LA LEGGE DEL SIGNORE

Scarica PDF
CONSEGNATO DALLA GRANA DI DIO
PUNIZIONE ETERNA
WRATH POST-CROSS
LA VERA GRAZIA
GRAZIA E OPERE
GLORIFY DIO ATTRAVERSO I TUOI LAVORI
LA LEGGE DEL SIGNORE
DIO NON È MAD A TE
LA LEGGE EI CRISTIANI

1. Le persone sono mature per l'inganno perché viviamo in una cultura che definisce sempre più la verità in base a come ci sentiamo piuttosto che in base a fatti oggettivi.
un. È diventato abbastanza comune ascoltare cristiani professanti fare queste affermazioni: sento solo che ci sono molti percorsi verso Dio e che un Dio amorevole non lascerebbe mai nessuno andare all'inferno. Sento solo che un Dio che perdona non è turbato dal peccato e non si preoccupa di come viviamo, fintanto che siamo felici.
b. Ognuna di queste affermazioni non è corretta. Ogni affermazione è contraria alla Parola di Dio, la Bibbia. Dio non rivela se stesso o la sua volontà attraverso sentimenti soggettivi. Si rivela le Scritture. c. La Bibbia è la nostra unica fonte al 100% obiettiva e accurata di informazioni su Dio. Ci prendiamo del tempo per vedere chi è Gesù e perché è venuto, secondo la Bibbia, quindi non saremo ingannati.
2. Recentemente, abbiamo discusso del fatto che c'è stata una grande esplosione nell'insegnamento della grazia negli ambienti cristiani. Mentre alcuni sono buoni, molti sono inesatti e hanno portato a conclusioni errate da parte di coloro che non hanno familiarità con la sana dottrina biblica.
un. La grazia è diventata una scusa per vivere rilassato e persino peccaminoso in alcune persone. Altri dicono che se qualcuno ti dice che, come cristiano, ci sono cose che devi fare (come pregare, leggere la Bibbia o vivere secondo un certo standard), sono impegnati e stanno cercando di metterti sotto legge.
b. Quindi abbiamo esaminato cosa dice la Bibbia sulla grazia e le opere. In questa lezione, aggiungeremo la legge alla nostra discussione mentre continuiamo il nostro studio su Chi Gesù e perché è venuto sulla terra.

1. Il peccato sembrava contrastare questo piano perché un santo Dio non può avere peccatori come figli e figlie, né può trascurare il peccato o lasciare che uomini e donne rimangano senza parole per il loro peccato.
un. La pena per il peccato è l'ira di Dio che è l'eterna separazione da Lui (Giovanni 3:36). Non c'è azione che possiamo intraprendere, nessuno sforzo che possiamo fare per correggere la nostra condizione (Rom 5: 6).
1. Dio, motivato dall'amore, ha scelto di trattare con noi con grazia e di fare per noi ciò che non possiamo fare per noi stessi. Prese carne (divenne pienamente uomo senza smettere di essere Dio), nacque in questo mondo e morì per salvarci dal peccato e dalla sua punizione. Giovanni 1: 1; Giovanni 1:14; Eb 2: 14-15
2. Gesù prese il nostro posto e divenne il nostro sostituto. Alla croce prese la punizione che sarebbe dovuta venire da noi per il nostro peccato. Ha soddisfatto la giustizia da parte nostra. Isa 53: 4-6; Rom 4:25
b. La grazia è il favore non acquisito che Dio ci ha mostrato salvandoci dal peccato e dalla sua pena attraverso la Croce di Cristo. Gesù non è morto per rendere giusto peccare. È morto per abolire il peccato. Eb 9:26
1. Dio, per sua grazia, ci ha giustificato. Giustificare significa rendere giusto o innocente: assolvere. L'assoluzione è una liberazione giudiziaria (secondo la giustizia) da un atto penale. Tutte le accuse vengono ritirate perché non vi sono prove di errori. Rom 3:24; Tito 3: 7; Col 2:14
2. Quando pieghi il ginocchio a Gesù come Salvatore e Signore e accetti il ​​Suo sacrificio, la lavagna viene cancellata. Sei giustificato (assolto, dichiarato giusto), non più colpevole di peccato.
R. Dio ora può affrontarti come se non avessi mai peccato. Sei così purificato dal sacrificio di Cristo che Dio può dimorare (il tuo essere più intimo) dalla Sua vita e Spirito e riportarti al tuo proposito creato come Suo figlio o figlia santo e giusto. Col 1:22
B. Lo Spirito Santo ti trasforma da peccatore in figlio attraverso la rigenerazione. Sei letteralmente nato da Dio. Diventi partecipe della vita eterna, la vita non creata in Dio, unita alla vita in Gesù. Tito 3: 5; Giovanni 1: 12-13; 5 Giovanni 1: 5; 11 Giovanni 12: 1-4; II animale domestico XNUMX: XNUMX; eccetera.
2. Non ci sono opere (nessuna azione che puoi intraprendere, nessuna azione che puoi compiere) che ti guadagnino la salvezza dal peccato e niente che tu possa fare per meritare la rigenerazione. Siamo salvati e rinati - non con le nostre stesse opere o sforzi - ma per grazia di Dio quando crediamo in Gesù. II Tim 1: 9; Ef 2: 8-9; Tito 3: 5-7
un. Non possiamo salvarci dal nostro peccato attraverso le nostre opere. Ma ora che abbiamo ricevuto il dono della salvezza, dobbiamo fare delle opere. Dovremmo iniziare a dimostrare la prova esteriore del cambiamento interiore che Dio, per sua grazia, ha prodotto in noi.
b. Queste opere o azioni non sono un mezzo per guadagnare o meritare l'aiuto o le benedizioni di Dio. Piuttosto, sono dimostrazioni del fatto che comprendiamo che siamo stati riportati al nostro scopo creato come figli e figlie di Dio santi e giusti. Ef 2:10; Tito 2:14
1. L'intero tono del Nuovo Testamento per quanto riguarda il peccato e la vita santa è: Agisci come quello che sei con il potere di Dio in te - un santo, giusto figlio di Dio. I Pet 1: 14-16; Ef 5: 1-2; Gal 5:13 2. Un cambiamento nel comportamento, un tentativo di vivere una vita santa, gli sforzi per obbedire alla Parola di Dio — sebbene non ti guadagnino l'amore e la salvezza di Dio — sono tutte espressioni di vera salvezza. Se mancano queste cose, c'è la preoccupazione che qualcuno sia veramente rinato. 3. La rigenerazione avviene nel nostro essere più intimo (il nostro spirito). La nostra anima (mente ed emozioni) e il nostro corpo non sono direttamente interessati dalla nuova nascita. La nostra anima e il nostro corpo devono essere sottoposti al controllo della nuova vita nel nostro spirito (lezioni per un altro giorno).
un. La nuova nascita è l'inizio di un processo che alla fine ripulirà completamente il tuo intero essere da ogni corruzione e ti conformerà all'immagine di Cristo. Gesù, nella sua umanità, è il modello per la famiglia di Dio. Rom 8: 29-30
b. In questo momento, abbiamo terminato i lavori in corso: figli e figlie santi e giusti di Dio per nascita, ma non ancora pienamente conformi all'immagine di Cristo in ogni parte del nostro essere. 3 Giovanni 2: XNUMX
1. Dio si occupa di noi sulla base della nostra nuova identità di figli, sulla base della parte che è finita, perché è sicuro che alla fine l'intero processo sarà completato. Fil 1: 6
2. Quando tu, come figlio santo e giusto, pecchi (o commetti un atto occasionale di ingiustizia), ciò non cambia ciò che stai facendo, piuttosto che commettere un atto occasionale di giustizia prima di essere salvato ti rendeva giusto. Il tuo peccato non annulla il lavoro della Croce.
c. La conoscenza di questo processo di progressiva conformità all'immagine di Cristo dovrebbe ispirarci a fare del nostro meglio per vivere rettamente, non per guadagnare o meritare l'aiuto e la benedizione di Dio, ma perché è il nostro scopo creato. 3 Giovanni 3: 2; Tito 11: 13-XNUMX

1. Il significato primario della parola legge secondo il Dizionario Webster è: una regola di condotta o azione stabilita e applicata dalla suprema autorità governativa.
un. La legge è diventata una parolaccia in alcuni ambienti cristiani perché è diventata sinonimo di "regole" e, secondo alcuni, il cristianesimo non riguarda le regole, si tratta di relazioni. Sì, il cristianesimo riguarda le relazioni, ma ciò non significa che la legge e le "regole" non abbiano spazio.
b. Quando iniziamo la nostra discussione sulla legge, considera questo pensiero. Nello stesso discorso in cui Gesù ha avvertito i Suoi seguaci che l'inganno religioso precederà il Suo ritorno, ha anche detto che abbonderanno l'iniquità o l'illegalità (Matteo 24:12). Iniquità deriva da una parola greca che significa illegalità.
1. Questa stessa parola è usata per descrivere l'ultimo sovrano mondiale (Anticristo) che si opporrà al ritorno di Gesù. II Tess 2: 7-8 — Perché il mistero dell'illegalità (stessa parola greca) è già all'opera ... allora verrà svelato quello senza legge (stessa parola greca) (ESV).
2. Daniele ha profetizzato questo ultimo sovrano mondiale: pronuncerà parole contro l'Altissimo e penserà (spera) di cambiare i tempi e la legge (Dan 7:25, ESV).
3. È sorprendente vedere che allo stesso tempo l'inganno religioso sta crescendo nella nostra cultura, così come la mancanza di rispetto per la legge, persino nella Chiesa. Seguire uno standard è diventato una brutta cosa.
c. Come le parole grazia e opere, la parola legge è usata in molti modi nella Bibbia. Ma, in generale, legge significa la volontà rivelata di Dio riguardo alla condotta umana.
1. La legge (o la volontà) di Dio è stata espressa in modi diversi in momenti diversi durante la storia dell'uomo sulla terra. Ma tutte queste espressioni chiamano gli uomini ad amare Dio e ad amare i loro simili.
2. I primi umani, Adamo ed Eva e i loro figli, Caino e Abele, erano sotto la Legge dell'amore.
Gesù disse che la Legge di Dio può essere riassunta in due affermazioni: ama Dio con tutto il tuo cuore, anima e mente e ama il tuo prossimo come te stesso. 3 Giovanni 11: 12-22; Matt 37: 40-XNUMX
2. Quando viene menzionato il termine legge, la Legge di Mosè è di solito ciò che viene in mente per la prima volta per molti. La Legge di Mosè (che include i Dieci Comandamenti) fu data in un momento specifico nella storia dell'uomo a un gruppo specifico di persone per scopi specifici
un. Dio diede questa Legge a Mosè sul Monte Sinai poco dopo che Israele fu liberato dalla schiavitù in Egitto. È la descrizione più dettagliata della legge fornita nella Bibbia. Include leggi civili e penali, leggi dietetiche, leggi cerimoniali e sacrificali.
b. Gli israeliti avevano vissuto come schiavi in ​​una terra straniera per 400 anni e la Legge era stata progettata per aiutarli a creare una società funzionante e vivere in relazione con il Signore una volta che si stabilirono a Canaan.
1. Gran parte della Legge è stata data per esporre e rimuovere le pratiche associate al culto dell'idolo che Israele raccolse mentre viveva in Egitto. Ex 23:19; Lev 17: 7; Lev 18:23; Lev 19:19; eccetera.
2. La Legge è stata data per esporre il peccato, e poi attraverso le pene proibite dalla Legge, mostra agli uomini che il peccato porta distruzione e morte e l'obbedienza porta vita. Rom 3: 19-20; Deut 30:19
3. La Legge intendeva anche rivelare l'incapacità dell'uomo di vivere senza peccato, mostrare agli uomini il bisogno di un Salvatore e chiarire che la liberazione dal peccato viene solo attraverso il sacrificio di sangue offerto da un sacerdote o da un mediatore (prefigurando Gesù e il Suo sacrificio all'incrocio). Gal 3:24
c. Potremmo fare (ma non abbiamo intenzione di) una serie sulla Legge. Tuttavia, considera questo pensiero.
1. Il posto della Legge di Mosè nella vita di un cristiano era un problema nella chiesa primitiva poiché molti dei primi convertiti erano ebrei che avevano vissuto sotto quella Legge per tutta la vita.
2. Il Nuovo Testamento è chiaro che i dettagli della Legge di Mosè (regolamenti, cerimonie, sacrifici) non sono per i cristiani, ma lo spirito della Legge è: ama Dio e ama il tuo prossimo.
3. Ecco il punto della nostra discussione attuale. L'obiettivo finale di Dio nella redenzione e nella salvezza è più che dare a uomini e donne un codice di condotta esteriore per migliorare il nostro comportamento.
un. Il suo obiettivo è quello di produrre un cambiamento interno: cambiare la nostra natura da peccaminosa a santa e darci potere dall'interno per esprimere e dimostrare la sua giustizia come suoi figli e figlie.
1. Il problema dell'uomo è più di quello che fa. È quello che è dalla nascita in una razza caduta. Attraverso il peccato di Adamo, uomini e donne furono resi peccatori per natura. Rom 5:19; Ef 2: 1-3
2. Lo scopo di Dio è rimuovere il peccato e trasformare gli uomini peccatori in figli santi. Il suo obiettivo è quello di rendere gli uomini giusti o giusti con se stessi e giusti in se stessi. La Legge di Mosè non poteva e non intendeva mai farlo.
b. La legge di Mosè non era carente. È santo, giusto e buono (Rm 7:12). Il problema è che l'adempimento della Legge dipendeva dal potere della carne caduta e peccaminosa di soddisfare i suoi requisiti.
1. Anche quando Dio diede la Legge di Mosè a Israele, promise che stava arrivando un giorno in cui avrebbe dato loro un cuore che gli avrebbe obbedito (Deut 30: 6), un messaggio fatto eco dai profeti durante la storia di Israele. Ger 31: 31-34; Ezec 11: 19-20; Ezec 36: 26-27
2. Rom 8: 3-4 — Perché Dio ha fatto ciò che la Legge non poteva fare, indebolito com'era dalla carne. Inviando il proprio Figlio a somiglianza della carne peccaminosa, e per colpa del peccato, condannò il peccato nella carne; affinché il giusto requisito della legge potesse adempiersi in noi che ordiniamo la nostra vita non secondo la carne, ma secondo lo Spirito. (Montgomery).
3. La Croce ci ha aperto la strada per diventare letteralmente figli e figlie di Dio attraverso una nuova nascita o rigenerazione. Ora, per la vita di Dio in noi, possiamo vivere fino alla (per) giustizia. I Pet 2:24
4. Un breve viaggio laterale: che dire dei Dieci Comandamenti? Si applicano ai cristiani? Sebbene non siano specificamente affrontati nel Nuovo Testamento, lo spirito dietro i Dieci Comandamenti è.
un. I Dieci Comandamenti sono il nucleo della Legge di Mosè. I primi quattro elencano i doveri di Israele verso Dio, gli ultimi sei elencano i loro doveri verso i loro simili. Es 20: 1-17
b. I sentimenti dietro di loro sono tutti espressi da qualche parte nel Nuovo Testamento, non come condizioni di salvezza, ma come espressioni di giustizia - il tipo di comportamento che i figli di Dio devono mostrare
(1 Marco 12: 30-2. I Cor. 10: 7-3. Matt. 5: 34-4. Ebr. 4: 9-5. Efes. 6: 2-6. I Piet. 4: 15-
7. Eb 13: 4—8. Ef 4: 28—9. Col 3: 9—10. Ef 5: 5).
c. I cristiani (come ogni essere umano dopo Adamo ed Eva) sono sotto la Legge di Cristo che è la Legge dell'amore (ama Dio e ama i tuoi simili). Gal 6: 2; Giovanni 15:12; Giovanni 15:17; eccetera.
5. Alcuni cristiani (erroneamente) dicono che se dici loro che devono "fare" qualsiasi cosa (obbedire a qualsiasi regola), li stai rimettendo sotto legge, ed è sbagliato perché siamo sotto grazia ora.
un. È vero che la grazia ci ha salvati dal peccato, la grazia ci ha resi giusti, figli santi e la grazia sta trasformando ogni parte del nostro essere, conformandoci all'immagine di Cristo.
1. Tuttavia, alle nuove creature (figli di Dio santi e giusti) deve ancora essere detto cosa fare (regole) perché non siamo ancora pienamente conformi all'immagine di Cristo.
2. Abbiamo bisogno di istruzioni sulla vita dei giusti perché le nostre menti sono state oscurate dal peccato e il nostro comportamento è stato dedicato a se stessi. Abbiamo bisogno di uno standard di comportamento giusto. Rom 12: 1-2
b. Vediamo questo modello nel Nuovo Testamento. Nell'epistola di Paolo agli Efesini, ha dedicato i primi tre capitoli a ciò che la grazia ci ha fatto e ci sta facendo (chi siamo in unione con Cristo). Ma gli ultimi tre capitoli sono dedicati a come dobbiamo vivere (le regole). Ricorda che cos'è la legge: sono le regole di condotta, lo standard di comportamento.
1. Le nuove creature devono essere informate: non mentire, rubare o fare sesso con nessuno tranne il coniuge; eccetera.
Questa non è legge o legalismo. Questa è istruzione nella vita giusta. II Tim 3: 16-17
2. Le istruzioni su come vivere in modo divino vengono dalla Parola di Dio, la Bibbia. La legge di Dio si esprime attraverso la sua Parola scritta.
R. La prima volta che la parola legge appare nella Bibbia, è una parola ebraica che significa istruzione, direzione o legge. Es 13: 9
B. Sal 19: 7 — La Legge del Signore rende saggio il semplice (illuminato: sciocco o seducibile); rendere saggio l'ignorante (Harrison); Sal 37: 31 — La Legge del Signore è il cuore; non farà mai un passo falso (Base).

1. La legge di Dio è espressa nella sua Parola scritta, la Bibbia. La sua Parola (la Sua Legge) fa parte del processo di purificazione e trasformazione che ha luogo in noi quando pieghiamo il ginocchio verso di Lui come Salvatore e Signore.
un. Ef 5: 25-27: Gesù si è donato per la chiesa (credenti in Lui) affinché potesse santificarci e purificarci lavando l'acqua della Parola.
b. Quando crediamo nel vangelo relativo alla salvezza dal peccato, lo Spirito di Dio attraverso la Parola di Dio rigenera il nostro spirito e ci trasforma in figli e figlie sante e giuste di Dio.
Giovanni 3: 3-5; Tito 3: 5; I Pet 1:23; Giacomo 1:18; eccetera.
2. Una volta che siamo nati da Dio, la Parola o la Legge di Dio è una parte vitale del processo di conformarci all'immagine di Cristo. II Cor 3: 18 — E tutti noi, come con il volto svelato, [perché abbiamo] continuato a vedere [nella Parola di Dio] come in uno specchio la gloria del Signore, siamo costantemente trasfigurati nella sua stessa immagine in splendore sempre crescente e da un grado di gloria all'altro; [per questo viene] dal Signore [Chi è] lo Spirito. (Amp)