LA VERITÀ CAMBIA VERO

Vivere come Supermen
Svelare l'invisibile
Medita sulla parola di Dio
Camminando come Gesù camminò
Imparare a regnare I
Imparare a regnare II
Colui che crede all'Hath
Come è così siamo noi
Eri, lo sei
Vita da Dio
Più vita da Dio
La verità cambia vero
Di 'ciò che Dio dice
1. Dio ha realizzato il suo piano attraverso la croce di Cristo. Gal 4: 4-6
un. Attraverso la croce, Gesù pagò il prezzo che dovevamo per i nostri peccati e li rimosse.
b. Il suo sacrificio rende legalmente possibile per Dio prendere i peccatori e trasformarli in figli.
2. Dio realizza il suo piano per farci figli e figlie attraverso la nuova nascita.
un. Quando una persona crede ai fatti del Vangelo (Gesù è morto per i nostri peccati secondo
le scritture, fu sepolto e risuscitò il terzo giorno), e confessa Gesù come il suo Salvatore e Signore, è nato di nuovo. 15 Cor 1: 4-10; Rom 9,10: XNUMX
b. Alla nuova nascita, Dio mette in noi la sua vita e la sua natura, rendendoci letteralmente figli e figlie. Giovanni 5:26; 5 Giovanni 11,12: 1; II animale domestico 4: XNUMX
3. Quando credi in Gesù, in realtà sei unito a Gesù e la Sua vita viene in te.
un. Giovanni 3:16 - La frase credere in Lui, in greco, significa letteralmente credere in Lui.
b. La Bibbia usa diverse immagini di parole per descrivere la nostra relazione con il Signore, tutte raffiguranti l'unione e la vita condivisa: Ramo e Vite (Giovanni 15: 5); Testa e corpo (Ef 1: 22,23); Marito e moglie (Ef 5: 28-32).
c. 6 Cor 17: 20– Un uomo che è unito al Signore è uno con lui nello spirito. (XX secolo)
4. Quell'unione con Cristo ti rende una nuova creatura all'interno, nel tuo spirito.
un. II Cor 5:17 – Quindi, se una persona è (innestata) in Cristo, il Messia, è (una nuova creatura del tutto) una nuova creazione; la vecchia (precedente condizione morale e spirituale) è passata. Guarda il fresco e il nuovo è arrivato! (Amp)
b. Qualunque cosa sia in quella vita, la vita che è in Gesù, è in te adesso, perché quella vita è in te. 1 Cor 30:5; Gal 22,23: XNUMX
1. I Cor 1:30 – Ma tu, ma la tua unione con Cristo Gesù, sei la progenie di Dio; e Cristo, per volontà di Dio, divenne non solo la nostra Saggezza, ma anche la nostra Rettitudine, la nostra Santità, la nostra Liberazione. (XX secolo)
2. Giovanni 16:33 - vi ho detto queste cose, affinché attraverso l'unione con me possiate avere la pace. (Williams)
c. La nostra posizione con il Padre e la nostra capacità di vivere questa vita è esattamente ciò che Gesù ebbe quando visse su questa terra perché abbiamo la stessa vita in noi che aveva. Giovanni 5:26; 6:57; 5 Giovanni 11,12: XNUMX
1. Ef 3:12 – E in unione con Cristo, e attraverso la nostra fiducia in lui, troviamo il coraggio di avvicinarci a Dio con fiducia. (XX secolo)
2. I Giovanni 4:17 - Perché ci rendiamo conto che la nostra vita in questo mondo è in realtà la sua vita vissuta in noi. (Phillips)
3. Rom 8:17 – E se siamo [Suoi] figli, allora siamo anche [Suoi] eredi: eredi di Dio e coeredi con Cristo - che condividono la Sua eredità con Lui. (Amp)
5. I Giovanni 2: 6; Giovanni 14:12 - Siamo chiamati a vivere come Gesù in questa vita, dimostrando il suo carattere e la sua potenza. Ciò è possibile perché abbiamo la sua vita e natura in noi.
6. Queste sono cose meravigliose di cui parlare in chiesa, ma è possibile vivere così?
un. Per molti di noi, il modo in cui viviamo e ci sentiamo è molto diverso da quello di cui abbiamo parlato finora.
b. Ecco perché ci prendiamo del tempo per studiare la Bibbia e imparare cosa ci è successo quando siamo nati di nuovo, e quindi imparare a vivere alla luce di essa.
c. Vogliamo continuare con il nostro studio in questa lezione.
1. Il Nuovo Testamento, specialmente le epistole, elenca circa 130 cose che sono in noi, sono vere su di noi, perché siamo nuove creature: rettitudine, pace, pazienza, gioia, vittoria, autorità, guarigione, ecc.
2. Ciò solleva alcune difficoltà. Come posso essere una nuova creatura e sentirmi così? Non posso trattare le persone come faceva Gesù. Sono troppo impaziente. Come posso essere guarito? Mi fa ancora male! ecc. ecc. ecc.
3. Nell'ultima lezione, abbiamo detto, devi capire, quando parli così, stai parlando di informazioni sensoriali.
un. Stai dando la testimonianza dei tuoi sensi. È preciso fino in fondo. Ma c'è di più nella storia di quello che vedi e senti.
b. II Cor 4:18 – In realtà ci sono due fonti di informazione a nostra disposizione, visibili e invisibili.
c. L'invisibile è più reale del visto perché ha creato e sopravviverà a ciò che si vede - e cambierà il visibile se ti schiererai con esso.
d. Solo perché non puoi vedere la nuova creazione che sei diventato e la vita di Dio in te non significa che non sia reale.
4. Potremmo dirlo in questo modo: c'è il vero e c'è il vero. I due sono diversi.
un. Vero è ciò che vedi e senti (informazioni sui sensi). Sebbene sia reale, può cambiare.
b. La verità è ciò che Dio dice nella sua parola, la Bibbia (conoscenza della rivelazione). Non può cambiare. Matt 24:35
c. E la verità di Dio può cambiare la tua verità se ti schieri con essa. Giovanni 8: 31,32
5. Ti schieri con (schierati con) la verità (la parola di Dio) dicendola e facendola.
C. Attraverso la nuova nascita, Dio ci ha resi padroni che possono regnare nella vita con le parole. Rom 5:17;
5 Giovanni 4: 12; Apoc 11:XNUMX
1. Dobbiamo imparare a pronunciare la parola di Dio su noi stessi e sulla nostra situazione, nonostante ciò che vediamo o sentiamo.
2. Lo Spirito Santo è qui per fare in e attraverso di noi tutto ciò che Cristo ha fatto per noi sulla Croce.
un. Lo fa attraverso la parola di Dio. Quando scopriamo dalla Bibbia ciò che Dio ha fatto per noi attraverso la Croce di Cristo e la nuova nascita e ci schieriamo con essa (pronunciala, fallo), lo Spirito Santo rende questa parola buona nella nostra esperienza.
b. Rom 10: 9,10 – La parola confessione è OMOLOGIA che significa dire la stessa cosa di. Quando hai confessato Gesù come Signore e Salvatore, hai detto ciò che Dio dice e ti ha salvato.
3. Dire la stessa cosa che Dio dice è una parte vitale della vita cristiana. Eb 4:14; 10; 23: 13
4. Viviamo per fede, camminiamo per fede, vinti dalla fede - e la fede parla. II Cor 4:13
un. La fede è l'azione che fai di fronte alle prove di senso contrario. Dici ciò che Dio dice nonostante ciò che vedi o senti.
b. Quando parli di ciò che Dio dice di te e della tua situazione nonostante ciò che vedi e senti, stai applicando la verità a ciò che è vero e la verità cambierà il vero.
5. I Giovanni 5: 4 – Vincitori (che noi siamo) vinti dalla fede. Potremmo dirlo in questo modo: siamo vinti dal Sangue dell'Agnello e dalla parola della nostra testimonianza. Apocalisse 12:11
un. Il Sangue dell'Agnello (il sacrificio di Cristo sulla Croce) ci ha permesso di ricevere la vita e la natura di Dio attraverso la nuova nascita che a sua volta ci ha resi nuove creature.
b. Testimonianza = evidenza fornita. Vinciamo pronunciando la parola di Dio su ciò che il Sangue ha fatto per noi. Diamo prova (pronunciamo la parola di Dio) per le cose che Dio ha fatto in noi attraverso la nuova nascita.
c. La testimonianza di Dio è che ci ha dato la vita eterna. I Giovanni 5: 9-11 (stessa parola greca) - E questa testimonianza è che Dio ci ha dato la vita eterna, e questa vita è data attraverso l'unione con Suo Figlio. (Williams)
d. Diamo testimonianza (diciamo) che la vita di Dio è in noi e che siamo ciò che Dio dice di essere, abbiamo ciò che dice di avere e possiamo fare ciò che dice di poter fare.
6. È così che viveva Gesù quando era sulla terra. Dobbiamo camminare come lui. I Giovanni 2: 6
un. Gesù ha detto la verità di fronte al vero. Vero = Era un carpentiere ebreo. Verità = io sono la luce del mondo. Giovanni 8:12
b. Gesù era, è, la luce del mondo. Semplicemente non sembrava così. Come si è comportato come quello che era? Ha detto che era la luce del mondo.
c. Giovanni 5: 36-39 – Gesù aveva la testimonianza (parola) di Suo Padre su chi era e la pronunciò. Lo ha confessato.
d. Ef 5: 8 – Eri l'oscurità. Ora, attraverso la nuova nascita, sei luce. Come ti comporti in questo modo? Lo dici tu.
7. Questa è un'altra lezione per un'altra volta, ma considera: Gesù ha fatto le cose con le parole.
un. Ci ha insegnato il valore delle parole: l'autorità e il potere nelle parole. Pronunciò le parole di suo padre.
b. Con le parole, guarì le persone, risuscitò i morti, trasformò l'acqua in vino, fece aumentare il pane, calmò le tempeste.
c. La sua parola sulle nostre labbra farà quello che ha fatto la parola del Padre sulle sue labbra. Come Lui è in questo mondo, così siamo noi, attraverso la nuova nascita. I Giovanni 4:17

1. Gen 1:26; Giovanni 4: 24 – Siamo fatti a immagine e somiglianza di Dio. Questo significa:
un. Siamo nella stessa classe di Dio. Ciò non significa che siamo Dio. Significa che siamo fatti in modo tale che Dio possa abitarci e avere comunione con noi.
b. Siamo esseri eterni. Ora che esistiamo, vivremo per sempre.
c. Possiamo vivere indipendentemente dai nostri corpi.
2. Paolo capì che era un essere spirituale che doveva dominare la sua anima e il suo corpo.
un. I = l'uomo spirituale. Fil 1, 22-24; 4:13; 9 Cor 27:5; II Cor 6: 4; II Cor 7: 11-XNUMX
b. Tutto ciò ha permesso a Paul di vivere indipendentemente dalle circostanze. Fil 4:11 Perché, comunque mi trovo, almeno ho imparato a essere indipendente
circostanze. (XX sec.)
c. Indipendente dalle circostanze è un altro modo di dire che regna nella vita.
3. La tua identità ora è che sei un essere spirituale che ha la vita e la natura di Dio in lui.
un. Giovanni 3: 3-6 – Ciò che è nato dallo Spirito è spirito. Sei uno spirito.
b. Sei nato dall'alto (Giovanni 3: 5). Sei nato da Dio (I Giovanni 5: 1). Tu sei di Dio (I Giovanni 4: 4).
c. Devi imparare a vedere te stesso da quel punto di vista. II Cor 5:16 - Di conseguenza, d'ora in poi non stimiamo e non consideriamo nessuno da un punto di vista [puramente] umano - in termini di standard naturali di valore. [No] anche se una volta stimavamo Cristo da un punto di vista umano e come uomo, tuttavia ora [abbiamo una tale conoscenza di Lui che] non Lo conosciamo più [in termini di carne]. (Amp)
d. È così che Dio ti vede. Quando ti guarda, vede la sua stessa natura. Lo ha messo lì !! Vuole che ti veda così.
4. Essere coscienti dello spirito significa davvero diventare di Dio.
un. Vivi la tua vita con la consapevolezza di avere la vita di Dio in te, che Dio abita in te.
b. Sei consapevole che Dio ora ti tratta sulla base di questi fatti. Sai che puoi relazionarti con Lui sulla base di questi fatti.
c. Puoi affrontare la vita e i suoi problemi sulla base di questi fatti: il Grande è in te. I Giovanni 4: 4
5. Il problema è che siamo molto più consapevoli di ciò che vediamo e sentiamo di quanto non siamo delle realtà spirituali. Ciò non cambia semplicemente perché siamo nati di nuovo.

1. Non si tratta di ottenere da Dio, si tratta di scoprire cosa siamo e abbiamo attraverso la nuova nascita e poi camminare alla luce di essa.
un. E se Gesù avesse pianto e pregato il Padre: rendimi la luce del mondo !?
b. O, se avesse confessato più e più volte - credo di essere la luce del mondo. Credo di ricevere l'essere la luce del mondo.
c. No, era ed è la luce del mondo. Tutto quello che doveva fare era agire in questo modo: agire in base alla parola di Suo Padre, agire come era.
2. Considera un altro esempio: sono una femmina umana alla mia prima nascita.
un. Che io lo sappia o ci creda, è quello che sono. Sono una femmina umana, non perché ci creda, ma perché ci sono nata.
b. Non potrò mai essere, non sarò mai, più femmina o più umana di quanto non fossi al momento in cui sono stata concepita, di quanto lo sia ora.
c. Posso crescere nella consapevolezza di essere una donna umana e nella mia capacità di camminare alla luce di esso.
d. E, se ho avuto prove contrarie per tutta la vita (i miei genitori mi hanno cresciuto da ragazzo), potrebbe volerci un po 'di tempo, andando oltre i fatti di ciò che sono realmente, fino a quando quei fatti mi emergono e diventano il mio inconscio , reazione automatica alla vita.
e. Non è necessario che confesso centinaia di volte che sono una femmina per farlo. Non devo credere di ricevere la femminilità. Sono una femmina.
f. Devo iniziare a riconoscere ciò che sono e dirlo più volte fino a quando l'irrealtà di ciò che sto dicendo è sparita e la verità mi domina.
3. La confessione della parola (dicendo la stessa cosa che dice Dio) rafforza il tuo spirito - la nuova creatura - fino a quando quella parte domina. I Giovanni 2:14; I Pet 2: 2; Col 3:16
1. I credenti hanno perché sono credenti, non perché credono di averlo. L'hanno capito quando hanno creduto nell'unione con Cristo.
2. Ora dobbiamo camminare alla luce di ciò che siamo e avere l'unione con Cristo. Devo dire di me stesso ciò che Dio dice di me.
un. Quando lo faccio, sto dicendo che ciò che Dio dice è così nonostante ciò che vedo o sento.
b. La Bibbia è Dio che mi parla ora. La sua integrità è alla base di ciò che dice.
c. Lo Spirito Santo è in me per rendere buona quella parola nella mia esperienza proprio come fece quando confessai Gesù come Salvatore e Signore. Tito 3: 5
3. Ora devo mantenere la mia professione di fede (professione di verità) perché Dio è fedele.
un. Quando lo faccio, applico la verità di Dio alla verità e la mia esperienza, i miei sentimenti, il mio corpo cambieranno.
b. Sono ciò che Dio dice che sono. Ho quello che Dio dice di avere. Posso fare ciò che Dio dice che posso fare.
4. Le forze che mi si oppongono sono nel regno dei sensi: sono vere.
un. Ma il potere che è in me è la vita e la natura di Dio (Zoe). Sono unito al potere e all'abilità di Dio (DUNAMIS). Lo Spirito Santo in me.
b. Le forze spirituali (la verità) sono maggiori delle forze nel regno dei sensi (vero).
c. Mantengo (mi attengo saldamente) la mia confessione di realtà spirituali invisibili che mi sono state rivelate dalla parola di Dio (la Bibbia) - di fronte alle contraddizioni della conoscenza dei sensi - e le cose cambiano. La verità cambia vero.