esprime un'azione continua nel passato (cioè nessun punto di inizio). L'altra parola greca è egeneto. Il tempo indica un momento in cui qualcosa è nato. In questo passaggio, en è usato per la Parola (Gesù), e egeneto è usato per le cose create.
1. In altre parole, l'uso di questo verbo en ci dice che, contrariamente alle cose che hanno un inizio definito, non c'è mai stato un tempo in cui la Parola (Gesù) non esisteva.
2. Giovanni 1: 1-3 — All'inizio era (en) la Parola e la Parola era (en) con Dio e la Parola era (en) Dio. Lo stesso era (en) all'inizio con Dio. Tutte le cose sono state fatte da lui; e senza di lui non è stata fatta alcuna cosa fatta (egeneto) (KJV).
b. Senza entrare nei dettagli, è importante sottolineare che il modo in cui questo brano è scritto in greco, Giovanni stava attento a non rendere intercambiabili Dio e la Parola. Il Padre non è la Parola e la Parola non è il Padre. Sono della stessa natura, ma sono persone distinte.
1. Quando tutto è iniziato, la Parola era già. La Parola abitava con Dio, e ciò che Dio era, la Parola era. (NEB)
2. All'inizio la Parola esisteva. E la Parola era in comunione con Dio Padre, e la Parola era per la sua essenza divinità assoluta. (Wuest)
A. Nota che v3 afferma che tutte le cose sono state create (create) dalla Parola. Tutte e tre le Persone della Divinità erano partecipanti alla creazione dei cieli e della terra. Gen 1: 1-2
B. Il termine Godhead è usato nel Nuovo Testamento (Atti 17:29; Rom 1:20; Col 2: 9). La parola greca tradotta Godhead deriva dalla parola theos o Dio. La parola è usata del potere e della natura di Dio, la natura divina. Secondo Vine's Dictionary, Godhead "indica ciò che procede da se stesso".
c. Giovanni 1:14 ci dice che la Parola fu (egeneto) fatta carne e dimorò in mezzo a noi. Ad un certo punto nel tempo (duemila anni fa) la Parola divenne uomo.
1. Gesù assunse una natura umana nel grembo della Vergine Maria, un corpo preparato dal Padre e dallo Spirito Santo. Ger 31:22; Isa 7:14; Luca 1:35; Eb 10: 5
2. Gesù è l'unico generato dal Padre. La parola greca (monogenes) ha l'idea di unico. Gesù è l'unico Dio-uomo. È l'unico uomo che esisteva prima che nascesse. La sua nascita non ha segnato il suo inizio. È l'unico qualificato a pagare i peccati di un'intera razza perché è Dio e non aveva peccati propri (lezioni di altri giorni).
2. Alcuni credono erroneamente che, poiché Gesù è chiamato il Figlio di Dio, è meno del Padre o è un essere creato. Questo non è il caso.
un. Nei tempi biblici, la frase "figlio di" a volte significava progenie di, ma più spesso significava "dell'ordine di". Gli antichi usavano la frase per indicare l'identità della natura e l'uguaglianza dell'essere. L'Antico Testamento usa la frase in questo modo. I Re 20:35; II Re 2: 3; 5; 7; 15; Neh 12:28
b. Quando Gesù disse che era il Figlio di Dio, stava dicendo che era Dio. È così che la gente dei suoi giorni (ebrei del I secolo) avrebbe capito la frase. La leadership ebraica voleva lapidarlo per aver detto che era il Figlio di Dio, o uguale a Dio. Ai loro occhi, Gesù commise blasfemia da ciò che disse. Giovanni 5:18; Giovanni 10: 31-33; Giovanni 19: 7; Lev 24:16
3. Giovanni 1: 1 — In principio era la Parola e la Parola era con Dio, e la Parola era Dio (KJV). un. Secondo Giovanni, che non solo camminava e parlava con Gesù (in altre parole, era un testimone oculare), e che fu ispirato dallo Spirito Santo a registrare le parole trovate nel suo Vangelo, al momento della creazione, Gesù, che è Dio, esisteva con Dio Padre e Dio Spirito Santo.
1. La parola greca tradotta con (professionisti) ha l'idea di amicizia intima, ininterrotta, faccia a faccia. Prima che ci fosse qualcosa c'era Dio (il Padre, la Parola e lo Spirito Santo). Erano (e sono) perfetti e perfettamente completi - in amorevole amicizia reciproca.
2. Siamo stati invitati in quella relazione, in quella compagnia. In 13 Cor 12:XNUMX, Paolo si riferì al fatto che sta arrivando un giorno in cui vedremo le cose chiaramente, in un modo che non facciamo ora (lezioni per un altro giorno). Ma il punto per la nostra presente discussione è che faccia a faccia in greco è la parola professionisti.
b. Gesù divenne uomo in modo che potesse morire per i nostri peccati e portarci a Dio. Eb Eb 2: 14-15; I Pet 3:18
1. Il peccato ci separa da Dio, rendendo impossibile il rapporto con Lui. Attraverso la sua morte sacrificale e sostitutiva, Gesù pagò il prezzo che dovevamo per il nostro peccato.
R. Lo ha fatto in modo che possiamo essere giustificati (dichiarati non colpevoli) e resi giusti (ripristinati nella giusta relazione con Dio) quando riponiamo fede in Lui e nel Suo sacrificio. Una volta che siamo giustificati, possiamo ricevere la vita eterna.
B. Giovanni 17: 3 — Ora questa è la vita eterna: affinché possano conoscere te, l'unico vero Dio, e Gesù Cristo, che tu hai inviato (NIV).
2. Ricorda che Dio è colui che esiste in se stesso che si rivela. Gesù è venuto in questo mondo per mostrarci il Dio invisibile in modo che possiamo conoscerlo. (Maggiori informazioni su questo nelle prossime lezioni)
4. Potremmo fare intere lezioni sulla relazione che Dio ha pianificato per noi di avere con Lui. Considera un passaggio della preghiera che Gesù ha pregato la notte prima di essere crocifisso. Gesù pregò prima per i suoi dodici discepoli. Quindi pregò per tutti coloro che avrebbero avuto fede in Lui attraverso di loro.
un. Giovanni 17: 20-21 - Non è solo per loro che faccio questa richiesta. È anche per coloro che attraverso il loro messaggio arrivano a credere in me. Lascia che siano tutti uno. Proprio come tu, Padre, sei in unione con me e io sono con te, lascia che siano in unione con noi, così che il mondo possa credere che tu mi metta. (Buona velocità)
b. Giovanni 17: 22-23: Ho dato loro la gloria che tu mi hai dato, affinché siano uno come noi, io in unione con loro e tu con me, affinché siano perfettamente unificati e il mondo può riconoscere che mi hai mandato e che li ami proprio come mi amavi. (Buona velocità)

1. Siamo stati creati per conoscere Dio e quindi per riflettere la Sua gloria mentre Lo mostriamo al mondo che ci circonda. Senza una conoscenza accurata di chi è Dio - chi è Gesù - secondo la Bibbia, non realizzerai il tuo scopo creato.
2. Qualunque cosa impariamo e conosciamo di Dio - come viene rivelato in e attraverso Gesù - arricchirà la nostra vita poiché ci protegge dalle tenebre che ci circondano. II animale domestico 1: 2