FEDE E UNA BUONA COSCIENZA

Volontà generale di Dio
Volontà specifica di Dio
Senso Conoscenza Fede
La fede di Abramo
Fede pienamente persuasa
Diventando completamente persuaso
Quando la montagna non si muove I
Quando la montagna non si muove II
La lotta della fede I
La lotta della fede II
La lotta della fede III
La lotta della fede IV
Lamentarsi e la lotta della fede
Fede e buona coscienza
Le false aspettative distruggono la fede
Joy & The Fight Of Faith
Lode e lotta per la fede
Fede e Regno di Dio
Fede e risultati
L'abitudine della fede
La fede vede, la fede dice
Se Dio è fedele Perché? io
Se Dio è fedele Perché? II
Grazia, fede e comportamento I
Grazia, fede e comportamento II
1. Il combattimento della fede è la lotta che affrontiamo per mantenere le promesse di Dio quando non le vediamo immediatamente avverarsi nella nostra vita.
un. In Ef 6:13 ci viene detto di prendere l'intera armatura di Dio per permetterci di resistere nel giorno del male.
b. La Parola di Dio è la Sua armatura = informazioni dalla Bibbia. Sl 91: 4
2. Abbiamo esaminato vari fatti della Parola di Dio per permetterci di resistere finché non vediamo - per incoraggiarci mentre combattiamo la battaglia della fede.
3. Due elementi vitali nella lotta per la fede includono la fede e una buona coscienza. I Tim 1: 18-20
un. E mantieni la tua fede; avere una buona coscienza. Alcuni, non prestando attenzione a queste due cose, hanno fatto naufragare la loro fede. (Norlie)
b. Mantieni la tua fede e mantieni la tua coscienza chiara. (Bruce)
4. La fede e una buona coscienza sono in realtà chiamate armi in alcune traduzioni.
un. Quindi combatti galantemente, armato di fede e buona coscienza. (NEB)
b. Combattere come un buon soldato con fede e buona coscienza per le tue armi. (Jeru)
5. In questa lezione, vogliamo guardare sia alla fede che a una buona coscienza, e vedere come lavorano insieme come armi nella lotta della fede.

1. La fede è fiducia o fiducia in Dio.
un. La fede in Dio è fede, fiducia, fiducia nella Sua Parola = sei certo che Dio ha fatto ciò che ha detto e farà ciò che ha promesso.
b. La vera fede si esprime in azione o accordo.
2. La fede (come la parola è usata più spesso nel NT) è accordo con ciò che Dio dice - accordo che si esprime in parole e azioni.
3. A volte, pensiamo alla fede solo in termini di cose come la guarigione e le finanze - e quelle sono certamente aree in cui possiamo esercitare la fede in Dio.
un. Ma cosa fai quando non sei malato e tutte le bollette sono pagate?
b. Dobbiamo vivere / camminare per fede = azione continua. Rom 1:17; II Cor 5: 7
4. C'è una fede quotidiana, momento per momento, in cui dobbiamo imparare a vivere.
un. Non importa quello che vedo o sento, ciò che Dio dice nella Sua Parola è vero.
b. Esempio: sento che Dio non mi ama e non c'è uno scopo per la mia vita.
1. Nella Bibbia dice che mi ama e che ha un piano per la mia vita. 2. Sono d'accordo con i miei sentimenti o con la Parola di Dio?
c. La fede è d'accordo con Dio.
1. La fede riconosce che, sebbene i sentimenti siano reali, sono soggetti a cambiamenti.
2. La fede riconosce che quando sono d'accordo con Dio, i miei sentimenti cambieranno.
5. Diamo un'occhiata alla fede in connessione con una buona coscienza.

1. Una coscienza libera dalla colpa del peccato è vitale per combattere con successo la lotta della fede.
un. Questa lotta deve essere condotta con sicurezza, audacia. Eb 4:16
b. Se la tua coscienza non è chiara, non avrai / non potrai avere fiducia davanti a Dio fino a quando non vedrai. 3 Giovanni 21:XNUMX
c. E, miei cari, se le nostre coscienze (i nostri cuori) non ci accusano - se non ci fanno sentire in colpa e non ci condannano - abbiamo fiducia (completa certezza e audacia) davanti a Dio. (Amp)
2. Questo solleva un grosso problema: tutti abbiamo commesso peccati.
un. Colpa = il fatto di aver commesso un reato, specialmente quello punibile dalla legge = siamo colpevoli !!
b. Dobbiamo sapere cosa ha fatto Dio con la colpa - con il fatto che abbiamo peccato, che siamo davvero colpevoli.
c. Dio rimuove la colpa punendo il peccato = pagandolo, cancellando il debito.
3. Una buona coscienza ci viene incontro attraverso la conoscenza di ciò che Dio ha fatto con i nostri peccati.
un. Dio è un Dio giusto che deve punire il peccato.
b. Ci ha punito per i nostri peccati punendo Gesù al posto nostro.
c. La morte di Cristo sulla croce e il sangue che ha versato sono stati / sono così efficaci che i nostri peccati sono stati rimessi = rimossi; cancellato. Luca 24: 46,47; Ef 1: 7; Col 1:14
d. Il sacrificio di Cristo fu così efficace che Dio scelse di non ricordare più i nostri peccati. Sal 103: 12; Eb 10: 16-18
4. Dio può e ora ci tratta come se non avessimo mai peccato.
un. Poiché il nostro peccato è stato rimosso, Dio è ora in grado di metterci in relazione con Se stesso = renderci giusti.
b. La rettitudine (il giusto rapporto con Dio) è un dono della grazia di Dio che ci è stata data quando facciamo di Gesù il nostro Signore. Rom 5:21; Rom 4: 22-25; Rom 3:26
5. Devi capire che la tua posizione con Dio (posizione in relazione a Lui) non è basata su di te. Si basa su qualcosa e su Qualcuno al di fuori di te: Gesù Cristo e la Sua opera sulla croce.
un. Non hai guadagnato o meritato la tua posizione con Dio per niente che hai fatto.
b. Non puoi perdere la tua posizione con Dio con qualsiasi cosa tu faccia perché non dipende da te. Dipende da Gesù e dalla sua opera sulla croce.
6. Rom 5: 1,2 - Pertanto, dal momento che siamo giustificati - assolti, dichiarati giusti, e dato una giusta posizione presso Dio - attraverso la fede, dobbiamo [afferrare il fatto che] abbiamo [la pace della riconciliazione] da mantenere e per godere della pace con Dio attraverso il nostro Signore Gesù Cristo, il Messia, l'Unto. Per mezzo di Lui anche noi abbiamo [nostro] accesso (ingresso, introduzione) per fede a questa grazia - stato di favore di Dio - in cui [fermamente e al sicuro] ci troviamo. (Amp)

1. Colpa reale:
un. Se Gesù è il tuo Signore e Salvatore, non c'è più colpa per i tuoi peccati - prima o dopo che sei diventato un cristiano.
1. Rom 8: 1 - Quindi [non c'è] ora nessuna condanna - nessuna sentenza colpevole di torto - per coloro che sono in Cristo Gesù, che non vivono secondo i dettami della carne, ma secondo i dettami dello Spirito. (Amp)
2. I Giovanni 1: 9 - Se [liberamente] ammettiamo di aver peccato e confessiamo i nostri peccati, Egli è fedele e giusto [fedele alla Sua natura e alle sue promesse] e perdonerà i nostri peccati (respingendo la nostra illegalità) e purificherà continuamente noi da ogni ingiustizia - tutto ciò che non è conforme alla Sua volontà nello scopo, però, e nell'azione. (Amp)
b. E quelle aree in cui non abbiamo ancora la vittoria e continuiamo a cadere - più di una volta al giorno ??
1. È qualcosa che ami e vuoi fare? Giovanni 3: 6 - Nessuno che dimora in Lui - che vive e rimane in comunione e obbedienza a Lui [deliberatamente e consapevolmente] commette (pratica) abitualmente il peccato. Nessuno che pecca abitualmente Lo ha visto o lo conosce - Lo ha riconosciuto, percepito o capito, o ha avuto una conoscenza sperimentale con Lui. (Amp)
2. Matteo 18:21,22 - Se questo è lo standard a cui Dio ci tiene per offese ripetute, quanto più Dio farà?
2. Sentirsi in colpa:
un. Ci sentiamo in colpa quando abbiamo commesso il peccato.
1. Pertanto, non peccare !! E, quando peccate così tanto, siate pronti a pentirvi. 2. E sii pronto a credere che quel peccato è stato rimesso, nonostante quello che ti dicono i tuoi sentimenti. I Giovanni 1: 9
b. A volte ci sentiamo in colpa anche quando non abbiamo fatto nulla.
1. Non sei sicuro di quello che hai fatto, ma senti di aver fatto qualcosa = falsa colpa.
2. La falsa colpa ha molte fonti: satana; il nostro pensiero sbagliato; mancanza di conoscenza; fare e infrangere le nostre stesse regole.
3. Se ti senti in colpa, ma non riesci a identificare qualcosa che hai fatto, è più che probabile un falso senso di colpa.
4. Lo Spirito Santo è qui per indicarci il peccato in modo che possiamo fermarlo immediatamente. Non ci tiene a indovinare!

1. La fede è accordo con Dio; la fede è credere a ciò che Dio dice, indipendentemente da ciò che vedi o senti.
2. Per mantenere una buona coscienza, una coscienza che ti permetterà di venire audacemente a Dio, certo che riceverai l'aiuto di cui hai bisogno:
un. Devi applicare la fede ai fatti su ciò che Dio ha fatto con Gesù Cristo con la colpa del tuo peccato.
b. Quando i tuoi pensieri, le tue inadeguatezze, i tuoi difetti, il peccato e satana ti accusano, erodono la tua fiducia, ti fanno sentire in colpa, devi essere in grado di dire: non importa come ci si sente, la Parola di Dio è vera.
3. Dio non ti rifiuterà a causa del tuo peccato.
un. Non ha a che fare con te sulla base del tuo peccato. Ha a che fare con te sulla base di ciò che Gesù ha fatto.
b. Ha a che fare con te sulla base di qualcosa al di fuori di te. I Cor 1:30
1. Non ha a che fare con te sulla base di quanto hai letto o meno la tua Bibbia oggi.
2. Non ha a che fare con te sulla base di quanto hai visto oggi.
c. Poiché la base della tua posizione con Dio Padre è Gesù e la Sua opera sulla croce, e Lui e questo non cambia, la tua posizione con Dio non cambia.
d. I Pet 3:12 - Poiché gli occhi del Signore sono sui giusti - quelli che sono retti e nella giusta posizione con Dio - e le sue orecchie sono attente alla loro preghiera. Ma il volto del Signore è contro coloro che praticano il male: opporsi a loro, frustrarli e sconfiggerli. (Amp)
4. L'aiuto di Dio non ti viene perché non pecchi.
un. L'aiuto di Dio per noi si chiama misericordia e grazia.
b. Nessuno dei due può essere guadagnato o meritato: possono essere ricevuti solo da qualcuno che è sicuro che riceveranno. Eb 4:16
c. Questo tipo di fiducia deriva dal conoscere e credere in ciò che Dio ha fatto per noi in e attraverso Gesù Cristo.

1. Paul a Melita. Atti 28: 1-9
un. Paul è stato morso da un serpente mentre raccoglieva legna, ma ha scrollato il serpente e non è stato fatto alcun danno. Quindi pregò per un certo numero di persone e furono guarite.
b. Leggiamo Atti 7:58; 8: 1; 9: 1,2. Pensi che qualcuna di quelle immagini sia balenata davanti agli occhi di Paolo quando ha chiesto aiuto a Dio nel momento del bisogno?
c. Paolo dovette credere e concordare con le stesse scritture che lo Spirito Santo usava per scrivere per farci leggere.
2. Pietro e Giovanni al cancello Bello. Atti 3: 6,7
un. Parlarono con quest'uomo e fu guarito dal potere di Dio.
b. Leggiamo Matteo 26: 69-75. Pensi che quell'immagine sia mai balenata nella mente di Pietro, specialmente nel momento in cui era pronto a pregare?
c. O questo nella testa di John? Matt 26:56
d. Come hanno fatto questi uomini ad andare oltre? Come sapevano che il loro rinnegamento di Gesù non avrebbe cortocircuitato il potere di Dio?
1. Gesù insegnò loro sulla remissione dei peccati. Luca 24: 45-47
2. Capivano alcune cose sulla grazia e sulla fede: sapevano che non era il loro potere o la santità a farlo, ma la fede nel nome di Gesù. Atti 3:12; 16G. Conclusione: per combattere la battaglia della fede, devi avere fede e buona coscienza.
1. Devi sapere che l'aiuto di Dio per te dipende da Lui e da ciò che ha fatto per te.
2. La tua parte è credere in ciò che ha fatto per te e riposare in quello.
3. Quando sai che Dio ascolta e risponde a causa del suo carattere (grazia e misericordia) e della posizione che ti ha dato in e attraverso Cristo, diventa facile fidarsi di Lui per i risultati.