ALTRE INFORMAZIONI SULLA GUARIGIONE ATTRAVERSO LA FEDE

La volontà di Dio di guarire
La volontà di Dio di guarire II
Obiezioni alla guarigione
Altre obiezioni alla guarigione
Come viene la guarigione
Guarigione attraverso la fede
Guarigione attraverso la fede II

1. Se la tua unica fonte di informazioni sulla guarigione fosse la Bibbia, non potresti giungere a un'altra conclusione se non che è sempre la volontà di Dio di guarire.
2. Ma le persone lottano con questo perché non sanno cosa dice la Bibbia, o mettono l'esperienza al di sopra della Bibbia. Stiamo studiando la parola di Dio per risolverlo.
3. Nelle ultime lezioni abbiamo affrontato il modo in cui la guarigione arriva alle persone.
un. A volte sorge confusione sulla guarigione perché le persone non capiscono che la guarigione arriva da noi in due modi generali.
b. Le persone possono essere guarite tramite i doni delle guarigioni (manifestazioni dello Spirito Santo) o tramite la fede nella parola di Dio. 12 Cor 28:5; Giacomo 14,15: XNUMX
4. Nessuno ha la promessa di essere guarito attraverso doni di guarigioni, ma tutti hanno la promessa di guarire attraverso la fede. 12 Cor 11:5; Giacomo 15:XNUMX
5. Vogliamo continuare a studiare la preghiera della fede in modo da poter approfittare di questa meravigliosa promessa che Dio ci ha fatto.

1. Dobbiamo prima fare una dichiarazione importante sulla preghiera. Esistono diversi tipi di preghiere con scopi, scopi, "regole" differenti. Ef 6:18
un. Ci sono preghiere di petizione, preghiere di adorazione e lode, preghiere di impegno, preghiere di ringraziamento.
b. La preghiera sta parlando a Dio, non solo chiedendogli cose.
2. La preghiera della fede non è una preghiera da chiedere. È una preghiera per ricevere qualcosa che Dio ha già offerto o fornito.
un. Devi capire, c'è un senso in cui Dio ha già fatto tutto per noi.
b. Non ti guarirà. Per quanto riguarda Dio, ti ha già guarito attraverso Cristo. Isa 53: 4-6; I Pet 2:24
c. Non si tratta di Dio che fa qualcosa per noi, si tratta di noi che riceviamo o possediamo ciò che ha già fornito.
3. Quando hai pregato per essere salvato, non hai chiesto a Dio di salvarti. Hai accettato la salvezza che ti ha offerto tramite Gesù.
un. Hai scoperto che Gesù è già morto per pagare i tuoi peccati, ci hai creduto, e poi hai espresso la tua fede confessandolo come Signore e Salvatore. Rom 10: 9,10
b. In altre parole, abbiamo preso ciò che Dio ci ha offerto credendolo, quindi Dio l'ha fatto. Ha messo in atto nella nostra vita ciò che ci era già stato fornito.
4. Funziona allo stesso modo con la guarigione, perché la guarigione ci è stata fornita attraverso lo stesso atto storico che ha pagato per i nostri peccati: la Croce di Cristo.
un. Credi a ciò che Dio ha fatto per te attraverso Cristo, lo dici e lo fa passare nel tuo corpo.
b. Caro Signore, ti ringrazio che Gesù abbia sopportato le mie malattie e portato i miei dolori così non devo sopportarli. Credo che mi hai detto che con le piaghe di Gesù sono stato guarito. Accetto la mia guarigione e ti ringrazio che io
ora sono guarito.
c. Gli anziani e l'olio menzionati in Giacomo 5 non hanno potere curativo in sé e per sé. Forniscono un punto in cui puoi prendere la tua posizione: quando le mani saranno poste su di me, accetterò la mia guarigione e da quel momento in poi,
Mi definirò guarito.
d. Non esiste una preghiera prestabilita per pregare in modo che la nostra fiducia non riposi in una formula, ma in Dio e nella sua fedeltà per adempiere alla Sua parola.
5. Questa non è un'idea strana, strana: è così che funziona Dio. Dà qualcosa al Suo popolo, ma devono crederlo e prenderlo o possederlo.
un. Dio ha dato a Israele la terra promessa. Nella Sua mente, era loro molto prima che entrassero, ma dovevano ancora entrare e possederlo. Deut 1: 8; Num 13:30
b. Con l'eccezione di Giosuè e Caleb, nessuna persona di Israele entrò (sperimentò) ciò che Dio aveva dato loro perché non mischiavano la fede con la promessa di Dio. Eb 3: 19-4: 2
c. Israele doveva credere che la terra fosse loro prima che fosse semplicemente a causa della parola di Dio a loro. Prendiamo ciò che Dio ci offre credendolo.

1. Gesù parlò a un fico e ciò che disse avvenne. Marco 11: 12-26
2. Quando Pietro espresse stupore il giorno successivo, Gesù lo usò come un'opportunità per insegnare la fede e la preghiera.
un. Attraverso il fico, Gesù aveva dato loro una dimostrazione della connessione tra preghiera e fede. Quindi diede loro una spiegazione.
b. Ha detto loro che se credi qualcosa quando lo parli, lo avrai. Pertanto, quando preghi (o parli), consideralo fatto da quel momento in poi e lo vedrai.
3. Gesù ci dà due caratteristiche del tipo di preghiera che ottiene sempre risultati: la preghiera della fede, la preghiera che riceve qualcosa che Dio già offre.
un. v23 – Se credi nel tuo cuore e dici con la bocca quello in cui credi, avrai quello che dici = quello che dici avverrà.
b. v24 – Se credi di avere qualcosa prima di vederlo, lo vedrai.
4. Gesù fece con il fico ciò che disse ai discepoli e a noi di fare.
un. Ha parlato con l'albero (condannato). Ha creduto a quello che ha detto quando ha
detto; Credeva che sarebbe successo.
b. Ha semplicemente parlato all'albero. Non sembrava sorpreso che l'albero fosse morto.
c. Perché? Fu fatto quando lo disse. Credeva di averlo ricevuto quando lo diceva. Credeva di averlo avuto in quel momento. Poi è successo.
5. Questo è il modo in cui Dio opera. Considera una cosa fatta prima che possa essere vista semplicemente perché l'ha pronunciata. Rom 4:17
un. Dio è totalmente fiducioso che la Sua parola farà ciò per cui è detta.
b. Ci autorizza a fare lo stesso: a pronunciare la sua parola e vederla avverarsi. La guarigione è la sua parola per noi. Sl 107: 20
6. L'albero era morto dal momento in cui Gesù gli parlò, anche se in quel momento non poteva essere visto. Gesù sapeva che era così.
un. Esistono due modi per sapere qualcosa. Puoi vederlo o crederci.
b. Gesù aveva entrambi con l'albero. Sapeva che l'albero era morto, prima perché lo credeva, perché lo diceva. Allora lo sapeva perché lo vedeva.
c. Puoi sapere che sei guarito perché Dio ti ha detto e ci credi. Puoi sapere che sei guarito perché lo senti. L'uno procede e produce l'altro.
7. Abbiamo ulteriori informazioni su questo incidente in Matteo 21: 21,22
un. Notate, Gesù chiarisce ai Suoi seguaci: potete fare quello che ho fatto io qui!
b. Puoi parlare a una malattia e dirle di lasciare il tuo corpo perché è un trasgressore e puoi definirti guarito in base alla parola di Dio.
c. Notate anche l'elemento comune tra Marco e il racconto di Matteo:
la fiducia che è fatto = ciò che dico e ciò che prego è fatto.
8. Giovanni 11: 41-44 – Ne vediamo un altro esempio nel ministero di Gesù.
un. Quando Gesù si fermò davanti alla tomba di Lazzaro, era sicuro che suo Padre Lo avesse sentito.
b. Notate, Gesù non ha chiesto niente al Padre. Sapeva già di essere autorizzato a liberare i prigionieri, a portare la vita alle persone.
c. Ha parlato e poi ha creduto che ciò che aveva detto sarebbe accaduto - e così è stato.

1. Alcuni dicono che questi versetti non si applicano a tutti.
un. Allora cosa significa chiunque e qualunque cosa? Se non significano chiunque e qualsiasi cosa qui, come sappiamo che significano chiunque e qualunque cosa in Giovanni 3:16 o Rom 10:13 o I Cor 10:31?
b. Gesù chiarisce che sta insegnando sulla preghiera e sulla fede, e tutti dovremmo pregare e vivere per fede. I Thess 5:17; Rom 1:17
c. Questo non è l'unico posto in cui Gesù parlò in questo modo - chiunque, qualunque cosa. Matt 17:20; Matteo 21: 21,22; Marco 9:23; Luca 17: 6; Giovanni 11:40
d. Mentre era sulla terra, Gesù rivelò una preghiera che rispondeva a Dio. Matteo 7: 7-11; Giovanni 14:13; 15: 7; 16: 23,24
e. Lo Spirito Santo ha detto la stessa cosa in altri luoghi. Giacomo 1: 5-7; 3 Giovanni 22,23: 5; 14,15 Giovanni XNUMX: XNUMX
f. Dio è una preghiera che risponde a Dio che ha già detto di sì attraverso Gesù.
1. II Cor 1: 20 – Lui (Gesù) è il sì pronunciato sulle promesse di Dio, ognuna di esse. (NEB)
2. Se ciò che desideri è stato fornito sulla Croce, Dio ha già detto di sì.
3. Non si tratta di chiedere a Dio e aspettare di vedere cosa succede. Suo
una questione di possedere ciò che già ti offre.
2. Alcuni dicono che questi versetti non includono la guarigione, non possono essere applicati alla guarigione.
un. Devono includere la guarigione, altrimenti qualunque cosa non significhi affatto.
b. Tenete a mente Gesù che parla qui - lo stesso Gesù che mentre era sulla terra ripetutamente disse alle persone appena guarite: "La tua fede ti ha reso integro". Marco 5:34; 10:52
3. Alcuni dicono che questi versetti non significano quello che desideri e quello che dici.
un. Allora perché dicono quello che desideri e quello che dici?
b. Guarda l'esempio usato da Gesù nella sua dimostrazione di fede e preghiera. Ha parlato con un albero !! Non puoi essere più ampio, generale, fisico e non spirituale di così.
4. E se qualcuno volesse qualcosa che non è la volontà di Dio per lui?
un. Se un cristiano desidera intenzionalmente e intenzionalmente qualcosa che sa non è la volontà di Dio, il suo problema è molto più serio che violare una regola di preghiera.
b. Dio ci ha rivelato la sua volontà nel suo libro e se ci prenderemo del tempo per studiarla, conosceremo la sua volontà e ciò che desideriamo sarà ciò che desidera. Giovanni 15: 7; Salmo 37: 3,4
c. La base della nostra fede è la parola di Dio. Non puoi davvero credere (avere fede) se Dio non ti ha promesso - se non hai scritture per quello che vuoi. Rom 10:17
5. Questo non funziona perché pappagalli qualcosa. Funziona perché credi che ciò che dici avverrà.
un. In realtà, funziona molto bene al contrario. La gente dice “Non posso, non lo farà. non è così, io no ”, ed è esattamente quello che hanno.
b. La maggior parte di noi lo inverte. Diciamo ciò che abbiamo (ciò che vediamo) piuttosto che avere ciò che diciamo (pronunciamo la parola di Dio e guardiamola cambiare ciò che vediamo).
c. Anche questo non funziona su altre persone. Non puoi pregare la preghiera della fede per qualcuno contro la sua volontà. Se potessi, potresti salvare le persone senza la loro collaborazione.

1. Ora dobbiamo possederlo concordando con Dio.
un. Dobbiamo dire ciò che Dio dice di noi e crederci quando lo diciamo.
b. Dobbiamo credere che ciò che diciamo avverrà.
c. Quindi, dobbiamo mantenere la nostra professione di fede (dicendo la stessa cosa che Dio dice) finché non la vediamo. Eb 4:14; 10:23
2. La confessione che è semplice pappagallo non funziona. Deve venire dal tuo cuore = devi crederci.
un. Devi avere la parola di Dio nel tuo cuore. Ciò significa convincerti completamente che Dio farà in te ciò che ha già fatto per te.
b. Ne sei così convinto, puoi parlarne come fatto senza vederlo.
c. Questo tipo di fiducia arriva solo quando la parola di Dio dimora in te o ti domina. Giovanni 15: 7; Col 3:16
d. Ciò avviene solo attraverso la meditazione nella parola di Dio. Josh 1: 8; Sl 1: 1-3
3. Pensaci un minuto. Perché credi fermamente che esista un paradiso o che Gesù sia morto sulla Croce per i tuoi peccati o che tu sia salvato dal Suo sangue?
un. Hai sentito quelle cose predicare così tanto e dette così tanto tu stesso, che quelle parole dimorano in te - sono parte di te.
b. E se avessi sentito e detto I Pet 2:24 venti volte al giorno, ogni giorno per sei mesi? Quella parola rimarrebbe anche in te!
4. Mentre chiudiamo questa serie in corso sulla guarigione, se posso farti capire una cosa, è questa: inizia a meditare su queste scritture ora. Marco 11: 23,24; I Pet 2:24
un. Non aspettare che il dottore ti dica il cancro.
b. Se hai aree problematiche o aree deboli riguardo all'argomento della guarigione, correggile ora con la luce della parola di Dio prima che il dottore dica: nessuna cura!
5. Se lo facciamo, abbiamo la promessa di Dio che la Sua parola sarà salute o medicina per tutta la nostra carne. Prov 4: 20-22