ALTRO INFORMAZIONI SUL LAVORO

I cristiani devono soffrire
Maggiori informazioni sulla sofferenza
Prove e tribolazioni
Maggiori informazioni su prove e tribolazioni
Diciplina di Dio
Dio è sovrano
Che dire di lavoro?
Maggiori informazioni su Job

1. Il nostro tema è: Dio è buono e buono significa buono.
2. Basiamo questo su Gesù, la rivelazione completa di Dio. Giovanni 14: 9; Eb 1: 1-3
un. Gesù disse che Dio è buono; buono = cosa fece Gesù. Matt 19:17; Atti 10:38
b. Gesù ripetutamente disse di aver fatto le opere di Suo Padre. Giovanni 14:10
3. Nelle lezioni recenti, abbiamo risolto le domande "Sì, ma ...".
4. Nell'ultima lezione, abbiamo iniziato a esaminare un problema importante: che dire di Giobbe?
un. Se Dio è buono e buono significa bene, allora perché Dio ha fatto tutte queste cose a Giobbe?
b. Se Dio trattasse Giobbe in quel modo, cosa mi farà?
5. Giobbe sembra essere una contraddizione perché le persone non leggono il libro nel contesto del resto della Bibbia.
6. Quando Giobbe viene letto nel contesto, non solo non contraddice il nostro tema, sostiene pienamente il fatto che Dio è buono e buono significa bene.

1. Dobbiamo leggere Giobbe alla luce di Gesù e di ciò che ci rivela di Dio.
un. L'idea comune che abbiamo è che Dio abbia creato Giobbe e abbia lasciato che il diavolo lo attaccasse.
b. Ma Gesù non ha mai fatto nulla del genere, quindi Dio non avrebbe potuto fare ciò che pensiamo abbia fatto.
2. Dobbiamo leggere Giobbe alla luce del NT.
un. James 5:11 è l'unico commento di NT che abbiamo.
1. Giobbe è lodato per la sua pazienza = è rimasto fedele a Dio nonostante le sue difficoltà.
2. E la nostra attenzione è attratta dalla fine della storia di Giobbe.
b. Guardiamo Giobbe e diciamo: "Perché è successo questo?", Ma lo Spirito Santo, tramite Giacomo, dice: "Come è finito?"
1. Giobbe 42:10 ci racconta la fine della storia di Giobbe: il Signore volse la sua prigionia e gli diede il doppio di prima.
2. Quello che è successo a Giobbe si chiama prigionia; Gesù venne per liberare i prigionieri, proprio come Suo Padre. Luca 4:18
3. Dobbiamo riconoscere che satana portò la distruzione nella vita di Giobbe, non in Dio.
un. 1: 8 - Hai considerato il mio servitore Giobbe = Hai messo il tuo cuore su Giobbe = l'ha iniziato satana.
b. Sì, ma Dio l'ha permesso.
1. Dio permette alle persone di peccare e andare all'inferno. II animale domestico 3: 9
2. Se ha mandato / ha permesso che satana portasse la distruzione nella vita di Giobbe solo per voltarsi indietro e annullarla, quella è una casa divisa. Matteo 12: 24-26
3. Se il diavolo è l'agente di castigo di Dio, come possiamo resistere a satana e
rifiutare di non castigare allo stesso tempo? Ci viene detto di fare entrambe le cose. Giacomo 4: 7; Eb 12: 5-7
4. Non possiamo guardare all'esperienza di qualcuno, nemmeno nella Bibbia, per determinare la volontà di Dio.
5. Tutto nella Bibbia è veramente dichiarato, ma non tutto è vero.
un. I farisei dissero che Gesù era un peccatore. Giovanni 9: 13-16; 24
b. In realtà hanno detto quelle cose, ma quelle affermazioni non sono accurate.
c. Dichiarazioni fatte sul lavoro che sono dichiarate accuratamente, ma non vere. Giobbe 1: 21; 2: 10
6. Dobbiamo renderci conto che Giobbe camminava con molta meno luce di noi.
un. Non era nemmeno un vecchio patto.
b. La sua immagine di Dio era incompleta e non vi è alcun indizio che avesse alcuna conoscenza del funzionamento di satana dietro le quinte.

1. Conosciamo alcune cose che Giobbe disse: il Signore dà, il Signore toglie. Perché ci sono così familiari, suonano normali, giusto.
un. Ascolta alcune altre dichiarazioni meno familiari Lavoro fatto: 6: 4; 7:12; 7: 16,17; 7:20; 9:17; 9: 22,23; 10: 13,14 (Bibbia vivente)
b. Vuoi davvero basare la dottrina sulle sue convinzioni?
1. 23:10 - Dio mi ha provato e uscirò come l'oro.
2. 5: 17,18 - Dio castiga ferendo e poi legando (parlato da Elifaz che aveva anche un'immagine molto limitata di Dio).
3. Dobbiamo rinnovare le nostre menti al punto che quando qualcuno dice che Dio mi ha fatto star male per insegnarmi qualcosa, sembra sbagliato!
4. Tieni presente che non stiamo dicendo che Giobbe è cattivo o stupido, ma camminava con molta meno luce di noi: la Bibbia è una rivelazione progressiva.
un. Non puoi usare le sue spiegazioni della sua situazione per spiegare la tua.
b. Né puoi basare la dottrina sulle sue esperienze o parole
5. Giobbe aveva alcune cose importanti giuste:
un. Rimase fedele a Dio. Giacomo 5:11
b. 1: 1; 2: 3 - Era perfetto (sincero, pio) e retto (giusto); temeva Dio ed evitava il male.
c. Ez 14:14 - È classificato con Noè e Daniele in termini di giustizia davanti a Dio.
d. In tutto questo, non ha peccato. 1:22; 2:10 - Questo non significa che Giobbe fosse accurato in tutto ciò che disse e fece.
1. L'intero evento fu una tentazione da parte di satana di indurre Giobbe a peccare - maledire Dio = smettere di servire Dio. 1: 10,11
2. In tutto ciò che ha detto, non ha peccato - quando le tragedie hanno colpito.
un. Ma, mentre parlava con i suoi amici, Giobbe cercò di giustificarsi; ha fatto tutti i tipi di dichiarazioni inesatte su Dio.
b. Insinuò che Dio era stato arbitrario e ingiusto.

1. Non ha mai chiesto la liberazione. Invece pregava cose come: uccidimi, lasciami morire; Vorrei non essere mai nato. 3:11; 6: 8,9
un. Dio ascolta le preghiere dei giusti e Giobbe è giusto, secondo Dio. Giobbe 1: 1; I Pet 3:12; Giacomo 5: 16,17
b. Ci sono numerosi esempi OT in cui gli uomini di Dio hanno gridato per liberazione e Dio li ha liberati. II Re 20: 1-6; Sal 34: 6; 19
c. E se Giobbe avesse pregato per la liberazione piuttosto che per una festa di pietà?
2. Il lavoro viveva nella paura.
un. Temeva che i guai sarebbero venuti su di lui e avrebbe perso tutto. 3:25
b. Si preoccupava (una forma di paura) che i suoi figli avessero maledetto Dio. 1: 5
c. La paura funziona come la fede; crea un'aspettativa = aspettarsi un male.Prov 1:27
1. Sia a te secondo la tua fede, buona o cattiva che sia.
2. Paura = aspettarsi male; porta alla passività quando arriva il male.
3. Ciò che una persona si aspetta, accetta - e lo possiamo vedere in Giobbe.
3. Giobbe era ipocrita (il che significa che non comprendeva la misericordia e la grazia di Dio), e si appellò a Dio su questa base.
un. Ha fatto quello che fanno molti di noi quando si verificano problemi: Signore, non merito questo! Perché sta succedendo? Giobbe 6: 29,30; 10: 1-7; 13:18; 27: 5,6; 29:14; la parola I o ME è usata almeno 33 volte nel capitolo 29 (Bibbia vivente)
b. Ha chiesto perché oltre 20 volte.
1. Il Libro di Giobbe insegna l'inutilità di chiedere perché.
2. Tutti e quattro gli uomini hanno speculato sul perché è accaduto il male.
3. Tutti avevano torto; tutti furono rimproverati da Dio.
c. Alla radice del "perché" c'è un'accusa contro Dio = Egli è stato ingiusto.
d. Facciamo appello a Dio sulla base della nostra bontà - ciò che meritiamo - proprio come fece Giobbe.
1. Questo è un grosso errore; ciò che meritiamo da Dio è la distruzione e la punizione. Rom 3:10; Matt 19:17; Isa 64: 6
2. Ma Dio, per sua bontà, ci offre misericordia in e attraverso Gesù.

1. Una ragione per cui sembra esserci una differenza è perché abbiamo più luce di quella di Giobbe.
un. Possiamo guardare Giobbe e sapere che il diavolo lo ha fatto, e che Giobbe avrebbe dovuto chiedere la liberazione.
b. Possiamo guardare Giobbe e sapere che Dio è buono e buono significa buono.
2. Un'altra ragione per cui sembra esserci una differenza è perché abbiamo un patto migliore, il rapporto con Dio perché viviamo dopo la Croce di Gesù.
un. In Giobbe vediamo il grido di un uomo che non ha accesso a Dio. 23: 1-9
1. Ha un desiderio di Dio, ma nessun approccio.
2. Ha bisogno di un mediatore o di un avvocato.
3. 9: 32,33 (dayman = umpire = mediator); 16: 19-21 (testimone = avvocato); 25: 4; 33: 23,24
b. Abbiamo tutte quelle cose in Gesù. Rom 4:26; 5: 1,2; Ef 3:12; I Tim 5,6; 2 Giovanni 1: XNUMX
3. Dio ha affrontato Giobbe attraverso la Sua Parola, come nel NT. Cap 38 -41
un. Nota: Dio castigò Giobbe, lo rimproverò, lo corresse parlandogli 38: 1; 40: 1
b. Dio parlò a Giobbe della sua potenza e saggezza dimostrate attraverso la creazione.
1. L'atteggiamento di Giobbe era stato: Dio è Dio e può fare quello che vuole, ma non è giusto.
2. Ma Giobbe si rese conto della follia di accusare Dio di aver maltrattato qualsiasi cosa e di pentirsi. 40: 4,5; 42: 1-6
c. Notate che non è stata la sofferenza di Giobbe a portarlo al pentimento, è stata la Parola di Dio.
4. Vediamo la misericordia di Dio in Giobbe.
un. 42:10 - Ha trasformato la cattività di Giobbe.
b. 42: 7,8 - Dio era arrabbiato con i tre amici di Giobbe. Notate cosa ha fatto Dio con la sua ira:
1. Non ha fatto esplodere i tre con fulmini e malattia.
2. Fece offrire a Giobbe un sacrificio di sangue per coprire il loro peccato.
c. Perché Dio è più arrabbiato con le loro parole di quelle di Giobbe? Non dice chiaramente, ma considera questi punti:
1. Giobbe ha riconosciuto la sua stoltezza e si è pentito - non l'hanno fatto.
2. Quanto a quello che tutti hanno detto su Dio e sulla sofferenza, ci sono alcune somiglianze tra loro, ma c'è una grande differenza.
3. Argomento di Giobbe: sto vivendo il male, ma non lo merito perché non ho peccato. I malvagi sembrano cavarsela con ogni genere di cose senza conseguenze negative. (cap 21)
4. L'argomento dei tre amici: il male viene punito e il bene viene premiato. Atto per atto, atto per atto, lo otteniamo in questa vita.
5. La principale differenza tra i due: mentre i tre dicono che viene curato in questa vita, Giobbe dice che sarà livellato nella prossima vita.
un. Gli senza Dio lo capiranno. 27: 8-23
b. Per i devoti: il mio redentore vive e vedrò Dio. 19: 25-27
5. Vediamo la sovranità di Dio dimostrata in Giobbe. Rom 8:28
un. Il fatto che Dio sia sovrano significa che è tutto potente, la massima autorità e in completo controllo.
1. Può far sì che ogni cosa serva al Suo scopo.
2. Può trarre il vero bene dal vero male.
b. Quello che accadde a Giobbe era un vero male: veniva dalla mano di satana, ma Dio ne trasse del vero bene.
1. Ha dato a Giobbe il doppio di quello che aveva prima; l'intero processo è durato da nove mesi a un anno.
2. Le cattive circostanze portarono alla luce alcuni atteggiamenti in Giobbe che necessitavano di correzione: ipocrisia, incolpare Dio, ecc.
un. Cosa significava satana per il male, Dio lo usava per il bene.
b. Le circostanze hanno messo in luce alcuni atteggiamenti in Giobbe.
c. Giobbe non li vide nelle / attraverso le circostanze, li vide attraverso la Parola di Dio nelle circostanze.
3. Giobbe venne a vedere Dio sotto una nuova luce quando Dio parlò.

1. È di vitale importanza conoscere il vero carattere di Dio. Sl 9:10
2. La mancanza di conoscenza del carattere di Dio peggiorò una brutta situazione per Giobbe.
un. Incolpava Dio; non andò da Dio per chiedere aiuto.
b. Ha cercato di capire cosa stava facendo Dio osservando le circostanze.
1. Quando lo fece, raggiunse conclusioni errate.
2. Fu quando Dio gli parlò che Giobbe chiarì i fatti.
3. Ancora una volta, scopriamo che se ci prenderemo il tempo e seguiremo alcune regole di base di
Interpretazione biblica, Dio è buono e buono significa buono.