DIO LO SPIRITO SANTO

La dottrina della trinità
Maggiori informazioni su The Trinity
Dio lo Spirito Santo
Dio Figlio
Gesù è Dio?
Gesù è Dio

1. Siamo stati creati per il rapporto con Dio basato su una conoscenza accurata. Giovanni 4:24
un. Una conoscenza accurata di chi è Dio ci aiuterà a capire cosa Dio ha fatto per noi nella redenzione, nella salvezza. II animale domestico 1: 2
b. La conoscenza accurata di chi è Dio ci proteggerà dall'inganno. Matt 24: 4,5
2. La Bibbia ci mostra che c'è un solo Dio, ma che all'interno della Divinità (Divinità) ci sono tre Persone divine: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo.
un. Nella Bibbia vediamo che tutti e tre sono e fanno ciò che solo Dio è e può fare.
b. "All'interno dell'essere unico che è Dio, esistono eternamente tre persone uguali e coeterne, vale a dire, il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo". (James R. White)
3. La Trinità è un mistero, al di là della nostra attuale comprensione. 13 Cor 12:XNUMX
un. I tentativi di spiegarlo fanno una grande ingiustizia. Non può essere afferrato con la mente.
b. Tutto ciò che possiamo fare, tutto ciò che dobbiamo fare, è vedere che la dottrina della Trinità è definitivamente dichiarata nella Bibbia, accettarla e ammirare e adorare Dio così com'è.
4. Coloro che affermano che non c'è Trinità generalmente fraintendono il Figlio e lo Spirito Santo.
un. Alcuni dicono che il Padre e il Figlio sono la stessa persona. Altri dicono che Gesù (il Figlio) non è Dio, ma piuttosto un essere creato.
b. Abbiamo affrontato questi problemi nelle ultime lezioni. In questa lezione, vogliamo vedere cosa dice la Bibbia sulla Terza Persona della Trinità, lo Spirito Santo.
c. Tuttavia, vogliamo prima fare alcuni punti importanti sulla Trinità stessa.
5. Alcune persone lottano con la dottrina della Trinità perché non esiste un verso che dice: Dio è tre in uno. Ma dobbiamo capire:
un. La Bibbia non cerca di provare che la Trinità esiste, la presume.
b. Dobbiamo guardare alla somma totale di tutti i versetti che descrivono Dio.
6. Oltre a ciò, dobbiamo capire che la presentazione o rivelazione più chiara di Dio di Sé stesso come tre persone in un solo Dio si trova in ciò che fece per salvare l'uomo dai suoi peccati quando il Figlio, la Seconda Persona della Trinità, lasciò il cielo e venne a terra.
7. I primi cristiani non avrebbero mai messo in discussione il concetto di Trinità.
un. Camminarono con il Figlio sulla terra per tre anni. Hanno sentito il Padre parlare dal cielo. Matt 3: 16,17
b. Quindi furono abitati dallo Spirito Santo nel giorno di Pentecoste. Atti 2: 1-4

1. Ma Dio ha deciso di creare l'uomo, di crearci e di invitarci in quel regno, quell'amore, quella comunione con se stesso.
un. Dio ha creato l'uomo sapendo che avremmo peccato e diventare prigionieri del peccato e delle sue conseguenze, rendendoci inadatti al regno, alla compagnia a cui ci ha chiamato.
b. Tuttavia, Dio ha proceduto alla creazione perché aveva in mente un piano per comprarci dalla prigionia per peccare e renderci in forma per unirci a Lui nella fratellanza e nella filiazione.
c. Quel piano si chiama redenzione (riscattare = per comprare dalla prigionia) o salvezza (salvaci dai nostri peccati).
2. Ogni membro della Trinità ha assunto un ruolo specifico nella nostra redenzione.
un. Il Padre lo pianificò e mandò il Figlio a morire per i nostri peccati. Ef 1: 4,5;
Rom 8: 29,30; Atti 2:23; Giovanni 3:16; Isa 53: 6,10
b. Il Figlio lasciò volentieri il cielo e venne sulla terra (incarnato). È venuto per mostrarci Dio e per prendere il nostro posto sulla Croce ed essere puniti per i nostri peccati.
Giovanni 1:18; Col 1:15; Eb 2: 9,14,15; Matt 20:28
c. Quando Gesù tornò in cielo, lo Spirito Santo venne e ora opera in noi i benefici della redenzione. Applica la salvezza. Lo esegue o lo realizza nella nostra vita. Tito 3: 5
3. La notte prima che Gesù andasse sulla croce, disse alcune cose per preparare i discepoli al fatto che li stava lasciando per tornare in cielo. Giovanni 13: 1-16: 33
4. Una delle cose che Gesù disse loro era che lui e il Padre avrebbero mandato loro lo Spirito Santo. Nota questi fatti sullo Spirito Santo:
un. Giovanni 14:16,17; 26 – Un altro (ALLOS) = un altro dello stesso tipo. Lo Spirito Santo è come Gesù.
b. Consolatore (PARAKLETOS) = illuminato: chiamato al proprio fianco, in proprio aiuto. Suggerisce una capacità o adattabilità per dare aiuto.
c. Consolatore = Consigliere, Assistente, Intercessore, Avvocato, Rafforzatore, Standby (Amp). Giovanni 14: 16,26; 15:26; 16: 7-15
5. Gesù andò sulla croce, risuscitò dai morti e trascorse altri quaranta giorni sulla terra prima di tornare in cielo.
un. Le sue parole di separazione ai discepoli furono che avrebbero dovuto attendere a Gerusalemme la promessa del Padre, lo Spirito Santo. Atti 1: 1-9
b. I discepoli fecero ciò che Gesù disse e, dieci giorni dopo, lo Spirito Santo venne su di loro e li riempì. Atti 2: 1-4
c. Ghost e Spirit sono la stessa parola in greco (PNEUMA). Lo spirito deriva da una parola latina. Ghost deriva da una parola anglosassone.
6. Da quel momento in poi, i discepoli andarono avanti e iniziarono a predicare la risurrezione di Gesù, a predicare il Vangelo, con grandi segni e prodigi.
7. Mentre leggiamo il Libro degli Atti, vediamo una persona divina, la Terza Persona della Trinità, che lavora con questi primi cristiani - parlando loro, guidandoli, conferendogli potere, operando miracoli attraverso di loro mentre predicavano il Vangelo.
8. Coloro che fraintendono la Trinità e lo Spirito Santo dicono che Egli è una forza: lo spirito santo.
un. Ma la Bibbia insegna chiaramente che lo Spirito Santo è una persona divina, la Terza persona della Trinità.
b. È uguale e coeterno con il Padre e il Figlio. Coequal = della stessa natura; Lui è Dio Coeternal = è sempre esistito, proprio come il Padre e il Figlio.
c. Due questioni critiche riguardanti lo Spirito Santo: è una persona ed è Dio.

1. È identificato con il Padre e il Figlio in modi che indicano che è una persona. Matt 28:19
un. Il nome è singolare in greco, indicando un Dio (unità e tre persone distinte).
b. Il padre è una persona. Il figlio è una persona. Come possono due persone condividere un singolo nome con una non persona, una forza?
2. È collegato con i cristiani in modi che indicano che è una persona. II Cor 13:14;
Atti 15:28; Atti 5:32
3. Il Figlio si riferisce allo Spirito Santo come una persona. Giovanni 14: 16,17,26; 15:26; 15: 7,8; ​​13,14
4. Lo Spirito Santo si riferisce a se stesso come una persona. Atti 13: 2; 10: 19,20
5. Dimostra le qualità di una persona: ha una mente (Rom 8: 26,27); Ha conoscenza (I Cor 2: 10,11); Ha una volontà sovrana (I Cor 12:11).
6. Fa le cose che le persone fanno: insegna (Giovanni 14:26); Porta testimonianza
(Giovanni 15:26); Guida (Giovanni 16:13); Fa intercessione (Rom 8:26); Ama (Rom 5: 5; 15:30); Cerca (I Cor 2:10); Parla (Atti 8:29; 21:11; Ap 2: 7).
7. Può essere bestemmiato (Matteo 12: 31,32), mentito a (Atti 5: 3), resistito (Atti 7:51), rattristato (Ef 4:30) e insultato (Eb 10:29).

1. Ha attributi divini - Egli è cose che solo Dio è: Eterno (Eb 9:14); Onnipresente (Sl 139: 7); Onnipotente (Luca 1:35); Onnisciente (I Cor 2: 10,11;
Giovanni 14:26; 16).
2. Fa cose che solo Dio può fare: creazione (Gen 1: 2; Giobbe 33: 4); la nuova creazione
(Giovanni 3: 5-8; Tito 3: 5); ispirazione delle Scritture (II Pet 1: 20,21; II Tim 3:16); risurrezione di Cristo (Rom 8:11).
3. Gli scrittori di NT applicano passaggi allo Spirito Santo che furono originariamente scritti su Geova in OT. Eb 10: 15-17; Ger 31: 31-34
4. Il suo nome è legato al nome di Dio. Matt 28:19
5. La Bibbia lo chiama Dio. Atti 5: 3,4; 12 Cor 4: 6-XNUMX

1. La parola Spirito significa respiro o vento (non personale) e, Spirito, in greco, è una parola neutra (neutro = non maschile o femminile), (anche non personale).
un. Rom 8: 16,26 – Tradotto: lo Spirito stesso (KJV). Questa è una traduzione scadente. RSV lo corregge: se stesso = se stesso.
b. Ma, Gesù stesso, ha usato il pronome He (maschile) con il nome neutro Spirito. Giovanni 16: 7,8; 13-15
c. E, nella maggior parte degli altri luoghi delle Scritture, il pronome viene usato con lo Spirito quando si riferisce allo Spirito Santo.
2. I simboli usati per descrivere lo Spirito Santo non sono personali: colomba, olio, acqua, fuoco.
un. I simboli sono usati per descrivere Gesù (porta, roccia, pane), ma nessuno suggerisce che Gesù non sia una persona.
b. Le parole possono andare così lontano solo nel descrivere un Dio infinito a esseri finiti.
3. Dona doni e poteri e produce frutti.
un. Le persone a volte Lo confondono con quelle cose. Non è la lingua. È una persona divina che ti consente di parlare in nuove lingue. Atti 2: 4
b. La gente parla dell'unzione come se fosse una forza. Ma è il risultato dello Spirito Santo, una persona divina, che si dimostra in modo tangibile.
4. In diversi punti della Bibbia, lo Spirito Santo è chiamato Spirito di Cristo, Spirito del Figlio e Spirito del Padre. Matt 10:20; Luca 4:18; Atti 5: 9; Rom 8: 9,11;
6 Cor 11:4; Gal 6: 1; Phil 19:XNUMX
un. Tuttavia, il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo sono chiaramente indicati come persone distinte in numerose scritture. Matt 3: 16,17; Atti 10:38
b. I Tess 1: 3-5; II Tess 2:13; 2 Cor 2: 5-6; 11 Cor 12:3; 1 Cor 21,22: XNUMX; II Cor XNUMX: XNUMX;
II Cor 13:14; Rom 14: 17,18; Rom 15:16; Col 1: 6-8; Ef 2:18; Ef 3: 16,17;
Eph 4: 4-6
5. Alcuni affermano che lo Spirito Santo deve essere una forza o una sostanza perché siamo battezzati nello Spirito Santo. Matt 3:11
un. Ma siamo battezzati in Cristo (Romani 6: 3; Gal 3:27) - immersi o uniti a Cristo alla nuova nascita - e nessuno suggerisce che questo significhi che Gesù non è una persona.
b. Essere battezzato nello Spirito Santo non significa che non sia una persona. Significa che è onnipresente ed è spirito.

1. Lo Spirito Santo ha anche scelto un ruolo di sottomissione e subordinazione nella nostra redenzione.
un. Si è lasciato inviare dal Padre e dal Figlio. Giovanni 15:26 (prodeedeth = essere in partenza, essere dimesso)
b. Giovanni 16: 13,14 – Non parla da se stesso. Attira l'attenzione su Cristo.
2. Lo Spirito Santo non riceve la stessa attenzione del Padre e del Figlio.
un. Nei saluti delle epistole, spesso, sono menzionati solo il Padre e il Figlio. Rom 1: 7; 1 Cor 3: 1; II Cor 2: XNUMX; eccetera.
b. I versetti che si riferiscono alla comunione con Dio menzionano solo il Padre e il Figlio. Giovanni 17: 3; I Giovanni 1: 3
3. Lo scopo dello Spirito Santo non è quello di attirare l'attenzione su Se stesso, ma su Gesù, e attraverso Gesù, sul Padre. Il risultato è che non è in prima linea. Ma, ricorda, la differenza di funzione non significa inferiorità della natura. 11 Cor 3: XNUMX
4. Giovanni 14:23 - Gesù disse che il Padre e il Figlio avrebbero dimorato nei credenti. Come? Per lo Spirito che avrebbero mandato al posto di Gesù. Questo è un punto principale di Giovanni 14 e 16.
un. In altre parole, l'unione o la relazione tra il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo è tale che essere abitati dallo Spirito Santo significa avere il Padre e il Figlio che vivono in noi. Marco 13:11; Matt 10: 19,20; Luca 21: 14,15
b. Il rapporto tra loro è così stretto che lo Spirito Santo può essere giustamente chiamato lo Spirito di Cristo (Rom 8: 9) e lo Spirito del Padre (Matteo 10:20).

1. È un Consolatore interiore: consigliere, aiutante, intercessore, avvocato, rafforzatore e standby.
un. È venuto per rendere vive le verità del cristianesimo e per conformarci all'immagine di Cristo. 2 Cor 12:8; Rom 29:XNUMX
b. È venuto a fare in noi e attraverso di noi tutto ciò che Cristo ha fatto per noi sulla Croce.
2. Questa persona divina, lo Spirito Santo, vuole comunicare con te. II Cor 13:14
un. Comunione non è una parola vaga e nebulosa: KOINONIA = associazione, comunione;
più condiviso, associato, compagno.
b. Marco 16:20 - Quando i discepoli andarono a predicare, il Signore (lo Spirito Santo) operò con loro in modi miracolosi. Lavorare = lavorare insieme; essere un compagno di lavoro, un compagno di lavoro; cooperare.
c. Questo è ciò che Dio vuole, sta facendo, dentro e attraverso di noi. Phil 2:13; Eb 13:21
3. Non abbiamo detto tutto ciò che c'è da dire, ma consideriamo questi punti:
un. Renditi conto dell'efficacia della nuova nascita in te: una persona divina ora può vivere in te, un ex figlio del diavolo.
b. Realizza la certezza del tuo successo nel e attraverso il Signore. Fil 1: 6