LA DOTTRINA DELLA SANTA TRINITÀ

La dottrina della trinità
Maggiori informazioni su The Trinity
Dio lo Spirito Santo
Dio Figlio
Gesù è Dio?
Gesù è Dio

1. Un simile studio può sembrare un po 'irrilevante. Tutti abbiamo problemi reali che richiedono soluzioni reali.
un. Questo argomento non sembra riguardare i nostri problemi: fisici, finanziari, mentali, coniugali.
b. I teologi potrebbero aver bisogno di conoscere la natura di Dio, ma la gente comune no. Tuttavia, nulla potrebbe essere più lontano dalla verità.

2. Ci sono alcuni motivi chiave per cui abbiamo bisogno di una comprensione accurata di chi è Dio.
un. Sei stato creato per conoscere Dio, per amare Dio e per essere suo figlio o sua figlia. Senza un'accurata conoscenza di chi sia Dio, non realizzerai il tuo scopo creato.
b. Qualunque cosa impariamo, sappiamo, su Dio arricchirà le nostre vite. II animale domestico 1: 2
c. Una conoscenza imprecisa di chi è Dio è pericolosa. Seguire Dio sbagliato ti porterà all'inferno.

3. Oggi, più che mai, c'è un attacco a chi è Dio, specialmente a chi è Gesù.
un. Ciò continuerà mentre ci muoviamo verso il tempo in cui il mondo accetterà il falso Cristo, l'Anticristo, e abbraccerà un falso cristianesimo come unica religione mondiale.
b. Dobbiamo essere in grado di distinguere il vero dal falso.

4. È di vitale importanza che otteniamo le nostre informazioni su Dio dalla Bibbia, perché è attraverso la Bibbia che Dio ha scelto di rivelarci a noi stessi.
un. Molte persone hanno idee su Dio, ma sono soggettive = ciò che Lui significa per me (emergendo dai miei sentimenti e opinioni al contrario di fatti oggettivi indipendenti da sentimenti o pregiudizi personali).
b. Non importa come "senti" riguardo a Dio. Ciò che conta è chi dice di essere e se ci credi o no.
c. La conoscenza accurata di Dio è sempre stata importante, ma forse ora più che mai.

5. In questa lezione, vogliamo occuparci in modo specifico della dottrina (GR = istruzione, insegnamento) della Trinità - il fatto che nella Bibbia Dio si sia chiaramente rivelato come un unico Dio, eppure ha anche rivelato chiaramente Se stesso come il Padre , il Figlio e lo Spirito Santo.

6. Questo non è teologico mumbo-jumbo. Questo è il cristianesimo pratico. Tener conto di:
un. Come abbiamo detto, è più importante che mai essere in guardia contro l'inganno della natura di Dio.
b. Più conosci il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, più dolce sarà la tua comunione con Dio e più efficace sarà il tuo cristianesimo.
1. II Cor 13: 14 – Siamo chiamati in relazione e amicizia con Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo.
2. Matt 28: 18-20 - Dobbiamo vivere la nostra vita di cristiani nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

7. Il nostro obiettivo non è quello di fare uno studio esaustivo della Trinità, che richiederebbe mesi.
un. Il nostro obiettivo è darti una comprensione di base di questo tema biblico vitale.
b. Il nostro obiettivo non è quello di fornirti munizioni per uscire e cercare di convertire tutti i testimoni di Geova e altri culti che non credono nella Trinità.
c. Il nostro obiettivo è aiutarti a essere convinto di ciò in cui credi e perché.
d. Il nostro obiettivo è migliorare la qualità della tua vita cristiana aumentando la tua conoscenza di Dio. Col 1: 9-12

1. La parola Trinità non si trova nella Bibbia. Trinità deriva da due parole latine: TRI e UNIS, che significa tre e uno.
un. Mentre leggiamo la Bibbia vediamo che c'è chiaramente un solo Dio. Tuttavia, vediamo anche chiaramente tre persone che sono Dio: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. E tutti possiedono e dimostrano le qualità, le caratteristiche e le capacità di Dio.
b. Vediamo la trinità nella Divinità (TEOTI, TEIOTI = la natura divina).

2. La Bibbia non cerca di provare l'esistenza della Trinità, la presume.

3. Quando parliamo della natura di Dio, incontriamo alcune difficoltà.
un. Questo Essere di cui stiamo tentando di discutere è infinito (senza limiti di alcun tipo) ed eterno (senza inizio né fine). Sal 90: 2; 102: 25-27
1. Pensiamo all'eternità come a un tempo davvero lungo. Ma l'eternità è un "modo di esistenza che non comporta una progressione di eventi e momenti". (James R. White)
2. Dio non si limita al tempo o allo spazio, e questo è molto difficile per noi che siamo limitati a capire. Ger 23:24; II Chron 6:18
b. Giovanni 4: 24 – Dio per quanto riguarda la Sua natura è spirito. (Wuest) = invisibile, immateriale e potente (Vines).
c. Quindi, quando parliamo di Dio che si è rivelato ancora uno, tre, ci sono alcuni limiti su quanta comprensione possiamo avere a questo punto della nostra esistenza. 13 Cor 12:XNUMX

4. Sulla base di ciò che vediamo nella Bibbia, affermiamo una definizione della Trinità.
un. "Nell'unico Essere che è Dio, esistono eternamente tre persone uguali e coeterne, vale a dire, il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo." (James R. White)
b. C'è un solo Dio, ma ci sono tre persone divine = una cosa, tre chi.
c. Ognuno è pienamente Dio, non un terzo di Dio.

5. Dio non è composto da tre individui separati (cioè: Pietro, Giacomo e Giovanni).
un. Dio non è una persona con tre lavori o aree di interesse.
b. Ognuna di queste persone, Padre, Figlio e Spirito Santo è pienamente Dio e mostra tutti gli attributi di Dio = tre persone tutte della stessa sostanza che è Dio.

6. Ci sono state molte sfide alla dottrina della Trinità, specialmente negli ultimi due secoli.
un. Non entreremo nei dettagli, ma eccone alcuni: Testimoni di Geova, Scienza Cristiana, Mormoni, Unità, Unità.
b. Le loro idee includono: Geova è l'unico Dio; Gesù è un essere creato; lo Spirito Santo è una forza impersonale; non c'è Padre o Spirito Santo, solo Gesù; la credenza nella Trinità è politeismo.

7. Ma la soluzione a questa controversia è la stessa che troviamo in ogni area che studiamo.
un. Se la tua unica fonte di informazione fosse la Bibbia, non ci sarebbero dubbi nella tua mente che Dio ha ancora tre anni.
b. Se leggi tutta la Bibbia senza idee presupposte, prendendo tutti i versi nel contesto, l'unica conclusione che puoi raggiungere è che Dio è una e tre, tre persone in un unico Essere divino.

1. Sebbene la dottrina della Trinità non sia stata completamente spiegata fino al NT, possiamo vederla nell'OT.

2. Ricorda, uno degli obiettivi di Dio nell'AT era quello di rivelare Se stesso come Dio Onnipotente a Israele nel mezzo di un mondo completamente dedito all'adorazione degli idoli.

3. Isa 40-48 - La prova dei falsi dei. In questi capitoli Dio rimprovera i falsi dèi che attirano il Suo popolo nell'idolatria e, nel farlo, rivela molto su Se stesso.
un. 40: 13-18 – Dio non può essere paragonato a niente.
b. 40: 21-28 – Dio si aspetta che gli uomini conoscano il loro Creatore.
c. 43: 10-12 – Non c'è Dio prima o dopo di Lui.
d. 44: 6-8 – Non c'è Dio all'infuori di Lui. È il primo e l'ultimo.
e. 45: 21,22 – Non c'è altro Dio all'infuori di Dio.

4. Tuttavia, Dio si è rivelato a Israele come lo United. Deut 6: 4
un. Ci sono due parole ebraiche per una: ECHOD (unita o unità composita - Gen 2:24; Num 13:23) e YACHID (l'unica - Gen 22: 2).
b. In Deut 6: 4 Dio ha usato ECHOD per descrivere e rivelare se stesso.

5. Gen 1:26; 3:22; 11: 7; Isa 6: 8 - Viene usata la parola plurale per Dio. A chi sta parlando Dio?
un. Non potrebbero essere gli angeli perché non sono della stessa sostanza (immagine) di Dio.
b. Chi se non il Figlio e lo Spirito Santo sono uguali nella sostanza al Padre?

6. Gen 18 – Tre uomini si sono fermati per visitare Abramo e uno è chiamato il Signore.
un. v3; 27 – Abrahamo chiamò Dio ADONAY = usato solo come nome proprio di Dio.
b. Il nome Geova è usato in v1,13,14,17,19,20,22,26,30,31,32,33.
c. v10 – Il Signore ha fatto una dichiarazione ad Abrahamo che solo Dio può fare - Sarah avrà un figlio; (Onnipotente = onnipotente = Dio).
d. v12,13 – Sapeva che Sarah rideva; (Onnisciente = onnisciente = Dio).
e. Giovanni 1:18; Es 33:20 – Abrahamo parlò faccia a faccia con Dio e visse. Con chi ha parlato? Dio Figlio (coeguale, coeterno).

7. La Bibbia descrive numerose apparizioni di Gesù nell'OT prima che si facesse carne a Betlemme (preincarnazione). Giosuè 5: 13-15; Giudici 13: 1-25; 10 Cor 4: XNUMX

8. I primi cristiani non avrebbero mai messo in discussione il concetto di Trinità. Matt 3: 16,17
un. Hanno sentito il Padre parlare dal cielo.
b. Hanno visto e camminato con il Figlio per tre anni.
c. Furono abitati dallo Spirito Santo nel giorno di Pentecoste. Atti 2: 1-4

9. Gesù parlò ai Suoi seguaci di Se stesso, del Padre e dello Spirito Santo. Giovanni 14:26; 15:26; 16: 7-10; 13-16

10. Matteo 28: 19,20 – Gesù incaricò loro e noi di predicare il Vangelo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
un. Il nome è singolare in greco, indicando un solo Dio.
b. Non è "nei nomi di ..." o nel nome di ciascuno come se fossero tre, o come se fossero tre nomi per un essere.
c. È nel Nome (singolare) del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. C'è unità, eppure sono distinti.

11. Nelle epistole, vediamo un'accettazione del Dio Uno e Trino, che è tre persone in un Essere.
Rom 14: 17,18; 15:16; 2 Cor 2: 5-6; 9 Cor 11: 1-21,22; II Cor 13: 14; II Cor 2:18; Ef 3:14; 17: 4-4; Ef 7: 1-3; I Tess 5: 2-13,14; II Tess XNUMX: XNUMX

1. Onnipresenza (ovunque presente) - Padre (Ger 23: 23,24); Figlio (Matteo 18:20; 28:20); Spirito Santo (Sal 139: 7).
2. Onniscienza (onniscienza) - Padre (Rom 11:33); Figlio (Matteo 9: 4); Spirito Santo (I Cor 2:10).
3. Onnipotenza (onnipotente) - Padre (I Pet 1: 5); Figlio (Matteo 28:18); Spirito Santo (Rm 15:19).
4. Santità - Padre (Ap 15: 4); Figlio (Atti 3:14); Spirito Santo (Giovanni 16: 7-14).
5. Eternità - Padre (Sal 90: 2); Figlio (Michea 5: 2; Giovanni 1: 2; Ap 1: 8,17); Spirito Santo (Eb 9:14).
6. Verità - Padre (Giovanni 7:28); Figlio (Ap 3: 7); Spirito Santo (I Giovanni 5: 6).
7. Tutti erano coinvolti nella creazione - Padre (Gen 2: 7; Sal 102: 25); Figlio (Giovanni 1: 3; Col 1:16; Eb 1: 2); Spirito Santo (Gen 1: 2; Giobbe 33: 4; Sal 104: 30).
8. Tutti furono coinvolti nell'incarnazione - Padre (Eb 10: 5); Figlio (Eb 2:14); spirito Santo
(Luke 1: 35).
9. Tutti furono coinvolti nella risurrezione - Padre (Atti 2:32; 13:30; Rom 6: 4; Ef 1: 19,20); Figlio (Joh

1. Ogni persona nella Divinità era ed è attivamente coinvolta nella nostra redenzione.
un. Quella conoscenza può aiutarci a cooperare più efficacemente con Dio.
1. Dio Padre ha mandato il Figlio a morire per i nostri peccati.
2. Dio il Figlio venne volentieri (incarnato) e prese il nostro posto sulla Croce.
3. Dio Spirito Santo ora ci abita e sta lavorando in noi i benefici della redenzione e ci sta conformando all'immagine di Cristo.
b. Ti chiedi mai quale dovresti pregare e cosa dovresti dire? Queste informazioni sul ruolo di ciascuno nella redenzione ti aiuteranno.

2. Prima che ci fosse qualcosa, c'era Dio (Padre, Figlio e Spirito Santo), perfetto, perfettamente completo, nell'amicizia reciproca.
un. Giovanni 1: 1 – All'inizio (al tempo della creazione), Gesù esisteva con Dio (il Padre e lo Spirito Santo).
1. Con = PROS = ha l'idea di amicizia intima e ininterrotta.
2. All'inizio, la Parola esisteva. E la Parola era in comunione con Dio Padre. E la Parola era sulla sua essenza divinità assoluta. (Wuest)
b. Mentre era sulla terra, Gesù parlò di una relazione amorevole con il Padre che esisteva prima che iniziasse il tempo. Giovanni 17: 5; 24
c. Siamo stati invitati in quel regno. Siamo stati invitati in quella compagnia.
Giovanni 17: 20-23; 14:20; I Giovanni 1: 3

1. Dio Padre, Figlio e Spirito Santo, ci ha invitato in quel regno e ci ha qualificato per questo.
2. Riesci a vedere come queste informazioni aiuteranno la tua vita quotidiana?