È Gesù, Dio?

La dottrina della trinità
Maggiori informazioni su The Trinity
Dio lo Spirito Santo
Dio Figlio
Gesù è Dio?
Gesù è Dio
1. Oggi, più che mai, c'è un attacco a chi è Dio, specialmente a Gesù.
2. Tutto ciò che possiamo imparare su Dio arricchirà la nostra vita. II animale domestico 1: 2; II Cor 13:14
3. Dio ha scelto di rivelarci se stesso nella e attraverso la Bibbia. Una delle cose più straordinarie che Dio rivela di se stesso nella Bibbia è che è tre persone in un unico Dio. È un Dio uno e trino, tre in uno. (Dottrina della Trinità)
un. Mentre leggiamo la Bibbia, vediamo chiaramente che esiste un solo Dio. Tuttavia, vediamo chiaramente anche tre persone che sono Dio: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo.
b. Tutte e tre le persone possiedono e dimostrano le qualità, le caratteristiche e le capacità di Dio: tutte sono e fanno ciò che solo Dio è e può fare.
c. Dio non è una persona che si comporta come tre persone diverse, né tre persone separate come Pietro, Giacomo e Giovanni che lavorano tutti insieme. C'è un solo Dio, ma ci sono tre persone divine = una cosa, tre chi.
d. Ecco una definizione della Trinità: "All'interno dell'essere unico che è Dio, esistono eternamente tre persone uguali e coeterne, vale a dire, il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo". (James R. White)
4. La Bibbia non prova che Dio sia uno e trino, lo presume. Non puoi rivolgerti all'unico verso che spiega e definisce la Trinità. Quello che devi fare è leggere l'intera Bibbia. E ciò che vedi dalla Genesi all'Apocalisse è un solo Dio che è Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo.
5. I Corinzi 13:12 - Ci sono limiti a quanta comprensione di Dio possiamo avere ora.
un. Dio è infinito (senza limiti di alcun tipo, né tempo né spazio). È eterno (non ha inizio né fine, e vive nel sempre presente ora). E noi che siamo esseri creati siamo limitati dallo spazio e dal tempo.
b. Ma questo non significa che non dovremmo studiare. Significa che non dobbiamo capire ciò che non possiamo capire. Accettiamo semplicemente ciò che Dio dice di se stesso.
c. Dio è incomprensibile: non può essere compreso completamente dalla mente umana. Tuttavia, Dio è conoscibile e ha scelto di rivelarsi a noi. Possiamo conoscerlo. Ger 9: 23,24; Giovanni 17: 3
6. Mentre studiamo la Trinità, dobbiamo affrontare la divinità di Gesù e dello Spirito Santo.
un. Nessuno contesta che il Padre sia Dio. Ma c'è chi dice che Gesù e lo Spirito Santo non sono Dio, e quindi Dio non è una Trinità.
b. In questa lezione, vogliamo considerare la divinità di Gesù. È Dio?
7. Il cristianesimo è unico. Non si basa sugli insegnamenti di Gesù, si basa sulla persona di Gesù: chi è, cosa è e cosa ha fatto. Pertanto, è fondamentale che tu abbia una chiara comprensione biblica di Gesù.
un. Mentre era sulla terra, Gesù disse che una caratteristica della fine di questa epoca sarebbe stata l'ascesa di falsi cristi. Matt 24: 4,5; 23,24
b. Oggi molte religioni predicano Gesù, ma non Gesù della Bibbia. (Mormoni, Testimoni di Geova, Teologia New Age, ecc.)
8. Ecco alcune idee comuni su Gesù, che contraddicono la Bibbia: è un essere creato. È un angelo. È inferiore al Padre. È un essere umano che ha raggiunto la vera coscienza di Cristo (ha scoperto Dio dentro); È un maestro asceso, un viaggiatore del tempo o un essere spaziale.
9. È essenziale che otteniamo le nostre informazioni su Gesù dalla Bibbia, l'unica fonte di informazioni completamente affidabile su Gesù. Il nostro destino eterno dipende da questo.
10. Se la tua unica fonte di informazione fosse la Bibbia, non potresti giungere ad alcuna altra conclusione se non che Gesù è Dio. È uguale al Padre, della stessa natura del Padre ed esiste eternamente con il Padre.
1. Nel corso di questi versetti, Giovanni contrappone due parole greche per il verbo e, nel fare ciò, fa un punto critico su Gesù, la Parola.
un. Was = EN = Il tempo esprime un'azione continua nel passato.
b. Was = EGENETO = Il tempo indica un momento in cui qualcosa è entrato in esistenza. EN no.
c. EN è usato per la Parola. EGENETO è usato per tutto il resto. v3, tutte le cose create; v6, Giovanni Battista.
2. In altre parole, l'uso di questo verbo (EN) ci dice che, contrariamente alle cose che hanno un inizio definito, non c'è mai stato un tempo in cui la Parola (Gesù) non esistesse.
un. È eterno, è sempre esistito, non è una creazione, è il Creatore.
b. La Parola era con Dio = la Parola è stata eternamente con Dio.
c. Giovanni 1: 1 – Quando tutte le cose ebbero inizio, la Parola era già. (NEB) Gen 1: 1
3. Non solo il Verbo, Gesù, è sempre esistito, è sempre stato con il Padre in una relazione d'amore. With = PROS = ha l'idea di amicizia intima, ininterrotta, faccia a faccia. 13 Cor 12:XNUMX - Faccia a faccia (PROFESSIONISTI). La Parola è una persona, non una forza.
4. Senza entrare nei dettagli, è importante sottolineare che il modo in cui questo passaggio è scritto in greco, Giovanni stava attento a non rendere intercambiabili Dio e la Parola. Il Padre non è il Figlio; il Figlio non è il Padre.
un. Sono della stessa natura, ma sono due persone distinte.
b. Giovanni 1: 1 – Ciò che Dio era, la Parola era. (NEB) All'inizio la Parola esisteva già. Era con Dio, ed era Dio. (New Living)
c. Giovanni 1: 1 – In principio la Parola esisteva. E la Parola era in comunione con Dio Padre, e la Parola era quanto alla Sua essenza assoluta divinità. (Wuest)
5. v2 – Ribadisce il fatto che la Parola è esistita eternamente in una relazione con Dio.
6. v3 – Tutte le cose furono (EGENETO) fatte da Lui. Questa è un'altra caratteristica della divinità. Gen 1: 1; Ger 10: 11,12; Eb 3: 4; Eb 1: 10-12 (Sl 102: 25-27)
un. Eb 1: 1,2 chiarisce che Dio Creatore è Gesù il Signore.
b. Alcuni dicono che Gesù fu la prima creazione di Dio che poi creò tutto il resto.
c. Ma questo non può essere perché Giovanni 1: 1 rende chiaro che Gesù esiste eternamente con il Padre: non ha inizio.
d. Eb 1: 8 – Dio Padre chiama Dio Figlio (Gesù) Dio.
7. Giovanni 1: 1-13 – Viene fatta una chiara distinzione tra la Parola eterna (Gesù) e ciò che è stato fatto da Lui attraverso l'uso dei verbi EN e EGENETO.

1. Chiamare Gesù Figlio di Dio non lo rende inferiore al Padre, né indica che abbia avuto un inizio. Nei tempi biblici la frase "Figlio di" talvolta significava progenie di, ma più spesso significava "dell'ordine di".
un. Gli antichi usavano la frase per indicare l'identità della natura e l'uguaglianza dell'essere.
b. L'OT usa la frase in quel modo. I Re 20:35; II Re 2: 3,5,7,15; Neh 12:28
2. Mentre era sulla terra, quando Gesù disse che era il Figlio di Dio, stava dicendo che era Dio.
un. È così che gli ebrei ai quali parlava avrebbero capito la frase.
b. Guarda come gli ebrei hanno reagito a Gesù. Volevano lapidarlo per aver detto che era il Figlio di Dio, uguale a Dio. Ai loro occhi Gesù commise una bestemmia per ciò che disse. Giovanni 5:18; 10: 31-33; 19: 7; Lev 24:16
3. Gesù non è il Figlio di Dio perché è nato a Betlemme o perché è un po 'meno di Dio. È il Figlio perché è Dio. Prov 30: 4 (tempo presente)
un. Il Figlio venne dal cielo e dall'eternità ed entrò nella terra e nel tempo.
Giovanni 3: 16,17; 11:27; Michea 5: 2
1. Dal vecchio = la stessa parola è tradotta dall'eterno in Ab 1:12.
2. Dall'eterno = Lit: giorni di tempo incommensurabile (eternità).
b. Le sue azioni si riferiscono alle attività di Cristo prima che venisse sulla terra: la sua comunione eterna con il Padre e lo Spirito Santo; La sua parte nella creazione; Le sue numerose apparizioni preincarnate. 10 Cor 4: XNUMX
c. Isa 9: 6 – Gesù è chiamato il Padre eterno = illuminato: Padre dell'eternità; un idioma che descrive la relazione di Cristo con il tempo, non con gli altri membri della Trinità.
In ebraico e in aramaico, chiamare qualcuno padre di forza significa che è forte; padre della conoscenza = è intelligente; padre dell'eternità = è un essere eterno.
d. Giovanni 1: 30 – Giovanni Battista nacque sei mesi prima di Gesù (Luca 1:36). Eppure Gesù, il figlio eterno, lo ha preceduto. Prima che io nascessi, lo era già. (NEB)
4. Gesù, parlando come il Figlio di Dio, disse che esisteva con il Padre prima di venire sulla terra. Giovanni 8: 54-59 (Ex 3:14); Giovanni 6: 38,46,51,62; 8:23; 16:28; 17: 5

1. Giovanni 1:14 - Ci dice che il Verbo si è fatto carne. La Seconda Persona della Trinità è entrata nel tempo. È entrato nell'esistenza umana.
un. Modifiche all'utilizzo dei verbi. Era = EGENATO = è successo in un determinato momento.
b. Ha assunto la carne (non solo un corpo, ma una piena natura umana - spirito, anima e corpo). Questa è l'incarnazione.
c. Nelle sue apparizioni OT, il Figlio apparve sotto forma di uomo, ma non assunse una natura umana. Tuttavia, durante l'incarnazione lo ha fatto.
2. Quando il Figlio prese carne, non smise di essere Dio e non si trasformò in un uomo.
un. Era allo stesso tempo pienamente Dio e pienamente uomo. Questo è il mistero dell'incarnazione. Matt 1:23 (Isa 7:14) Emmanuel = the God-man (THEANTHROPOS).
b. Quando Gesù assunse una natura umana, non cessò di essere Dio, era ancora Dio, ma divenne anche un uomo.
c. È così che potrebbe crescere (Luca 2:52) e tuttavia essere l'immutabile IO SONO
(Giovanni 8:58; 3:13). Atti10: 38 – Ecco perché doveva essere unto.
d. Dio Figlio si è umiliato assumendo la forma di un servo, assumendo una natura umana. Si è volontariamente limitato come Dio e ha vissuto sulla terra come uomo. Fil 2: 5-8
3. I problemi sorgono quando le persone prendono versi che descrivono l'uomo Gesù e cercano di usarli per dimostrare che Gesù non è Dio. Giovanni 14:38
un. Giovanni 14:38 - Gesù si sta chiaramente riferendo alla Sua posizione a quel punto, non alla Sua natura.
b. Quando Gesù fece questa affermazione, Dio Padre era in una posizione di gloria che Gesù ricordava, e Lui, Dio Figlio, era in una posizione di umiltà, vivendo sulla terra come un uomo con la sporcizia, il dolore e il dolore di questo mondo .
4. Giovanni 1:17 - Giovanni rende chiaro che sta parlando di Gesù in questo passo. Gesù è la Parola. Gesù è la seconda persona della Trinità.
5. Giovanni 1: 14,18 – Giovanni identifica Dio, Colui con cui la Parola era prima di venire sulla terra, come il Padre. Il Padre (Dio) e Gesù (il Verbo) sono due persone distinte.
6. I problemi si verificano anche a causa di un fraintendimento della parola generata. v14,18
un. Begotten = MONOGENES = unique; unico nel suo genere. È una parola diversa da begat (GENNAO) = procreare, padre.
b. La parola non si riferisce alla generazione ma all'unicità. 1:14 – Abbiamo visto la Sua gloria, la gloria dell'Uno e Solo che venne dal Padre. (NIV)
7. Perché Gesù è unico? È l'unico uomo che preesisteva con Dio come Dio. È l'unico uomo la cui nascita non ha segnato il suo inizio. È l'unico Dio-uomo.
8. v18 – L'unigenito Figlio - una traduzione più letterale è: l'unico Figlio che è Dio.
un. Ricorda il contesto: Giovanni ora non ci sta dicendo che Gesù è un essere creato. Una simile affermazione negherebbe tutto ciò che John ha detto fino a questo punto.
b. v18 – Nessun uomo ha mai visto Dio in nessun momento; l'unico Figlio unico, l'Unigenito Dio, Che è nel seno [cioè nell'intima presenza] del Padre, Lo ha dichiarato - Lo ha rivelato, Lo ha portato fuori dove può essere visto; Lo ha interpretato e lo ha fatto conoscere. (Amp)
9. La Seconda Persona della Trinità si è fatta carne per uno scopo ben preciso: così poteva morire per noi e pagare il prezzo che dovevamo per il nostro peccato. Eb 2: 9; 14,15
un. Gesù doveva essere un uomo per poter morire. Doveva essere un uomo perché l'uomo ha peccato e solo l'uomo può pagare la pena per il peccato. Il pagamento della pena implica sofferenza del corpo, dell'anima e dello spirito che Dio non può sopportare.
b. Gesù doveva essere Dio in modo che il Suo sacrificio avesse il valore di pagare pienamente il prezzo del nostro peccato, una volta per tutte.
c. I Timoteo 3:16 - E senza controversia grande è il mistero della pietà: Dio era manifesto nella carne.

1. Dio Padre ha dato a Dio Figlio in modo che potesse avere figli e figlie.
2. Dio il Figlio era disposto a lasciare la gloria del cielo e sopportare l'umiliazione di questa vita per averci. Dio Padre era disposto a inviare il Figlio.
3. Dio Figlio ha preso una natura umana in modo che possiamo prendere parte alla natura divina.
4. Dio Figlio è entrato nel tempo in modo che possiamo entrare nell'eternità.

1. Dio Padre, Figlio e Spirito Santo, ci ha invitato in quel regno e ci ha qualificato per questo.
2. Riesci a vedere come queste informazioni aiuteranno la tua vita quotidiana?