LA DISCIPLINA DI DIO

I cristiani devono soffrire
Maggiori informazioni sulla sofferenza
Prove e tribolazioni
Maggiori informazioni su prove e tribolazioni
Diciplina di Dio
Dio è sovrano
Che dire di lavoro?
Maggiori informazioni su Job

1. Dobbiamo avere un'accurata conoscenza del carattere di Dio per impegnarci pienamente con Lui. Sl 9:10
2. Il nostro tema è: Dio è buono e buono significa buono.
un. Ma questo ci porta alcune evidenti contraddizioni.
b. Che dire della differenza tra OT e NT God? Che mi dici di Giobbe? prove e tribolazione? sofferenza?
3. Ci stiamo prendendo del tempo per chiarire alcune di queste cose. Abbiamo detto:
un. Dio non porta sofferenza nella nostra vita.
b. Le prove e le tribolazioni non vengono da Dio; sono qui a causa del peccato e di satana. Matteo 13: 19-21; Marco 4: 15-17; Luca 8: 12,13; Apoc 2:10
4. C'è confusione in questo settore perché le persone:
un. Basa ciò in cui credono sui cliché cristiani che non sono biblici: Dio non ti darà più di quanto tu possa mostrare. 10 Cor 13:XNUMX
b. Prendi i versetti fuori contesto: Dio ha mandato queste prove per purificarti. I Pet 1: 7
c. Abbina le scritture alla loro esperienza: ho avuto un incidente d'auto; Dio mi sta disciplinando. Eb 12: 6
d. Non iniziare dal punto di partenza: Gesù. Giovanni 14: 9; Eb 1: 1-3
5. In questa lezione, vogliamo guardare alla disciplina di Dio.
un. Dio disciplina i Suoi figli, ma non con i disastri automobilistici, le malattie, i matrimoni sbagliati e la perdita del lavoro.
b. Ci disciplina con la sua Parola.

1. Durante il suo ministero della terra, non esiste un solo esempio di Gesù che disciplina le persone nel modo in cui diciamo che Dio disciplina: facendo ammalare qualcuno; lasciando qualcuno malato; causando / permettendo disastri o incidenti automobilistici, ecc.
un. Quando era arrabbiato per il comportamento di qualcuno, glielo diceva immediatamente.
b. Non mandò / permise anni di sofferenza senza fine dove non avevano idea di cosa fosse sbagliato, ma pensò che Dio dovesse castigarli per uno scopo sovrano.
2. Gesù ha disciplinato le persone con la sua Parola.
un. Matteo 16: 22,23 - Pietro è influenzato da satana.
b. Marco 4:40 - I discepoli hanno mostrato poca fede.
c. Marco 10: 17-22 - Un uomo non era disposto a impegnarsi completamente con Gesù.
d. Luca 9: 51-56 - Un intero villaggio ha rifiutato il suo messaggio.
e. Luca 13: 11-17 - Ipocrisia religiosa
f. Luca 22: 24-30 - Scontro tra i discepoli su chi dovrebbe essere il più grande.
g. Giovanni 8:11 - Una donna colta in flagrante adulterio.
3. In Ap. 2,3 Gesù diede messaggi alle Sue chiese - alcune cose di cui era felice, altre no.
a. 2:4,5;7; 2:14-17; 2:20-23; 3:2,3;6;13; 3:15-18
b. 3:19 Dice: rimprovero e castigo coloro che amo, quindi mi pento.
c. Aveva appena finito di discepolarli con la Sua Parola.
1. Rebuke = verbale; chasten = PAIDEIA = formare un bambino (educare)
2. Castigo tradotto, istruire, imparare, insegnare.
4. Che cos'è la disciplina? Qual è il punto di disciplina?
un. La disciplina è l'addestramento che corregge, modella o perfeziona; può comportare una punizione per amore della disciplina.
b. La parola disciplina non appare nel KJV. È la parola castigo.
1. Guarda come viene usata la parola: Atti 7:22; 22: 3; Ef 6: 4; II Tim 2:25; Tito 2:12
2. Dio ci disciplina, ma lo fa con la sua Parola. II Tim 3:16
c. Ci sono due elementi coinvolti nella disciplina; La Parola di Dio fa entrambe le cose.
1. Reproof = segnala l'errore.
2. Correzione = indica / mostra come modificarlo.

1. Dobbiamo leggere nel contesto; non possiamo imporre un significato esterno al verso - ho avuto un incidente d'auto = il Signore mi sta discepolando.
2. Questa epistola fu scritta ai cristiani ebrei che si erano stancati sotto la persecuzione.
un. Alcuni erano tornati al giudaismo, respingendo Cristo; altri lo considerano.
b. Lo scopo della lettera è di incoraggiarli, avvertirli, dare loro ragioni per non tornare su Gesù.
3. Per usare questo versetto nel modo in cui molti cristiani lo usano, dovremmo dire che Dio sta dicendo loro: ho inviato questa persecuzione per disciplinarvi perché siete miei figli e vi amo.
un. satana è la fonte della persecuzione secondo I Tess 3: 1-5 e i versetti che abbiamo letto in precedenza.
b. Sarebbe una casa divisa: Dio perseguita il corpo di Cristo. Matteo 12: 24-26
4. Nota alcuni punti chiave in questo passaggio.
un. Chasten = PAIDEIA = stessa parola usata in II Tim 3:16 = istruzione, addestramento.
b. La parola chasten è definita per noi in v5 come rimprovero = verbale.
c. Ebrei è una lettera di disciplina (correzione e istruzione).
1. Diverse volte in questa lettera lo scrittore dice: ascolta ciò che Dio ti sta dicendo - non allontanarti.
2. 13:22 = subisci (sopporta, sopporta) la parola di esortazione.
3. Esortare = ammonire = avvisare di un errore; per rimproverare
d. Che ne dici di flagellarci? MASTIGOO = to flog (lit o fig)
1. Dio balza (ci frusta) con la Sua Parola. Ger 23:29; 4 Cor 21:XNUMX.
2. O quella o una grossa mano / frusta devono scendere dal cielo).
e. V7 Se resistete (rimanete sotto; perseverate) = hanno una scelta di accettare o rifiutare la disciplina (nessuna scelta sul cancro o sui rottami delle auto).
f. Il contesto della parola è indicato per noi in v9 come correzione.
1. Correzione = fare o impostare correttamente.
2. Lo scopo della correzione è l'istruzione - per dirti cosa stai facendo di sbagliato in modo che tu possa farlo bene - coinvolge le parole.
g. Dio ci corregge (ci disciplina ai fini dell'istruzione e dell'addestramento con la Sua Parola). II Cor 7: 8-10
5. Nel contesto, questi versetti (Eb 12: 5-7):
un. Enfatizzare lo scopo disciplinare e correttivo della lettera = rimanere fedeli o subire le conseguenze.
b. Dai ai cristiani ebrei un altro suggerimento su come sopportare le loro prove. v5; 7
1. Sopportare le difficoltà come disciplina. (NIV)
2. È per la disciplina che devi sopportare. (RSV)
c. Disciplina = allenarsi o svilupparsi con l'istruzione e l'esercizio esp. nell'autocontrollo. (Dizionario)

1. La Bibbia pone alcuni parametri sulla disciplina di Dio.
2. Dio disciplina come un padre che ama suo figlio.
un. v9 fa un confronto con i padri naturali.
1. Quale padre terreno disciplinerebbe i suoi figli con il cancro?
2. I padri terreni puniscono i loro figli per anni senza che i bambini sappiano mai perché?
b. Per aiutarci a capire come il nostro Padre celeste vuole trattarci, Gesù ha usato l'esempio dei padri terreni. Matteo 7: 9-11
c. Nella v11 Gesù pone la domanda: se sai come trattare bene i tuoi figli, quanto più Dio Padre?
3. La parola castigo viene usata una volta in relazione alla malattia. I Cor 11:32
un. I Corinzi abusavano della comunione: gola, ubriachezza, divisione. v 17-22
b. Mancavano completamente il punto: ricordare la morte del Signore.
c. In questo modo, stavano peccando e portando il giudizio su se stessi sotto forma di malattia e morte. v27-30
d. Dio ha permesso quelle conseguenze in modo che non fossero condannati con il mondo. v32
4. Nota questi punti:
un. Questo è un peccato grave.
b. Perché dovrebbero essere condannati con il mondo? Per aver rifiutato la morte di Gesù con le loro azioni.
c. Queste persone vengono corrette (instructec) da questa lettera.
1. L'obiettivo è un cambiamento immediato di comportamento.
2. Il risultato di quel cambiamento sarebbe la guarigione dei loro corpi.
d. Se in primo luogo avessero giudicato il loro comportamento, ciò non sarebbe mai accaduto.
5. Questa situazione è molto diversa da:
un. Ho il cancro; il Signore mi castiga. Perché? Non lo so; come ritiene opportuno; per i suoi scopi.
b. Il Signore castiga i Suoi più eletti servitori con la malattia - queste persone erano in grave peccato !!
6. Dobbiamo capire che il castigo (punizione) è andato a Gesù in modo che non debba venire a noi. Isa 53: 5
un. Il castigo che ha portato è salute per noi e con la sua flagellazione siamo guariti. (NEB)
b. Fu per il nostro benessere che fu castigato, i colpi che gli caddero ci hanno portato alla guarigione. (Moffatt)
c. È stato punito per avere pace. È stato picchiato così saremmo guariti. (Nuova vita)
7. Poiché non hanno discernuto il sacrificio di Cristo, quel castigo è venuto su di loro.

1. Se prendiamo questi versetti fuori dal contesto, riceviamo notizie inquietanti: Cristo non era né obbediente né perfetto, e la sofferenza era necessaria per renderlo tale.
2. Uno dei punti principali dei capitoli 2-5 è che Cristo è il sommo sacerdote perfetto per rappresentarci davanti al Padre perché comprende ciò che sperimentiamo perché anche lui l'ha sperimentato. 2:18
3. Eb 2: 9-18 parla dell'identificazione di Cristo con la nostra umanità.
un. Prese carne e divenne un uomo per soffrire e morire per noi.
b. Poiché ha sperimentato la vita nella carne, è il Salvatore perfetto per noi. v9
1. Dovrebbe rendere perfetto il pioniere della loro slavazione (cioè, dovrebbe portare alla maturità l'esperienza umana necessaria per un equipaggiamento perfetto per il Suo ufficio di Sommo Sacerdote), attraverso la sofferenza. (Amp)
2. Era giusto che Dio rendesse Gesù un Leader perfetto facendolo soffrire per i peccati degli uomini. (Nuova vita)
c. Perfetto = TELEIOO = da completare. (2:10; 5: 9)
d. Questo verso non ha nulla a che fare con la disciplina di Dio nei nostri confronti.
4. Eb 5: 8 ci dice che Gesù ha imparato cosa significa obbedire al Padre anche quando ciò significa sofferenza e costo elevato.
un. Ha imparato come ci si sente per un essere umano, così ora può aiutarci a fare la stessa scelta giusta da soli.
b. Non ha imparato a obbedire, ha imparato com'è stato obbedire come a volte dobbiamo.
1. Così, sebbene fosse Figlio, imparò da tutto ciò che soffrì come obbedire. (Moffatt)
2. Ha scoperto da cosa ha sofferto cosa significa obbedire. (Beck)
c. Questo verso non ha nulla a che fare con il nostro bisogno di disciplina.

1. Dio ci disciplina con la sua Parola.
2. Se Dio ti sta disciplinando, saprai esattamente qual è il problema e potrai risolverlo.
3. Se non rispondiamo alla disciplina della Parola, Dio ci permetterà di raccogliere le conseguenze del nostro comportamento.
un. Perché dici ai tuoi figli di non attraversare la strada? Per il loro bene! Sai che possono farsi male!
b. Se ti disobbediscono e si fanno male, lo farai?
4. È così importante che riusciamo a risolvere questo problema in modo da poter affrontare la vita con fiducia: Dio è buono e buono significa buono!