FALSE ASPETTATIVE DISTRUGGONO LA FEDE

Volontà generale di Dio
Volontà specifica di Dio
Senso Conoscenza Fede
La fede di Abramo
Fede pienamente persuasa
Diventando completamente persuaso
Quando la montagna non si muove I
Quando la montagna non si muove II
La lotta della fede I
La lotta della fede II
La lotta della fede III
La lotta della fede IV
Lamentarsi e la lotta della fede
Fede e buona coscienza
Le false aspettative distruggono la fede
Joy & The Fight Of Faith
Lode e lotta per la fede
Fede e Regno di Dio
Fede e risultati
L'abitudine della fede
La fede vede, la fede dice
Se Dio è fedele Perché? io
Se Dio è fedele Perché? II
Grazia, fede e comportamento I
Grazia, fede e comportamento II

1. La conoscenza della Parola di Dio ci aiuta a combattere la battaglia della fede. Ef 6:13
2. Abbiamo detto che la fede fa parte della lotta della fede. Eb 6:12
un. Ma la fede opera per grazia e le persone lottano con la fede perché non capiscono alcune cose sulla grazia.
b. Pensiamo che dobbiamo guadagnare o meritare l'aiuto di Dio nel giorno della difficoltà.
3. Ma la stessa grazia che ci ha salvati ci mantiene e ci aiuta nei giorni di difficoltà. Rom 8:32
un. Sebbene meritassimo la distruzione (eterna separazione da Dio), Egli scelse di salvarci e renderci figli e figlie - grazie alla Sua grazia. b. Se ci ha salvati per grazia - completamente separati dal nostro merito - ci manterrà e ci aiuterà - completamente separati dal nostro merito.
4. Vogliamo continuare a parlare del fatto che i nostri equivoci su alcune delle basi della fede possono lavorare contro di noi nei momenti difficili.
5. I cristiani a volte lottano nei momenti difficili perché hanno false aspettative su ciò che il cristianesimo farà per loro.
un. Quando queste aspettative non vengono soddisfatte, rimangono deluse e amareggiate. b. Le false aspettative derivano da:
1. Le persone che non comprendono il loro reale bisogno, quindi non apprezzano / beneficiano della soluzione che Dio ha fornito.
2. Le persone che non comprendono il punto del cristianesimo e di conseguenza non ne traggono pieno beneficio in questa vita.
6. In questa lezione, vogliamo affrontare alcuni di questi problemi.

1. Gesù venne sulla terra per salvare i peccatori. I Tim 1:15
un. Il problema fondamentale dell'umanità è il peccato: abbiamo peccato contro un Dio santo e giusto.
b. Se ogni problema della tua vita fosse affrontato e non fosse stato fatto nulla con il tuo peccato, tutto il resto non avrebbe importanza: andresti all'inferno. Marco 8: 36,37
c. Tutti i problemi nella tua vita e in questo mondo sono il risultato del peccato, direttamente o indirettamente.
2. Gesù venne anche per dare vita alle pecore (noi). Giovanni 10:10
un. L'uomo ha bisogno della vita perché l'uomo è morto a causa dei suoi peccati. Rom 6:23
1. Morto = separato da Dio; manca la vita in Dio; privo di vita eterna.
2. Ma Gesù prese i nostri peccati su se stesso, si unì a noi nella nostra morte e quando il prezzo per il peccato fu pagato, risuscitò dai morti.
b. Ora, poiché i nostri peccati sono stati puniti in Cristo, quando veniamo a Lui, può darci la sua vita. Giovanni 5:40; Giovanni 1: 4; 5 Giovanni 11,12: XNUMX
3. Sai come definisce Gesù la vita che è venuto per portarci? Giovanni 17: 2,3
un. E questa è la vita eterna: [significa] conoscere (percepire, riconoscere, conoscere e comprendere) Tu, l'unico vero e vero Dio, e [allo stesso modo] conoscerlo, Gesù [come il] Cristo, l'Unto, il Messia, che hai inviato. (Amp)
b. La vita eterna ci viene attraverso conoscendo Dio.
c. Possiamo conoscere Dio perché Gesù ha pagato per i nostri peccati, rimuovendo la barriera tra noi e Dio.
d. Abbiamo il privilegio di conoscere Dio. Ger 9: 23,24
4. Il punto del cristianesimo, lo scopo del cristianesimo, la ragione per cui Gesù è venuto è che possiamo conoscere Dio.
un. Gesù è venuto per mostrarci Dio e per portarci a Dio. Eb 1: 1-3; I Pet 3:18 b. Tutto il resto è un problema secondario.
5. Gesù non è venuto solo per conoscere Dio, ma è venuto per servire Dio.
un. Gesù è morto affinché non vivessimo più per noi stessi, ma per Lui. II Cor 5:15
b. Gesù ha detto che chiunque lo segue deve dire no a se stesso e sì a Gesù. Matteo 16:24
1. Diciamo alle persone: chiedi semplicemente a Gesù nel tuo cuore; prega questa piccola preghiera e sarai salvato; credi solo in Gesù; Gesù aggiusterà tutto per te.
un. Non c'è niente di simile a nessuna di queste frasi nella Bibbia.
b. Nel migliore dei casi, queste frasi possono essere fuorvianti; nel peggiore dei casi, possono essere inaccurati.
2. Mentre studiamo attentamente la Bibbia, scopriamo che c'è un passo che precede credere e che è il pentimento
un. Le prime parole pubbliche di ministero di Gesù furono: pentiti e credi. Marco 1:15 b. Dopo la Sua risurrezione, Gesù mandò i Suoi discepoli a predicare un messaggio di pentimento e remissione dei peccati. Luca 24:47
c. E lo hanno fatto !! Atti 2:38; 3:19; 17:30; 20:21
3. Pentirsi = METANOEO = cambiare idea.
un. Non è un'emozione, ma una decisione = un esercizio della volontà.
b. È una ferma decisione interiore = un cambiamento di mentalità che porta a cambiare rotta, a cambiare direzione.
4. Essere un cristiano significa che ti giri, cambi la direzione della tua vita e inizi a vivere per Dio, per Gesù e non per te stesso.
un. Attraverso la sua morte, Gesù Cristo ti ha comprato. Non sei più tuo. Gli appartieni. 6 Cor 19,20: XNUMX
b. La tua responsabilità è di glorificare Dio nel corpo, nell'anima e nello spirito = comportati in modo da rendere onore a Dio.
5. Uno dei motivi per cui i cristiani lottano è che si concentrano su se stessi: cosa voglio, cosa ho bisogno; i miei problemi.
un. Un simile atteggiamento può portare a lamentele e amarezza nei confronti di Dio e dei conservi cristiani quando le cose non vanno come vogliono.
b. Ci è stato erroneamente insegnato che dobbiamo prima amare noi stessi prima di poter amare gli altri. Matt 22: 36-40
1. Ci amiamo già - potremmo non piacerci, ma il nostro focus è su di noi.
2. Il nostro obiettivo è quello di essere prima Dio, gli altri secondo, noi terzi.
c. Principio biblico = più cerchi di aggrapparti a questa vita, meno avrai. Matt 16:25
6. Il nostro obiettivo dovrebbe essere: che cosa vuoi Dio? Come posso offrirti onore e gloria in questa situazione?

1. Le false aspettative portano a delusioni nella vita.
un. Lavoro all'asilo da un anno intero e non ho ancora moglie / marito.
b. Il cristianesimo non si tratta di ottenere un coniuge, si tratta di vivere per Dio.
2. Questo significa che Dio non ci aiuterà, non si prenderà cura di noi, ecc.? Affatto!!
un. Dio ha fatto delle enormi promesse ai Suoi seguaci. Matteo 7: 7-11; Marco 11: 23,24; Giovanni 15: 7; Giovanni 16:23
b. Ma le parlò a un tipo specifico di persone - coloro che hanno lasciato tutto per seguirlo. Marco 10:28
3. La Bibbia insegna chiaramente che la pietà (vivere per Dio, come Dio) è redditizia, ma è necessario soddisfare determinate condizioni. I Tim 4: 8; Matteo 6:33
4. È sempre volontà di Dio benedire, prosperare e aiutare il Suo popolo. III Giovanni 2; II Cor 9: 8
un. Tuttavia, l'esperienza ci mostra chiaramente che non funziona in questo modo per tutti - in alcuni casi, è ovvio il motivo; in altri no.
b. Ma non possiamo commettere l'errore di annacquare le promesse di Dio.
c. Inoltre, non possiamo commettere l'errore di gettare la spugna perché non ha funzionato per noi o perché non ha funzionato quando, o nel modo, lo volevamo.
5. C'è qualcosa di molto liberatorio e molto stabilizzante nelle difficoltà della vita quando hai un atteggiamento di Daniele 3: 17,18.
un. Questa affermazione non è una cattiva confessione. È una dichiarazione di totale, completa fiducia e fiducia in Dio.
b. È una dichiarazione di: anche se non funziona nel modo in cui voglio che sia, non torno indietro !! Vado avanti con Dio.
6. Vediamo la stessa cosa in Giovanni 6.
un. Gesù moltiplicò i pani e i pesci e le persone che mangiarono vennero dopo Gesù.
v5-13; 22-24
b. Gesù si rese conto che stavano cercando più pane e lo usò come un'opportunità per insegnare loro che c'è di più nella vita delle preoccupazioni fisiche. v26,27; 32-35; 51
c. Quindi, Gesù inizia a spiegare che la relazione che i suoi seguaci devono avere con lui è l'unione. E, ha usato l'esempio di mangiare la sua carne e bere il suo sangue. v53-58
d. Questo offese molte persone e smisero di seguirlo. v66 e. Ma nota la risposta / atteggiamento dei dodici discepoli a queste affermazioni molto sconcertanti: dove altro andremmo? v67-69

1. II Piet 1: 2 - Possano la grazia (il favore di Dio) e la pace (che è perfetto benessere, tutto il bene necessario, tutta la prosperità spirituale e la libertà dalle paure, dalle passioni agitanti e dai conflitti morali) moltiplicarsi per te in ( la piena, personale, precisa e corretta conoscenza di Dio e di Gesù nostro Signore. (Amp)
2. II Piet 1: 3 - Poiché il Suo potere divino ci ha conferito tutte le cose che sono [necessarie e adatte] alla vita e alla pietà, attraverso la conoscenza (completa, personale) di Colui che ci ha chiamati per e alla Sua propria gloria e eccellenza (virtù). (Amp)
3. Conosciamo Dio attraverso Gesù Cristo.
un. Gesù rimosse il peccato che ci separa da Dio.
b. Mentre era sulla terra, Gesù ci ha mostrato come è Dio.
4. Conosciamo Gesù, la Parola vivente di Dio, attraverso la Parola scritta di Dio, la Bibbia.

1. Ma uno dei motivi per cui i cristiani lottano così nelle difficoltà della vita è perché non capiscono il piano del gioco.
un. Non puoi beneficiare del provvedimento che Dio ha preso se non capisci il problema.
b. Non puoi beneficiare del provvedimento che Dio ha fatto se non capisci come ci arriva.
2. Nelle difficoltà della vita, ci sono alcuni atteggiamenti che ti aiuteranno a sostenerti:
un. La mia vita non è perfetta, ma conosco Dio, non andrò all'inferno e ho un destino che sopravviverà a questa vita.
b. La mia felicità personale è una questione secondaria: ciò che conta è la tua volontà, Dio, e la promozione del tuo regno.
3. Ciò significa che Dio non ci aiuterà o non si preoccupa se siamo infelici? Affatto!!
un. Ma, in questo momento, non abbiamo a che fare con gli atteggiamenti di Dio verso di noi, abbiamo a che fare con i nostri atteggiamenti verso di Lui.
b. Il nostro atteggiamento dovrebbe essere: cosa posso fare per te, Signore? Non: cosa puoi fare per me?
c. Non la mia volontà, ma la tua volontà. Matt 26:39
4. Una verità biblica non nega un'altra verità biblica: stiamo prendendo tempo per studiare l'intera armatura di Dio e vedere come i pezzi si incastrano.
5. Ecco due fatti chiave che devi sapere se hai intenzione di affrontare con successo le difficoltà della vita;
un. La vera soddisfazione è che la vita viene dal conoscere Dio. Sei stato creato per il rapporto con Dio. Coltiva quella relazione.
b. Lo scopo della tua vita è servire Dio, ecco perché sei stato creato. Realizza quello scopo.
6. Potremmo dirlo in questo modo: sei stato creato per conoscere, amare e servire Dio.
un. Comprenderlo ti sosterrà nella lotta della fede.
b. La gratitudine per quelle cose ti sosterrà nella lotta della fede.