SE DIO È FEDELE, PERCHÉ ...? SECONDA PARTE

Volontà generale di Dio
Volontà specifica di Dio
Senso Conoscenza Fede
La fede di Abramo
Fede pienamente persuasa
Diventando completamente persuaso
Quando la montagna non si muove I
Quando la montagna non si muove II
La lotta della fede I
La lotta della fede II
La lotta della fede III
La lotta della fede IV
Lamentarsi e la lotta della fede
Fede e buona coscienza
Le false aspettative distruggono la fede
Joy & The Fight Of Faith
Lode e lotta per la fede
Fede e Regno di Dio
Fede e risultati
L'abitudine della fede
La fede vede, la fede dice
Se Dio è fedele Perché? io
Se Dio è fedele Perché? II
Grazia, fede e comportamento I
Grazia, fede e comportamento II

1. La fede è credere ciò che Dio dice. La fede mette la parola di Dio al di sopra di ogni altra fonte di informazione. La fede si aspetta che Dio faccia ciò che ha promesso.
un. Una cosa essenziale per una fede forte è sapere che Dio è fedele. Dio mantiene la Sua parola, la Sua promessa - e quella caratteristica non viene mai meno.
b. Questo solleva alcune domande. Se Dio è fedele e adempie sempre la sua parola, perché non ha mantenuto la sua promessa a me?
2. Per rispondere a queste domande, dobbiamo capire come funziona Dio o come dimostra la sua potenza nelle nostre vite.
3. Dio opera nelle nostre vite (dimostra la sua potenza per nostro conto) in due modi: lavora sovranamente e opera attraverso la nostra fede.
un. Quando diciamo che Dio opera in modo sovrano, intendiamo che benedice le persone "di punto in bianco" a prescindere da tutto ciò che hanno fatto perché è buono.
b. Quando diciamo che Dio opera attraverso la fede, intendiamo che benedice le persone perché credono alla sua parola, alla sua promessa a loro.
4. Le benedizioni di Dio giungono alle persone in due modi: tramite la Sua sovranità e tramite la nostra fede.
un. Nessuno ha una promessa di Dio che interverrà sovranamente.
b. Tutti hanno una promessa da parte di Dio che userà il Suo potere a tuo favore attraverso la tua fede, se credi alla Sua promessa.
5. Per capirlo abbiamo esaminato un esempio specifico, la guarigione fisica.
un. Una delle cose che Dio Padre ci ha fornito attraverso la Croce di Gesù Cristo è la guarigione fisica. Isa 53: 4,5; Deut 28; Gal 3:13; I Pet 2:24
b. Fornito = rimosso il peccato che ha dato alla malattia un diritto nel tuo corpo; disse di sì usando il suo potere per scacciare la malattia dal tuo corpo.
c. La guarigione ci arriva attraverso la sovranità di Dio o attraverso la nostra fede.
d. I Cor 12: 4-11 elenca i doni o le manifestazioni dello Spirito Santo = modi in cui lo Spirito Santo si dimostra.
1. Un modo in cui si manifesta è attraverso i doni delle guarigioni. v9
2. Ma questa manifestazione è data dallo Spirito Santo come vuole, non è data a tutti ed è per il bene comune. v 7; 11; 29,30
3. A nessuno è garantito che un dono / manifestazione dello Spirito accadrà nella sua vita e lui sarà guarito.
e. La guarigione viene anche attraverso la fede. Giacomo 5: 14,15
1. La preghiera della fede guarirà i malati - Tutti hanno questa promessa. 2. Quando preghi la preghiera della fede devi credere che ricevi quando preghi - devi credere che ce l'hai per ottenerla. Marco 11:24
3. Devi credere di essere guarito mentre sei ancora malato. Come?
un. Perché sai cosa Dio ha già fornito tramite Gesù.
b. Perché sai che Dio lo farà passare nel tuo corpo.
6. A coloro che direbbero che è ingiusto, prendere in considerazione due punti.
un. Dio non deve niente a nessuno. Matt 20: 1-16
b. Dio si è già mosso sovranamente inviando Gesù, e ora, grazie a ciò che Gesù ha fatto sulla Croce, tutte le benedizioni e le disposizioni di Dio sono disponibili a tutti attraverso la fede.
c. Dio ci ha dato i mezzi attraverso cui sviluppare la fede, la sua parola.
7. In questa lezione, vogliamo continuare a guardare la differenza tra Dio che lavora sovranamente nella nostra vita e Dio che lavora attraverso la nostra fede.

1. Dio li ha sovranamente liberati dalla schiavitù in Egitto. Sovranamente = perché è buono; non a causa di qualcosa che avevano fatto. Deut 7: 6-8
un. Nota, li ha scelti, ha impostato il suo amore su di loro a causa del suo carattere: il suo amore per loro e la sua fedeltà alle sue promesse ad Abrahamo.
b. Nota, mentre in Egitto, Israele è stato coinvolto nel culto dell'idolo. Ezec 20: 6-10
c. Le loro grida vennero a Dio, non per fede, ma perché facevano male. Es 2: 23-25
d. Non c'è nulla che indichi che queste persone nel loro insieme fossero nella fede = credendo in una promessa che Dio aveva fatto loro o aspettandosi l'adempimento di una promessa fatta loro. Li ha solo aiutati. Questa è la sovranità di Dio.
2. Mentre Israele si dirigeva verso la terra promessa, Dio li aiutò sovranamente.
un. Eso 15: 22-25 – Quando finirono l'acqua, Dio li aiutò.
1. Non ci sono prove di fede da parte loro. Nessuno ricordava i miracoli compiuti in Egitto. Nessuno si aspettava l'aiuto di Dio.
2. Lamentarsi ottiene le sue informazioni dalla vista e dal sentimento. (Nessuna fede)
b. Eso 16 - Dio ha fornito a Israele manna e quaglie - indipendentemente dalla loro fede.
3. Dio portò Israele fuori dall'Egitto per portarli nella terra promessa. Es 3: 8
un. Mentre seguiamo Israele nella terra, scopriamo che non sono entrati.
b. Eb 3:19 - Non sono entrati nel paese a causa dell'incredulità (nessuna fede).
c. Dio scelse sovranamente Israele come Suo popolo, li liberò sovranamente dall'Egitto e mise da parte sovranamente una terra per loro, ma dovettero entrare nella terra attraverso / per la loro fede.
4. Possiamo imparare alcune cose di vitale importanza per la nostra vita osservando cosa è successo a loro. 10 Cor 11:XNUMX
un. Dio ci ha liberato sovranamente dal peccato, dalla morte, dalla distruzione attraverso ciò che Gesù ha fatto per noi, proprio come ha liberato Israele dalla schiavitù in Egitto.
b. Ma dobbiamo entrare nelle benedizioni e nei provvedimenti per fede proprio come Israele dovette entrare nella terra promessa per fede - credendo nella parola di Dio.

1. Dio li ha liberati sovrani, ma ha dato loro la sua parola dall'inizio alla fine della loro storia per ispirarli alla fede. Rom 10:17; Sal 9:10
un. Alcuni ricordarono la promessa di Dio ad Abrahamo. Gen 13:15
1. Prima di morire, Giuseppe fece promettere a Israele di riportare le sue ossa nel paese - e qualcuno se ne ricordò. Gen 50:25; Eso 13:19
2. I genitori di Mosè lo hanno nascosto quando era un bambino: per fede. Eb 11:23
b. Dio disse ad Israele che li avrebbe portati fuori per farli entrare. Es 3: 8
c. Ha ribadito la sua promessa a loro mentre erano ancora in Egitto. Es 6: 6-8 d. Ha fatto miracoli per ispirarli. Deut 7: 17-19
e. Diede loro la cerimonia della Pasqua, la legge e i sacrifici da compiere quando erano NELLA TERRA. Es 13: 5
f. Dio li guidò con una nuvola di giorno e una colonna di fuoco di notte. Es 13: 21,22
g. Mentre attraversavano il Sinai, Dio li provvide. Ex 15,16,17
h. Dio disse loro che avrebbe scacciato le tribù per loro. Es 23: 23; 33: 2; 34: 11
2. Quando Israele raggiunse il confine della terra promessa, non credettero alla promessa di Dio di portarli nel paese e non entrarono. Eb 3:19; 4: 1,2
un. Nessuno si alzò e disse: non crediamo alla promessa di Dio, ma le loro parole e le loro azioni hanno dimostrato che non credevano. (incredulità = nessuna fede)
b. Quando Israele vide gli ostacoli nel paese (città murate e giganti), disse: non possiamo entrare. Num 13: 27-33
c. Questa è stata una completa negazione di ciò che Dio ha raccontato e mostrato loro negli ultimi tre anni.
3. Due serie di fatti si presentarono a Israele ai margini del paese: ciò che potevano vedere e ciò che Dio disse.
un. Giosuè, Caleb e Mosè ricordarono alla gente ciò che Dio aveva detto. Num 13:30; 14: 8,9; Deut 1: 29-33.
b. Ma Israele fece una scelta per riporre più fiducia in ciò che potevano vedere che in ciò che Dio aveva detto.
4. Dio non li ha portati sovranamente, anche se li ha scelti sovranamente per entrare nella Sua terra di benedizione.
un. Ma avrebbero potuto entrare per fede - credendo nelle promesse di Dio e parlando e agendo di conseguenza. Giosuè e Caleb entrarono. Num 14:23
b. Dio ha chiamato l'incredulità "non ascoltare la sua voce". Num 14:22
5. La fede inizia con la decisione di credere alla parola di Dio, qualunque cosa accada. Giovanni 20:25
un. Credere = da prendere come vero o onesto.
b. Da quando Dio parlò a Mosè nel roveto ardente fino al limite della terra promessa, Dio aveva costantemente e continuamente dimostrato a queste persone di essere affidabile e degno di fiducia. Eppure hanno scelto di ignorare tutto.
c. Ai margini del paese, Israele avrebbe potuto guardare la situazione e dire: Finora, è proprio come Dio ha detto, una terra di latte e miele e tribù e giganti guerrieri. Ci ha portato fin qui. Ci accompagnerà per il resto della strada.
6. Israele ha vissuto ciò che molti cristiani oggi vivono.
un. Dio ha scelto sovranamente Israele, li ha liberati, ma non sono entrati nel paese perché non credevano alle parole di Dio rivolte loro.
b. Dio ci ha scelti in Cristo e ha provveduto per noi attraverso la Croce. Ora dobbiamo entrare (sperimentarlo) credendolo. Ma molti non lo fanno.

1. Non capiscono che Dio ha due modi per dimostrare il Suo potere.
2. Quella mancanza di comprensione porta a diversi problemi.
un. I cristiani aspettano che Dio agisca, poi credono. Ma sta aspettando che crediamo e poi agirà.
b. I cristiani guardano coloro per i quali Dio non è venuto e dicono: non era la volontà di Dio, quando in realtà era la loro incredulità.
c. I cristiani guardano coloro per i quali Dio è venuto attraverso e dicono che era la loro grande fede, quando in realtà non avevano fede e Dio si muoveva sovranamente per loro.
d. Grazie a Dio lavora in entrambi i modi, ma sei sicuro che si muoverà attraverso la tua fede.
3. Molti cristiani confondono la fedeltà con la fede.
un. Fedeltà = lealtà, sincerità, impegno verso il Signore. Manterrò la mia promessa di seguirti. Marco 10:28; 4:40
b. Israele era fedele: seguivano la nuvola, ma seguire la nuvola non era sufficiente per portarli nel paese.
c. Dovevano credere a ciò che Dio disse loro riguardo alla loro situazione specifica, che avrebbe fatto ciò che aveva già promesso, previsto per loro.
d. Alcuni cristiani dicono: sto solo confidando in Dio. Questa è fedeltà, non fede.
e. La fede dice: credo che Dio porterà la guarigione al mio corpo perché me l'ha già provveduto tramite Gesù. E, ne sono così convinto, posso parlarne come se fosse fatto. Marco 11:24
E. Cosa avrebbe dovuto fare diversamente Israele?
1. Avrebbero dovuto scegliere di credere alla promessa di Dio per loro. Dio si è “piegato all'indietro” per mostrare loro che è Dio e che potevano prenderLo in parola.
b. Persino gli egiziani lo capirono e credettero alla parola di Dio. Es 9: 20,21
2. Avrebbero dovuto attenersi alla propria professione di fede. Eb 10:23
un. Professione = dire la stessa cosa che dice Dio = ci accompagnerà; Ci porterà dentro; Ci ha portato fin qui, ci condurrà per il resto della strada.
b. Ciò avrebbe rafforzato la loro fede.
3. Avrebbero dovuto approfittare delle piccole prove lungo la strada per la terra.
un. Quando Israele lasciò l'Egitto, avevano una fede non testata. La fede non testata è la fede che non è stata ancora contestata = confrontarsi con prove contrarie.
b. Esercitarsi nei piccoli test ti rafforzerà nel rispondere con fiducia alla grande vita e ai test di morte.
c. Quando Israele arrivò alla terra promessa, aveva l'abitudine di rispondere alle difficoltà con l'incredulità, e questo gli costò le benedizioni di Dio.
d. Non hanno smesso di essere il suo popolo eletto (per sua scelta sovrana), ma hanno perso la benedizione della terra (a causa dell'incredulità).
4. Questo ci riporta alla nostra domanda originale: se Dio è fedele, allora perché la sua parola non si è avverata nella mia vita?
un. Forse stavi confidando nella sua sovranità piuttosto che credere in una specifica promessa / disposizione.
b. Forse hai pensato che la tua fedeltà a Dio fosse la stessa cosa della fede.
c. Forse hai fallito tutti i piccoli test fino a questo punto, e ora sei come lo studente universitario che cerca di stipare la notte prima delle finali - o Israele ai margini del paese.

1. Ma tutti hanno la promessa dell'aiuto di Dio mediante la fede.
2. Dio ha fatto di tutto per ispirare la nostra fiducia nella sua fedeltà.
un. Ci ha dato il sole, la luna, le stelle.
b. Ha risuscitato Gesù dai morti.
c. Ci ha scritto un libro pieno di promesse ed esempi della sua fedeltà.
3. Se imparerai a vivere la tua vita secondo il Suo sistema - per grazia attraverso la nostra fede - Dio adempirà la Sua parola (dimostrerà il Suo potere) ogni volta.