FOCUS SU GESÙ

Scarica PDF
IMMOBILE NELLA TUA MENTE
FOCUS SU GESÙ
MANTIENI IL TUO FUOCO
NON FARE IL LAVORO DEL DIAVOLO
FINISCI IL TUO CORSO
VERA VITTORIA
METTETEVI IN PIEDI, VEDETE
OTTIENI IL CONTROLLO
CONTROLLA IL TUO SÉ-PARLA
EMOZIONI, PENSIERI, AUTO-PARLARE
INCORAGGIATI
1. Nella parabola del Seminatore, Gesù spiegò che mentre i Suoi seguaci escono per predicare la Parola di Dio, essa
produrrà risultati variabili a seconda delle risposte degli ascoltatori.
un. Gesù parlò di quelli che ascoltano, ma non comprendono, la Parola di Dio e Satana immediatamente
viene a rubarlo (v15). Ha menzionato coloro che sono emotivamente eccitati da ciò che ascoltano e
credi per un po ', ma quando insorgono persecuzione, afflizione o tribolazione, cadono (v16,17).
Quindi Gesù parlò di coloro che permettevano le preoccupazioni di questo mondo, l'inganno delle ricchezze e
la brama di altre cose soffoca la Parola di Dio (v18,19).
1. Ci sono molte lezioni per altri giorni nella parabola di Gesù, ma considera un punto. Ci sono
continue sfide alla Parola di Dio che possono influenzare la nostra fede, fiducia, fiducia in Lui, come
oltre a influenzare il nostro comportamento. Dobbiamo essere consapevoli di questa minaccia e sapere come affrontarla.
2. Queste sfide includono circostanze, pensieri ed emozioni che la fanno sembrare e sentire
se ciò che Dio dice non è così.
R. Perché viviamo in un mondo danneggiato dal peccato che è presieduto da un avversario (il diavolo)
e popolata da persone sotto il suo dominio, la vita può essere molto stimolante, anche se lo sei
facendo tutto bene.
. B. Le difficoltà della vita in un mondo caduto possono allontanarci dalla Parola di Dio, spostarci
da un luogo di fiducia e fiducia in Dio a un luogo di preoccupazione, paura e dubbio.
b. I Cor 15: 58 – I cristiani sono ammoniti a non lasciarsi commuovere dalle sfide della vita. Quindi, stiamo prendendo
un po 'di tempo per parlare di come raggiungere il luogo in cui non siamo commossi dalle difficoltà della vita.
2. Paolo è un esempio di uomo che non è stato interessato dalle sfide della vita. Di fronte all'imminente
imprigionamento, sofferenza e possibile morte, ha detto: nessuna di queste cose mi commuove. Atti 20: 22-24
un. Nei suoi scritti del Nuovo Testamento, ha incaricato i cristiani di concentrarsi su Gesù
che non sarebbero stati mossi dalle prove della vita.
1. Paolo esortò i credenti che stavano subendo una crescente persecuzione per correre con perseveranza
la razza ci ha preceduto, “Distogliendo lo sguardo [da tutto ciò che distrarrà] Gesù, che è il leader
e la Fonte della nostra fede (Eb 12: 1,2, Amp).
2. Manteniamo la nostra attenzione su Gesù, la Parola vivente, attraverso la Parola scritta, la Bibbia. Questo
significa, tra le altre cose, che otteniamo la nostra percezione della realtà dalla Bibbia, a cui impariamo
riconoscere le distrazioni che distolgono la nostra attenzione da ciò che Dio dice e ci occupiamo di
distrazioni di conseguenza.
b. In Eb 12: 3 Paolo disse ai cristiani che erano sotto pressione di allontanarsi da Gesù per riflettere
Lui in modo che non si stancassero nelle loro menti.
1. C'è un'intera lezione in questa affermazione, ma considera questo pensiero: Diventare
immobile è direttamente correlato a ciò che fai con la tua mente, dove focalizzi la tua attenzione,
come vedi la realtà. Guardare Gesù ti darà una fede (persuasione o fiducia) che
ti terrà fermo di fronte alle sfide della vita.
2. II Cor 4: 17,18 – Paul era un maestro in questo. Ha potuto chiamare le molte difficoltà che deve affrontare
“Momentaneo e leggero” perché guardava (mentalmente considerato) non a ciò che poteva vedere ma
a ciò che non poteva vedere.
3. Sapeva che tutto ciò che vedeva era temporaneo e soggetto a cambiamenti per il potere di Dio.
E sapeva che la corsa che stava correndo lo avrebbe portato alle realtà immutabili di Dio
e il suo regno. Quindi ne è valsa la pena sopportare e mantenere la sua posizione.
3. In questa lezione considereremo ulteriormente l'importanza di imparare a guardare il tuo
circostanze in termini di ciò che Dio dice e come controllare la tua mente per diventare immobile
TCC – 1006
2
di fronte alle battaglie della vita. Non è quello che vedi. È come lo vedi.

1. Sentiamo la parola "contenuto" come: sii felice con la tua maglietta economica di Walmart piuttosto che desiderarla
uno costoso da Neiman-Marcus. Ma questo passaggio non ha nulla a che fare con le questioni monetarie o
disposizione in tal senso.
un. La parola contenuto in v5 significa essere sufficiente, possedere una forza sufficiente, essere forte,
essere abbastanza. Non è un'emozione. È una visione della realtà.
1. Essere contenti significa riconoscere di avere ciò di cui hai bisogno per affrontare qualunque cosa accada
la tua strada perché Dio è con te.
2. È un altro modo di dire: nulla può venire contro di te che è più grande di Dio. Perciò
(nel contesto di questa lettera) non farti muovere da nulla che ti capiti.
b. Nel v5 Paolo citò una dichiarazione fatta dal Signore in Deut 31: 6,8. Dio disse ad Israele, quando erano a
il confine di Canaan che si prepara ad attraversare, che non li abbandonerebbe quando loro
incontrato i numerosi ostacoli che ci attendono. Li avrebbe portati sani e salvi nella terra.
1. Notare la connessione tra Eb 13: 5 e Eb 13: 6. Nella v5 Paolo scrisse che Dio ha detto
alcune cose in modo che possiamo dire (con audacia) con sicurezza alcune cose. Si noti che ciò che diciamo è
non una citazione diretta, parola per parola di ciò che Dio dice. È "con le nostre stesse parole" per così dire.
2. Qual è il punto? La Parola di Dio è stata interiorizzata da colui che parla e ha
ha influenzato la sua visione della realtà al punto da poter proclamare coraggiosamente: Dio è il mio aiutante (il mio
sufficienza, il mio tutto sommato), quindi non devo temere ciò che gli uomini possono farmi. Ricorda,
Paolo sta scrivendo ai cristiani che sono stati sempre più perseguitati per la loro fede.
d. In che modo Deut 31: 6,8 è passato dall'essere un cliché religioso che le persone citano in chiesa quando si sentono bene
a una percezione della realtà che li rende senza paura di fronte alla persecuzione e alla possibile morte?
1. Succede considerando Gesù, la Parola vivente, attraverso la Parola scritta. Paul lo sapeva
le persone a cui scriveva conoscevano cosa accadde quando Israele entrò a Canaan. Il
Il Signore aiutò il Suo popolo a sistemare la terra e raggiungere la vittoria sugli ostacoli che affrontarono.
2. Gesù è lo stesso ieri, oggi e in eterno (Eb 13: 8). Quando leggiamo Giosuè 5: 13-15 noi
scopre che fu Gesù (prima che prendesse carne, Gesù preincarnato) che incontrò Giosuè e
gli diede piani di battaglia per conquistare la prima città che incontrarono (Gerico). (Lezioni per un altro
giorno.)
3. Il punto è: Paolo stava incoraggiando i suoi lettori a guardare Gesù e trarre coraggio da
testimonianza scritta del suo aiuto passato al suo popolo e della sua promessa di aiuto attuale per il suo popolo.
2. Non solo la Bibbia ci mostra come Dio aiuta il Suo popolo, ma ci mostra come Gesù visse quando era
su questa terra. Duemila anni fa Gesù assunse una piena natura umana nel grembo di Maria e lo fu
nato in questo mondo. Era ed è Dio diventato uomo senza cessare di essere Dio.
un. Potremmo fare intere lezioni su questo, ma consideriamo un punto. Mentre sulla terra Gesù non visse come
Dio. Ha vissuto come un uomo in dipendenza da Dio, suo padre. In tal modo, è diventato lo standard
di comportamento per figli e figlie di Dio. 2 Giovanni 6: XNUMX; eccetera.
b. Marco 4: 35-40 registra un episodio della vita di Gesù. Mentre Gesù e i suoi discepoli stavano attraversando
il Mare di Galilea, una grande tempesta di vento sorse. La nave era coperta di onde (Matteo 8:24) e il
la barca si stava riempiendo d'acqua (Luca 8:23). Erano in grave pericolo.
1. v37 – Notare che c'erano due risposte o reazioni molto diverse alla tempesta. Il
i discepoli erano terrorizzati. Erano pescatori professionisti che vivevano sulle rive del mare.
Hanno avuto esperienza con le condizioni meteorologiche nella zona. Cosa potevano vedere e cosa loro
sentiti basati su ciò che hanno visto li ha spaventati. Senza dubbio avevano visto uccidere altri pescatori
da questo tipo di tempesta. Ma Gesù dormiva nella nave.
2. Il punto di vista di Gesù sulla realtà (nella sua umanità) era che nulla poteva venirgli contro
TCC – 1006
3
più grande di Dio Padre. Gesù sapeva che suo padre calma i mari in tempesta e lo sapeva
Era autorizzato ad agire in nome di suo Padre con il suo potere. Sal 107: 29; Sal 89: 9; Sal 65: 7;
Giovanni 14: 9,10; 5:19; eccetera.
c. A questo punto, i discepoli di Gesù lo hanno visto fare delle cose meravigliose e lo sono stati
certo della cura di Dio per loro.
1. Ecco un elenco parziale (perché non tutto ciò che Gesù ha fatto è registrato, Giovanni 20:30) nel Nuovo
Testamento.
A. I discepoli hanno visto guarire numerose persone, demoniaci liberati dai diavoli e a
uomo morto riportato alla vita. Hanno visto Gesù trasformare l'acqua in vino durante una celebrazione del matrimonio.
B. Gesù ha predicato il Sermone sul Monte dove, tra le altre cose, ha insegnato il Suo
seguaci che potevano avvicinarsi a Dio come loro Padre e guardare a Lui per incontrare il loro
ha bisogno proprio come fa per gli uccelli e i fiori.
C. E, Gesù aveva appena finito di mettere in relazione la parabola del seminatore che seminava la Parola dove Lui
ha spiegato che sorgeranno delle cose per sfidarti e distrarti dalla Parola di Dio.
2. Eppure, nel momento, tutto ciò che avevano visto fare da Gesù e che gli avevano insegnato era uscito dalla finestra.
Nota le prime parole che escono dalla loro bocca: v38 – Non ti interessa che moriremo?
3. v39,40 – Gesù li aiutò, ma chiarì che si aspettava che avessero fiducia in Lui, che avessero fede
e fiducia in lui. Luca 8:25 (Amp) - Dov'è la tua fede? Dov'è la tua fede?
fiducia, fiducia in me [nella mia veridicità e integrità]? (Amp)
3. Ci sono molte cose di questo incidente di cui potremmo parlare, ma considera un pensiero. Tutto ciò che Gesù si aspettava da
i discepoli credevano che le Sue parole e le sue opere. Questo è ciò che Dio vuole da noi adesso.
La nostra parte in qualsiasi interazione con Dio è di credere a ciò che dice di se stesso e delle sue opere.
un. Riceviamo un input costante dai nostri sensi (ciò che vediamo e sentiamo). Questa informazione stimola la nostra
emozioni. Elaboriamo quindi ciò che vediamo e sentiamo in base alla nostra percezione della realtà.
1. Dobbiamo lavorare per contrastare questi processi. La nostra visione della realtà deve cambiare. Che dio
dice che deve avere la realtà più grande per noi.
2. Ciò non accade automaticamente. Dobbiamo trascorrere del tempo con Gesù leggendo il
Parola scritta. La Parola vivente viene rivelata attraverso la Parola scritta.
b. La Bibbia è un libro soprannaturale che cambierà la nostra visione della realtà e ci porterà al punto
dove crediamo veramente che nulla possa venire contro di noi che sia più grande di Dio. E quindi,
non siamo più commossi dalle circostanze della vita. Sappiamo che Dio ci supererà.

1. Marta, Maria e Lazzaro erano sorelle e fratelli. Vivevano insieme a Betania, a circa due miglia
da Gerusalemme sul versante orientale del Monte degli Ulivi. Giovanni 11: 1-32; 12: 1,2
un. v38 – Si presume che Marta fosse vedova e capofamiglia, poiché si dice che
ha ricevuto Gesù a casa sua. È altrettanto plausibile che si trattasse di due sorelle non sposate
la famiglia per il loro fratello.
b. v39 – Maria sedeva ai piedi di Gesù, ascoltandolo insegnare. Questa era l'abitudine per gli studiosi ebrei
letteralmente sedersi ai piedi dei rabbini mentre insegnavano. Ad esempio, Atti 22: 3 afferma che Paolo fu portato
su (o educato) ai piedi del Gamaliel. "Sat" significa sedersi vicino o oltre. Una traduzione
dice: Maria si stabilì ai piedi di Gesù (Phillips). Un altro dice che è rimasta lì (NEB).
2. v40 – Martha, d'altra parte, era in piedi per servire le persone presenti. Il racconto dice che lo era
impazzito per molto servizio. Cumbered significa essere trascinati via, nel senso di essere
troppo occupato per una cosa; per trascinare tutto intorno.
un. Ecco alcune traduzioni: Distratto sarà tutti i suoi preparativi (NASB); dai suoi numerosi compiti
(NEB); preoccupata per tutto ciò che doveva fare per loro (Beck); era così occupato a occuparsene che lei
si preoccupò (Moffatt).
TCC – 1006
4
b. Martha stava servendo la gente, ma era ovviamente emozionata perché si era comportata così
molto da fare e nessuno per aiutarla. Ha fatto appello a Gesù, chiedendogli di dire a Maria di aiutarla.
Dobbiamo presumere che lei si aspettasse pienamente che Gesù si schierasse con lei in questo numero. Nota Gesù
valutazione e commenti sulla situazione. v41 – Martha, stai attento e preoccupato
molte cose.
1. Attento significa essere in ansia per qualcosa. La parola radice significa dividere o dividere
distrazione. In altre parole, la sua attenzione è divisa ed è distratta e turbata o
disturbati.
2. Questa parola (o una sua forma) è usata in diversi punti (Matteo 6: 25,27,28,31,34; Matteo 10:19;
Luca 12: 11,22,25,26; Luca 10:41; Fil 4, 6). Dizionario Vine del Nuovo Testamento greco
Le parole dicono che significa avere una cura distraente, non necessariamente una cura malvagia o malvagia. E 'solo
distoglie l'attenzione dal Signore.
3. v42 – Gesù dice di Maria che ha scelto quella parte buona che non le sarà tolta.
3. Analizziamo questo. Cosa sta succedendo? Perché questo episodio è incluso nella Bibbia?
un. Necessario significa un bisogno, una necessità. Mary ha scelto o selezionato "le cose più importanti" (Phillips).
Maria scelse di concentrarsi su Gesù e sulla Sua Parola e distogliere lo sguardo dal servizio. Ha scelto cosa
non può essere preso da lei. Le cose che si vedono sono temporanee ma ha scelto di concentrarsi su
invisibile attraverso le parole di Gesù. Matt 4: 4; Giobbe 23:23
1. I doveri di servizio non sono sbagliati, ma possono essere una distrazione. Ricorda, Gesù disse che le preoccupazioni
questo mondo può soffocare la Parola di Dio e renderla infruttuosa. Marco 4:19
2. Gesù disse che dovevamo cercare prima il regno di Dio, la sua giustizia e tutto il resto
altro sarà curato. Matteo 6:33
b. È così facile lasciarsi coinvolgere dalle attività della vita che, per loro stessa natura, possono trasformare le nostre
attenzione lontano da Dio. Ciò che vediamo e sentiamo diventa più grande per noi che Dio e ciò che dice,
producendo emozioni in noi che ci fanno dubitare della cura e della preoccupazione di Dio per noi.

1. Potrebbe aver dovuto resistere ai pensieri su come, se fosse stata davvero una brava persona, avrebbe aiutato
sua sorella. Potrebbe aver sentito alcuni sussurri da parte di persone su cosa fosse una cattiva sorella
aiutare sua sorella.
2. Ovviamente, questo episodio non è riportato nella Bibbia per darci una scusa per trascurare o meno i nostri doveri
aiutare le persone. Il punto è dimostrare che dobbiamo fare tutto ciò che dobbiamo fare per mantenere la nostra attenzione
focalizzato su Gesù, così non saremo commossi dalle prove della vita. Molto di più la prossima settimana!