I CRISTIANI DEVONO SOFFRIRE?

I cristiani devono soffrire
Maggiori informazioni sulla sofferenza
Prove e tribolazioni
Maggiori informazioni su prove e tribolazioni
Diciplina di Dio
Dio è sovrano
Che dire di lavoro?
Maggiori informazioni su Job

1. Abbiamo detto che dobbiamo iniziare uno studio del carattere di Dio con Gesù perché Gesù è la rivelazione completa di Dio. Giovanni 1:18; 14: 9; Eb 1: 1-3
un. Gesù ci dice che Dio è buono. Matt 19:17
b. Il bene è definito per noi in Atti 10:38 come quello che fece Gesù.
c. Dio è un Dio buono che fa il bene, e il bene significa bene !!
2. Ciò solleva la questione della sofferenza e un'apparente contraddizione.
un. La sofferenza non fa parte della vita cristiana? Per i servitori più scelti di Dio?
b. Dio non usa la sofferenza per perfezionarci, per umiliarci, per approfondire la nostra pietà e il nostro impegno nei suoi confronti?
3. C'è molta confusione tra i cristiani su questo argomento a causa di:
un. La mancanza di conoscenza di ciò che dice la Bibbia e / o le persone mettono la loro esperienza al di sopra della Parola di Dio.
b. La sofferenza fa parte della vita cristiana, secondo la Bibbia, ma molte persone mescolano mele e arance quando ne discutono e mangiano una macedonia, non una sana dottrina. Vogliamo risolvere alcuni di questi problemi.
4. Cominciamo facendo alcune dichiarazioni generali sulla sofferenza che discuteremo più avanti in dettaglio.
un. La Bibbia parla di due tipi di sofferenza nei confronti dei cristiani:
1. Quelle cose che Cristo ha sofferto per noi - quindi non dobbiamo! .
2. Quelle cose che soffriamo per Cristo.
b. Quelle cose che Cristo ha sofferto per noi includerebbe tutto ciò che ha portato per noi sulla Croce attraverso la sua morte, sepoltura e risurrezione.
c. Le cose che soffriamo per Cristo includono la persecuzione e qualsiasi tipo di sacrificio o disagio personale che sperimentiamo mentre viviamo per Cristo e predichiamo il Vangelo.
d. La sofferenza non è uno strumento di insegnamento usato da Dio per perfezionarci.
e. Lo Spirito Santo è il nostro Insegnante e il suo strumento di insegnamento è la Bibbia.
f. La Bibbia chiarisce che anche quando sperimentiamo persecuzioni e / o sofferenze in relazione alla predicazione del Vangelo e alla vita per il Signore, siamo più che conquistatori in quelle situazioni.

1. Dobbiamo capire il fatto che sulla Croce ha avuto luogo uno scambio.
un. Tutto il male che ci era dovuto a causa del nostro peccato e della nostra disobbedienza venne su Gesù in modo che tutto il bene dovuto a Lui per la sua obbedienza potesse venire su di noi.
1. Gesù è diventato ciò che eravamo in modo da poter diventare ciò che è.
2. Gesù è diventato tutt'uno con noi nel nostro peccato e nella nostra morte, così da poter essere tutt'uno con Lui nella vita e nella santità. II Cor 5:21
b. Ogni problema che affligge la razza umana è qui perché il peccato è nel mondo. Rom 5:12; Gen 3: 7-19
c. Dio ha affrontato questi problemi quando si è occupato dei nostri peccati - alla Croce.
2. Is 53: 6 ci dice che Dio ha posto la nostra iniquità (AVON) su Cristo sulla croce.
un. AVON include non solo il peccato, ma la punizione o le conseguenze malvagie che il peccato / l'iniquità comporta. Gen 4:13; Lam 4: 6; 22 = AVON
b. Dio ha posto il nostro peccato e la punizione e le conseguenze del nostro peccato su Gesù
3. Isa 53: 4 ci dice anche che Gesù sopportò le conseguenze del nostro peccato.
un. Dolori = CHOLI = malattia; Dolori = MAKOB = dolori.
1. Sicuramente ha sopportato le nostre malattie e le ha portate le nostre pene. (Young's Lit)
2. Ma solo le nostre malattie portava se stesso e le nostre pene che portava (v5) e attraverso i suoi lividi era la guarigione concessa a noi. (Minore)
b. Borne = NASA; portato = SABAL.
1. Entrambe le parole hanno l'idea di sollevare, portare via, trasmettere o rimuovere a distanza.
2. Entrambe le parole sono usate nel libro del Levitico per descrivere i sacrifici OT - la NASA è stata usata in connessione con il capro espiatorio in Lev 16:22.
3. Entrambe le parole indicano sostituzione; assumere come un onere pesante; rimozione completa di una cosa portata.
c. Gesù ha sopportato i nostri peccati, le nostre malattie, i nostri dolori, la nostra punizione (conseguenze del peccato) in modo da rimuoverli - questa è l'idea qui.
d. Isa 53:10 - Gli ha addosso la malattia. (Rotherham)
4. Gesù divenne una maledizione per ricevere una benedizione. Gal 3: 13,14
un. La maledizione della Legge include tutte le maledizioni elencate in Dt 28: umiliazione, sterilità, infruttuosità, malattia mentale e fisica, disgregazione familiare, povertà, sconfitta, oppressione, fallimento, disgrazia di Dio. b. Ognuna di queste maledizioni venne su Gesù affinché potessimo essere liberati da loro e la benedizione venisse su di noi.
5. Gesù ha sopportato le conseguenze del nostro peccato - l'ira di Dio, la separazione da Dio, la malattia, la malattia, il dolore, ecc. - così che non dobbiamo sopportarli.
un. Molti cristiani soffrono queste cose pensando che provengono dalla mano di Dio - non sanno che Cristo li ha già portati sulla Croce, così che noi non dobbiamo portarli.
b. Ha sofferto queste cose per noi in modo che non dobbiamo subirle.

1. La sofferenza della persecuzione fa parte della vita cristiana. Giovanni 15: 18; 20; II Tim 3:12
2. Fil 1: 29,30 - Questo verso spiega chiaramente qual è la sofferenza che dobbiamo affrontare: la persecuzione e le sue conseguenze.
un. Il conflitto che i Filippesi videro in Paolo era il suo tempo in prigione (Atti 16: 19-40) ed era di nuovo in prigione quando scrisse questa lettera. Fil 1: 13,14; 30
b. Tu ed io siamo impegnati nello stesso concorso; mi hai visto in esso una volta e, come senti, ci sono ancora. (NEB)
3. Fil 1:29 = sofferenza per Cristo; Rom 8:17 = sofferenza con Cristo.
un. Qual è l'unica cosa che possiamo fare per aiutare Gesù? Diffondi il Vangelo!
b. Qual è l'unica sofferenza che possiamo condividere con Gesù? Persecuzione!!
c. La sofferenza che Gesù ha sopportato sulla Croce (il peccato e le sue conseguenze) l'ha fatta per noi, quindi non dobbiamo.
d. Qual è la sofferenza di Cristo in cui condividiamo? Persecuzione!!
1. Siamo il Corpo di Cristo, collegato con il Capo della Chiesa.
2. Atti 9: 4 - Gesù disse a Paolo di perseguitare i cristiani = perseguitarlo!
4. Mentre studiamo il Libro degli Atti, vediamo che i primi seguaci di Cristo hanno sperimentato due tipi di sofferenza:
un. Persecuzione sotto forma di percosse, prigione, calunnia e persino morte per aver predicato il Vangelo e aver obbedito a Dio.
b. Disagi fisici a causa di ostacoli sulla loro strada o cose che hanno rinunciato per predicare il Vangelo.
c. Anche nelle loro sofferenze, queste persone hanno dimostrato la vittoria! Atti 4: 3-21; 5: 17-41; 6: 9-15; 7: 54-60; 8: 1-4; 9: 1,2; 12: 1-11
5. Non ci sono esempi di discepoli che soffrono di malattie o malattie o di infermità fisiche per il loro perfezionamento o umiltà, ecc.
un. In effetti, continuarono il lavoro che Gesù aveva iniziato a guarire. Atti 3: 1-11
b. La loro sofferenza = il risultato dell'opposizione alla diffusione del Vangelo.
c. Questi sono gli stessi uomini che hanno scritto le epistole e questo è il loro quadro di riferimento quando discutono l'argomento della sofferenza nei loro scritti - dobbiamo tenerlo a mente mentre leggiamo.
6. Dalla conversione di Paolo in Atti 9 alla fine del Libro degli Atti, otteniamo un resoconto dettagliato delle cose che Paolo soffrì.
un. Paolo non era un vaso scelto scelto per sofferenze speciali - era un vaso scelto chiamato a predicare il Vangelo. Atti 9: 15,16
1. Le sofferenze che Paolo dovette affrontare furono la persecuzione e le difficoltà legate alla diffusione del Vangelo.
2. Paolo dovette sperimentare quelle cose, non per essere perfezionato o castigato
- ma per portare salvezza, guarigione e liberazione alle persone. Atti 26: 14-18; II Cor 1: 5,6; 4:15
b. La sofferenza non era un fine in sé, ma piuttosto un mezzo per un fine.
1. Paolo soffrì le cose, non per perfezionarlo, ma per predicare il Vangelo.
2. A volte, a causa della chiamata nella vita di una persona, devono attraversare circostanze straordinarie per predicare il Vangelo.

1. Ricorda le nostre regole: leggi nel contesto e lascia che la Bibbia definisca le parole!
2. v7 ci fornisce alcuni fatti chiave sulla spina di Paolo nella carne:
un. È definito per noi "il messaggero di satana".
b. Messaggero = ANGELOS = un essere; un angelo. Ovunque appare la parola (188 posti), significa una personalità, non una malattia.
c. Ci è stato detto che la spina proveniva da satana, non da Dio: ricordate il principio della divisione della casa. Matteo 12: 24-26
d. Thorn è usato in OT e NT per indicare spine letterali o persone problematiche. Num 33:55; Giosuè 23:13; Giudici 2: 3
e. Buffet = rap con un pugno; colpire o colpire; colpi ripetuti.
3. Nel v9 Paolo definisce la spina un'infermità.
un. In II Corinzi 11: 23-30 Paolo definisce cosa intende quando usa la parola:
nota: malattia e malattia non sono elencate qui!
b. Le sue infermità = ostacoli, persecuzioni che incontrava mentre predicava.
4. Alcuni dicono che Dio diede a Paolo la spina per tenerlo umile. (È venuto da satana)
un. v7 ci dice che la spina fu data per impedirgli di essere esaltato.
1. Non dall'esaltarsi, ma per impedirgli di essere esaltato.
2. Da chi? Coloro ai quali predicava. (V6)
3. Esaltare significa elevare con lode o stima.
b. A Paolo fu data un'enorme rivelazione da parte di Dio. v 1-4; 7
c. satana non voleva che fosse esaltato dagli altri o creduto da coloro ai quali predicava, quindi mandò un essere angelico (un angelo caduto) a molestare Paolo.
1. satana viene sempre a rubare la Parola. Ciò è coerente con quanto accaduto a Paolo in Atti.
2. Andava in posti a predicare, qualcuno o qualcosa aizzava la folla, veniva assalito, cacciato dalla città o gettato in prigione. Atti
13:45; 14:2-6;19
5. Alcuni dicono che la spina di Paolo fosse una malattia agli occhi. Gal 4: 13-15
un. Non c'è nulla nel passaggio per supportare quell'idea.
b. La Galazia era una provincia o una regione con varie città al suo interno, tra cui Antiochia, Iconium, Lystra e Derbe. Galati è stato scritto al
chiese della Galazia. Gal l: 2
c. In Atti 14:19 Paolo fu lapidato e lasciato morto a Listra. Il giorno dopo lui e Barnabus camminarono per 15 miglia fino a Derbe. Quindi tornò indietro e predicò
a Lystra, Iconium e Antiochia. v20,21
d. Che aspetto aveva quando predicava ai Galati. Gal 6:17 - Quando ti ho predicato il Vangelo la prima volta, l'ho fatto fisicamente
debolezza, e non hai provato disprezzo per la mia condizione fisica che deve essere stata una vera prova per te, né hai mostrato alcun disgusto. (Bruce)
e. I problemi agli occhi di Paul erano il risultato di essere stato colpito dalle rocce.
5. La spina di Paolo = opposizione satanica che ha sollevato la gente contro di lui ovunque.

1. Qual è l'applicazione pratica di tutte queste informazioni?
un. Possiamo vedere l'importanza di leggere correttamente la Bibbia: leggere nel contesto; permettendo alla Bibbia di definire parole per noi.
b. Abbina la tua esperienza alla Bibbia, non viceversa.
c. Ti aiuterà a capire cosa resistere e accettare nella tua vita. Giacomo 4: 7
d. Ti aiuterà a sapere in quali settori devi costruire la tua fede.
2. Ci dà una visione più approfondita del fatto che è così semplice: Dio buono - diavolo cattivo.
un. Dobbiamo soffrire per Cristo: la persecuzione e il costo o il disagio che comporta la diffusione del Vangelo e la vita per il Signore.
1. Ma il diavolo è la fonte di gran parte di quella sofferenza mentre cerca di fermare la diffusione del Vangelo. (Sin la terra maledetta e la nostra carne forniscono l'altro problema.)
2. La Bibbia ci promette la potenza, la forza e la liberazione di Dio in quelle situazioni. Rom 8: 35-37; II Timoteo 3:11
b. Non dobbiamo soffrire ciò che Cristo ha già sofferto per noi.
3. Non abbiamo detto tutto quello che c'è da dire sulla sofferenza.
un. Ma abbiamo separato alcune mele da alcune arance.
b. In questo modo, rafforziamo la nostra fede nel fatto che Dio è buono e buono significa buono.